Attivismo Civico

Cittadinanzattiva su Commissione Anticorruzione: solo se nominata dal Presidente della Repubblica e con poteri più forti

"La Civit, la commissione che dovrebbe garantire trasparenza e integrità nelle PPAA italiane, è del tutto priva di strumenti per far rispettare le leggi. Per questo motivo, ci pare condivisibile la proposta Catricalà di attribuire poteri ispettivi alla Civit, organo che nell'ambito del ddl anticorruzione attualmente in discussione al Senato, è destinata ad assumere il ruolo di 'supercommissario' per la lotta alla corruzione". Lo sostiene Vittorio Ferla, responsabile Trasparenza e Legalità di Cittadinanzattiva.

 

Percorso nascita per le donne immigrate: al via il progetto di Cittadinanzattiva di valutazione civica per l’equità di accesso ai servizi durante la gravidanza e il parto

Ha preso il via il Progetto partecipato per il miglioramento dell’accesso al percorso nascita da parte delle donne immigrate, realizzato da Cittadinanzattiva grazie al sostegno del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Il progetto, di durata biennale, prevede un percorso articolato di valutazione civica in strutture sanitarie ospedaliere e territoriali, per verificare l’accessibilità da parte delle cittadine immigrate ai percorsi nascita.

Cittadinanzattiva su riforma legge elettorale: uno schiaffo al diritto di voto dei cittadini. L'Italia rischia un'emergenza greca

"La legge per la riforma del sistema elettorale che sta per essere approvata in Parlamento è uno schiaffo al diritto di voto dei cittadini", afferma Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva."Intanto, è risibile la quota di candidati selezionati grazie al potere di scelta degli elettori. Allo stesso tempo, infatti, i partiti hanno stabilito una quota certa per garantire le proprie oligarchie interne. In più, i cittadini perdono la possibilità di decidere quale coalizione governerà il paese, perché il premio di maggioranza non è tale da garantire l'immediato insediamento di un governo.

 

Cittadinanzattiva su peculato Tributi Italia: soldi sottratti siano restituiti per sostenere l'accesso agli asili nido comunali. Al vaglio la costituzione di parte civile nel processo

"I 100 milioni di tasse degli italiani sottratti da Tributi Italia Spa a centinaia di amministrazioni locali siano immediatamente restituiti e riutilizzati a fini sociali, per esempio destinandoli ad un programma di sostegno agli asili nido locali per aumentare le capacità di accoglienza dei bambini delle famiglie italiane". A parlare è Vittorio Ferla, della Direzione nazionale di Cittadinanzattiva, responsabile Trasparenza e Legalità.

Confisca e uso sociale dei beni dei corrotti: applicarla anche a Fiorito
Dai soldi dei corrotti risorse per aumentare i servizi per i cittadini.


"Cittadinanzattiva apprezza e incoraggia la posizione di Franco Frattini che questa mattina su Avvenire rilancia la confisca e l'uso sociale dei beni dei corrotti e propone di inserirla nel ddl anticorruzione".
A sostenerlo è Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva, organizzazione che promuove "Ridateceli!", campagna contro la corruzione e gli sprechi della politica e delle burocrazie, per la restituzione e l'uso sociale di beni e risorse sottratti ai cittadini, a cui ha anche dedicato il blog http://ridateceli.tumblr.com.

Cittadinanzattiva su scuolabus e mensa negata a bimbi Rom a Brescia: vergognosa discriminazione, l'amministrazione torni indietro sui suoi passi.

"Ingiustificabile, oltre che illegittima, la decisione dell'amministrazione comunale di sospendere il servizio di scuolabus per i minori residenti nei due insediamenti rom e sinti della periferia bresciana e di inibire l'accesso alla scuola materna ai bambini provenienti da famiglie non in regola con il pagamento del servizio di refezione", ha dichiarato Laura Liberto, coordinatrice nazionale di Giustizia per i diritti di Cittadinanzattiva.

 

Cittadinanzattiva su allarme Gabrielli mancato finanziamento Canadair: assurdo cercare risparmi su difesa territorio. Il Governo faccia chiarezza e corra ai ripari

“L’allarme del Prefetto Gabrielli desta forte preoccupazione, perché la tutela del territorio, la prevenzione degli incendi e le azioni per fronteggiarli tempestivamente sono fondamentali. Su tutti questi aspetti non possono esserci ulteriori tagli o mancati finanziamenti, che non solo mortificherebbero chi ci lavora, ma metterebbero a rischio la sicurezza dell’intero Paese, messo puntualmente a dura prova ogni estate”.

Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato: "Cardinale si dimetta: possiamo fare a meno di un sottosegretario sospettato di simili reati. Ancora di più in tempi di spending review"

 "I fatti imputati al sottosegretario alla Salute Cardinale ci lasciano stupefatti e, per il rispetto delle Istituzioni e dei cittadini che ci aspettiamo da chi ha ruoli di governo, richiedono immediate dimissioni, in attesa che si faccia chiarezza in modo definitivo in sede giudiziaria".

Cittadinanzattiva su spending review: solo tagli orizzontali che impoveriscono enti locali e i servizi ai cittadini, scarsa aggressione a sprechi e inefficienze.
Dieci proposte per una revisione civica della spesa

"Ci aspettavamo una spending review che, come un bravo giardiniere, tagliasse i rami secchi e curasse quelli malati. Ci ritroviamo invece con misure poco fantasiose e molto dannose che tagliano i servizi ai cittadini ed impoveriscono gli enti locali". Questo il commento di Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva in merito al decreto sulla spending review approvato al Senato e che ora ritorna alla Camera per la fiducia finale.

 

Al via “Emergenza estate”, servizio di informazione on line di Cittadinanzattiva, perché la tutela dei diritti non va in vacanza.

Estate tempo di vacanza e di viaggi, per chi può permetterseli. Per non essere scottati né dal sole né da cattive sorprese, Cittadinanzattiva lancia “emergenza estate”, servizio di informazione on line, perché la tutela dei diritti non va in vacanza.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.