Attivismo Civico

genova trasparenza

Earth Day Italia e Cittadinanzattiva: a Genova l'ennesima vittima. Basta scaricabarili. È ora che il Paese investa sulla sua sicurezza

La tragedia che la notte del 9 Ottobre ha colpito Genova è l'ennesima di una lunga serie. Purtroppo non sarà l'ultima.
Da anni i geologi mettono in guardia le istituzioni sui rischi legati al dissesto idrogeologico, rischi che il moltiplicarsi di eventi metereologici estremi, diretta conseguenza dei cambiamenti climatici in atto, possono amplificare.

 

sbloccita 2015 02 19

 SBLOCCA ITALIA: PRESENTATI GLI EMENDAMENTI DI CITTADINANZATTIVA PER RUOLO CITTADINI.

Grazie ai firmatari  Realacci, R. Mariani, Miotto (PD) e Zolezzi (M5S)

Riconoscere un ruolo più ampio ai cittadini, qualificando il loro intervento anche nel riuso e nel recupero dei beni immobili e delle aree inutilizzate. Questo, in estrema sintesi, il contenuto dei due emendamenti elaborati da Cittadinanzattiva allo “Sblocca Italia”, in particolare agli articoli 24 e 26.

“Siamo davvero soddisfatti per questo risultato, e ringraziamo tutti i Deputati che hanno voluto sostenere, con la loro sottoscrizione, gli emendamenti da noi proposti il cui obiettivo è ampliare il ruolo dei cittadini rispetto alla cura e tutela dei beni comuni, come previsto dall’ultimo comma dell’articolo 118 della Costituzione”, ha dichiarato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

#divanodemergenza: 208 le diffide inviate da Cittadinanzattiva ai Comuni di 15 Regioni senza Piano di emergenza.
Gli Enti locali hanno novanta giorni di tempo per adeguarsi alla normativa

Si chiude con le diffide inviate a 33 Comuni della Calabria e 24 della Lombardia la prima fase di azioni di tutela collettiva condotte da Cittadinanzattiva, nell’ambito della campagna #divanodemergenza (www.divanodemergenza.org),  per sollecitare i Comuni che ancora non l’hanno fatto (circa il 23%) a dotarsi del Piano comunale di emergenza, come previsto dalla legge 100/2012.
In totale l’associazione ha inviato 208 diffide ad altrettanti Comuni di 15 Regioni; escluse quelle in regola con i Piani, ossia Friuli Venezia Giulia, Molise, Valle d’Aosta. Caso particolare quello della Campania che risulta ancora oggi l’’unica a non aver comunicato la lista nominativa dei Comuni in regola e di quelli non in regola, e alla quale Cittadinanzattiva ha pertanto inviato un’istanza di accesso civico per la trasparenza.

#divanodemergenza: Cittadinanzattiva invia diffide a 10 Comuni inadempienti dell'Emilia Romagna, 17 del Lazio, 8 della Liguria e 13 della Toscana per chiedere l'adozione dei Piani comunali di emergenza

Comuni senza Piano di emergenza: in Italia sono circa il 24% del totale, nonostante una specifica legge, la 100 del 2012, ne preveda obbligatoriamente l'adozione da ottobre del 2012.
Cittadinanzattiva ha oggi inviato diffide ai 10 Comuni inadempienti dell'Emilia Romagna, 17 del Lazio, 8 della Liguria e 13 della Toscana. Un totale di 48 realtà che si sommano ai precedenti 103 comuni diffidati in Abruzzo, Basilicata, Puglia, Marche, Umbria, Piemonte, Sardegna, Sicilia e Veneto. Continua così la campagna di Cittadinanzattiva #divanodemergenza (www.divanodemergenza.org) con la quale l'associazione vuole informare la popolazione sulla sicurezza del territorio e invitare tutti i Comuni a dotarsi di un Piano di Emergenza Comunale, ovvero uno strumento per gestire un'emergenza di protezione civile. Il Piano contiene la descrizione dei rischi presenti sul territorio e le azioni previste dal Comune nelle diverse emergenze: prima, durante e dopo.

#divanodemergenza: Cittadinanzattiva invia diffide a 71 Comuni di Piemonte, Sardegna, Sicilia e Veneto per chiedere l’adozione dei Piani comunali di emergenza.

Dopo le diffide partire nelle scorse settimane a 32 Comuni di Abruzzo, Basilicata, Marche, Puglia ed Umbria, Cittadinanzattiva diffida ulteriori 19 Comuni del Piemonte, 24 della Sardegna, 16 della Sicilia e 12 del Veneto, che ancora non hanno adottato i Piani comunali di emergenza, come previsto dalla legge 100/2012.
Continua così la campagna di Cittadinanzattiva #divanodemergenza (www.divanodemergenza.org).con la quale l’associazione vuole informare la popolazione sulla sicurezza del territorio e invitare tutti i Comuni a dotarsi di un Piano di Emergenza Comunale, ovvero uno strumento per gestire un'emergenza di protezione civile. Il Piano contiene la descrizione dei rischi presenti sul territorio e le azioni previste dal Comune nelle diverse emergenze: prima, durante e dopo.
In Italia, infatti, il 48% dei Comuni è situato in un’area ad elevata sismicità e l'82% in aree ad elevato rischio idrogeologico. L'emergenza è quindi, potenzialmente, all'ordine del giorno. A questo si aggiungono più di 1.000 impianti industriali a rischio di incidente rilevante, il 30% di superficie esposta a rischio incendi e 11 vulcani attivi o quiescenti.

#divanodemergenza: Cittadinanzattiva invia le prime diffide a 32 Comuni di Abruzzo, Basilicata, Marche, Puglia ed Umbria per chiedere l'attuazione della normativa su sicurezza del territorio e Piani comunali di emergenza

Partite le prime diffide a 32 Comuni di Abruzzo, Basilicata, Marche, Puglia ed Umbria per chiedere che predispongano i Piani comunali di emergenza, come previsto dalla legge 100/2012. Ad inviarle Cittadinanzattiva nell'ambito della campagna #divanodemergenza (www.divanodemergenza.org).

mi-sta-a-cuore

Con la campagna "Mi sta a cuore", Cittadinanzattiva vuole mettere i cittadini a conoscenza su come prevenire le patologie cardiovascolari e cerebrovascolari e su quali siano i percorsi a cui hanno diritto. 

Per portare in giro con te, nel tuo territorio e diffondere tra gli amici la nostra iniziativa, puoi acquistare il Pupenzino a forma di cuore "Mi sta a cuore!", realizzato a mano da una artigiana che utilizza solo stoffe riciclate. 

Per tutte le informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiama il numero 06.367.184.03

 

Sicurezza del territorio e Piani comunali di emergenza: Cittadinanzattiva lancia la campagna #divanodemergenza. Fotografa e condividi cosa porteresti con te se dovessi fuggire da casa in meno di due minuti

 

A breve l’elenco dei Comuni senza Piano e iniziative legali per chiedere l’attuazione della normativa

 

Se dovessi fuggire da casa in meno di due minuti cosa porteresti con te?

Cittadinanzattiva, nell’ambito della campagna #divanodemergenza sui Piani Comunali di emergenza (www.divanodemergenza.org), invita i cittadini a scegliere uno o più oggetti, metterli sul divano e scattare una foto da condividere su Instagram e Twitter.

#SpreKO, Spoleto 2-4 maggio. Chiusa la tre giorni di eventi, laboratori e workshop per la lotta agli sprechi promossa da Cittadinanzattiva. 
 
 
 Lavorare per creare una Borsa civica per gestire la domanda e l'offerta delle aree e dei beni abbandonati e rimetterli a disposizione della collettività;  una mappatura degli sprechi e delle buone pratiche dei servizi sanitari del nostro Paese; la formazione degli studenti come promotori della lotta agli sprechi a cominciare dalle mense scolastiche.

#SpreKO, Spoleto 2-4 maggio.
Cittadinanzattiva lancia "I due volti della sanità", per mappare sprechi e buone pratiche nei servizi sanitari

Burocrazia inutile, corruzione, sotto-utilizzo di beni e servizi, prestazioni inutili, inappropriatezza sono alcuni esempi di sprechi ed inefficienze in ambito sanitario. la spesa sanitaria nel nostro Paese è di circa 110 miliardi di euro l'anno, mentre il peso della corruzione e della frode equivale al 5-6% della spesa pubblica.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.