Attivismo Civico

image002

All4TheGreen: Mobilizing Climate ScienceMonday. L'evento dedicato ai 30 anni del IPCC (Panel intergovernativo sui cambiamenti climatici) si terrà a Bologna ill prossimo 26 febbraio, a partire dalle 10:30, presso l' Aula Absidale di Santa Lucia, Via de’ Chiari 25a della Alma Mater Studiorum – Universita’ di Bologna, Bologna, Italy (notizia in inglese)

CampagnaHP copia

Che cosa fai tu per il pianeta? L’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile ha lanciato una campagna social per invitare istituzioni, aziende, associazioni e persone comuni, a condividere sui social le loro buone pratiche che contribuiscono a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile inseriti nell’Agenda 2030 dell’ONU.

CIC 8 domande e risposte sulla raccolta dei rifiuti organici reference

Otto domande (e risposte) sulla raccolta dei rifiuti organici. Per un uso corretto dei sacchetti biodegradabili il Consorzio Italiano Compostatori ha pubblicato un vademecum per rispondere ai dubbi dei cittadini su buste, plastiche ed etichette.

elezioni2018

Duecento associazioni, organizzazioni, enti e istituzioni organizzate nella Coalizione Clima scrivono ai candidati chiedendo impegni seri per la decarbonizzazione del Paese e la lotta ai cambiamenti climatici.

Coalizione Clima, una rete di oltre 200 tra organizzazioni del terzo settore, sindacati, imprese, scuole e università ha lanciato un appello a tutti i partiti e alle coalizioni in vista delle prossime elezioni politiche italiane.

caccia

Si è conclusa il 31 gennaio la stagione della caccia 2017/2018. Anche quest’anno le conseguenze sono state molto gravi, e non solo per la fauna: 90 vittime complessive (22 morti e 69 feriti) in "ambito venatorio", cioè durante azioni di caccia, su tutto il territorio italiano.

Nei circa 5 mesi stagione venatoria, a cui vanno aggiunti i contestatissimi giorni di preapertura a settembre e di proroga a febbraio, l'Associazione Vittime della Caccia ha censito 90 vittime (+32% rispetto all'anno precedente).

Gli italiani si fidano del vetro

Il vetro per gli italiani è sicuro, sostenibile e riciclabile.
Nonostante la disponibilità sul mercato di nuovi materiali, il vetro è considerato dai più insostituibile in numerosi ambiti, soprattutto in quello relativo alla sicurezza del cibo dove il vetro rimane il materiale di cui ci si fida di più.
Lo sottolinea uno studio – condotto dal Censis e Assovetro – che ha rilevato il “Valore sociale di prodotti e attività dell’industria vetraia in Italia”. Nel Belpaese, infatti, sono 28 milioni le persone che considerano il vetro il miglior materiale in utilizzi e ambiti decisivi della vita; 15,5 milioni, invece, gli italiani che ritengono non ci sia alcun utilizzo o ambito in cui possa essere sostituito.

rayaner blocco della plastica

La crescita esponenziale dell’utilizzo della plastica sta minacciando la sopravvivenza del nostro pianeta: avvelena i fondali marini, sporca i paesaggi e intasa i flussi delle discariche. Per questo motivo risulta essere di fondamentale importanza un cambiamento effettivo di comportamenti e attitudini, al fine di decretare una significativa riduzione dell’inquinamento.

1000

Al via dallo scorso lunedì 5 febbraio la seconda edizione della Settimana dell’amministrazione aperta . L' iniziativa promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica, ha l’obiettivo di stimolare un dibattito costruttivo su temi legati alla trasparenza della pubblica amministrazione, sull’accesso ai dati e sulla semplificazione con l’obiettivo di coinvolgere cittadini, amministrazioni, imprese e organizzazioni della società civile.

E’ una birra artigianale realizzata utilizzando eccedenze alimentari di qualità destinate ad essere sprecate, fatta insieme a detenuti inseriti in un percorso di reinserimento, concepita per sostenere l’impatto sociale di EquoEvento e Vale la Pena, le due Onlus che l'hanno ideata. E’ una birra che recupera cibo e persone, che dà una seconda possibilità a materie prime eccellenti destinate ad essere sprecate, ed a persone che cercano un reinserimento sociale.

Intonaco armato in fibra di vetro

Il Centro Ricerche ENEA Casaccia ha ideato una soluzione concreta per contrastare le conseguenze, spesso tragiche, causate dai terremoti sulle abitazioni: un intonaco armato con rete in fibra di vetro. Per testare la tenuta dell’intonaco, una soluzione tutta made in Italy di facile applicazione e soprattutto a basso costo, sono stati effettuati dei test su alcune strutture tipiche dell’edilizia dei centri storici dell’Appennino, che hanno resistito a terremoti di intensità più che raddoppiata rispetto al sisma più violento che ha colpito il centro Italia nel 2016.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.