Enel risponda per risarcire gli utenti danneggiati dai prolungati blackout

Attendiamo da Enel una risposta urgente, entro e non oltre i primi giorni della prossima settimana, alla richiesta avanzata dalle Associazioni dei Consumatori nell'incontro del 20 febbraio scorso sull' apertura di un tavolo di confronto per definire i risarcimenti dei danni subiti dai cittadini a causa delle prolungate sospensioni dell'energia elettrica (durate fino ad 8 giorni) per le forti nevicate.

L'azienda, che nei suoi spot ama rappresentarsi come "vicina" ai cittadini, tenga fede a questa immagine e si assuma le proprie responsabilità, senza minimizzare a mera straordinarietà climatica le gravi inadempienze che hanno fatto sì che centinaia di migliaia di utenti rimanessero a lungo senza elettricità, riscaldamento, acqua e telefono, riportando danni a cose e persone.

È necessario avviare un tavolo negoziale per riconoscere, oltre agli indennizzi previsti dalle delibere dell'Autorità, risarcimenti equi in base all'entità e durata dei danni subiti.

Se la risposta sarà negativa, intraprenderemo le iniziative pubbliche più opportune a tutela dei consumatori, compreso il ricorso alla class action.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.