Politiche sanitarie

  • Approvato il piano nazionale trapianti

    La Conferenza ha approvato un Documento sulla rete nazionale per i trapianti. Approfondisci

  • Alcol: consumo fuori controllo per 8,5 milioni di italiani

    Cresce il consumo di alcolici in Italia e cambia l'identikit del consumatore che privilegia il consumo fuori pasto. Un fenomeno che riguarda soprattuto le donne. Questo e molto altro nella Relazione al Parlamento del Ministero della Salute. Approfondisci

  • Approvato il Piano Oncologico nazionale 2011-2013

    Approvato in via definitiva il Piano in Conferenza Stato Regioni; tra le principali novità la prevenzione, il miglioramento dei percorsi diagnostico-terapeutici, le tecnologie e la formazione del personale. Obiettivi dichiarati sono la riduzione della migrazione sanitaria e del divario di mortalità per cancro fra le varie Regioni. Scarica il Piano

  • Manovra finanziaria 2012-2014

    La manovra finanziaria per il triennio 2012- 2014 approvata dal Governo con il Decreto Legge n. 98 del 6 luglio 2011, «Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria», stabilisce per la Sanità tagli molto pesanti e nuovi ticket.

  • Piano sanitario nazionale 2011-2013 approvato dal Consiglio dei Ministri

    Il Piano, approvato dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 21 gennaio 2010, è basato su alcuni principi tra cui quello di responsabilità pubblica per la tutela del diritto di salute della comunità e della persona; di eguaglianza e di equità d'accesso alle prestazioni; di libertà di scelta. Dossier "Il nuovo Piano Sanitario Nazionale 2011-2013"

  • Cure palliative: in Gazzetta Ufficiale le linee guida Stato-Regioni

    In Gazzetta Ufficiale le linee guida Stato-Regioni che illustrano i principali interventi per favorire l'applicazione concreta della legge 38 sulle terapie per i malati terminali e per chi soffre di dolori cronici. Secondo le stime, l'incidenza di questi ultimi nella popolazione è di circa il 25-30%. Leggi il rapporto di Cittadinanzattiva. La notizia

  • Salute: linee di indirizzo per migliorare l'aria nelle scuole

    Pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale del 13 gennaio le linee guida siglate dalle regioni e dagli enti locali per migliorare salubrità e sicurezza degli ambienti scolastici, e prevenire fattori di rischio come allergie e asma. Approfondisci

  • Laboratorio regionale salute

    Tutela dei diritti in tempo di federalismo

    La riforma del Titolo V della Costituzione ha individuato la "tutela della salute" come materia concorrente tra Stato e Regioni, ma il divario, in termini di offerta delle prestazioni e di qualità delle stesse, sul territorio nazionale è progressivamente aumentato.

  • Futuro del Servizio Sanitario Nazionale

    Leggi il documento di sintesi sui risultati della giornata di studio e di confronto svoltasi il 16 dicembre 2010 col fine di riflettere insieme sul futuro del Servizio Sanitario Nazionale dal punto di vista civico.

  • Nuovo Patto per la Salute 2010-2012

    Cittadinanzattiva, attraverso il Tribunale per i diritti del malato e il Coordinamento nazionale associazioni malati cronici, ha realizzato la propria nota sullo schema di "Intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano concernente il nuovo Patto per la salute per gli anni 2010-2012", trasmesso dal Governo alle Regioni in data 20 novembre 2009 per porre all'attenzione del Parlamento, del Governo e delle Regioni la propria posizione in merito. Per saperne di più leggi il documento (2009).

  • Spazientiamoci

    Si tratta di una campagna promossa da Cittadinanzattiva al fine di ricevere segnalazioni di scarsa pulizia nelle strutture ospedaliere.

    Se sei in ospedale e noti rifiuti abbandonati, biancheria sporca, imbrattamenti non rimossi, segni di scarsa pulizia (cartacce, mozziconi di sigaretta, escrementi di animali, etc.), colature e chiazze d'acqua, fili elettrici scoperti, inviaci una foto o un piccolo video precisando il luogo, l'ospedale e la data della segnalazione.

  • Cardiolab

    Cardiolab è un progetto patrocinato da Cittadinanzattiva (insieme ad altre  due associazioni no profit: ALT e FAND), in collaborazione con Bayer finalizzato a sviluppare, sul territorio nazionale, iniziative di sensibilizzazione nei confronti delle malattie cardio-cerebrovascolari.

  • Proposte per la manovra finanziaria 2009-2011

    In prossimità della Finanziaria 2009-2011, Cittadinanzattiva, attraverso le reti del Tribunale per i diritti del malato e del Coordinamento Nazionale Associazioni Malati Cronici, ha inteso porre all'attenzione del Parlamento e del Governo le proprie proposte in campo sanitario.

  • Piano sanitario regionale 2008-2010 della Regione Toscana

    Nel 2008, il Coordinamento Nazionale Associazioni Malati Cronici (Cnamc) ha formulato, su richiesta dell'Assessorato alla Salute della Regione Toscana, un parere rispetto al Piano Sanitario Regionale 2008-2010 della Regione Toscana.

  • Raccomandazione civica sulle tossicodipendenze

    Si tratta di un'iniziativa nata a seguito dell'indagine sui servizi pubblici per le tossicodipendenze INSERT, condotta nel 2007 da Cittadinanzattiva - Tribunale per i diritti del malato.

    A partire dalle criticità evidenziate e dalle esperienze positive promosse sul territorio, è stata elaborata una specifica Raccomandazione civica sulle tossicodipendenze, un insieme di indicazioni di comportamento e di indirizzo rivolta agli attori a vario titolo coinvolti nel processo di cura del paziente tossicodipendente, oltre che una piattaforma di proposte messe a disposizione dei decisori a tutti i livelli delle istituzioni, da quello locale a quello nazionale.

  • Insert. Monitoraggio dei cittadini sui Servizi per le Tossicodipendenze

    Il rapporto prodotto dall'indagine sui Ser.T è suddiviso in quattro capitoli: il primo contiene informazioni generali sulla metodologia adottata, sulla struttura della ricognizione e sul valore e i limiti della stessa. Il Secondo si focalizza sui risultati di un'osservazione condotta dai cittadini volontari in alcune strutture Ser.T. Il terzo approfondisce, mettendoli in parte a confronto, i punti di vista sui servizi dei responsabili dei Ser.T e degli utenti.

  • Tutela della salute respiratoria

    • Leggi il Report che presenta i risultati di un'indagine condotta nell’ambito della campagna di informazione e sensibilizzazione "Progetto Butterfly" per la prevenzione e diagnosi della Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO), realizzata nel 2007 in Puglia e in Sicilia.
    • Quanti sono i tossicodipendenti in Italia?

      Utilizzando come fonte di dati i rapporti realizzati dal Ministero della Salute, "Rilevazione attività nel settore tossicodipendenze – 2005", e del Ministero dell'Interno - Direzione Centrale per i Servizi Antidroga (DCSA), "Relazione annuale antidroga 2006", in occasione della presentazione del Monitoraggio dei cittadini sui Servizi per le Tossicodipendenze è stata realizzata una fotografia della droga in Italia.

    • Progetto butterfly

      Si tratta di una campagna di prevenzione e tutela della salute respiratoria.

      La campagna d'informazione "Progetto Butterfly" sul tema della Broncopneumopatia cronica ostruttiva nasce dall'attenzione e dalla sensibilità che da anni Cittadinanzattiva dedica alle problematiche relative alla prevenzione.

    • Altra frequenza

      Altra frequenza è un'iniziativa in tema di disagio giovanile nata nelle scuole con l'idea di coinvolgere i ragazzi in una "frequenza altra" rispetto alle normali lezioni scolastiche. "Frequentare le nostre ore - hanno detto coloro che vi hanno partecipato - significa divertirsi, imparando a riflettere su come si affronti la vita al di là della scuola, con gli amici, nella coppia, in discoteca, sul motorino..."

    • Attenti a quei due

      I nemici dei nostri polmoni sono tanti: oltre al fumo anche il gas radon, l’amianto e altri inquinanti atmosferici, seppure con incidenza minore, sono fattori di rischio per l’insorgenza del tumore del polmone, che causa un decesso ogni 30 secondi nel mondo e 40.000 morti ogni anno nel nostro paese.

    • Rincuorando

      Si tratta di una campagna di informazione sull'auto misurazione della pressione arteriosa.

      Perché è utile l'automisurazione domiciliare della pressione arteriosa?

      La misurazione della pressione arteriosa, effettuata dal paziente stesso, offre il vantaggio che i valori pressori possono essere rilevati in giorni diversi e momenti diversi della giornata durante le attività usuali.

Condividi