giustizia riforma 2015.02.11

Cittadinanzattiva su riforma della giustizia: per ora ben lontani dal garantire ai cittadini un servizio efficiente. Occorre correggere il tiro

"Prendiamo atto con rammarico che sulla riforma della giustizia si sta consumando l'ennesima pantomima. Il tenore del dibattito politico conferma, infatti, che una questione così cruciale per i cittadini, come il diritto ad un servizio giustizia efficiente, viene puntualmente strumentalizzata e ridotta a moneta di scambio tra partiti e a terreno di scontro tra poteri dello Stato e categorie professionali. Dinamiche, purtroppo, note da vent'anni e ben lontane dal porre al centro l'interesse dei cittadini che quotidianamente patiscono le inefficienze del sistema", questo il commento di Laura Liberto, coordinatrice nazionale di Giustizia per i diritti-Cittadinanzattiva in merito alla prima bozza di riforma della giustizia discussa in questi giorni.

 


In attesa dell'adozione delle prime misure sullo smaltimento dell'arretrato civile, tra i provvedimenti finora adottati spicca l'ennesimo aumento generalizzato del contributo unificato. Uno strumento che, lungi dal perseguire la dichiarata finalità di deflazione processuale, è innanzitutto una misura che aumenta i costi di accesso alla giustizia e penalizza il diritto di difesa, a detrimento dei più deboli.
"Se davvero la riforma della giustizia vuole rappresentare una priorità per questo Governo – continua Liberto - occorre correggere il tiro e riportare la barra sulle questioni reali, che, nel settore della giustizia civile, devono riguardare la semplificazione dei riti, senza trasformare il processo in un percorso ad ostacoli con elisione delle garanzie, l'efficace promozione delle procedure conciliative, con una particolare attenzione ai costi ed alla parità di accesso al servizio da parte dei cittadini".

 

Ufficio Stampa
Ufficio stampa e comunicazione di Cittadinanzattiva, e se no di chi? Scriviamo, parliamo, twittiamo e ci divertiamo. Se esageriamo, ditecelo!

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.