Attivismo Civico

Cittadinanzattiva su bocciatura Porcellum da parte della Consulta: finalmente! Il
Parlamento non attenda oltre.

"Siamo felici per la decisione della Corte Costituzionale che dimostra una saggezza e attenzione alle sorti della nostra democrazia che invece non abbiamo riscontrato nei governi e parlamenti degli ultimi anni", ad affermarlo Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

 

Si chiama Amicobicchiere:), è un'economica alternativa all'"usa e getta", capace di contribuire alla salvaguardia dell'ambiente. Sostenibile, riciclabile e personalizzabile, arriva dalla Spagna, da Barcellona per la precisione, dove ha sede l'unica azienda in Europa che produce bicchieri in polipropilene (PPP), con la superficie liscia completamente stampabile, lavabili fino a 200 volte. Li importa in Italia Remo Giordano, torinese... Leggi l'intervista

S'intitola Recupero, è allestita fino al 15 dicembre 2013 alla Triennale di Milano, spazio Triennale DesignCafé: una mostra che raccoglie diversi progetti nati dalla collaborazione tra artisti e designer contemporanei e l’associazione Artwo. Proposte creative realizzate dai detenuti della Casa Circondariale di Rebibbia, Nuovo Complesso di Roma. Il nome Recupero ha dunque un doppio significato: da un lato il percorso dei reclusi al G8 (reati a lunga pena) e dall'altro il materiale utilizzato, scarti e oggetti d'uso comune reinterpretati da noti artisti. Approfondisci l'articolo

Il 30 novembre è la giornata organizzata dal Ministero dell’Ambiente ed Ecopneus nell’ambito della campagna contro l’abbandono dei pneumatici fuori uso "Io scelgo la strada giusta" (www.ioscelgolastradagiusta.it). Anche Yourec (www.yourec.it), progetto multimediale di “baratto atipico” che consente di riciclare il vecchio per il nuovo, ideato da Nicola Tagliafierro, originario della Terra dei Fuochi, sostiene Ia campagna e vuole dare il proprio contributo, partendo dalla Terra dei Fuochi, con una iniziativa rivolta alla propria community per realizzare una mappa dei pneumatici fuori uso abbandonati in Italia. Approfondisci

2013 Anno europeo del cittadino. E' tempo di usufruire dei diritti di cittadinanza. Il 21 ottobre, a Treviso, la presentazione del volume "La forza riformatrice della cittadinanza attiva"

L'Unione Europea ha dichiarato il 2013 l'anno europeo dei cittadini.-

L'appuntamento del 21 ottobre a Treviso vuole essere una occasione di riflessione e di discussione per aumentare la conoscenza  dei diritti dei cittadini, sanciti dalla Carta Costituzionale Europea, dalla Dichiarazione dell'ONU del 2000, e da quanto deciso in Italia. 

Comunicato stampa 4 ottobre 2013

Naufragio di Lampedusa, Cittadinanzattiva: sì alla proposta di assegnare il Nobel per la pace all'isola. Ora scelte concrete dall'Unione europea e dal nostro Paese per evitare altre stragi.

"Di fronte ad una tragedia come quella di Lampedusa, ogni commento ci sembra quasi un'offesa per le tante vittime. Al di là delle parole di circostanza che i vari esponenti istituzionali si sono affrettati a proferire, lasciano sinceramente basiti le vergognose affermazioni di qualche politico leghista capace di strumentalizzare una vicenda del genere, quando ancora si raccolgono i corpi di centinaia di persone, per rilanciare, con rinnovata arroganza e davanti a tutto questo, le politiche dei respingimenti", afferma Laura Liberto, coordinatrice nazionale della rete Giustizia per i diritti-Cittadinanzattiva.

 Investire in Welfare per favorire l’occupazione

 Roma, venerdì 5 luglio, alle ore 11.00

sala Capranichetta dell’Hotel Nazionale, Piazza Montecitorio

 ha garantito la sua presenza il vice Ministro alle Politiche sociali, Professoressa Maria Cecilia Guerra

 La Rete “Cresce il Welfare, cresce l’Italia” - promossa da 40 organizzazioni sociali tra le più rappresentative del nostro Paese che operano nel campo dell’economia sociale, del volontariato e del sindacato – presenta nella conferenza stampa del 5 luglio (ore 11.00, sala Capranichetta dell’Hotel Nazionale) i primi dati di una ricerca su investimenti nel welfare e rilancio dell’occupazione.

La forza riformatrice della cittadinanza attiva: dal nuovo saggio di Giuseppe Cotturri, un ciclo di confronti promosso da Cittadinanzattiva.
Prossimo appuntamento a Roma il 25 giugno con, tra gli altri, Rodotà

"Per trenta anni i partiti hanno provato a cambiare la Costituzione, ma le sole riforme le hanno fatte i cittadini attivi che, da 25 anni a questa parte, stanno lavorando per trasformare la nostra democrazia pur agendo nel rispetto della Costituzione. Forze sociali diffuse ma poco organizzate e indicate come minori, quindi per definizione politicamente deboli, hanno conseguito un effettivo empowerment e alla lunga appaiono le sole portatrici di una riforma, avendo indotto una lenta ma significativa e non contrastabile trasformazione della nostra democrazia".

Il testo affronta, in un momento tanto delicato della storia politica, economica e sociale del nostro Paese, il “fenomeno” della crescita di forze sociali diffuse, poco organizzate e indicate come minori (associazioni, volontariato, cittadinanza attiva) che, in un quarto di secolo, hanno conseguito un effettivo empowerment e, a fronte del declino e della deriva del sistema dei partiti, appaiono le sole portatrici di una riforma e hanno già indotto una lenta, ma significativa e non contrastabile, trasformazione della nostra democrazia.

Vai alla Bottega di Cittadinanzattiva

Cittadinanzattiva invia diffide su tempi lunghi per la concessione cittadinanza a stranieri. Dai 3 ai 4 anni di attesa, contro i due stabiliti dalla legge. Il PIT Giustizia è a disposizione per le segnalazioni dei cittadini

Alla luce delle diverse richieste di assistenza pervenute al servizio PIT Giustizia sulla lunghezza dei tempi per ottenere la cittadinanza italiana, provenienti soprattutto da stranieri residenti in Liguria, Cittadinanzattiva ha notificato una serie di diffide alle competenti Amministrazioni, anche in vista di una successiva attivazione di un'azione collettiva nei confronti del Ministero dell'Interno.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.