Mancato recapito telegramma? Un caso concreto di conciliazione.

Muore a Roma una vecchia zia e la signora Gemma, appresa la notizia, corre subito a fare un telegramma di sentite condoglianze.

Passa qualche giorno e, i cugini manifestano rammarico perché, mai, avrebbero pensato che Gemma, lontana da tanti anni per lavoro avesse dimenticato la cara zia . Non hanno ricevuto infatti nessun telegramma e, ne sono dispiaciuti. I rapporti tra loro si incrinano e, davvero Gemma non riesce a spiegarsi il perché. Finalmente, ad una richiesta di chiarimento sul perché di tanta freddezza e rancore, i cugini romani le chiedono del telegramma non spedito.

Infuriata, Gemma si rivolge a Poste , il problema non è solo il disservizio del telegramma mai pervenuto, quanto le conseguenze. Gemma vuole un atto formale per chiarire con la massima efficacia ai cugini come stanno veramente le cose.

Si rivolge allora a Cittadinanzattiva che, propone una conciliazione con Poste che possa servire anche a recuperare i rapporti con i cugini. Dopo 10 giorni dalla presentazione della domanda, la commissione di conciliazione propone un indennizzo per i disagi di 100 euro e, una lettera di scuse da parte di Poste ai cugini romani per quanto accaduto.

FAQ

Moduli procedura di conciliazione

  • Per scaricare i moduli inerenti le procedure di conciliazione Banco posta, Poste vita, Poste italiane, Prodotti postali. Clicca qui

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.