Notizie

Anche i pescatori per contrastare la plastica nei mari copy copy copy

Il programma “Our Shared Future” ed il “Waste Action Plan for a Circular Economy” sono alla base degli indirizzi del Governo Irlandese al fine di adottare un sistema cauzionale per i contenitori di bevande. Un ampio percorso partecipativo che ha superato la consultazione sulla bozza di quadro legislativo, e che ha visto coinvolti tutti i soggetti interessati.

conciliazione

Cittadinanzattiva  sostiene il ruolo centrale degli infermieri,  sia come infermieri di famiglia che di comunità. La collaborazione sarà a tutto campo nelle scuole, nei corsi Ecm e nei percorsi di supporto alle cronicità e non solo. La realtà provinciale di Cittadinanzattiva offre una diffusa rete di riferimento territoriale comprendente le assemblee di Alessandria, Novi L., Casale M.to, Tortona e Acqui T.

screening neonatale

OGGETTO: Screening neonatale esteso: rispetto del termine previsto dal Decreto del Viceministro della

Salute del 17 settembre 2020.

Egr. Sig. Ministro,

le scriventi Associazioni a tutela dei diritti dei cittadini ed in particolare dei pazienti con patologia rara si rivolgono alla S.V. affinché venga garantita la piena attuazione della normativa sullo Screening neonatale esteso (SNE) e l’equità nell'accesso a tutti i nati sul territorio nazionale, anche attraverso una piena collaborazione tra le Istituzioni centrali e regionali, i centri clinici, le associazioni di pazienti e famiglie, e le società scientifiche.

La Legge 19 agosto 2016, n. 167, ha segnato un importante passo avanti inserendo nei nuovi Livelli essenziali di assistenza lo Screening neonatale esteso per le malattie metaboliche rare. Scopo dei programmi di screening neonatale è di diagnosticare, tempestivamente, le malattie congenite per le quali sono disponibili interventi terapeutici specifici che, se intrapresi prima della manifestazione dei sintomi, sono in grado di migliorare in modo significativo la prognosi della malattia e la qualità di vita dei pazienti. Lo screening permette di identificare i soggetti che presentano alterazioni biochimiche rivelatrici di determinate malattie, procedere all’accertamento diagnostico e, in caso di diagnosi confermata, avviare il paziente al trattamento specifico per la malattia da cui è affetto.

webtalk VitaAvvenire 31maggio2021

Il Recovery plan va realizzato, se non si vuole sprecare occasione e risorse, solo attraverso un apporto strutturato della società civile, che rappresenta – non solo nelle fasi di emergenza – il volto di un paese solidale e capace di reagire. È necessario dunque attivare una governance nazionale e territoriale capace di costruire una sussidiarietà concreta e fattiva, senza dirigismi ed esclusioni, estranei alla lettera e allo spirito della nostra Costituzione. In altri termini è ormai il tempo di supe­rare una logica che vede i soggetti sociali schiacciati su due ruoli: potenziali beneficia­ri di risorse per i progetti, spettatori all’inter­no dei luoghi di concertazione dello svolgi­mento dei processi attuativi, con il rischio di assumere una funzione meramente di dife­sa degli spazi ottenuti. I soggetti sociali sono attori di policy e portatori di proposte di tipo generale e vanno riconosciuti come tali.

rai

Nella puntata del 19 maggio scorso la trasmissione di approfondimento del Tg2 ha ospitato Anna Lisa Mandorino, segretaria generale di Cittadinanzattiva, per parlare dei piccoli ospedali e analizzare cosa è successo e accade durante la pandemia.

SCAF STD Salute Mentale Tavola disegno 1

Parte il 18 giugno il nuovo percorso formativo con taglio laboratoriale promosso dalla Scuola civica di alta formazione, dedicato al tema dell'empowerment dei territori per una salute mentale di comunità. L'obiettivo generale è rafforzare e sostenere le aree interne, consolidando le competenze, e attivare community locali di attori responsabili sul tema. Questa prima edizione si rivolge a Campania, Molise e Veneto. Nello specifico, si intende promuovere per la presa in carico un “metodo” di lavoro in rete, basato sull’approccio della salute mentale di comunità e sui diritti, e, al contempo, favorire lo sviluppo di competenze e modelli organizzativi necessari per implementarlo.

La prossima tappa del progetto SpreK.O. è prevista il 31 maggio, dalle ore 15 alle ore 17, a Genova. Istituzioni, aziende e cittadini si confronteranno per una città SpreK.O.  La prima parte del web meeting sarà dedicata al dialogo tra enti locali, aziende e cittadini con l’obiettivo di promuovere nella dimensione locale una responsabilità diffusa nella sfida di rendere le città effettivamente a prova di sprechi. In altre parole città sostenibili, efficienti ed innovative, in grado di garantire un’elevata qualità di vita ai loro cittadini.

Ryanair bagaglio a mano

Ed anche la nota Ryanair, come prevedibile, è finita nel mirino dell'AGCM - Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per pratiche commerciali scorrette.
Ciò che emerge dal comunicato stampa dell'Autorità è che la compagnia aerea irlandese, come EasyJet (ne avevamo scritto qui), venute meno le limitazioni agli spostamenti legate all’emergenza per Covid 19, non aveva rimborsato ai consumatori il costo dei biglietti per i voli cancellati dopo il 3 giugno 2020. E non solo. Il vettore, ha indotto - e in alcuni casi anche costretto - le persone a scegliere o ad accettare il voucher invece del rimborso.

consapevolezza banche

Lo scorso 12 maggio le associazioni dei consumatori, tra cui Cittadinanzattiva, e ABI - Associazione Bancaria Italiana, hanno sottoscritto una lettera indirizzata alle Istituzioni italiane per formulare proposte dirette a rafforzare gli strumenti per l’accesso al credito per l’acquisto della prima casa, e a sostenere le famiglie aventi difficoltà nel pagamento delle rate dei mutui causa Covid-19.

affarifamiglia

Da quasi due settimane la signora Laura Massaro ha intrapreso lo sciopero della fame per denunciare il caso giudiziario che la vede da tempo coinvolta davanti al Tribunale peri i Minorenni di Roma. Il suo è un gesto estremo per impedire che il figlio, di undici anni, le venga sottratto per essere collocato in casa famiglia e che, contro la sua volontà, venga obbligato a frequentare il padre.

Condividi