Attivismo Civico

FESTIVAL LENTEZZA 2021

Giunto alla sua settima edizione, il Festival della Lentezza si terrà dall’11 al 13 giugno presso il Giardino della Reggia Ducale di Colorno (PR).

“Sarà inevitabilmente un’edizione di passaggio. Un ponte tra il prima e un dopo ancora tutto da inventare. Abbiamo scelto un titolo – COSA TIENE ACCESE LE STELLE – che ci consentisse di raccontare cose belle, forti, esempi di coraggio e lungimiranza.

borghi italiani

Cittadinanzattiva guarda con grande attenzione al futuro delle comunità che vivono le aree interne del Paese, i borghi dei quali l’intero territorio nazionale è costellato. La minaccia che fa più paura è quella dello spopolamento, del depauperamento di risorse, competenze e memorie, della capacità di essere comunità.

le farmacie in aiuto delle donne vittime di violenza

Un aiuto concreto nelle farmacie italiane per le donne vittime di violenza. Federfarma, Farmaciste insieme e Fondazione Vodafone Italia promuovono anche quest'anno il Progetto Mimosa, campagna antiviolenza avviata nel 2014. Tra gli obiettivi del progetto "informare le donne su cosa sia la violenza e su quali strumenti abbiano a disposizione per liberarsene, portando nelle farmacie materiali su cui sono raccolti consigli, informazioni, contatti e riferimenti di associazioni, centri antiviolenza e specialisti accreditati sul territorio pronti ad aiutare le donne vittime di maltrattamenti".

ambiente malato

Cosa può definirsi sostenibile, quali le attività economiche che possono considerarsi sostenibili? Quesiti ai quali sembra poter rispondere l’atto delegato adottato dalla Commissione europea lo scorso mese nell’ambito di misure volte a sostenere investimenti che garantiscano maggiore attenzione all’ambiente.  Esclusi gli inceneritori che non trovano spazio nella visione di futuro che l’Unione Europea sta maturando.

lago ex snia 640x450

Una storia affascinante quella dell’Ex Snia-Viscosa a Roma, oggi nota per il suo lago, curato e difeso da cittadini ed associazioni. Una storia che nasce con una speculazione edilizia e che, dopo lo straordinario ed incessante lavoro di quanti hanno voluto per il sito dignità di tutela, un’area naturale protetta, viene riconosciuto dalla Regione Lazio Monumento Naturale.

Anche i pescatori per contrastare la plastica nei mari copy copy

In Italia più di 7 miliardi di contenitori per bevande finiscono in discarica o inceneritore, generando spreco di risorse o gravi forme di inquinamento quando abbandonati nell’ambiente. Il dato emerge dal “Rapporto What a Waste” curato dalla piattaforma europea no profit Reloop e diffusi nel nostro Paese dall’Associazione Comuni Virtuosi che ne è membro italiano. Una risposta importante potrebbe venire dall’adozione di un Sistema di deposito su cauzione, che consentirebbe di abbattere il 75% di quei 7 miliardi...

Approfondisci

borghi italiani

Torna IT.A.CÀ , il Festival del Turismo Responsabile che per il 2021 propone una riflessione sul respiro non solo come bisogno, ma come diritto. Un’ispirazione dettata anche dal difficile anno che ci lasciamo alle spalle e dall’emergenza epidemiologica ancora in atto. «Puntiamo maggiormente a fare del turismo il volano di sviluppo delle aree interne, che offrono quel benessere ormai compromesso nei centri urbani, impegnandoci a realizzare un programma capace di coniugare il diritto di respirare dei visitatori con la qualità della vita degli abitanti», afferma Pierluigi Musarò, Direttore di IT.A.CÀ.

SIENA AMBIENTE

L’Alleanza nasce da un percorso avviato nel territorio della provincia di Siena per raggiungere l’ambizioso traguardo della Carbon Neutrality. Se al tempo dei cambiamenti climatici s’impongono misure urgenti per far fronte al fenomeno ed agli effetti da questo già prodotti, conoscere ed individuare i migliori strumenti per rispondere all’emergenza in atto grazie all’aiuto della scienza - in questo caso dell’Università di Siena - rappresenta certamente un corretto approccio a cercare risposte adeguate ed efficaci.

RICOSTRUZIONE

Il territorio del Nostro Paese è un territorio vulnerabile, fortemente esposto al dissesto idrogeologico e agli eventi sismici. Ma sono crescenti i fattori di rischio che interessano le comunità locali. Un ciclo di conferenze organizzato dal Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi Roma Tre intende mettere a confronto approcci disciplinari diversi guardando alle comunità che abitano i territori più fragili, alla capacità di risposta agli eventi estremi, alle esigenze legate alla ricostruzione.

Foto Fattore Umano

“Il fattore umano” è il Vademecum per assumere presto e bene nelle pubbliche amministrazioni, presentato alla sala stampa della Camera dei deputati da Carlo Mochi Sismondi (FPA), Fabrizio Barca (Forum Disuguaglianze e Diversità) e Alessandro Fusacchia e Denise Di Dio (Movimenta). Si tratta del risultato di un’indagine accurata tra alcune delle migliori esperienze nazionali, resoconto sulle difficoltà e i problemi riscontrati. “Il fattore umano” prende il titolo dalla convinzione che la centralità delle persone sia il fondamento del processo di selezione, al netto di automatismi e algoritmi. Pochi giorni dopo l’approvazione del DL 44/2021, con i suoi articoli “sblocca concorsi”, senz’altro utili per far ripartire la macchina, questo rapporto ci dice che si può assumere presto e bene sempre, sia nello stato di emergenza che quando questo sarà finito, e che si può farlo senza rinunciare appunto al “fattore umano” ossia dalla autonoma e responsabile discrezionalità di selezionatori qualificati, esercitata all’interno di un rapporto di conoscenza tra persone.

Condividi