Politiche sanitarie

  • Più decessi da infezioni ospedaliere che da incidenti stradali

    logo motore sanità

    L’Italia è uno degli Stati in Europa che maggiormente si distingue per la circolazione/diffusione di microrganismi multiresistenti, a causa sia dell’incompleta applicazione di misure efficaci per interromperne la trasmissione, sia dell’inappropriato uso di antibiotici nel campo della salute animale ed umana. Secondo questi dati confrontati con i dati ISTAT 2016, va ricordato che le infezioni ospedaliere oggi causano più decessi degli incidenti stradali.
    Motore Sanità, con il patrocinio di Cittadinanzattiva, organizza per il 23 Gen 2020 dalle 08:00 alle 14:30 l'evento "Focus: Lotta alle infezioni correlate all'assistenza"; l'evento si terrà a Roma, presso il palazzo della Regione Lazio, Sala Tevere, in Via Cristoforo Colombo 212.

  • Più diritti ai caregiver! Partecipa alla campagna di Cittadinanzattiva

    caregiver

    In Italia, un vero e proprio esercito d’invisibili sostiene il welfare prestando cura a persone malate. Parliamo dei caregiver: genitori, partner, figli, fratelli, amici, vicini di casa che assistono una persona malata, senza alcun compenso.

    Il caregiver ritiene “naturale” il proprio dovere di accudimento e il suo lavoro rimane “invisibile” e solo tardivamente, quando i problemi economici ma più frequentemente di salute fisica e psichica diventano impellenti, si rivolge ai servizi. Inoltre, l'assistenza non retribuita è diventata una delle più importanti questioni di politica sociale ed economica a livello nazionale.

  • Influenza e prevenzione: rivedi la puntata di Tagadà

    influenza

    Siamo in piena stagione influenzale: solo nella prima settimana del 2020 si è registrato un aumento del 20% dei pazienti colpiti da virus influenzali. Molto probabilmente il picco arriverà fra fine gennaio ed inizio febbraio, complice anche il rientro a scuola dopo le vacanze di Natale. 

    Nella puntata del 7 gennaio di Tagadà, su La7, si è affrontato il tema, accanto a quello fondamentale della prevenzione e dell'importanza della vaccinazione. Il vaccino è fondamentale per i soggetti a rischio (over 65, bimbi fra i 6 mesi e i 5 anni, donne in stato di gravidanza e persone affette da specifiche patologie) e per gli operatori sanitari. Di questo ha parlato Anna Lisa Mandorino, vice segretaria generale di Cittadinanzattiva, intervenuta in diretta nel corso della puntata.

  • Le sfide che attendono la sanità nel 2020

    sanità 26feb

    Dall'attesissima riforma dei ticket sanitari alle nuove linee guida per i commissariamenti, dalla riforma della sanità territoriale all'obbligo vaccinale. E ancora la valutazione dell'impatto dei nuovi codici del Pronto soccorso e del Piano nazionale delle liste di attesa. Sono alcune delle questioni prioritarie che il mondo della sanità dovrà affrontare in questo nuovo anno, come racconta Quotidiano sanità.

    "Sullo sfondo è del tutto evidente che bisognerà capire se il Governo giallo-rosso avrà la forza di rimanere in sella viste le costanti e continue fibrillazioni. Un aspetto questo, ovviamente decisivo, così come lo sarà la prossima manovra dove si vedrà se l’annuncio del premier Conte di voler stanziare 10 mld per la sanità entro il 2023 troverà seguito o rimarranno parole al vento", scrive Luciano Fassari.

  • “Pronti a partire?”: curare sempre il dolore pediatrico

    dolore

    Quando il bambino viene sottoposto ad anestesia avvertirà dolore?
    Durante tutto il viaggio, dalla visita anestesiologia al decollo e mentre sarà in volo, il bambino non avvertirà alcun dolore. Piuttosto questo sintomo potrebbe comparire dopo l’intervento; per questo motivo, vengono praticate delle specifiche terapie post operatorie.

    E’ sempre bene però prestare attenzione alla eventuale manifestazione del dolore da parte del bambino per trattarlo tempestivamente. Anche in considerazione del fatto che i bambini potrebbero avere più difficoltà nella espressione del proprio dolore a causa della piccola età. Come si misura il dolore nei bambini? Attraverso delle scale di misurazione del dolore specifiche per l’età pediatrica che consentono appunto di dare valore al dolore del piccolo e assegnargli un punteggio. Guarda il video.

  • Tournée Europea per le vaccinazioni!

    Varsavia Poland 12th December 2019 National Aids Centre

    Madrid, Budapest e Varsavia, queste le prime tre tappe dei Focus groups organizzati da Active Citizenship Network, la rete europea di Cittadinanzattiva, per condividere esperienze, rafforzare la partnership e sostenere l'importanza della vaccinazione per tutto il corso della vita.

  • Approvato il Patto per la salute: raggiunto un importante risultato

    "Esprimiamo soddisfazione perché le Regioni hanno accolto l’appello rivolto dalla nostra organizzazione insieme a decine di realtà del mondo civico, sottoscrivendo il Patto per la Salute e evitando così il rischio di vedere sfumare 3,5 miliardi di nuove risorse”. “Sono tre i punti fondamentali contenuti nel testo per garantire l’esigibilità dei diritti di salute dei cittadini e per salvaguardare i principi cardine del Servizio Sanitario Nazionale”. Questo il commento di Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

    “Sarà nostro impegno, a partire da domani, verificare che il Patto venga poi effettivamente applicato”.

  • A Napoli il primo evento regionale "Raccomandazione civica per l'aderenza terapeutica"

    RACCOMANDAZIONESUADERENZATERAPEUTICA copy

    Si è svolto a Napoli il primo evento regionale "Raccomandazione civica per l'aderenza terapeutica: una priorità per professionisti della salute e pazienti. L'esperienza della Regione Campania", grazie al contributo non condizionato di Servier.

    Un seminario che ha riunito esponenti di Cittadinanzattiva, Istituzioni regionali, professionisti sanitari (medici, infermieri, farmacisti) e Associazioni di pazienti per confrontarsi sul tema dell'aderenza terapeutica partendo dall'esperienza della Regione Campania. 
    Tra i partecipanti: Antonio Gaudioso, Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Vincenzo De Luca, Presidente della Giunta Regionale Regione Campania, Antonella Guida, D.G. Tutela Salute e Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale, Ugo Trama, Dirigente del settore politica del farmaco e dei dispositivi della Regione.
    Scopri il programma con tutti i partecipanti.

  • Cittadinanzattiva Lazio e SIMEU presentano indagine sui Pronto soccorso

    pronto soccorso

    Pronto soccorso laziali: il 19 a Roma la presentazione dei dati del Monitoraggio realizzato da Cittadinanzattiva Lazio e Simeu. La conferenza stampa si terrà giovedì 19 dicembre alle ore 11.00 presso l’AO San Giovanni Addolorata d Roma, Sala Antico Atrio, Piazza San Giovanni in Laterano 76.

    Il Monitoraggio ha interessato 24 strutture di emergenza-urgenza di diverse Asl e aziende ospedaliere di Roma, Rieti, Viterbo, Latina, Frosinone, per evidenziarne i punti di forza e di debolezza: dal bacino di utenza, al numero dei posti letto, dai flussi di gestione ai tempi di attesa per i vari codici, dagli spazi di attesa messi a disposizione degli utenti alla dotazione di ambulanze.

  • XXII Rapporto PiT Salute: l'intervista ad Antonio Gaudioso e i materiali

    MINISTERO DELLA SALUTE PIT copy

    Presentato lo scorso 11 dicembre il XXII Rapporto PiT Salute di Cittadinanzattiva: costi, burocrazia e difficoltà di accesso ai servizi sanitari le principali questioni segnalate dai cittadini.

    Guarda anche l’intervista ad Antonio Gaudioso, Segretario generale di Cittadinanzattiva, e il video sulle nostre proposte dall'account Twitter di Cittadinanzattiva.

  • Un PDTA per la fragilità ossea: scarica la proposta di Cittadinanzattiva

    PDTA copy copy

    Così Anna Lisa Mandorino, Vice Segretario generale di Cittadinanzattiva, a proposito della proposta di un PDTA dedicato alla gestione della persona con frattura da fragilità: “È fondamentale la collaborazione e il coinvolgimento di tutti i soggetti che a vario titolo si occupano del tema. Per una effettiva presa in carico del paziente, il miglioramento della qualità della vita e il mantenimento della stessa ognuno deve fare la sua parte. È anche necessario anche lavorare per superare le disuguaglianze che ostacolano una pari esigibilità dei diritti di salute all'interno delle diverse aree del nostro Paese dove si registrano evidenti disparità di accesso ai servizi a seconda dei territori di residenza”.

  • “Pronti a partire?”: il CHECK-IN e il decollo... per l'anestesia pediatrica!

    anestesia pediatrica video

    “Pronti a partire?” Un viaggio immaginario su tutto quello che c’è da sapere sulla anestesia pediatrica per aiutare i vostri bambini a viverla nel modo migliore.  Cosa succede dopo la visita anestesiologica? Il viaggio del bambino prosegue con il ceck-in, con gli ultimi controlli prima dell’intervento. Il giorno stesso dell’intervento inoltre, l’anestesista farà anche una seconda valutazione delle condizioni del bambino. E’ bene sapere che a volte l’intervento se è necessario, avviene anche quando le condizioni del bambino non sono del tutto ottimali. Un esempio è quando un rinvio dell’intervento potrebbe far peggiorare la salute del bambino. In questi casi è l’anestesista che valuterà se rinviare o procedere con l’intervento.

    Inizia così la fase di decollo, ovvero il piccolo entra in sala operatoria e si procede con l’induzione alla anestesia vera e propria generalmente facendo respirare dei vapori anestetici attraverso una maschera posta sul viso o iniettando un farmaco anestetico al bambino. Inizia così la fase di volo in cui il bambino dorme e ha accanto la costante presenza dell’anestesista che non lo lascia mai da solo. Guarda il video.

  • Partecipazione in sanità: l'evento in Puglia

    La partecipazione produce effetti positivi per la salute dei cittadini e per la sostenibilità del servizio sanitario, come dimostrato in Puglia, con la diminuzione dei ricoveri per i pazienti diabetici, resa possibile anche grazie al coinvolgimento delle associazioni dei pazienti diabetici, o con una crescita nell’adesione allo screening di prossimità per il tumore della mammella nella ASL di Foggia, grazie ad un impegno congiunto di Cittadinanzattiva Puglia e la Asl per l’attivazione di una “mammomobile”, un camper itinerante per lo screening.  La  richiesta di Cittadinanzattiva è di estendere tutte le forme di partecipazione, dalla democrazia partecipativa all’attivismo civico, e renderle sempre più incisive.

    La sanità è migliore se partecipata. La partecipazione dei cittadini e dei pazienti non deve essere vista come un aggravio economico o burocratico come un elemento imprescindibile per portare a decisioni migliori e condivise e per garantire efficacia e trasparenza dell’attività istituzionale.

  • Raccomandazione civica per l’aderenza terapeutica: l’esperienza della Regione Campania

    RACCOMANDAZIONESUADERENZATERAPEUTICA copy copy

    Raccomandazione civica per l’aderenza terapeutica: l’esperienza della Regione Campania L’organizzazione di servizi, protagonismo del paziente e strumenti a supporto.
    Da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato 8 Raccomandazioni civiche

    Molta attenzione all’appropriatezza prescrittiva, meno all’informazione e agli strumenti tecnologici di supporto al paziente per migliorare l’aderenza alle terapie. È questo il quadro degli strumenti messi in campo dalle Regioni sul tema dell’aderenza terapeutica che emerge dall’analisi civica sul tema realizzata da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, con il contributo non condizionato di Servier.

    L’indagine è stata realizzata attraverso un questionario rivolto agli Assessorati alla salute, al quale hanno risposto 13 Regioni (Campania, Friuli Venezia Giulia-FVG; Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Sardegna, PA Bolzano, PA Trento, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto), e a 264 professionisti sanitari.

    Il seminario, che si è svolto oggi a Napoli, prima tappa in Italia,  mira ad attivare un confronto tra istituzioni regionali, professionisti che lavorano sul campo, cittadini e pazienti, in grado di individuare le strategie che possano più efficacemente far emergere gli strumenti in grado di aumentare l’aderenza terapeutica alla terapie e, allo stesso tempo, rimuovere quegli ostacoli che minano profondamente il percorso di salute dei cittadini italiani e campani in particolare.

  • Patto per la salute, accolto nostro appello con l’accordo in Conferenza Stato-Regioni

    dottore referto 2015 2 16 copy

    Patto per la salute, accolto nostro appello con l’accordo in Conferenza Stato-Regioni. Un traguardo importante per i diritti dei cittadini e per la salvaguardia del SSN.

    “Esprimiamo soddisfazione perché le Regioni hanno accolto l’appello rivolto dalla nostra organizzazione insieme a decine di realtà del mondo civico, sottoscrivendo il Patto per la Salute e evitando così il rischio di vedere sfumare 3,5 miliardi di nuove risorse”. “Sono tre i punti fondamentali contenuti nel testo per garantire l’esigibilità dei diritti di salute dei cittadini e per salvaguardare i principi cardine del Servizio Sanitario Nazionale”. Questo il commento di Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • Partecipazione in sanità in Puglia: puntare ad una partecipazione effettiva ed efficace

    La partecipazione produce effetti positivi per la salute dei cittadini e per la sostenibilità del servizio sanitario, come dimostrato in Puglia, con la diminuzione dei ricoveri per i pazienti diabetici, resa possibile anche grazie al coinvolgimento delle associazioni dei pazienti diabetici, o con una crescita nell’adesione allo screening di prossimità per il tumore della mammella nella ASL di Foggia, grazie ad un impegno congiunto di Cittadinanzattiva Puglia e la Asl per l’attivazione di una “mammomobile”, un camper itinerante per lo screening.  La  richiesta di Cittadinanzattiva è di estendere tutte le forme di partecipazione, dalla democrazia partecipativa all’attivismo civico, e renderle sempre più incisive.

    La sanità è migliore se partecipata. La partecipazione dei cittadini e dei pazienti non deve essere vista come un aggravio economico o burocratico come un elemento imprescindibile per portare a decisioni migliori e condivise e per garantire efficacia e trasparenza dell’attività istituzionale.

  • Campagna informativa Legge 38/2010 “NON SIAMO NATI PER SOFFRIRE”

    prova copy copy

    SCARICA IL LEAFLET
    PARTECIPA AL QUESTIONARIO

    La legge 38 del 2010, “Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore” rappresenta a livello mondiale una legge-modello sul tema; i suoi contenuti sono il frutto anche dell’impegno di organizzazioni civiche finalizzate alla tutela dei diritti e della dignità delle persone in ambito sanitario. In particolare la Legge 38/2010 recepisce e formalizza quanto disposto dalla “Carta dei diritti sul dolore inutile” e in parte della “Carta Europea dei diritti del malato” promossa dal Tribunale per i diritti del malato – Cittadinanzattiva, nel 2005 e nel 2002, conferendo la piena legittimità al “Diritto ad evitare le sofferenze ed il dolore non necessari” e al “Diritto a non soffrire inutilmente”, diritti per i quali molte organizzazioni di cittadini e pazienti, insieme a numerosi professionisti motivati, si sono battuti fortemente, contrastando quell’idea e quella concezione del dolore e della sofferenza come componenti ineludibili della malattia, da accettare in quanto tale, fino a rassegnarsi alla sopportazione.

  • Le associazioni civiche alle Regioni: siglare immediatamente il Patto per la Salute.

    Nella adozione del Patto per la Salute abbiamo di fatto già perso un anno, perché siamo alla fine del 2019 mentre questo patto ha come orizzonte temporale il biennio 2019-21. Inoltre con questo Patto si mettono a disposizione 2 miliardi di nuove risorse nel 2020 e 1,5 nel 2021, cifre importantissime che aspettavamo dopo anni di definanziamento del Servizio Sanitario nazionale.

    La proposta supera la logica dei tetti per diversi aspetti e riconosce quella maggiore flessibilità tante volte invocata proprio dalle Regioni, ad esempio nella gestione del personale. Prevede inoltre che si lavori alla definizione dei livelli organizzativi per l’erogazione dei servizi sanitari sul territorio, e, aspetto molto importante, anche un capitolo ad hoc che riguarda la partecipazione dei cittadini in sanità.

  • Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale per la gestione della persona con frattura da fragilità

    PDTA copy

    SCARICA IL PDTA 

    Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale per la gestione della persona con frattura da fragilità. Presentato oggi il nuovo lavoro di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato
    Le frattura da fragilità, vale a dire le fratture che insorgono spontaneamente o per traumi di lieve entità, costituiscono un rilevante problema di salute pubblica attuale di proporzioni sempre crescente. I soggetti che hanno presentato una frattura da fragilità hanno una maggiore probabilità di rifrattura soprattutto nel breve periodo, con un deterioramento della qualità della vita, aumento di morbilità e mortalità. L’identificazione di soggetti con recente fratture da fragilità ad alto rischio di frattura ed il conseguente avvio a programmi terapeutici per la prevenzione secondaria delle rifratture è essenziale per il contenimento del problema, sia per il cittadino /paziente che per la collettività, senza trascurare la sostenibilità economica da parte del Servizio Sanitario Nazionale.
    Per questo, la nostra idea di realizzare un Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) nasce dalla necessità di presa in carico della persona con frattura da fragilitàdi rispondere alle urgenze e criticità espresse dai cittadini, garantendo qualità ed uniformità di cure su tutto il territorio nazionale e standardizzare e uniformare criteri condivisi per la diagnosi, terapia, ed assistenza dei pazienti con fratture da fragilità.

  • Carta della qualità dei day hospital oncoematologici: presentata a Catania

    carta qualità catania

    Day hospital oncoematologici Sicilia: buoni i tempi d’accesso alle terapie erogate nei tempi previsti e l’organizzazione del percorso ma critiche le attese nei DH, fino a 8 ore, scarsi l’attenzione ad aspetti psicologici e il comfort. Necessario lavorare personale sanitario, su informatizzazione del percorso e su comfort. È questa la fotografia che emerge dal focus della Sicilia sul monitoraggio dei DH  oncoematologici promosso da Cittadinanzattiva – Tribunale per i diritti del malato in collaborazione con AIL – Associazione Italiana contro Leucemie, linfomi e mieloma, presentata a Catania lo scorso 10 dicembre.

    Dal monitoraggio emerge una buona organizzazione del percorso del paziente all’interno del DH: i pazienti vengono convocati ad orari scaglionati anche in base alla durata della terapia in tutti i DH. Inoltre sono sempre separati i percorsi per i controlli da quelli per le somministrazioni.
     Rispetto al tema del tempo trascorso dal paziente nel Day hospital oncoematologico, la Sicilia mostra una situazione particolarmente critica, generata da una evidente mobilità all’interno della regione. Dal monitoraggio emerge infatti che circa due terzi dei pazienti si reca in DH distanti da casa, impiegando nel 30% dei casi 1 - 2 ore per raggiungere i DH ma anche fino a 4 ore nel 10% dei casi. Il 40% dei pazienti inoltre trascorre mediamente 3-4 ore all’interno del DH per eseguire la terapia, un altro 30% fino a 6 ore ma c’è chi (12%) trascorrere anche 8 ore.

  • Fratture da fragilità ossea: la tavola rotonda per il PDTA

    PDTA

    Il 13 dicembre Cittadinanzattiva presenterà il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale nelle fratture da fragilità nell'ambito della Tavola Rotonda "Call to Action - Il Progetto Frame". L'evento avrà luogo dalle 14.20 alle 15.20 in occasione del XIV Congresso ORTOMED.

    Lo scopo del PDTA consiste specificamente nel favorire l’identificazione, l’inquadramento diagnostico ed il successivo avvio a programmi di prevenzione secondaria delle rifratture di soggetti che abbiano presentato una recente frattura da fragilità (o che abbiano ricevuto recente diagnosi di frattura da fragilità), che li pone ad imminente rischio di rifrattura già, e soprattutto, nei primi mesi successivi all’ evento.

  • XXII Rapporto PiT Salute: il SSN tra attese e promesse disattese

    MINISTERO DELLA SALUTE PIT

    Un servizio sanitario con problemi rilevanti di costi, peso della burocrazia e accesso in una parte ancora significativa del Paese: aumentano le segnalazioni per le attese, a cui i cittadini hanno purtroppo imparato a rispondere mettendo mano alla tasca per pagare l’intramoenia o il privato, e aumentano le segnalazioni relative alla assistenza territoriale. Questo il quadro che emerge dal 22° Rapporto Pit Salute di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato presentato oggi a Roma, alla presenza del Ministro della Salute Roberto Speranza.  Lo stesso fa riferimento a 21.416 segnalazioni dei cittadini alle sedi territoriali del Tribunale per i diritti del malato e ai servizi PIT Salute locali. Il Rapporto è realizzato con il sostegno non condizionante di FNOPI, FNOMCeO e FOFI.

    Importante la scelta dell’abolizione del superticket, così come alcune misure contenute nel Patto per la salute, come i nuovi fondi a disposizione e la possibilità di assumere nuovo personale che possa migliorare gli standard di erogazione e possibilmente contribuire alla riduzione delle liste di attesa. Emerge poi come il vero tallone d’Achille il tema dei servizi territoriali, poiché non esistono modelli organizzativi definiti e standard che si possano far rispettare: su questo occorre intervenire immediatamente. Ed è decisivo che nei prossimi mesi si metta mano a quanto definito nel Patto in termini di organizzazione di questi servizi. Per noi la vera battaglia sarà per la sburocratizzazione del SSN affinché diventi davvero a misura del cittadino, intervenendo per facilitare l’accesso ai servizi e eliminare i tanti costi diretti e indiretti, derivanti ad esempio dal labirinto burocratico”. Questo il commento di Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • Presentato il XXII Rapporto PiT Salute

    Un servizio sanitario con problemi rilevanti di costi, peso della burocrazia e accesso in una parte ancora significativa del Paese: aumentano le segnalazioni per le attese, a cui i cittadini hanno purtroppo imparato a rispondere mettendo mano alla tasca per pagare l’intramoenia o il privato, e aumentano le segnalazioni relative alla assistenza territoriale. Questo il quadro che emerge dal 22° Rapporto Pit Salute di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato presentato oggi a Roma, alla presenza del Ministro della Salute Roberto Speranza. Lo stesso fa riferimento a 21.416 segnalazioni dei cittadini alle sedi territoriali del Tribunale per i diritti del malato e ai servizi PIT Salute locali. Il Rapporto è realizzato con il sostegno non condizionante di FNOPI, FNOMCeO e FOFI.

    Importante la scelta dell’abolizione del superticket, così come alcune misure contenute nel Patto per la salute, come i nuovi fondi a disposizione e la possibilità di assumere nuovo personale che possa migliorare gli standard di erogazione e possibilmente contribuire alla riduzione delle liste di attesa. Emerge poi come il vero tallone d’Achille il tema dei servizi territoriali, poiché non esistono modelli organizzativi definiti e standard che si possano far rispettare: su questo occorre intervenire immediatamente. Ed è decisivo che nei prossimi mesi si metta mano a quanto definito nel Patto in termini di organizzazione di questi servizi. Per noi la vera battaglia sarà per la sburocratizzazione del SSN affinché diventi davvero a misura del cittadino, intervenendo per facilitare l’accesso ai servizi e eliminare i tanti costi diretti e indiretti, derivanti ad esempio dal labirinto burocratico”. Questo il commento di Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • Presentata a Catania la carta della qualità dei day hospital oncoematologici

    carta qualità catania

    Day hospital oncoematologici Sicilia: buoni i tempi d’accesso alle terapie erogate nei tempi previsti e l’organizzazione del percorso ma critiche le attese nei DH, fino a 8 ore, scarsi l’attenzione ad aspetti psicologici e il comfort. Necessario lavorare personale sanitario, su informatizzazione del percorso e su comfort. È questa la fotografia che emerge dal focus della Sicilia sul monitoraggio dei DH oncoematologici promosso da Cittadinanzattiva – Tribunale per i diritti del malato in collaborazione con AIL – Associazione Italiana contro Leucemie, linfomi e mieloma, grazie al contributo non condizionato di Roche.
    L’organizzazione dei servizi e la cura del paziente sono aspetti fondamentali che impattano fortemente sul percorso di salute dei cittadini. Realizzare percorsi fluidi e rispettosi delle esigenze dei pazienti e di tutti i soggetti coinvolti è stato l’obiettivo del seminario che si è svolto oggi a Catania organizzato da Cittadinanzattiva in collaborazione con AIL.
    Ne hanno discusso insieme esponenti di Cittadinanzattiva, AIL, i Direttori Generali delle ASL e delle AO, SIFO, FIMMG e FNOPI a partire dai dati dal monitoraggio svolto da Cittadinanzattiva sui Day Hospital onco-ematologici presenti in regione.

  • Farmaci appropriati e sicuri: a Milano esperti a confronto

    sicurezza e salute milano

    Cittadinanzattiva Lombardia, il prossimo 9 di dicembre, nell'ambito nell’ambito del progetto “Sicurezza è Salute”, realizza l'evento su "Farmaci appropriati e sicuri". L'evento intende sensibilizzare i cittadini sui rischi legati al traffico di farmaci contraffatti e sui possibili pericoli legati all’assunzione di prodotti (farmaci e sostanze) “originali”, ma non rispondenti a indicazioni di appropriatezza terapeutica e di sicurezza.

    La partecipazione all’evento è gratuita ma con iscrizione obbligatoria. Iscriviti ora oppure scrivi un email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Patologie emergenti, ruolo dell’ambiente e ricerca delle cause

    salute e ambiente

    Il convegno “Patologie emergenti, ruolo dell’ambiente e ricerca delle cause”, organizzato dalla sede regionale di Cittadinanzattiva dell’Alto Adige il rpossimo 12 dicembre, intende proporre a cittadini ed operatori del settore, una panoramica informativa sulla problematiche ambientali ed in particolare un focus sulla patologia MCS sindrome da sensibilità chimica multipla, una problematica che investe in Alto Adige una ventina di pazienti.
    Cittadinanzattiva Alto Adige ha costituito da oltre un anno un gruppo di lavoro con i pazienti, ed insieme a loro, ed in collaborazione all’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige, ha steso il protocollo per la gestione degli stessi all’interno delle strutture sanitarie e socio-sanitarie, nei casi per esempio di accesso al PS e di ricovero in reparto per altre problematiche.
    Saranno presenti l’Assessore Provinciale alla Salute Thomas Widmann ed il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige Florian Zerzer.

  • Il manifesto sul diritto alla medicina personalizzata

    11 DIRITTI

    SCARICA IL MANIFESTO

    Sulla medicina personalizzata in oncologia, stiamo vivendo una vera e propria rivoluzione se pensiamo alla innovazione che negli ultimi anni ha generato un sempre maggiore interesse, sia sotto il profilo scientifico, che in termini di attenzione a questo nuovo approccio genomico, in relazione ai progressi ottenuti. Alla luce dell’evoluzione scientifica e tecnologica degli ultimi anni sempre più sviluppata, il diritto di accesso all’innovazione ed alla personalizzazione delle cure appaiono sempre meno accessibili ed agite.

    Questi i motivi che ci hanno spinto a sviluppare una nuova progettualità sul tema, finalizzata alla redazione di un “Manifesto sul diritto alla medicina personalizzata” con l’obiettivo principale di:

    • fornire una informazione corretta e creare una consapevolezza diffusa relativa ai diritti connessi alla medicina personalizzata, all’innovazione ed all’accesso alle cure più idonee ed eque sul territorio ma anche creare empowement su questo tema.

    Cittadinanzattiva è da sempre impegnata nella tutela del diritto alla salute. La tutela è nella sua mission ed è finalizzata a promuovere l’empowerment dei cittadini e contribuire al mantenimento di un Servizio Sanitario Nazionale equo e accessibile.

  • Presentato il II Rapporto annuale sulla farmacia

    Tre quarti dei cittadini hanno una propria farmacia di fiducia dove sono soliti recarsi; parimenti elevata (73%) è la percentuale di coloro che sono a conoscenza che da alcuni anni ormai le farmacie sono abilitate ad erogare nuovi servizi per i cittadini; considerevole è anche la popolazione (65% del campione) che percepisce la figura del farmacista come un professionista dispensatore di consigli importanti per la propria salute. E’ questo il quadro che emerge dall’indagine condotta da Cittadinanzattiva in collaborazione con Federfarma e con il contributo non condizionato di Teva, presentato oggi a Roma e che ha riguardato il 10% delle farmacie presenti sul territorio.

    Il Rapporto, al quale hanno contribuito 1915 farmacie, evidenzia una serie di barriere che ancora ostacola il pieno passaggio dalla farmacia "di fiducia" alla farmacia "dei servizi", tra cui: un limitato coinvolgimento delle farmacie (27%) in campagne di prevenzione e screening promosse dalle istituzioni; lo scarso coinvolgimento delle farmacie (solo il 20%) nel processo di attuazione del Fascicolo Sanitario Elettronico; una insufficiente condivisione, ai fini del supporto all'aderenza terapeutica, dei dati telematici tra il gestionale della farmacia e i sistemi informativi sia del Ministero della Salute/AIFA (34%), sia soprattutto dei MMG (solo il 12% delle farmacie risulta interconnesso con i medici di famiglia); la necessità di rafforzare dialogo e collaborazione a livello locale con le realtà dell'associazionismo civico impegnate nella tutela della salute come bene comune.

  • Presentato il II Rapporto annuale sulla farmacia

    II indagine civica sul ruolo delle farmacie di Cittadinanzattiva e Federfarma: i cittadini riconoscono come importante il ruolo a supporto della salute e della aderenza terapeutica. 

    Tre quarti dei cittadini hanno una propria farmacia di fiducia dove sono soliti recarsi; parimenti elevata (73%) è la percentuale di coloro che sono a conoscenza che da alcuni anni ormai le farmacie sono abilitate ad erogare nuovi servizi per i cittadini; considerevole è anche la popolazione (65% del campione) che percepisce la figura del farmacista come un professionista dispensatore di consigli importanti per la propria salute. E’ questo il quadro che emerge dall’indagine condotta da Cittadinanzattiva in collaborazione con Federfarma e con il contributo non condizionato di Teva, presentato oggi a Roma e che ha riguardato il 10% delle farmacie presenti sul territorio.

  • II Annual report on pharmacy presented

    II civic investigation on the role of the pharmacies of Cittadinanzattiva and Federfarma: the citizens recognize as pivotal their role in support of health and therapeutic adherence.

    Three-fourths of the citizens have their own trusted pharmacy where they usually go to; equally high (73%) is the percentage of those who are aware of the fact that for several years by now pharmacies are enabled to provide new services for the citizens; significant is also the population (65% of the sample) that perceives the figure of the pharmacist as a professional dispenser of important advice for your health. This is the picture that emerges from the survey conducted by Cittadinanzattiva with the collaboration of Federfarma and with the unconditioned contribution of Teva, presented today in Rome and that concerned 10% of the pharmacies present on the territory.

    The Report, to which 1915 pharmacies have contributed, highlights a series of barriers that still hinder the entire transition from the “trusted” pharmacy to the pharmacy “of services”, among which: a limited involvement of pharmacies (27%) in prevention and screening campaigns promoted from institutions; the poor involvement of pharmacies (only 20%) in the implementation process of the Electronic Health Record; an insufficient share, for the purpose of support of therapeutic adherence, telematics data between the pharmacy’s management and the information systems both of the Ministry of Health/AIFA (34%) but especially of the GP (only 12% of the pharmacies results interconnected with the family doctors); the necessity to strengthen dialogue and cooperation on a local level with the realities of civic association involved in the protection of health as a common good.

  • Patto per la salute: una grande opportunità da non sprecare nella lotta alle diseguaglianze

    diffondi la salute copy

    Cittadinanzattiva su Patto per la salute: una grande opportunità da non sprecare. Il Ministero dell’Economia lavori insieme al Ministero della Salute nella lotta alle diseguaglianze

    “Siamo soddisfatti di molti degli elementi che stanno emergendo dalla bozza di Patto per la salute, in particolare per quanto riguarda tematiche come la riorganizzazione dei servizi sanitari territoriali, una delle sfide fondamentali per il futuro del SSN che permetterebbe una reale presa in carico dei bisogni dei cittadini e del territorio; così come per il tema della partecipazione che viene definito in modo significativo nel Patto”, dichiara Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

    “Ci auguriamo che ci sia uno sforzo congiunto di Ministero della Salute e Ministero dell’Economia nella lotta alle disuguaglianze in sanità e che porti alla conferma del disegno contenuto nel Patto e al superamento del modello esclusivamente economicistico che non dà risposte ai bisogni delle comunità, ma anzi aggrava le disomogeneità.

  • In Scienza e Coscienza il prossimo 26 novembre a Roma

    Invito e programma

    Il prossimo martedì 26 novembre si terrà a Roma alle ore 18.00 presso il Teatro Santa Chiara, Piazza di Santa Chiara 14, l'evento “In Scienza e Coscienza: dal diritto alla salute al dovere della sostenibilità – Quali sfide per il Servizio Sanitario Nazionale?” 

    L'incontro vuole essere un'occasione di confronto sulle tematiche del progetto “In Scienza e Coscienza”, nato con l’obiettivo di creare un flusso di comunicazione su alcune delle sfide più importanti che il Servizio Sanitario Nazionale è chiamato ad affrontare: dalla libertà prescrittiva del medico al rapporto medico-paziente, dall'importanza dell’innovazione al bilanciamento tra vincoli economici e benessere del malato, fino al ruolo delle istituzioni per l'efficientamento e l'ottimizzazione delle risorse finanziarie in sanità.

  • Farmacie ospedaliere: il monitoraggio civico di Cittadinanzattiva e SIFO

    SIFO

    SCARICA IL RAPPORTO

    Oltre il 70% dei cittadini si dichiara soddisfatto del servizio pubblico di farmacia ospedaliera, perché giudica professionale e disponibile il personale preposto e sufficientemente garantito l’accesso ai farmaci. Orari di apertura delle farmacie ospedaliere, così come informazione e comunicazione al momento della consegna delle terapie sono invece le due aree su cui si dovrebbe intervenire per una maggiore garanzia dei diritti dei pazienti. Emerge infatti che sebbene oltre una farmacia su tre sia aperta almeno sei giorni a settimana, solo una su quattro garantisce l’orario continuato. E sul fronte della informazione, sebbene gli stessi farmacisti lo ritengano parte fondamentale del proprio ruolo, il cittadino afferma di riceverla più dal proprio medico (nel 52% dei casi) che dal farmacista (38%). Su entrambi gli aspetti pesa sicuramente la carenza di personale, denunciata dai direttori responsabili del servizio, che interessa per il 43% il servizio di erogazione al pubblico e per il 63% le aree di counseling, informazione e comunicazione.

    Sono questi i principali aspetti che emergono dal Monitoraggio civico delle farmacie ospedaliere. Focus sulla distribuzione dei farmaci, presentato oggi a Genova da Cittadinanzattiva nell’ambito del XL Congresso nazionale SIFO.

  • Network JCI, CIttadinanzattiva allo IEO su continuità cure ed empowerment

    EVENTO13 DICEMBRE

    “Continuità delle cure ed empowerment del paziente”, questo il tema dell’incontro ospitato il 13 novembre dallo IEO-Istituto Europeo di Oncologia di Milano all'interno della sua Quality Week. L'evento, del Joint Commission Italian Network, rientra in un ciclo annuale di incontri tematici su qualità e sicurezza del paziente, con un approccio pratico ed esperienziale per lo scambio di buone pratiche e la formazione reciproca rivolti alle organizzazioni sanitarie aderenti, interessate al miglioramento continuo della qualità.  

  • Cittadinanzattiva incontra il Ministro Speranza: garantire partecipazione e lotta diseguaglianze

    foto incontroMinistroSperanza copy

    Molti i temi toccati oggi nell’incontro tra il Ministro della Salute, Roberto Speranza, e una delegazione di Cittadinanzattiva guidata dal segretario generale Antonio Gaudioso. Nel corso dell’incontro il Ministro ha ribadito la propria volontà di voler tutelare la centralità del Servizio Sanitario Nazionale e del suo fondamentale ruolo a garanzia dell’articolo 32 della Costituzione

    Tra i diversi temi oggetto dell’incontro la mancata adozione da parte di tutte le regioni del Piano della Cronicità e il monitoraggio dei tempi di attesa, due temi particolarmente importanti per i cittadini. Così come la necessità di investire sulla applicazione effettiva della legge 38 sulla terapia del dolore e cure palliative a 10 anni dalla sua approvazione. L’organizzazione ha inoltre richiesto un impegno del Ministro affinché si garantisca che i risparmi ottenuti nel SSN ritornino allo stesso sotto forma di investimenti di pari valore.

  • A Genova presentazione del Monitoraggio sulle farmacie ospedaliere

     Giusta monitoraggio farm ospd copy

    Oggi 21 novembre a Genova, in occasione del XL Congresso Nazionale SIFO - sessione precongressuale (13,30-15,00) - saranno presentati i risultati del "Monitoraggio civico delle farmacie ospedaliere. Focus sulla distribuzione dei farmaci". L'iniziativa è promossa da Cittadinanzattiva con il contributo non condizionato di TEVA e con il patrocinio di SIFO.

    Attraverso l'esperienza di cittadini che accedono alla farmacia ospedaliera e delle ASL e quella dei Direttori responsabili del servizio farmaceutico, oltre alla osservazione diretta delle strutture (condizioni strutturali, comfort e umanizzazione) si è voluto restituire uno spaccato qualitativo di questo importante presidio del SSN, cogliendo eventuali nodi critici ma soprattutto le potenzialità di miglioramento per rendere tale servizio più a misura di cittadino.

  • II Rapporto sulla Farmacia: il 28 novembre la presentazione

    28novembre farmacie

    Cittadinanzattiva il 28 novembre mattina a Roma presenterà i risultati dell'indagine civica realizzata per il Rapporto annuale sulla Farmacia, II Edizione, in un evento aperto al pubblico. 
    L'indagine è stata svolta attraverso un'intervista ai Farmacisti e mediante una Survey rivolta ai Cittadini, con gli obiettivi di approfondire il grado d’implementazione del ruolo delle Farmacie nella prevenzione e nel supporto all'aderenza terapeutica, e di fornire la panoramica della situazione delle Farmacie, quali importanti presidi di salute sul territorio, in risposta ai bisogni dei cittadini.
    PER PARTECIPARE CLICCA QUI

  • Cittadinanzattiva incontra il Ministro della Salute Roberto Speranza: uniti nella lotta alle diseguaglianze.

    foto incontroMinistroSperanza

    Molti i temi toccati oggi nell’incontro tra il Ministro della Salute, Roberto Speranza, e una delegazione di Cittadinanzattiva guidata dal segretario generale Antonio Gaudioso. Nel corso dell’incontro il Ministro ha ribadito la propria volontà di voler tutelare la centralità del Servizio Sanitario Nazionale e del suo fondamentale ruolo a garanzia dell’articolo 32 della Costituzione

    Tra i temi, il primo affrontato è stato quello di garantire l’effettivo coinvolgimento delle organizzazioni civiche sia nelle strategie legate alla prevenzione che nella riprogettazione, prevista dal Patto per la Salute, del modello organizzativo dei servizi territoriali e nella definizione di un modello di indirizzo per il Ministero e le strutture ad esso collegate per garantire una partecipazione effettiva nelle scelte di governo della sanità, a partire dalla recente Matrice per la partecipazione in sanità realizzata dalla organizzazione, e che ha visto coinvolti oltre 100 tra i principali attori del settore. “La partecipazione è un fondamentale strumento anche per rinsaldare un rapporto di fiducia tra i cittadini e il SSN”, ha dichiarato Gaudioso, che ha aggiunto, “ringraziamo il Ministro per questo incontro e per la disponibilità dimostrata nel voler affrontare alcuni nodi ancora irrisolti, come le diseguaglianze territoriali, soprattutto nelle aree più disagiate e interne del Paese, e la necessità di tornare ad investire nel Sistema Sanitario Nazionale”, ha dichiarato Antonio Gaudioso.

  • I servizi per la salute nell'Alto Matese

    servizi sanitari eu copy

    Cittadinanzattiva Matese invita la cittadinanza il prossimo 16 novembre al convegno "I servizi per la salute nell'Alto Matese. Ospedale-Territorio: l'integrazione possibile tra realtà, proposte e prospettive". L'evento sarà caratterizzato da due momenti: una sessione sui nuovi modelli per presa in carico e continuità assistenziale e sulla programmazione territoriale dei servizi sanitari nell'alto Matese.
    Saranno presenti il Segretario regionale, Lorenzo Latella e il Vice Segretario generale, Francesca Moccia.

  • Cittadini e uso consapevole dei farmaci

    sicurezza salute lombardia

    Cittadinanzattiva Lombardia, il prossimo 9 di dicembre, nell'ambito nell’ambito del progetto “Sicurezza è Salute”, realizza l'evento su "Farmaci appropriati e sicuri". L'evento intende sensibilizzare i cittadini sui rischi legati al traffico di farmaci contraffatti e sui possibili pericoli legati all’assunzione di prodotti (farmaci e sostanze) “originali”, ma non rispondenti a indicazioni di appropriatezza terapeutica e di sicurezza.

  • Il 28 novembre la presentazione della II edizione del Rapporto sulla Farmacia

    sdtrapportofarmacie

    L'evento di presentazione del Rapporto annuale sulla Farmacia si terrà il 28 novembre a Roma dalle 9.30 alle 13.30, presso la Sala Capranichetta.
    Il Progetto si pone l’obiettivo di fornire annualmente la panoramica della situazione delle farmacie, quali importanti presidi di salute sul territorio, in risposta ai bisogni dei cittadini.
    Questa II edizione, mediante un’indagine svolta presso farmacie ed una survey rivolta ai cittadini, approfondisce il grado d’implementazione del ruolo delle farmacie nella prevenzione e nel supporto all'aderenza terapeutica.

  • XXI Giornata del trauma cranico. A Bergamo l'evento internazionale

    XXI Giornata del trauma cranico

    Federazione Nazionale Associazioni Trauma Cranico e Amici di Samuel organizzano la XII giornata nazionale del trauma cranico, il 16 novembre a Bergamo, presso la Casa del Giovane in via Gavazzeni: un'iniziativa che vedrà l’intervento di Relatori provenienti da tutta l’Italia, dall’Inghilterra e dalla Spagna che rispecchia fedelmente tutto il dramma e le aspettative che una Famiglia vive quando viene colpita da un Destino crudele con una grave cerebrolesione.

    Il convegno internazionale analizza i momenti più salienti di questa tragedia, diviso in tre step, che va dal primo periodo, nella fase acuta iniziale e degli esiti in ospedale, al secondo step relativo al ritorno a casa con i mille problemi nati ed infine sulle riposte che le Strutture in Italia, sulle Gravi Cerebrolesioni Acquisite, sono in grado di offrire a chi ne viene a conoscenza ed ancora di più se ottiene dalle AST l’autorizzazione a raggiungerle, cosa non facile ad ottenersi.

  • "Pronti a partire": guarda il nuovo video sull'anestesia pediatrica

    1 copy

    Dalla pubblicazione della L. 38/2010 diversi passi sono stati fatti in tema di lotta al dolore inutile, ma molto ancora c’è da fare per la sua piena attuazione. Per questo intendiamo continuare a percorrere questa strada per sensibilizzare e informare le persone anche sul tema dell’anestesia pediatrica e sul dolore dei piccoli pazienti. Da qui il progetto “Pronti a partire”, di MSD in collaborazione con Cittadinanzattiva e SARNePI, lanciato lo scorso 16 ottobre in occasione della giornata mondiale dell'anestesia.

  • Iscrizioni aperte al master su comunicazione medico scientifica e sanità

    aperte le iscrizioni

    Sono aperte fino al 15 novembre le iscrizioni alla prima edizione del Master di primo livello in “Comunicazione Medico-Scientifica e dei Servizi Sanitari”, organizzato dall’Università di Firenze in collaborazione con la RAI e l’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi e diretto dal professor Luca Toschi.

  • Vaccini, Cittadinanzattiva: continua la campagna di informazione eD empowerment

    torino vaccini

    Cittadinanzattiva è da anni impegnata in attività di empowerment rivolte ai cittadini in generale ed ai suoi attivisti in particolare, sia attraverso una campagna informativa su diritti e responsabilità in ambito vaccinale #rompilatrasmissione, sia attraverso seminari di formazione nelle sedi regionali, come quella del 2018 “Vaccinazioni diritti e doveri oggi in Italia: informarsi per informare e promuovere empowerment” di cui presentiamo la seconda edizione.

  • A Bologna l’evento sulle reti oncologiche: condivisione e innovazione

    oncologia e radioterapia

    Le reti oncologiche regionali rappresentano il modello organizzativo ottimale per implementare, razionalizzare, innovare e completare la prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione fisica e psicologica dei pazienti colpiti da tumore. Progressivamente le reti regionali stanno riorganizzandosi verso un modello Hub&Spoke al fine di concentrare le patologie ove lo skill numerico rappresenta un miglioramento della qualità e dell’efficacia del servizio offerto, nonché per
    ottimizzare l’introduzione dell’innovazione e della sperimentazione di base, traslazionale e clinica.

    Per raggiungere tali obiettivi è necessario aumentare il livello di comunicazione tra operatori, pazienti ed istituzioni all’interno della rete utilizzando la continua evoluzione della tecnologia nel rispetto delle norme sulla privacy.

  • IoEquivalgo, firmato il Protocollo di intesa fra Cittadinanzattiva e Regione Marche

    E’ stato firmato questa mattina nella sede regionale  il Protocollo di intesa fra Cittadinanzattiva e Regione Marche che dà il via alla  terza edizione di ‘IO Equivalgo’, la campagna di informazione nazionale sui farmaci equivalenti.

    La campagna, promossa da Cittadinanzattiva, mira ad accrescere la conoscenza dei farmaci equivalenti, informare e fornire opportunità di scelta consapevole a vantaggio della sostenibilità economica delle famiglie, promuovere la trasparenza sulle politiche dei prezzi e ridurre gli sprechi da mancata aderenza terapeutica dovuta spesso ad un’interruzione delle cure per difficoltà economiche.

  • Acquisti in sanità: firmato protocollo di intesa fra Cittadinanzattiva e SO.RE.SA. SPA

    per sito copy

    Rendere il sistema delle procedure di gara più efficiente e vicino ai bisogni delle persone e anche più equo da un punto di vista della spesa. Individuare quali siano le modalità migliori per raggiungere questi risultati, salvaguardando i diritti dei cittadini. Tali diritti che, per essere effettivi, devono essere garantiti in modo equo ed uniforme su tutto il territorio nazionale e in grado di assicurare la libera scelta, la qualità, l’innovazione, la sicurezza e la personalizzazione.

  • Day Hospital oncoematologia: presentati i dati in Campania

    carta della qualita dei day hospital oncoematologici copy copy

    Si è svolto lo scorso 29 ottobre a Napoli il primo evento regionale di presentazione dei dati del monitoraggio dei DH oncoematologici - effettuati in Campania - e della Carta della qualità dei day hospital oncoematologici, promossa da Cittadinanzattiva in collaborazione con AIL e grazie al contributo non condizionato di Roche.

    L'evento, a cui seguiranno quelli di Lazio, Sicilia e Lombardia, è stato l'occasione per discutere - insieme gli esponenti di Cittadinanzattiva, AIL, Direttori Generali delle ASL, delle AOU e i vertici della struttura commissariale - lo spaccato regionale del monitoraggio, affrontare nodi critici e riconoscere le buone pratiche in corso, oltre che quello di condividere, attraverso la Carta della qualità dei Day hospital oncoematologici, gli standard di qualità su cui le strutture dovranno lavorare per consentire percorsi di cura che mettano al centro davvero i bisogni dei cittadini.

  • Superticket e farmaci introvabili: ne parla Cittadinanzattiva su TV2000

    ticket e superticket

    Quanto pesa il costo dei farmaci sui cittadini? E il superticket? Che accade quando si parla di farmaci introvabili o di generici? Come ci si tutela quando il farmaco manca o tarda ad essere disponibile?

    A queste domande si è risposto nella puntata del 25 ottobre di “Attenti al lupo”, la trasmissione di approfondimento di TV2000. Per Cittadinanzattiva era presente Annalisa Mandorino, Vice Segretaria generale, per chiarire quali sono i meccanismi di tutela che il SSN mette a disposizione dei cittadini.

  • Osservatorio federalismo, Cittadinanzattiva: ritardi su vaccini e liste attesa

    osservatorio civico federalismo sanita 2019 copy

    Il sud è in affanno sulle liste d’attesa, il nord sui vaccini: i dati raccolti da Cittadinanzattiva attraverso l’annuale Osservatorio sul Federalismo fotografano una situazione in cui tutte le regioni manifestano problemi nell’adeguarsi alla normativa nazionale, in special modo per quanto riguarda vaccinazioni e liste d’attesa.

  • Raccomandazione civica per l’aderenza terapeutica

    RACCOMANDAZIONESUADERENZATERAPEUTICA

    In continuità con la Raccomandazione civica per l'aderenza alle terapie, tra il 2019- 2020 Cittadinanzattiva ha coinvolto due regioni (Campania e Veneto) per fare il punto sull'aderenza alle terapie (strategie, politiche, azioni a livello regionale per migliorare l'adesione alla terapie).

    • 2 think tank regionali (primo seminario in Campania; il secondo in Veneto) per attivare un confronto tra istituzioni regionali, professionisti che lavorano sul campo, cittadini e pazienti.

    L'obiettivo è mettere in evidenza, da una parte, le aree più critiche che ostacolano di fatto una migliore adesione, dall'altra individuare le azioni, le strategie che invece hanno portato o porteranno a incidere positivamente sull'aderenza (esempi, progetti, iniziative concrete).
    Obiettivo dell'incontro è siglare un impegno concreto a livello regionale (che veda anche il coinvolgimento dei professionisti,  dei cittadini e delle associazioni di pazienti) per l'aderenza (partendo anche da una delle proposte della Raccomandazione);
    Dall'altra una proposta da portare a livello centrale/nazionale al Ministero della salute. 
    All'esito dei due incontri regionali, verrà costruito un documento di sintesi degli impegni emersi a livello regionale. Tali impegni verranno integrati, all’interno del documento che verrà presentato al Ministero.

  • Protocollo fra Cittadinanzattiva e SO.RE.SA. SPA per protagonismo cittadini negli acquisti in sanità

    per sito

    Rendere il sistema delle procedure di gara più efficiente e vicino ai bisogni delle persone e anche più equo da un punto di vista della spesa. Individuare quali siano le modalità migliori per raggiungere questi risultati, salvaguardando i diritti dei cittadini. Tali diritti che, per essere effettivi, devono essere garantiti in modo equo ed uniforme su tutto il territorio nazionale e in grado di assicurare la libera scelta, la qualità, l’innovazione, la sicurezza e la personalizzazione.

    Sono questi gli obiettivi del Protocollo d’intesa, presentato oggi a Napoli, tra Cittadinazattiva e SO.RE.SA SPA, Soggetto Aggregatore della Regione Campania per gli acquisti in sanità.

    Il Protocollo, secondo di questo genera ad essere siglato in Italia nell’ambito del progetto “Cantieri regionali per un protagonismo dei cittadini/pazienti nelle procedure di acquisto in sanità”, è promosso da Cittadinanzattiva con il contributo non condizionato di Confindustria Dispositivi Medici.

  • Ehi, Futura arriva ad Ancona sabato 26 ottobre!

    IMG EHI FUTURA PAGINA PROGETTO copy copy copyLa prossima tappa della campagna sui farmaci biotecnologici si terrà il prossimo sabato 26 ottobre ad Ancona in Piazza Roma, dalle ore 15,30 alle 21,00, dove sarà allestito un villaggio sul tema. All'interno del villaggio, i cittadini potranno ricevere informazioni utili ed i più piccoli partecipare ad un laboratorio didattico per comprendere - giocando - i farmaci biotecnologici. Il laboratorio (nella locandina orari e telefono per prenotare) prevede esperimenti ed attività ludico-scientifiche dedicate al DNA e alla comprensione dei farmaci biotecnologi. Cosa vuol dire biotecnologia? Com’è fatto il DNA? Possiamo estrarre il DNA da una banana?

     

  • Sui nostri canali social ritorna #Rompilatrasmissione per informare sui vaccini

    rompilatrasmissione 800x450 01 copy

    Ritorna #Rompilatrasmissione, la nostra campagna di informazione sui vaccini.
    In questa nuova edizione un focus sarà dedicato alle persone che soffrono di patologie croniche; in concomitanza con la stagione influenzale, nella seconda edizione all’interno della guida sarà possibile ricevere informazioni sul vaccino antinfluenzale, tutto animato attraverso i nostri canali social e una guida dedicata.

    In continuità con il lavoro svolto nella prima edizione, intendiamo rafforzare le capacità di intervento sul fronte della corretta informazione e diffondere una consapevolezza diffusa relativa all’opportunità di cura offerta dai vaccini. Nonostante in questi ultimi mesi il dibattito sui vaccini sia stato ’scosso’ positivamente dal Patto sulla scienza, quello delle vaccinazioni rimane un tema su cui continuare a lavorare per fornire un’informazione chiara e tempestiva.

  • Vaccinazioni, diritti e doveri oggi in Italia. Al via la seconda edizione

    formazione vaccini copy copy

    Si è svolto lo scorso 21 ottobre a Roma, il primo appuntamento realizzato con la OMCEO Roma, la seconda edizione dei seminari di formazione promossi da Cittadinanzattiva “Vaccinazioni diritti e doveri oggi in Italia: informarsi per informare e promuovere empowerment" destinati agli attivisti di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato.

    Ogni incontro di formazione prevede una giornata di studio e lavoro svolto da esperti del mondo accademico, istituzioni regionali e nazionali: una occasione per accrescere le competenze degli attivisti di Cittadinanzattiva sul tema, per poter rappresentare un vero e proprio punto di riferimento privilegiato sul territorio regionale.

    I prossimi incontri ad Acireale (CT) il 25 ottobre, e a Torino il 6 novembre

  • Ambulatori sociali, cosa sono? Ne abbiamo parlato a FuoriTG

    accesso farmaci

    La rubrica di approfondimento del TG3, FuoriTG, ha ospitato Anna Lisa Mandorino – Vice Segretaria Generale di Cittadinanzattiva - nella puntata del 21/10/2019.
    Tema della puntata, l’accesso ai farmaci e alle terapie, con i dati dei rapporti del Banco Farmaceutico. Per Cittadinanzattiva, Mandorino ha approfondito la questione della gratuità delle cure e delle garanzie che offre il SSN ai cittadini.

  • L’Aquila: “Il medico incontra l’utente” per parlare di dolore

    locandina aquila

    Cittadinanzattiva L’Aquila organizza una serie di incontri per parlare dei servizi offerti dalla ASL, divulgare le eccellenze del territorio, informare e formare gli utenti e creare un clima di maggiore condivisione fra medici e cittadini.
    L’appuntamento dell'8 novembre alle ore 17, presso la sala Rivera di Palazzo Fibbioni, è fissato per discutere di “Tecniche innovative per trattare il dolore tramite radiofrequenza riducendo l'utilizzo dei farmaci e dei loro effetti collaterali”

  • Presentato il VII Osservatorio civico sul federalismo in sanità

    Liste di attesa male comune in tutto il territorio nazionale; il Sud arranca su screening oncologici e consumo di farmaci equivalenti; ancora quattro le Regioni che non hanno adottato il Piano cronicità; le coperture vaccinali restano insufficienti, non solo al Sud.

    Questa la fotografia del federalismo sanitario che emerge dall’Osservatorio civico presentato oggi da Cittadinanzattiva- Tribunale per i diritti del malato.

  • Presentato il VII Osservatorio civico sul federalismo in sanità

    Liste di attesa male comune in tutto il territorio nazionale; il Sud arranca su screening oncologici e consumo di farmaci equivalenti; ancora quattro le Regioni che non hanno adottato il Piano cronicità; le coperture vaccinali restano insufficienti, non solo al Sud.

    Questa la fotografia del federalismo sanitario che emerge dall’Osservatorio civico presentato oggi da Cittadinanzattiva- Tribunale per i diritti del malato.

    "L'urgenza di combattere le disuguaglianze è ormai al centro del dibattito pubblico. Con l'eliminazione del superticket, prevista per il 2020, si  compie un primo importante passo”, ha dichiarato Anna Lisa Mandorino, vice segretaria generale di Cittadinanzattiva. “Occorre però far fronte alle disparità nell'esigibilità dei livelli essenziali di assistenza con cui i cittadini devono fare i conti: per questo chiediamo, tra le altre cose, che si dia piena attuazione al Piano Nazionale di Governo delle liste di attesa, attraverso un monitoraggio della sua applicazione, e che le organizzazioni civiche siano coinvolte nel Piano nazionale cronicità. Allo stesso tempo chiediamo che i cittadini e le organizzazioni di cittadini e pazienti siano coinvolti in un percorso di partecipazione sulle proposte di autonomia differenziata. Per mitigare i possibili  effetti perversi dell'autonomia andrebbe approvata la proposta di riforma costituzionale, lanciata da Cittadinanzattiva con la campagna #diffondilasalute, che intende integrare l'art.117 nella parte relativa alle materie di legislazione concorrente, per rafforzare e restituire centralità alla tutela del diritto alla salute del singolo cittadino".

  • Vaccinazioni,diritti e doveri oggi in Italia. Al via i seminari di formazione

    formazione vaccini copy

    Vaccinazioni, diritti e doveri oggi in Italia. Al via i seminari di formazione sul territorio destinati agli attivisti di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato
    Ha preso il via ieri a Roma, con il primo appuntamento realizzato con la OMCEO Roma, la seconda edizione dei seminari di formazione promossi da Cittadinanzattiva“Vaccinazioni diritti e doveri oggi in Italia: informarsi per informare e promuovere empowerment”.
    Il progetto, realizzato grazie al contributo non condizionato di MSD, prevede altri due appuntamenti di formazione, ad Acireale (CT) il prossimo 25 ottobre, e a Torino il 6 novembre. 

  • A Bologna per parlare di endometriosi: l'appuntamento con Medici e Associazioni

    evento bologna endometriosi

    Sabato 19 ottobre dalle ore 10.00 alle 12.45 presso la Sala “20 maggio 2012”, Viale della Fiera n. 8 di Bologna, Medici, pazienti ed istituzioni si rivolgono alla cittadinanza per mettere e confronto il punto di vista sull'endometriosi e ragionare sul reale impatto dei nuovi processi attraverso una prospettiva nuova ed accessibile a tutti.

  • Via il superticket: finalmente realtà una norma richiesta da tempo

    “Aver deciso di eliminare il super ticket è un passaggio assolutamente importante che richiedevamo ed aspettavamo da anni Una tassa tanto assurda da avere allo stesso tempo effetti pesanti sui cittadini e benefici quasi inesistenti per le casse pubbliche. Per questo ringraziamo sia il Ministro Speranza che il Governo che ha finalmente adottato questa scelta”. A dichiararlo è Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva. “Bisogna far di tutto”, ha continuato Gaudioso, “per garantire un accesso equo ed uniforme al servizio sanitario nazionale, questo è un primo passo che va nella giusta direzione. 

  • Presentazione dell’Ossevatorio sul federalismo sanitario: l’evento il 24 ottobre

    osservatorio civico federalismo sanita 2019

    Giunge quest’anno alla sua 7ª edizione l’Osservatorio civico sul federalismo in sanità, istituito nel 2011 con l’intento di offrire una lettura civica del federalismo sanitario attraverso un’analisi e un confronto tra i diversi sistemi sanitari regionali, tali da coglierne la complessità, l’articolazione organizzativa e amministrativa, la capacità di risposta ai bisogni di salute della popolazione.

    La presentazione dei dati relativi all'utima indagine si terrà in data 24 ottobre 2019, dalle 09:30 alle 13:30, presso Roma Eventi - Piazza di Spagna (Sala De Chirico), 5/a Via Alibert a Roma.

  • Via il superticket: finalmente realtà una norma richiesta da tempo.

    “Aver deciso di eliminare il super ticket è un passaggio assolutamente importante che richiedevamo ed aspettavamo da anni Una tassa tanto assurda da avere allo stesso tempo effetti pesanti sui cittadini e benefici quasi inesistenti per le casse pubbliche. Per questo ringraziamo sia il Ministro Speranza che il Governo che ha finalmente adottato questa scelta”. A dichiararlo è Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva. “Bisogna far di tutto”, ha continuato Gaudioso, “per garantire un accesso equo ed uniforme al servizio sanitario nazionale, questo è un primo passo che va nella giusta direzione. Il passo successivo sarà legare l’annunciato aumento delle risorse finanziarie, di cui pure siamo molto soddisfatti, ad indicatori che abbiano al centro i diritti dei cittadini. Dobbiamo garantire che le risorse non vengano sprecate e che siano usate per far sì che le grandi disuguaglianze che ci sono in questo Paese vengano ridotte in modo misurabile”.

  • Su riforma ticket: importante varare misure che non aggravino spesa privata del ceto medio. 

    abolizione superticket copy

    Cittadinanzattiva su riforma ticket: importante varare misure che non aggravino spesa privata del ceto medio. Urgente partire dalla eliminazione del superticket, tassa iniqua e che danneggia casse SSN
    “Accogliamo molto positivamente le rassicurazioni del vice Ministro Misiani in merito a una attenta rimodulazione dei ticket che non comporti un aggravio di spesa per i cittadini”. Queste le dichiarazioni di Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva. “Il tema dei costi privati è infatti in cima alle preoccupazioni dei cittadini che ogni anno si rivolgono al nostro Tribunale per i diritti del malato: un terzo delle segnalazioni relative a difficoltà di accesso riguarda proprio il costo, percentuali più elevate riguardano il tema delle lunghe liste di attesa. Anche la Corte dei Conti ha segnalato che lo scorso anno i cittadini hanno non solo subito un aumento del 2,6% dei ticket a loro carico, per una spesa totale di circa 3 miliardi di euro e quasi 50 euro pro capite.

  • Sicurezza delle cure, scopri cosa sapere!

    dizionario cure salute agenas

    In occasione della Giornata Nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita, dello scorso 17 settembre,AGENAS mette a disposizione il Dizionario per la sicurezza delle cure per il cittadino, redatto dall’Osservatorio Nazionale delle Buone Pratiche sulla sicurezza nella sanità. in collaborazione con Cittadinanzattiva.

    Un vademecum che rende comprensibili anche al cittadino alcuni termini tecnici relativi alla gestione del rischio in sanità per agevolare la comunicazione, la partecipazione e l’interazione tra pazienti e professionisti sanitari. Sarà inoltre possibile, attraverso un questionario, inviare osservazioni relative alla comprensibilità delle voci contenute nel dizionario.

  • Ehi, Futura portami a Lamezia Terme il 19 ottobre!

    IMG DONNA FUTURA

    Si terrà il prossimo sabato 19 ottobre a Lamezia Terme, presso corso Giovanni Nicotera, dalle ore 15,30 alle 21,00 la prima tappa del mini Road Show della nostra campagna di informazione e sensibilizzazione sui Farmaci biologici-biotecnologici Ehi, Futura.
    All'interno del villaggio, i cittadini potranno ricevere ibformazioni utilil  ed i più piccoli partecipare ad un laboratorio didattico per comprendere - giocando - i farmaci biotecnologici.
    Il laboratorio prevede esperimenti ed attività ludico-scientifiche dedicate al DNA e alla comprensione dei farmaci biotecnologi. Cosa vuol dire biotecnologia? Com’é fatto il DNA? Possiamo estrarre il DNA da una banana?
    In allegato la locandinadel laboratorio e il save the date.

  • Osservatorio sul federalismo sanitario: il 24 ottobre presentazione dati 2018

    sdt osservatorio

    Si terrà il prossimo 24 ottobre la VII edizione del Rapporto annuale di Cittadinanzattiva sullo stato e la qualità del SSN attraverso l'analisi regionale.

    L’Osservatorio civico sul federalismo in sanità è stato istituito nel 2011 con l’intento di offrire una lettura civica del federalismo sanitario attraverso un’analisi e un confronto tra i diversi sistemi sanitari regionali, tali da coglierne la complessità, l’articolazione organizzativa e amministrativa, la capacità di risposta ai bisogni di salute della popolazione.

  • Compila il questionario di Cittadinanzattiva sulla riabilitazione!

    riabilitazione questionario

    Cittadinanzattiva, con i pazienti e i caregiver, chiede ai cittadini che hanno effettuato nell'ultimo anno interventi di riabilitazione di compilare un questionario online, anonimo, volto a mettere in luce i principali bisogni dei malati che necessitano per la propria salute di effettuare una riabilitazione.

    L’indagine nasce dalla necessità di riflettere sul tema, a seguito della pubblicazione da parte del Ministero della Salute delle “Linee di indirizzo per l’individuazione di percorsi appropriati nella rete di riabilitazione”, documento nato per mettere ordine nell'area della riabilitazione ma compilato senza consultare i pazienti.

  • Iscrizioni aperte per il corso PATIENT'S INVOLVEMENT in HTA a Bari

    CORSOBARIHTA2019

    Aperte le iscrizioni fino a lunedì 14 otttobre per il corso ‘Patient's Involvement in HTA. Il coinvolgimento dei cittadini e dei pazienti nella valutazione delle tecnologie sanitarie’ della Scuola Civica di Cittadinanzattiva che si terrà a Bari dal 17 ottobre.
    Il percorso formativo si svilupperà in tre moduli di formazione residenziale, una attività di project work a distanza e una giornata conclusiva di presentazione dei project work alla presenza delle istituzioni competenti al livello regionale e/o territoriale.

    I modulo: 17 e 18 ottobre
    II modulo: 29 e 30 ottobre
    III Modulo: 12 e 13 novembre
    Giornata conclusiva: 4 dicembre

  • Cuore batticuore: percorsi di cura nelle malattie cardiovascolari

    cuore

    Cittadinanzattiva - Emilia Romagna si fa portavoce delle esigenze delle persone che, dopo aver avuto un infarto miocardico acuto (IMA) e aver seguito il percorso previsto, si trovano nella necessità di avere informazioni sui percorsi di cura e di prevenzione di altri eventi cardiovascolari.
    L’indagine civica si avvierà ad ottobre 2019, all’indomani della giornata mondiale dedicata alla salute del cuore, ed è rivolta alle persone residenti nella Regione Emilia Romagna che hanno avuto un IMA e che sono state seguite dalla rete sanitaria territoriale nei 12 mesi successivi alla dimissione ospedaliera con l’obiettivo di comprendere quali percorsi assistenziali hanno seguito i pazienti e la qualità ed efficacia dei servizi assistenziali per la cura e la prevenzione secondaria di altri eventi cardiovascolari.

  • II Edizione Vaccinazioni diritti e doveri oggi in Italia: formarsi per informare e promuovere

    formazione vaccini

    In tema di vaccini Cittadinanzattiva è da anni  impegnata in attività di empowerment rivolte ai cittadini in generale ed ai suoi attivisti in particolare, sia attraverso una campagna informativa su diritti e responsabilità in ambito vaccinale #rompilatrasmissione, sia attraverso seminari di formazione nelle sedi regionali di Cittadinanzattiva, come quella del 2018 “Vaccinazioni diritti e doveri oggi in Italia: informarsi per informare e promuovere empowerment” di cui  presentiamo la seconda edizione.

    I numerosi atti normativi e programmatori intervenuti richiamano il TDM ad un necessario aggiornamento formativo allo scopo di favorire e promuovere l’empowerment dei cittadini.

    A fronte di normative che cambiano e che rafforzano diritti e doveri, è quindi fondamentale fare chiarezza riguardo i numerosi errori e misinterpretazioni sul tema, prima di tutto a favore dei nostri attivisti che giocano un ruolo fondamentale nel trasferire le informazioni, affinché i cittadini possano acquisire sempre maggiore consapevolezza, oltre che essere vigili e primi attori di cambiamento in caso di eventuali disservizi.In particolare, il progetto: “Il diritto ai vaccini oggi in Italia: continuiamo a formare le prime linee di Cittadinanzattiva” al pari delle altre attività avviate in ambito vaccinale, si inserisce concretamente con quanto definito nel position paper espresso e approvato dalla Direzione Nazionale di Cittadinanzattiva nel 2017.

  • Test genetici e tumori eredo-familiari in Piemonte: i nostri dati

    Presentati, presso l’Aula Carle dell’Ospedale Ordine Mauriziano, i risultati regionali dell’indagine civica: “Test genetici: tra prevenzione e diritto alle cure. Focus Test BRCA”, promossa da Cittadinanzattiva. Ultima tappa del ciclo di incontri nazionali, volti a mettere in luce aspetti peculiari dell’organizzazione dei servizi e del percorso, prima e dopo l’erogazione del test BRCA.

    Attenzione alta sulle disposizioni regionali in merito alla diagnosi precoce del tumore della mammella e dell’ovaio, in persone risultate ad alto rischio genetico e in particolar modo sulla D99, l’esenzione del ticket per i soggetti sani, residenti in Piemonte ed inseriti in programmi di sorveglianza.

  • Infezioni ospedaliere, a Udine tavola rotonda con Cittadinanzattiva

    infezioni

    L’Italia è uno degli Stati europei che maggiormente si distingue per la circolazione/diffusione di microrganismi multiresistenti, a causa sia dell’incompleta applicazione di misure efficaci per interromperne la trasmissione, sia dell’inappropriato uso di antibiotici nel campo della salute animale ed umana. Secondo questi dati confrontati con i dati ISTAT 2016, va ricordato che le infezioni ospedaliere oggi causano più decessi degli incidenti stradali.

  • Riabilitazione, pazienti inascoltati: il questionario per fare il punto

    riabilitazione questionario copy

    Negli ultimi mesi il dibattito sul tema della riabilitazione si è fatto ancora più acceso a seguito della pubblicazione da parte del Ministero della Salute delle “Linee di indirizzo per l’individuazione di percorsi appropriati nella rete di riabilitazione”, documento nato per mettere ordine nell'area della riabilitazione ma compilato senza consultare i pazienti.

  • Farmacie e concorrenza: Cittadinanzattiva partecipa al confronto

    farmaci 2015 02 15 copy

    Assofarm organizza per il 4 ottobre p.v. una giornata di studio dal titolo “La vis espansiva della Legge 124/2017 sulle farmacie comunali“, all’interno del convegno nazionale FarmacistaPiù 2019. L'obiettivo è di allargare la prospettiva sullo status quo ed esaminare se e come le norme per la concorrenza costituiscano un’opportunità anche per le Farmacie Comunali, tenuto conto del ruolo ad esse attribuito dall’ordinamento e del ruolo che ad esse riconosce la società civile.

  • Un nuovo modello organizzativo per la gestione del rischio in sanità

    corsia ospedale

    La Luiss Business school ha lanciato un nuovo modello di gestione del rischio in corsia, a cui ha aderito anche Cittadinanzattiva. “Il modello analizza e coinvolge tutti gli aspetti delle gestioni e organizzazioni sanitarie, da quelli trasversali come il consenso informato, la documentazione sanitaria, gli accessi e così via, a quelli orizzontali, dalle sale operatorie al pronto soccorso fino alle terapie intensive. Poi ancora il risk financing e sistema di gestione dei sinistri e le varie Unità operative che compongono le strutture fino ai requisiti delle neonatologie e anche delle unità operative di malattie infettive e tropicali”.

  • Corso Acquisti in sanità: iscrizioni aperte fino al 20 settembre

    logo scaf sito ca copy copy copy

    Aperte le iscrizioni al corso di formazione: ' Acquisti in sanità. Governare le innovazioni garantendo i diritti ' della nostra Scuola Civica, che si terrà il prossimo 26 e 27 settembre a Udine.
    Il corso si rivolge a dirigenti e funzionari delle diverse istituzioni sanitarie e delle centrali di committenza che sono chiamati nella definizione delle caratteristiche tecniche del servizio o prodotto oggetto di acquisto e/o nella gestione e valutazione dei contratti di acquisto, tra i quali: Responsabili approvvigionamenti e logistica, funzionari amministrativi con responsabilità di gestione e valutazione dei contratti, Direttori amministrativi, Responsabili dell’esecuzione dei contratti, dirigenti farmacisti, Ingegneri clinici, Procurement manager.
    Di 30 posti previsti, 10 sono riservati a responsabili di organizzazioni civiche e di pazienti.
    L’iscrizione al Corso è gratuita ma a numero chiuso per consentire una migliore qualità della didattica in aula. Vale, quindi, l’ordine di arrivo delle domande di iscrizione.
    Per informazioni e iscrizioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o compilare questo modulo e inviarlo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 20 settembre 2019.

  • Nasce HESPerIS, per raccontare le esperienze di chi vive con la stomia

    hesperis

    La F.A.I.S., Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati, in occasione dell'ultima Giornata Nazionale per la Prevenzione e Cura dell'Incontinenza e della World Continence Week dello scorso giugno, ha presentato contestualmente alla campagna #INCONTriamoci anche il progetto H.ES.Per.I.S. : si tratta della prima piattaforma web nata per raccogliere le esperienze di vita delle persone incontinenti e stomizzate. Obiettivo del progetto quello di creare un contenitore in cui convogliare esperienze e dati per rendere visibili e analizzabili i comportamenti dei singoli o dei gruppi che vivono esperienze simili per una determinata patologia o condizione.

  • Cittadinanzattiva e AIL presentano la Carta della qualità in Oncoematologia

    carta della qualita dei day hospital oncoematologici

    Cittadinanzattiva, con la collaborazione di AIL - Associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma e con il contributo non condizionato di Roche, ha promosso un monitoraggio con il doppio obiettivo di fotografare lo stato dei Day Hospital onco-ematologici e di proporre azioni migliorative da mettere in atto per venire incontro ai bisogni dei pazienti e dei loro famigliari.
    Due fasi: una prima fase dedicata alla messa a punto e realizzazione di un monitoraggio civico dei DH onco-ematologici, e una seconda riservata alla realizzazione di una Carta della qualità dei DH onco-ematologici. “L’implementazione della carta rappresenta, dal nostro punto di vista, un processo indispensabile di crescita con un duplice risvolto positivo”, ha dichiarato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva. “Da una parte favorisce un processo di autovalutazione delle strutture e dall’altra mostra un modello a cui le strutture dovrebbero tendere per rispondere ai bisogni dei pazienti”.

  • “Pronti a partire?”: campagna di informazione sull’anestesia pediatrica

    1

    Da tantissimi anni come Cittadinanzattiva, Tribunale per i diritti del malato, siamo impegnati nella lotta “contro il dolore inutile”, molteplici le attività in questi anni che hanno portato al riconoscimento della dignità della persona in ogni momento, ma la battaglia più importante su questo tema è stata la Raccomandazione civica sul dolore cronico non oncologico, presentata nel 2008 alle Istituzioni che ha poi portato all’elaborazione della legge 38, legge nazionale sul dolore.

    Dalla pubblicazione della L. 38/2010 diversi passi sono stati fatti, ma molto ancora c’è da fare per la sua piena attuazione. Per questo intendiamo continuare a percorrere questa strada per sensibilizzare e informare le persone anche sul tema dell’anestesia pediatrica e sul dolore dei piccoli pazienti. Da qui il progetto “Pronti a partire”

  • Siglato un Patto per la Salute fra cittadini e medici

    Rifinanziare il Servizio Sanitario Nazionale, rivedendo i criteri di riparto del Fondo Sanitario a partire dai reali bisogni di salute della popolazione; superare la logica del superticket; reinvestire i risparmi derivanti da una buona governance sanitaria all’interno dello stesso Servizio Sanitario Nazionale.

    Sono questi i tre punti essenziali del Patto per la Salutesiglato il 18 settembre a Roma, presso la sede di Confcooperative, da cittadini e medici, rappresentati rispettivamente da Cittadinanzattivae dalla Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo). Hanno partecipato inoltre all’incontro Francesco Boccia, Ministro per gli Affari Regionali e Pierpaolo Sileri, Viceministro della Salute.

    “Il tema della lotta alle disuguaglianze, come sottolineato anche dalle recenti dichiarazioni del ministro Speranza, è un tema centrale per il Servizio sanitario nazionale, ma non riguarda solo il rapporto tra nord e sud”,ha aggiunto Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva, “ma anche aree della stessa regione, tra generazioni, solo per fare alcuni esempi. Il SSN è stato sin dalla sua fondazione l’architrave della coesione sociale, deve tornare a essere uno strumento di sviluppo sociale del Paese, e in grado di garantire la effettiva esigibilità dei diritti per i cittadini”.

  • La “cura di coppia” è riuscita: Cittadini e Medici siglano il Patto per la Salute.

    Rifinanziare il Servizio Sanitario Nazionale, rivedendo i criteri di riparto del Fondo Sanitario a partire dai reali bisogni di salute della popolazione; superare la logica del superticket; reinvestire i risparmi derivanti da una buona governance sanitaria all’interno dello stesso Servizio Sanitario Nazionale.

    Sono questi i tre punti essenziali del Patto per la Salutesiglato oggi a Roma, presso la sede di Confcooperative, da cittadini e medici, rappresentati rispettivamente da Cittadinanzattivae dalla Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo). Hanno partecipato inoltre all’incontro Francesco Boccia, Ministro per gli Affari Regionali e Pierpaolo Sileri, Viceministro della Salute.

  • Oncoematologia: una Carta per la qualità dei day hospital

    carta della qualita dei day hospital oncoematologici copy

    Oncoematologia: una Carta per la qualità dei day hospital per strutture che mettano davvero al centro i bisogni dei cittadini promossa da Cittadinanzattiva e Ail e i professionisti.

    Una carta per la qualità dei day hospital oncoematologici, frutto di programma di attività pluriennale realizzato da Cittadinanzattiva con la collaborazione di AIL - Associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma, con il contributo non condizionato di Roche, volto a fotografare lo stato dei Day Hospital onco-ematologici e, conseguentemente, a proporre azioni migliorative da mettere in atto per venire incontro ai bisogni dei pazienti e dei loro famigliari.

    L’area oncologica risulta essere quella che raccoglie il maggior numero di segnalazioni pervenute ogni anno a Cittadinanzattiva. Di queste, le principali relative ai Day Hospital riguardano il percorso e i tempi delle terapie, e in particolare l’organizzazione dei servizi sanitari non razionali o disfunzionali e molto difformi sul territorio, la difficoltà ad accedere tempestivamente alle terapie farmacologiche, la discontinuità assistenziale tra ospedale e territorio e nella mobilità interregionale, e la mancanza di umanizzazione delle cure.

  • Scuola civica: iscriviti al corso Acquisti in sanità entro il 20 settembre

    logo scaf sito ca copy copy

    Si terrà il prossimo 26 e 27 settembre a Udine il corso 'Acquisti in sanità. Governare le innovazione garantendo i diritti' della Scuola civica di Cittadinanzattiva.
    Il corso si rivolge a dirigenti e funzionari delle diverse istituzioni sanitarie e delle centrali di committenza che sono chiamati nella definizione delle caratteristiche tecniche del servizio o prodotto oggetto di acquisto e/o nella gestione e valutazione dei contratti di acquisto, tra i quali: Responsabili approvvigionamenti e logistica, funzionari amministrativi con responsabilità di gestione e valutazione dei contratti, Direttori amministrativi, Responsabili dell’esecuzione dei contratti, dirigenti farmacisti, Ingegneri clinici, Procurement manager.
    Di 30 posti previsti, 10 sono riservati a responsabili di organizzazioni civiche e di pazienti.
    L’iscrizione al Corso è gratuita ma a numero chiuso per consentire una migliore qualità della didattica in aula. Vale, quindi, l’ordine di arrivo delle domande di iscrizione.

  • Firmato Protocollo con ESTAR Toscana per protesi ed ausili di qualità

    Cittadinanzattiva e ESTAR (Ente di Supporto Tecnico-Amministrativo della Regione Toscana per gli acquisti in sanità) firmano un protocollo d'intesa per lavorare insieme sul tema dell'assistenza protesica, per dare il giusto valore non solo al prezzo ma anche alla personalizzazione, qualità, sicurezza ed accessibilità dei dispositivi medici, di protesi e ausili, mettendo i bisogni dei cittadini al centro delle gare di acquisto in sanità.

  • Conferenza nazionale salute mentale: 10 proposte

    aresam salute mentale

    "Al termine della Conferenza nazionale per la Salute Mentale 2019, del 14 e 15 giugno scorso, che ha coinvolto più di 150 associazioni nazionali e territoriali - riporta il Coordinamento nazionale Conferenza Salute Mentale - abbiamo espresso la disponibilità a collaborare con le Istituzioni, avanzando 10 proposte contenute nella DICHIARAZIONE CONCLUSIVA, che inviamo al Presidente del Consiglio incaricato."

  • Cittadinanzattiva e FNOMCEO: Patto per il diritto alla salute

    FNOMCEO patto diritto salute

    Il 18 settembre 2019 presso la sede di Confcooperative in via Torino 146, dalle ore 15.30 alle ore 18.30, Cittadinanzattiva e la FNOMCeO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri) presentano l'evento “Cittadini e medici: un patto per la salute”.

    Si tratta di un momento di riflessione e di proposta che vede insieme cittadini e medici per riportare al centro della politica pubblica il diritto alla salute di tutti gli individui, come sancito dalla Costituzione, ma oggi messo in discussione dalle crescenti disuguaglianze di accesso nei diversi territori. Si partirà dalla analisi realizzata attraverso il XVII Rapporto nazionale sulle politiche della cronicità presentato a Roma il 4 luglio u.s.

  • Malattie rare, la giornata di informazione e raccolta fondi sulla Niemann-Pick

    giornata di informazione e finanziamento sulla niemann pick

    Domenica 15 settembre p.v dalle ore 14.30 presso la Cascina “Oslera” di Robassomero (TO) si terrà l’evento “Una rara giornata in famiglia”, un pomeriggio dedicato alle famiglie per fare informazione sulle malattie genetiche rare.

    Questa giornata servirà a finanziare, attraverso un piccolo contributo richiesto (€ 15 per adulti e € 10 per bambini), il Progetto dell'Associazione Italiana Niemann Pick Onlus, “Take Care”, per aiutare le famiglie dei nostri malati nel difficile compito dell’assistenza domiciliare.

  • Prosegue l'indagine civica sulle Farmacie: compila il questionario!

    "In base alla tua esperienza, l'immagine che hai del Farmacista si avvicina di più ad un addetto alla vendita oppure ad una figura di riferimento?"
    E ancora:  "Ti è capitato di essere coinvolto dalla farmacia in iniziative volte alla prevenzione, per individuare precocemente patologie e fattori di rischio?"

    Sono due delle domande a cui i cittadini sono chiamati a rispondere nell'ambito dell'indagine promossa da Cittadinanzattiva, in collaborazione con Federfarma e con il contributo incondizionato di Teva, per realizzare il Rapporto annuale sulle farmacie.

  • Al neo Ministro Speranza: SSN diventi di nuovo centrale, universale e fattore di uguaglianza

    "Siamo soddisfatti che nella prima intervista da Ministro della Salute Roberto Speranza citi tra le priorità la centralità e il finanziamento del SSN, per riportarlo a quota 118 miliardi”. Queste le dichiarazioni di Antonio gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva in merito alle dichiarazioni rese a “La Stampa” dal neo Ministro.

    “Quella della abolizione del superticket è una battaglia che Cittadinanzattiva sta conducendo da anni. Più volte abbiamo segnalato come questa imposizione non solo abbia creato meno introiti per lo Stato, ma che pesa su tutti i cittadini indipendentemente dalle loro capacità reddituali”.  

  • Protesi ed ausili sempre più vicini alle esigenze dei pazienti: firmato Protocollo di intesa con Estar Toscana

    toscana

    Acquisti in sanità: presentato Protocollo di intesa fra Cittadinanzattiva ed Estar Toscana per protesi ed ausili sempre più vicini alle esigenze dei pazienti
    Dare il giusto valore non solo al prezzo ma anche alla personalizzazione, qualità, sicurezza ed accessibilità dei dispositivi medici, di protesi e ausili, mettendo i bisogni dei cittadini al centro delle gare di acquisto in sanità.
    È questo l’obiettivo del Protocollo di intesa, presentato oggi a Firenze, presso la sede della Giunta regionale, fra Cittadinanzattiva ed Estar, Ente di Supporto Tecnico-Amministrativo della Regione Toscana per gli acquisti in sanità.
    Il Protocollo è il primo ad essere siglato nell’ambito del progetto “Cantieri regionali per un protagonismo dei cittadini/pazienti nelle procedure di acquisto in sanità”,  promosso da Cittadinanzattiva con il contributo non condizionato di Confindustria Dispositivi Medici.

  • #Rompilatrasmissione: diritti e doveri sui vaccini

    rompilatrasmissione 800x450 01

    SCARICA LA GUIDA 

    In continuità con il lavoro svolto nella prima edizione, intendiamo rafforzare le capacità di intervento sul fronte della corretta informazione e diffondere una consapevolezza diffusa relativa all’opportunità di cura offerta dai vaccini. Nonostante in questi ultimi mesi il dibattito sui vaccini sia stato ’scosso’ positivamente dal Patto sulla scienza, quello delle vaccinazioni rimane un tema su cui continuare a lavorare per fornire un’informazione chiara e tempestiva.

    In questa nuova edizione un focus sarà dedicato alle persone che soffrono di patologie croniche; in concomitanza con la stagione influenzale, nella seconda edizione all’interno della guida sarà possibile ricevere informazioni sul vaccino antinfluenzale, tutto animato attraverso i nostri canali social.

  • Auguri di buon lavoro al Presidente del Consiglio e ai Ministri: sfide grandi e urgenti sul tappeto

    GOVERNO CONTE BIS CITTADINANZATTIVA

     

    Cittadinanzattiva: auguri di buon lavoro al Presidente del Consiglio e ai Ministri: sfide grandi e urgenti sul tappeto. Partire da Ambiente, futuro, disuguaglianze e centralità SSN.

    “Facciamo i migliori auguri di buon lavoro al Presidente del Consiglio e a tutti i ministri perché le sfide che ci sono sul tappeto sono grandi e urgenti”. Queste le dichiarazioni di Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

    “I singoli punti programmatici emersi disegnano un’agenda di politiche condivisibile e complessa, ma quello che ci permettiamo di suggerire è la necessità di un radicale cambio di rotta nella gestione della cosa pubblica attraverso l’affermazione di tre primati: il primato dell’ambiente, il primato del futuro, il primato della lotta alle disuguaglianze fra le persone e fra le comunità. Su questi primati andrebbero orientati gli investimenti da fare, a questi primati dovrebbero ispirarsi prospettive innovative di sviluppo economico e creazione di lavoro qualificato”.

  • 5 settembre presentazione del Protocollo di intesa fra Cittadinanzattiva ed Estar Toscana

    acquistisanitafirenze5settembre

    Acquisti in sanità: il 5 settembre la presentazione del Protocollo di intesa fra Cittadinanzattiva ed Estar Toscana per protesi ed ausili sempre più vicini alle esigenze dei pazienti
    Si terrà il prossimo 5 settembre a Firenze, dalle ore 13, presso Piazza Duomo - Sala stampa Presidenza Regione Toscana, la conferenza stampa di presentazione di “Cantieri regionali per un protagonismo dei cittadini/pazienti nelle procedure di acquisto in sanità”, promosso da Cittadinanzattiva con il contributo non condizionato di Confindustria Dispositivi Medici.

    L’evento sarà l’occasione per presentare il Protocollo di intesa fra Cittadinanzattiva e Estar, Ente di Supporto Tecnico-Amministrativo della Regione Toscana per gli acquisti in sanità, per produrre cambiamenti reali nella pratica quotidiana degli acquisti in sanità, anche attraverso il riconoscimento del ruolo che i cittadini possono e devono assumere a sostegno di acquisti capaci di rispondere ai reali bisogni e diritti delle persone

  • Approvazione Car - T: grande traguardo per il diritto all’accesso alle terapie innovative

    aifa approva terapia car t

    Cittadinanzattiva su approvazione Car - T: grande traguardo per il diritto all’accesso alle terapie innovative
    “Siamo molto soddisfatti dell’approvazione della rimborsabilità da parte del SSN della prima terapia a base di cellule Car-T in Italia. E’ un risultato importantissimo, che innova e lega imprescindibilmente i criteri di rimborsabilità al tema dell’accesso alle cure innovative, nonché all’esito delle terapie”. A dichiararlo è Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • Carta della qualità dei Day Hospital oncoematologici

     carta della qualita dei day hospital oncoematologici

    Oggi l’area oncologica risulta essere tra quelle nelle quali Cittadinanzattiva nella sua attività quotidiana di tutela, raccoglie il maggior numero di segnalazioni. Un importante numero di segnalazioni riguarda l’accesso alle terapie nei day hospital ed in particolare l’organizzazione dei servizi sanitari non razionali/disfunzionali e molto difformi sul territorio, la difficoltà ad accedere tempestivamente alle terapie farmacologiche, discontinuità assistenziale tra ospedale e territorio e nella mobilità interregionale, la mancanza di umanizzazione delle cure.

    Per questo motivo Cittadinanzattiva con la collaborazione di AIL, ha deciso di impegnarsi sul tema per individuare criticità e punti di forza. Una prima iniziativa, partita nel 2018, è stata quindi la realizzazione di un monitoraggio civico dei Day hospital oncoencologici.

  • Farmaci e Cittadini: l'alleanza strategia di Cittadinanzattiva e SIF

    sif e ca insieme per informazione chiara

    Recentemente, preso atto della comune volontà di fornire al cittadino una informazione chiara, trasparente e documentata su temi che coinvolgano il farmaco (vaccini compresi) e gli integratori alimentari, la Società Italiana di Farmacologia e Cittadinanzattiva hanno siglato un protocollo d’intesa per progettare ed attuare insieme: l modalità di informazione indipendente, chiara, trasparente e documentata sui medicinali e sulle modalità del loro sviluppo clinico; l attività formative rivolte al cittadino sul corretto e appropriato uso dei farmaci in generale e sui farmaci equivalenti e biosimilari in particolare.

  • Chiediamo un Ospedale di prossimità per il Comune di Fiumicino

    ospedale di fiumicino

    La sanità nei territori sempre di più si cerca di integrare la sanità e le politiche sociali. Un esempio? "gli ospedali di prossimità o di comunità" , strutture intermedie tra l'assistenza domiciliare e il ricovero ospedaliero ma vicini al proprio territorio pensando soprattuttro agli anziani in costante aumento. Ed è per questo motivo che il Comitato "Petizione per un Hospice/Ospedale di prossimità nel comune di Fiumicino" ha consegnato al Sindaco copia della petizione, sottoscritta da 2500 cittadini per sollecitare la realizzazione sul territorio di un ospedale di prossimità. Stella Zaso , Coordinatrice dell'Assemblea territoriale di Cittadinanzattiva Fiumicino sottolinea la necessità di una struttura sanitaria residenziale nel territorio auspicata anche dallo stesso Sindaco.

Condividi