economia forestale

L'artefice del Bosco Verticale di Milano, ora impegnato nella ricostruzione di luoghi pubblici ad Amatrice, parla del nuovo ruolo socio-ambientale dell'architettura: dall'utilizzo di alberi e piante per mitigare il clima urbano, a una nuova gestione "economica" del patrimonio forestale italiano per il quale, provocatoriamente, invoca un "Ministero del Legno".

"Il lavoro dell'architettura è importante [...] si tratta di immaginare una città che stabilisca un rapporto diverso con la natura. Portare i boschi, la foresta, dentro la città, significa in qualche modo andare a combattere il nemico dov'è più forte; oppure, in altri termini, immaginare un nuovo modo di conciliare la città con la presenza della natura". L'architetto milanese ha partecipato domenica scorsa alla trasmissione "A Conti Fatti" di Radio Vaticana dedicata ai temi dell'edilizia, parlando di sostenibilità e rispetto dell'ambiente.

APPROFONDISCI 

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.