Attivismo Civico

locuste africa sito

La FAO ha lanciato un appello internazionale per fronteggiare l'invasione di locuste che si sta diffondendo dal Corno d'Africa. la situazione critica è partita da Kemia, Somalia ed Eritrea, a fine 2019: quest'insetto, di solito innocuo e solitario, periodicamente si aggrega a milioni di suoi simili a formare sciami che diventano una piaga inarrestabile. In questo inizio di 2020 le locuste hanno invaso vegetazione, coltivazioni e pascoli anche in Etiopia e Gibuti, dove le popolazioni vivono già in condizione di insicurezza alimentare.

AVANZI POPOLO

Gli avanzi del giorno di festa; le confezioni di cibo ricevute in regalo ma non gradite; gli alimenti in scatola prossimi alla scadenza; frutta, verdura e latticini comprati in eccesso; confetture e conserve che occupano spazio in dispensa; e persino le grandi quantità di cibo che di solito avanzano dal ricevimento di nozze. Un progetto di food sharing pugliese, "Avanzi Popolo 2.0", permette di condividere le rimanenze alimentari con chi ne ha bisogno. Una piattaforma digitale mette in rete le associazioni che sostengono cittadini e famiglie bisognose di aiuto, con chi ha grandi disponibilità quotidiane di alimenti freschi: supermercati, negozi e ristoranti.

stazione tiburtina 1

Cittadinanzattiva Lazio esprime una ferma, decisa e inequivocabile contrarietà alla posizione del Comune di Roma circa la riqualificazione della zona intorno la Stazione Tiburtina. Sembrano infatti andare in una direzione assai diversa da quanto auspicato dai cittadini le scelte del Campidoglio che pare intenda portare nuovo asfalto e nuovo traffico come “riqualificazione” dell’area liberata dalla tangenziale abbattuta.

“Avevamo già sollevato critiche ad una ventilata ipotesi di non accogliere un progetto partecipato da parte dei cittadini di un’area pedonale, alberature e riqualificazione verde di quel quadrante. Oggi la conferma che la partecipazione vale zero per questa amministrazione. E non è il primo caso. E credo, ha continuato Rosati, che qualcuno dovrà spiegare in Campidoglio le scelte che si stanno sostenendo.

ghiacciai si frantumano

Le temperature continuano a salire in tutto il mondo ma in Antartide stanno procurando danni irreparabili. Un altro grande iceberg sta andando alla deriva staccandosi dal ghiacciaio di Pine Island. E gli scienziati temono che, associandosi ad altre masse, possa davvero contribuire all’innalzamento del livello del mare. Con conseguenze disastrose.

Che sia un inverno sconvolto dai cambiamenti climatici è notizia di dominio pubblico. In Italia l’alta pressione non ci ha mai abbandonato, sulle Alpi sbocciano le primule, in Norvegia l’inverno si è accorciato di quasi un mese mentre a Bagdad nevica. E al Polo sud? In Antartide si segnalano temperature da caldo record. Il 9 febbraio è stato toccato un picco mai verificatosi prima. E la conseguenza immediata è il distacco di un grande iceberg dal Ghiacciaio di Pine Island, 310 km quadrati di estensione ovvero due volte la città di Milano, che sta andando pericolosamente alla deriva. Un evento che segue quello altrettanto pericoloso verificatosi due anni fa ma ora con conseguenze diverse.

julian assange libero

Domenica 23 febbraio 2020 il gruppo Italiani per Assange organizza un evento in Piazza del Popolo a Roma dalle ore 16:00 alle ore 19:00, per sensibilizzare i cittadini sulla richiesta che si alza da tutto il mondo per la liberazione del giornalista Julian Assange e l’opposizione totale alla sua estradizione negli Stati Uniti.

L’evento prevede una sedia vuota ispirata all’opera dell’artista Davide Dormino “ Anything to say? ” sulla quale si alterneranno coloro tra i presenti che vorranno far sentire la loro voce a favore di Assange.

rocca calascio copy

A Salsomaggiore Terme la prima Conferenza Strategica Nazionale dell'Associazione Borghi Autentici d’Italia. Uno strumento per accrescere la partecipazione, il dialogo e la discussione all’interno della variegata rete di territori e comunità rappresentati dall'Associazione (attualmente 300 Comuni in ambito nazionale).

Rappresentanti degli Enti pubblici associati e attori sociali ed economici locali come Pro Loco, Cooperative di Comunità, Cooperative sociali e giovanili, Associazioni culturali, si sono confrontati venerdì 31 gennaio e sabato 1° febbraio nelle sale del Grand Hotel Regina di Salsomaggiore Terme (PR), per individuare strategie comuni per lo sviluppo sostenibile dei Borghi italiani e delle loro comunità e per esaminare approfonditamente le linee guida principali volte ad aggiornare il Manifesto dei Borghi Autentici d’Italia2020.

chimica verde

La chimica tradizionale è indubbiamente responsabile di molta parte dei danni arrecati nel XX secolo all'ambiente naturale. Basti pensare all'utilizzo in agricoltura di fitofarmaci e pesticidi sintetici; a lubrificanti, coloranti, sgrassanti ed altre sostanze utilizzate nell'industria pesante, tessile o alimentare; o al boom delle materie plastiche, virtualmente indistruttibili, che hanno invaso fiumi, mari e discariche del pianeta dalla metà del '900 in poi. Se la chimica basata sul petrolio è stata parte del problema, una nuova chimica, sostenibile, "verde" e basata su materie prime vegetali, può essere parte della soluzione. Se ne discuterà il 26 febbraio a Milano in un convegno organizzato dal CNR per promuovere le tecnologie della chimica verde presso gli industriali e gli imprenditori italiani.

indigeno

Nonostante i progressi nel riconoscimento dei diritti politici e umani ai popoli indigeni in generale, ancora nel 2020 in diverse regioni del mondo i rappresentanti di culture millenarie devono affrontare minacce, vessazioni, ingiustizie, soprusi e, purtroppo, veri e propri attacchi mortali. Le situazioni più critiche sono in Sudamerica e in Asia. I popoli amazzonici sono costantemente sotto pressione per cedere o abbandonare i loro territori nella foresta, appetiti da compagnie minerarie, petrolifere, del legname e dell'agro businness. Gli attivisti che difendono la foresta e i diritti dei popoli originari, rischiano la vita e recentemente, purtroppo, hanno subito attacchi omicidi. In alcuni stati indiani i bambini indigeni sono allontanati dalle famiglie e dai villaggi per frequentare scuole di assimilazione, che mirano a cancellare la cultura tradizionale in nome dell'omologazione e del "progresso". Pratiche che a volte hanno risvolti criminali, come emerso dalle recenti denunce di violenze e stupri da parte di alcuni "educatori".

cinema

Alice nella città, la sezione della Festa del Cinema di Roma dedicata alle nuove generazioni, inaugura questa settimana una serie di proiezioni dedicate al tema della crescita morale e culturale dei ragazzi. La rassegna, intitolata "Alice MAXXI Family" si terrà per sei fine settimana, fino al 29 marzo, al Museo delle Arti del XII secolo (MAXXI). Il primo appuntamento è per sabato 15 febbraio con l'anteprima de "Il richiamo della foresta", nuova versione del classico letterario di Jack London, e attesissima produzione Disney che approderà nelle sale italiane il prossimo 20 febbraio.

Nuova metodologia di indagine messa a punto dai ricercatori del CNR permette di rilevare automaticamente la presenza di microplastiche in campioni marini. La tecnica predisposta da due organismi del CNR, il gruppo di Olografia digitale di Pozzuoli e il gruppo di intelligenza artificiale di Lecce, consente di effettuare uno screening accurato e particolareggiato.

Un sensore olografico e un metodo innovativo di intelligenza artificiale consentono di rilevare automaticamente la presenza di microplastiche in campioni marini, distinguendole dal microplankton: questo e’ l’importante risultato di una ricerca pubblicata su Advanced Intelligent Systems (Wiley). Il lavoro ha coinvolto due gruppi dell’Istituto di Scienze applicate e sistemi intelligenti del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Isasi): il gruppo di Olografia digitale di Pozzuoli, coordinato da Pietro Ferraro, in collaborazione con il gruppo di Intelligenza artificiale di Lecce. Tale attività di ricerca è svolta nell’ambito del progetto interdisciplinare Pon “Sistemi di rilevamento dell’inquinamento marino da plastiche e successivo recupero-riciclo (Sirimap)”, uno dei cui obiettivi è proprio lo sviluppo di tecniche automatiche di monitoraggio delle plastiche in ambiente marino.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.