soldi2

Da gennaio 2014 vige il divieto di anatocismo bancario, eppure, da una indagine condotta dall’associazione  Movimento Consumatori a gennaio scorso, è emerso che quasi la totalità delle banche, nonostante l’entrata in vigore della nuova formulazione dell’art. 120 T.u.b. (Testo unico bancario sul divieto di anatocismo), continua ad applicare interessi illegittimi e anatocistici nei conti correnti dei consumatori.

Dall’ inizio del 2014, gli interessi illegittimi sarebbero oltre 2 miliardi di euro! Con la campagna “Stop Anatocismo”, l’associazione ha attivato azioni collettive nei confronti di alcuni colossi bancari che mettono in atto tali attività scorrette nei confronti dei consumatori, riuscendo a ottenere risultati soddisfacenti. Sono diverse infatti le banche, finora condannate per anatocismo, che ora dovranno pubblicare il dispositivo del provvedimento sulle home page dei propri siti web e dovranno comunicarlo a tutti i consumatori nelle stesse modalità con le quali vengono inviati gli estratti di conto corrente.
Approfondisci su Help consumatori

Metà campana metà romana, poliedrica, e alla continua ricerca del bello nella fotografia e nell’arte attraverso i suoi quadri. Da 10 anni impegnata in Cittadinanzattiva, sempre in difesa e a tutela dei cittadini, in particolare per l’area consumatori e le politiche della conciliazione. Il suo motto è ”Il mondo non è di chi si alza presto la mattina, ma di chi si alza felice di iniziare una nuova giornata

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.