Consumatori

copyright

Approvata dal Parlamento europeo la proposta di direttiva sul copyright che riforma il diritto d’autore on line. Modificata rispetto all’originaria proposta della Commissione, la riforma prevede che artisti come editori e giornalisti vengano pagati per le loro opere quando queste vengono usate da grandi piattaforme come Facebook, Youtube, e aggregatori come Google News, la regola vale anche per le anteprime che permettono di visualizzare solo una parte di testo (snippet).

La legge sul copyright prevede inoltre, con lo scopo di non ostacolate la libertà di espressione in Rete, che la condivisione di collegamenti ipertestuali agli articoli e singole parole per descriverli non saranno coperti da vincoli di copyright.

diselgate

A tre anni dallo scandalo Dieselgate, oggi sono ancora troppe le auto in circolazione sulle strade europee -43 milioni di diesel sporchi- e il loro numero continua a crescere. A denunciarlo è uno studio condotto dall’associazione Transport & Environment che oltre a fare il punto sulla quantità delle vetture “sporche” , dimostra come le vetture diesel che hanno superato il nuovo test su strada messo a punto dall'Unione Europea emettono nove volte la quantità legale di ossidi di azoto (NOx) se guidate in modo diverso rispetto alla guida tipica.

CAMBIA E VAI CONSIGLI UTILI

La settimana europea della mobilità 2018, quest’anno con lo slogan Cambia e vai, vuole porre l’attenzione sull’importanza della multimodalità e sul ruolo che ognuno di noi ha nel ripensare le proprie abitudini di mobilità anche scegliendo dei mezzi meno inquinanti in sostituzione o integrazione dell’auto, sperimentando nuove forme di mobilità. Cittadinanzattiva partecipa anche quest’anno con numerose iniziative sul territorio che è possibile consultare nell’agenda appuntamenti  per scoprire quella più vicina. 

Ma concretamente cosa possiamo fare per contribuire al cambiamento?
Ecco qualche consiglio utile per una mobilità più sostenibile

telemarketing

In attesa della piena entrata in vigore della legge contro il telemarketing, sul sito dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, è possibile verificare se il numero che ha effettuato la chiamata "indesiderata" appartiene a un call center o se è collegato a una determinata società. Inserendo il numero della chiamata ricevuta infatti, si può risalire alla società titolare se è iscritta al Registro Operatori di Comunicazione - Roc.

In Italia a oggi sarebbe vietato ai call center chiamare le numerazioni cellulari e i numeri fissi riservati iscritti nel Registro delle Opposizioni, ma per queste utenze non è ancora possibile iscriversi al Registro poichè manca un regolamento attuativo della legge su indicata, pertanto Agcom interviene a tutela degli utenti dando loro la possibilità di rimtracciare il numero "indesiderato" e segnalare il call center in caso di comportamento scorretto.

treni

Per una serie di guasti per lo più elettrici, verficatisi tra il 7 e l'8 settembre scorsi, il traffico ferroviario di diverse stazioni e tratte - Roma-Firenze, Torino Porta Nuova,  Roma-Napoli - ha subito significativi ritardi, in alcuni casi fino a 5 ore con ripercussioni su miglialia di passeggeri che hanno lamentato notevoli disagi. Il gruppo Ferrovie dello Stato in una nota fa il punto e si scusa per gli inconvenienti facendo presente che RFI e Trenitalia, si sono da subito attivate per assistere i viaggiatori e per risolvere le anomalie in essere. In particolare si legge nella nota di FS che tutti i passeggeri dei treni Trenitalia rimasti coinvolti nei ritardi sulla linea Direttissima Roma - Firenze lo scorso 7 settembre, conseguenza di un grave guasto alla linea elettrica tra Settebagni e Capena - avranno diritto a ricevere l'indennizzo a loro dovuto. Per ottenere gli indennizzi e i rimborsi previsti da Trenitalia, i viaggiatori potranno rivolgersi alle biglietterie, ai Freccia Club o ai canali online sul sito dell'azienda.

Anche i passeggeri dei treni Italo sono rimasti coinvolti nella due gorni dei ritardi, e in questi casi l'azienda del trasporto ferroviario tra i 60 minuti e i 119 minuti di ritardo in arrivo, riconosce automaticamente ai passeggeri un indennizzo del 25% del prezzo del biglietto, mentre con un ritardo in arrivo superiore ai 120 minuti, l'indennizzo è pari al 50%.

Prima sentenza sulle false recensioni

Per la prima volta in Italia e in Europa un Tribunale penale, quello di Lecce, ha dichiarato colpevole un cittadino che aveva pubblicato false recensioni su TripAdvisor utilizzando account di conti falsi di TripAdvisor. A seguito dell’invio da parte di un’impresa italiana di una e-mail di marketing alla Polizia Postale sono state avviate le indagini da cui è emerso quanto definito nella sentenza. La sentenza rappresenta quindi un precedente importante nell’azione di contrasto contro il fenomeno delle false recensioni on line.

Sì alla detrazione Irpef

Grazie alle previsioni contenute nella Legge di Bilancio 2018, quest'anno i cittadini potranno usufruire di uno sconto sugli abbonamenti del bus e della metro. Sarà possibile infatti detrarre le spese sostenute per l'acquisto di un abbonamento del trasporto pubblico. Più in particolare come riportato sul sito dell'Agenzia delle Entrate, si avrà diritto a una detrazione Irpef del 19% per le spese sostenute per l'acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, su un costo annuo massimo di 250 euro.

L'agevolazione riguarda sia le spese sostenute direttamente dal contribuente per l'acquisto di un abbonamento del trasporto pubblico, sia quelle affrontate per conto dei familiari fiscalmente a carico.

pomodori

Con il ritorno dalle vacanze estive entra in vigore l’obbligo di indicare in etichetta l’origine per pelati, polpe, concentrato e altri derivati del pomodoro. In questo modo sarà chiara la provenienza della materia prima e verranno smascherati i prodotti coltivati all’estero e spacciati come italiani. 

Questo tipo di etichettatura, in via sperimentale per due anni, prevede che venga indicato il nome del Paese nel quale il pomodoro viene coltivato e il nome del Paese in cui il pomodoro è stato trasformato. Se tutte le operazione avvengono nello stesso Paese, per esempio in Italia si può utilizzare la dicitura “Origine del pomodoro: Italia”. Nel caso in cui le fasi avvengano invece in più Paesi si possono utilizzare le diciture: Paesi UE, Paese Non UE e Paese UE e non UE.

agcom copy

Sempre più spesso capitano casi di bollette del telefono o di acqua luce e gas recapitate in ritardo, anche dopo la data di scadenza in cui deve essere effettuato il pagamento. Di conseguenza, molti si ritrovano a dover pagare degli interessi di mora. Per questi motivi Poste Italiane vorrebbe digitalizzare completamente l'invio delle fatture relative alle varie forniture, ma Agcom non accorda la richiesta e ribatte stabilendo che gli operatori postali dovranno indicare chiaramente sulla busta la data di spedizione. In questo modo sarà chiaramente identificabile qualunque eventuale responsabilità per i ritardi di consegna e pagamento. Agcom ha inoltre aperto una consultazione pubblica sul tema, disponibile sul proprio sito www.agcom.it

13 settembre a Bologna presso la sede regionale di Cittadinanzattiva Emilia Romagna si svolgerà il primo incontro di formazione interregionale sui vaccini rivolto agli attivisti del Tribunale per i Diritti 1

Lo scorso martedi 4 settembre alle ore 7:20 Antonio Gaudioso, Segretario generale di Cittadinanzattiva Onlus, è stato ospite di Mattina Rai1 per parlare di Asili nido, in particolare di tariffe e copertura delle richieste. Guarda l'intervista a Antonio Gaudioso dal minuto 11'16'' al 15'28'

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.