Attivismo Civico

punto_28_01_10L'episodio, comparso su tutti i giornali, del "siluramento" del senatore Ignazio Marino dall'incarico - già promesso - di chirurgo al Sant'Orsola di Bologna, non fa che aumentare lo sconforto dei cittadini circa la commistione tra politica e sanità. Quello che colpisce non è solo il caso in sè, sul quale è aperta una inchiesta, quanto le dichiarazioni dei vari medici intercettati.

punto_21_01_10Un evento importante e un segnale assai preciso: questo è stata la manifestazione del 19 gennaio a Cagliari contro i tagli ai piani personalizzati per le persone con disabilità grave (Legge 162/98), cui hanno partecipato oltre quattrocento persone con disabilità e i loro familiari, operatori, volontari e amministratori locali, con un sit-in sotto il Consiglio Regionale e un'assemblea aperta ai familiari nel pomeriggio.
(Pubblichiamo un articolo dal sito www.superando.it)

punto_14_01_10In merito alla recente Circolare emanata l' 8 gennaio dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, "Indicazioni e raccomandazioni per l'integrazione di alunni con cittadinanza non italiana", riteniamo vada apprezzato lo sforzo di fornire delle indicazioni di carattere nazionale, dotate di una loro coerenza ed organicità ma non possiamo non evidenziare limiti, dubbi ed interrogativi che non trovano risposta pure ad una attenta lettura dell'intero testo e conducono inevitabilmente a considerazioni e questioni di carattere più generale.

punto_10_01_11La Conferenza sul clima di Copenhagen ha ricevuto molte valutazioni negative da parte dei commentatori e, in effetti, lo scarto fra i risultati registrati e gli obiettivi di riduzione dei gas serra ritenuti necessari per contrastare il riscaldamento globale è abissale. È stato sottolineato con forza anche il fallimento dell'Unione Europea, i cui leader sono rimasti al margine del summit che ha avuto come protagonisti Usa, Cina e India da una parte e il G77 dei paesi poveri dall'altra.

punto_2008-01-16La società civile, i cittadini in generale, sono in questi giorni gli spettatori silenziosi di vicende allarmanti e pericolose culminate nel ferimento del Presidente del Consiglio. Se si esclude lo scatenarsi in rete di posizionamenti, anche pesanti, di una minoranza in difesa o in attacco di Silvio Berlusconi, poco si muove e poco si dice. La scena è dominata quasi completamente da chi occupa i piani alti della società italiana: in prima fila i politici e i giornalisti.

punto_10_12_09Ancora una volta assistiamo al tentativo di minare l'indipendenza e l'autonomia delle Autorità di Garanzia e Controllo da parte del Governo. E' questo il commento di Cittadinanzattiva su quanto previsto nel maxi-emendamento alla Finanziaria, con il quale si vuole istituire presso il Ministero dell'Economia un fondo unico per il finanziamento delle Autorità di controllo.

In questi giorni é scoppiata l'ennesima polemica sul 5 per mille nel momento in cui é emersa la possibilità in Parlamento che la conferma di questa norma sia a rischio copertura finanziaria per il prossimo anno. Quella del 5 per mille é una storia interessante perché partì dalla felice intuizione del Ministro Tremonti. Per la prima volta si dava possibilità di scelta direttamente ai cittadini, con la propria dichiarazione dei redditi, di scegliere le organizzazioni civiche o del mondo della ricerca da sostenere. Una forza straordinaria che ha cambiato il modo di relazionarci con i nostri sostenitori/donatori.

punto_12_11Quando abbiamo deciso che Cittadinanzattiva -- unica tra le associazioni dei consumatori e tra le prime organizzazioni della cittadinanza attiva - dovesse avere un bilancio sociale era il 2004 e l'idea aveva il sapore di una sfida:

- perché non esisteva (e non esiste) un obbligo giuridico in tal senso, quindi si tratta di imbarcarsi in una impresa ardua e di farlo in modo del tutto volontario;

punto_29_10_09 "Una catastrofe annunciata", è il titolo con il quale i giornali ci parlano piuttosto frequentemente delle calamità naturali che colpiscono il nostro Paese: quest'anno è accaduto per il terremoto dell'Aquila e l'alluvione di Messina, come per i vari incidenti ferroviari, crolli di edifici e altri drammi causati dalla mancata o insufficiente attuazione delle norme di sicurezza.

punto_22_10_09

È indubbio che la cosiddetta Riforma Brunetta rappresenti una innovazione rilevante per il sistema del pubblico impiego. Soprattutto sul piano della trasparenza e della lotta alla corruzione, dell'attribuzione della premialità secondo il merito, della valutazione delle performance. D'altra parte l'inefficienza della nostra P.A. viene considerata, anche dagli osservatori stranieri, uno dei fattori di arretratezza e di blocco allo sviluppo.

Condividi