Newsletter

  • strage

    Si terrà a Roma, il prossimo 20 giugno, la manifestazione nazionale “Fermiamo la strage subito!”, un appello a cui hanno aderito decine di organizzazioni, tra cui anche Cittadinanzattiva, per mettere la parola fine alle continue stragi di profughi e migranti nel Mediterraneo. Il percorso che ha portato a questa convocazione nasce dalla giornata nazionale di mobilitazione del 21 aprile scorso, all’indomani dell’ennesima strage consumatasi nei nostri mari nella quale morirono oltre ottocento persone.

  • curaituoisoldi newsletter 800x450

    Contribuire al raggiungimento dell’Obiettivo 16 dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è tra gli scopi della sezione SOS del portale curaituoisoldi.it realizzato dalla Fondazione per l'Educazione Finanziaria e al Risparmio, Feduf, e curata dalle Associazioni di consumatori.
    Un programma di educazione finanziaria che vuole rendere le nostre società più giuste e inclusive e le nostre istituzioni più responsabili ed efficienti.
    Nella sezione SOS sono presenti 5 sottosezioni all’interno delle quali è possibile trovare tutte le informazioni utili per chi è in difficoltà economica e non solo. Partendo da un’educazione finanziaria sistematica è possibile produrre un cambiamento sia nella consapevolezza che nelle abitudini finanziare dei singoli.  

  • Federsanita

     

    Si svolgerà il prossimo 28 giugno a Firenze, presso l'Auditorium CRFI in via Folco Portinari, il Forum Dei Direttori Generali di Federsanità ANCI sul tema "1978-2018. Aziende Sanitarie e Comuni per la salute Scenari e prospettive a quarant’anni dall’istituzione del SSN". 
    L'occasione sarà utile per avviare un confronto fra tutti gli stakeholders e avviare un dialogo istituzionale costruttivo e propositivo su iniziative, azioni e progetti per rispondere al meglio ai bisogni di salute della popolazione.

  • federico villa argentina disabili

    Andare contro ogni forma di determinismo è affermare la propria libertà, le proprie scelte. In qualsiasi condizione, c’è molto che si può fare.  E’ questo il messaggio che voglio comunicare attraverso l’unico meraviglioso e spericolato viaggio che è comune a tutti e che si chiama VITA"

    Questo è Federico Villa, un ragazzo 30-enne che soffre di atassia di Friedreich: una malattia neuro-degenerativa, che lo constringe all'uso della sedia a rotelle da quando aveva vent'anni. Da sempre innamortato dello sport, infatti partecipa ai Mondiali di paraciclismo e alle Coppe del Mondo (specialità handbike), ma la sua più grande passione sono i viaggi. Infatti nel 2013 il suo primo rolling solo a Cuba, con lo scopo di dimostrare che ogni ostacolo è superabile.

  • strasburgo italia 2015 02 19

    La Corte europea di Strasburgo sentenzia sugli “uteri in affitto”. E’ di qualche giorno fa la condanna della Corte nei confronti dell’Italia per aver allontanato dai genitori il figlio nato nel 2011 in Russia con una maternità surrogata. Leggi la storia

  • Viene presentato il 26 febbraio il libro dal titolo “Diritti traditi. La Legge 40 cambiata dai cittadini”, scritto dai legali e della sociologia che hanno seguito e animato, assieme alle Associazioni di pazienti e consumatori, la battaglia che ha portato alla modifica della legge n.40/04 sulla fecondazione assistita.

  • Nella riunione dell’11 aprile 2018, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha confermato le misure cautelari adottate in via d’urgenza in data 21 marzo 2018 nell'ambito dell’istruttoria avviata lo scorso febbraio per accertare la sussistenza di un’intesa restrittiva della concorrenza tra TIM, Vodafone, Fastweb e Wind Tre. I principali operatori telefonici avrebbero, anche tramite l’associazione di categoria Assotelecomunicazioni – Asstel, coordinato la propria strategia commerciale relativa alla cadenza dei rinnovi e alla fatturazione delle offerte sui mercati della telefonia fissa e mobile, a seguito dell’introduzione dei nuovi obblighi regolamentari e normativi introdotti dall'articolo 19 quinquiesdecies del D.L. n. 148/2017 (convertito dalla L. n. 172/2017).  In particolare, le Parti avrebbero comunicato, quasi contestualmente, ai propri clienti che la fatturazione delle offerte e dei servizi sarebbe stata effettuata su base mensile anziché su quattro settimane, prevedendo, al contempo, una variazione in aumento del canone mensile per distribuire la spesa annuale complessiva su 12 mesi, invece che 13.

  • Fatturazione a 28 giorni rimborsi agli utenti sotto forma di sconto copy

    AGCOM approva e pubblica quattro provvedimenti obbligando TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb a rimborsare subito i clienti. I quattro operatori dovranno posticipare l'avvio dei prossimi periodi di fatturazione per un numero di giorni di abbonamento pari a quelli non goduti dagli utenti nel passaggio allo schema di fatturazione a 28 giorni.
    Certificata l'illegittimità di fatturare ogni quattro settimane, i giudici del TAR del Lazio avevano recentemente "congelato" i rimborsi, facendo riferimento a squilibri finanziari e contabili tali da poter causare gravi difficoltà agli operatori.

  • fatturazione 28 giorni

    Il prossimo 4 luglio il Consiglio di Stato deciderà definitivamente sulla questione della fatturazione ogni 28 giorni (e non più ogni mese solare, con la conseguenza che le mensilità nel corso dell’anno erano, nei fatti, diventate 13). Con ciò, le compagnie telefoniche come Wind, Vodafone, Tim, Fastweb, puntavano ad ottenere maggiori guadagni grazie alle maggiori spese per gli abbonati.

  • sanzioni

    La vicenda relativa alla fatturazione a 28 giorni sembra non avere mai fine. E' di questi giorni la notizia della ennesima multa dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni nei confronti di Tim e Windtre, con tre diverse sanzioni per un totale di circa 2,4 milioni di euro, per le modifiche contrattuali e le comunicazioni ai consumatori relative al ripristino delle fatturazione su base mensile. Agcom ha contestato ai due operatori telefonici la violazione degli obblighi di trasparenza e di quelli sul diritto di recesso in merito alla modifica delle condizioni economiche delle offerte di telefonia mobile.

  • approvato emendamento bollette

    Entro il prossimo 5 aprile gli operatori di telefonia, reti televisive e di comunicazioni elettroniche, dovranno necessariamente adeguarsi alle disposizioni che per i contratti di fornitura nei servizi di comunicazione elettronica impongono la cadenza di rinnovo delle offerte e della fatturazione dei servizi su base mensile o di multipli del mese. Il rinnovo dell’offerta telefonica e la fatturazione del servizio erogato non saranno più ogni 4 settimane, ma esclusivamente a ciclo mensile. In questo modo viene eliminata la tredicesima mensilità acquisita inconsapevolmente dagli utenti del settore telefonico e si ritorna ai 12 rinnovi annuali, che prima della entrata in vigore della legge erano arrivati a 13 con la modifica unilaterale dei 28 giorni.

  • fatturazione 28 giorni

    Continua la storia infinita dei rimborsi relativi alla fatturazione a 28 giorni che aveva coinvolto migliaia di utenti di telefonia negli anni passati. A oggi infatti, non c'è ancora nessuna traccia dei rimborsi spettanti agli utenti, poichè la decisione del Consiglio di Stato prevista per il 31 marzo sarebbe slittata e così si dovrà ancora attendere almeno la fine del maggio prossimo. Il Consiglio di Stato aveva congelato i rimborsi, confermati dal Tar del Lazio, in attesa di conoscere le motivazioni della sentenza del Tribunale amministrativo. Come stabilito a suo tempo da Agcom e confermato dal Tar del Lazio, gli utenti delle telefoniche hanno diritto a ricevere i giorni persi da giugno 2017 a fine marzo 2018.

  • farmaco logico

    E' un progetto, nato da un'idea della cooperativa sociale Canale Scuola di Bolzano, che ha coinvolto gli studenti delle scuole medie e superiori della città. L'obiettivo è formare i più giovani su temi come l'uso corretto degli antibiotici, delle loro caratteristiche educandoli ad un uso corretto.

  • farmaci contraffatti

    Si torna a parlare di farmaci contraffatti acquistati on-line e del pericolo, spesso inconsapevole, che si corre utilizzandoli.   Recentemente è stata svolta un’indagine in quattro Paesi europei - Italia, Spagna, Portogallo e Regno Unito - su un campione di quattromila persone, nell’ambito del programma europeo di contrasto alla contraffazione farmaceutica Fakeshare II, coordinato dall’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, e cofinanziato dall’Unione europea.

  • congresso farmacisti

    “Il IV congresso nazionale dei farmacisti italiani si apre con una importante premessa: il mondo della salute sta cambiando rapidamente ed è pertanto necessario ridisegnare i percorsi di cura per garantire alle future generazioni qualità dei servizi, contenimento dei costi e sostenibilità del Sistema.

    E' prioritario attivare nuovi modelli per la presa in carico del paziente, in un'ottica di riorganizzazione della Sanità secondo logiche di integrazione, condivisione e network.

  • farmaci

    I numeri sono quelli analizzati da Ims Health e Assosalute, e fanno riferimento all’anno 2014. Il tema, invece, è quello dell’acquisto, da parte dei cittadini/pazienti, delle varie forme medicinali o prodotti salutistici, con e senza prescrizione; il dato rilevato fa emergere una leggera contrazione (intorno all’uno per cento) negli acquisti di farmaci che necessitano della prescrizione, soprattutto all’interno delle farmacie. Più stabile, anzi in chiaro aumento, la parte di mercato che riguarda i farmaci da banco, quelli per la cura della persona, i parafarmaci propriamente detti e gli integratori nutrizionali: si tratta di una fetta pari, in complessivo, a circa 11 miliardi di Euro.

  • farmaci 2015 02 15 copy

    Assofarm organizza per il 4 ottobre p.v. una giornata di studio dal titolo “La vis espansiva della Legge 124/2017 sulle farmacie comunali“, all’interno del convegno nazionale FarmacistaPiù 2019. L'obiettivo è di allargare la prospettiva sullo status quo ed esaminare se e come le norme per la concorrenza costituiscano un’opportunità anche per le Farmacie Comunali, tenuto conto del ruolo ad esse attribuito dall’ordinamento e del ruolo che ad esse riconosce la società civile.

  • La puntata del 7 giugno del programma Rai “Ballarò” ha dedicato uno spazio al tema dei farmaci introvabili e del mercato parallelo: pazienti e tecnici sono stati intervistati per chiarire i motivi dietro la mancanza di alcuni farmaci e le possibili soluzioni al problema. Anche Tonino Aceti, responsabile nazionale del Tribunale per i diritti del malato/Cittadinanzattiva, è stato brevemente intervistato.

  • deter aifa

     

    Presentato il documento di analisi civica di Cittadinanzattiva sulla Determina AIFA n.1535/2017 che definisce criteri e procedure per l’attribuzione del requisito di innovatività di un farmaco. Il Position Statement, scaturito dall’analisi civica, è stato elaborato dopo il confronto con rappresentanti di Istituzioni, di Società scientifiche, di professionisti sanitari e di Associazioni di pazienti e del mondo accademico.  Hanno partecipato all’approfondimento AIL; AIOM; ASBI; CIPOMO; Famiglie SMA; FEDEMO; GIMBE; LILA; SIE; SIF; SIFO; SIN; WALCE.

    L’importanza della Determina per i cittadini e per il Servizio Sanitario Nazionale è duplice: da una parte definisce cosa sia veramente innovativo e quindi meritorio di un accesso facilitato a queste cure per i cittadini, dall’altra consente di poter garantire l’acquisto attraverso fondi dedicati.

  • deter aifa

    Cittadinanzattiva su Determina AIFA su innovatività dei farmaci. Garantire certezza dei tempi e partecipazione delle organizzazioni civiche e di pazienti. Bene attenzione a qualità di vita e ai malati rari.

    Presentato il documento di analisi civica di Cittadinanzattiva sulla Determina AIFA n. 1535/2017 che definisce criteri e procedure per l’attribuzione del requisito di innovatività di un farmaco. Il Position Statement, scaturito dall’analisi civica, è stato elaborato dopo il confronto con rappresentanti di Istituzioni, di Società scientifiche, di professionisti sanitari e di Associazioni di pazienti e del mondo accademico.  Hanno partecipato all’approfondimento AIL; AIOM; ASBI; CIPOMO; Famiglie SMA; Fondazione GIMBE; LILA; SIF; SIFO; SIN; WALCE*.

    L’importanza della Determina per i cittadini e per il Servizio Sanitario Nazionale è duplice: da una parte definisce cosa sia veramente innovativo e quindi meritorio di un accesso facilitato a queste cure per i cittadini, dall’altra consente di poter garantire l’acquisto attraverso fondi dedicati. Per effetto della Determina, quando un farmaco ottiene il riconoscimento dell’innovatività piena, lo mantiene per 36 mesi; ha dei benefici economici accedendo a uno dei due fondi nazionali di 500 milioni di euro ciascuno (per farmaci innovativi oncologici e non oncologici); ha l’inserimento diretto nei Prontuari Terapeutici Regionali, superando così passaggi burocratici che oggi rallentano l’accesso alle terapie. 

  • farmaci innovativi

    Le questioni che emergono dalla Indagine civica presentata a Roma da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, con il contributo non condizionato di MSD. che ha coinvolto 286 professionisti sanitari, sull’accesso ai farmaci innovativi, lasciano emergere che i Centri abilitati alla prescrizione dei farmaci innovativi sono sottodimensionati per strumentazioni tecnologiche, personale e competenze.
    Inoltre quasi un medico su due dichiara di non aver potuto prescrivere un farmaco innovativo perché non disponibile nella struttura (36%) o per seguire indicazioni amministrative o delle Commissioni regionali/aziendali sull’accesso al trattamento (34%).

  • farmaci fascia C

    “Anche se la legge dà alle imprese la possibilità di aumentare, ogni due anni, il costo dei farmaci, in una fase storica come quella attuale chiediamo il massimo senso di responsabilità”. Così Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva, a proposito delle tabelle con le quali Federfarma ha comunicato alle farmacie associate i nuovi prezzi su circa 3740 . Con un decreto legge del 2005 (n. 87), infatti, è stato stabilito che ogni due anni, il gennaio di ogni anno dispari, le aziende farmaceutiche possono aumentare il prezzo dei farmaci - quelli inseriti in fascia C - con obbligo di ricetta non rimborsati dal Servizio sanitario nazionale.

  • accordo CA SIF

    Fornire ai cittadini una informazione chiara, trasparente e documentata su tutti i temi che coinvolgono il farmaco e gli integratori alimentari. È questo uno dei principali obiettivi del protocollo di collaborazione siglato tra Cittadinanzattiva e Società Italiana di Farmacologia (SIF) presentato a Roma il 28 febbraio scorso.
    "Per noi questo protocollo è molto importante perché salda una collaborazione centrale tra cittadini e farmacologi - ha dichiarato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva - per realizzare attività di informazione che da un lato garantiscano l’uso più appropriato e corretto dal farmaco, e dall'altro un uso altrettanto corretto degli integratori alimentari. Questa collaborazione ha come obiettivo non solo quello di favorire l'appropriatezza dell’uso dei farmaci, ma anche di essere un segno di come all'interno del SSN soggetti che hanno ruoli diversi possano, lavorando insieme, prendersi cura dell’interesse generale.

  • farmaci dxg2c9

    La Commissione europea ha svolto un’indagine comparativa tra le sanzioni detentive e pecuniarie, previste nei singoli Stati membri, per chi è coinvolto nella produzione e commercializzazione di medicinali contraffatti.  Dall’indagine emerge un panorama eterogeno che va da pene detentive di 1 anno in Svezia, Finlandia e Grecia fino a 15 in Slovenia, Austria e Slovacchia. Anche per quanto riguarda le ammende pecuniarie si va da un minino di € 4.300 in Lituania ad un massimo di 1 milione di euro in Spagna, mentre nel Regno Unito non si prevede nessun limite.
    A livello comunitario esistono delle leggi che regolamentano il settore volte a limitare la diffusione di farmaci falsi ma nonostante ciò la diffusione della vendita di questi prodotti è comunque diffusa tanto che la Commissione europea ha previsto per febbraio del prossimo anno l’entrata in vigore di provvedimenti che limitino ulteriormente la diffusione dei medicinali falsificati attraverso un sistema condiviso in Europa per l’autenticazione dei medicinali. La normativa sta andando quindi in una direzione che tutela maggiormente il consumatore e che deve essere in grado di riconoscere in maniera autonoma l’originalità del prodotto.

  • farmaci contraffatti

    Da un intervento congiunto dei NAS in diverse città del nord e centro Italia sono emerse infiltrazioni malavitose nel mondo delle farmacie. Con l’operazione denominata “Partenope” sono state infatti disposte misure cautelari detentive nei confronti di alcuni soggetti ritenuti responsabili a vario titolo di: associazione per delinquere finalizzata al furto di farmaci, truffa ai danni di privati ed Enti pubblici, ricettazione, falsificazione e riciclaggio di medicinali presso depositi all’ingrosso e farmacie.
    Tra le attività illecite risulta anche la contraffazione di farmaci, avvenuta applicando un falso bollino sulle confezioni di medicinali.
    In merito all’accaduto, ne parla Antonio Gaudioso, Segretario generale di Cittadinanzattiva, ospite ad Uno Mattina su Rai 1 domenica 27 gennaio scorso: “chi lucra sulla salute delle persone fa un danno alla fiducia dei cittadini elevatissimo".
    Ed aggiunge “la filiera nel nostro paese funziona, il combinato del lavoro dei NAS, dell’Aifa ed anche dei nostri farmacisti che sono un presidio del nostro sistema nazionale sanitario è molto importante ed è per questo che bisogna lavorare sulla prevenzione dell’infiltrazione della criminalità nella proprietà delle farmacie, che possono paradossalmente essere uno spazio per il riciclaggio del danaro sporco”.

  • farmaci biosimilari
    Adeguata informazione e condivisione con il paziente, per riconoscere un ruolo attivo nel percorso di cura; trasparenza e accesso a dati ed evidenze cliniche; continuità terapeutica e attenzione alla qualità della vita. Sono queste le principali proposte avanzate dal Coordinamento nazionale delle associazioni dei malati cronici (CnAMC) di Cittadinanzattiva nel documento di risposta alla consultazione pubblica dell’Agenzia Italiana del Farmaco, che si è chiusa il 15 settembre scorso.

  • sicurezza e salute milano

    Cittadinanzattiva Lombardia, il prossimo 9 di dicembre, nell'ambito nell’ambito del progetto “Sicurezza è Salute”, realizza l'evento su "Farmaci appropriati e sicuri". L'evento intende sensibilizzare i cittadini sui rischi legati al traffico di farmaci contraffatti e sui possibili pericoli legati all’assunzione di prodotti (farmaci e sostanze) “originali”, ma non rispondenti a indicazioni di appropriatezza terapeutica e di sicurezza.

    La partecipazione all’evento è gratuita ma con iscrizione obbligatoria. Iscriviti ora oppure scrivi un email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • farmaci a scuola

    L'ultima vicenda ha interessato un bambino di due anni, diabetico, che ha dovuto interrompere la frequenza del nido perchè il personale scolastico non era disposto a somministrargli l'insulina.

    Ci sono le «Linee Guida in materia di somministrazione dei farmaci a scuola» che prevedono una serie di passaggi per garantire ai bambini, che necessitano della somministrazione di farmaci durante l'orario scolastico, la frequenza scolastica, a partire dall'asilo nido, Spetta al dirigente scolastico trovare la modalità per favorire l’inserimento del bambino. 

  • cambiamento climato

    Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile e Next Nuova Economia perTutti lanciano l'idea di orientare la tradizionale spesa familiare del sabato al consumo consapevole. Sabato prossimo, 28 settembre, all'indomani dello sciopero globale dei già celebri "Fridays For Future", partirà la mobilitazione nazionale dei "Saturdays For Future".

    Enrico Giovannini, economista, accademico, ex ministro del lavoro e portavoce dell'ASVIS - l'associazione che promuove in Italia Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU - racconta la genesi e gli scopi dei "Saturdays For Future". La campagna di sensibilizzazione invita i consumatori italiani a scegliere prodotti la cui filiera rispetti criteri di tutela ambientale e diritti umani dei lavoratori. L'iniziativa invita anche istituzioni, produttori e grande distribuzione a non "lasciare soli" i consumatori in questo percorso di consapevolezza, aumentando le informazioni disponibili sulle etichette anche grazie alla tecnologia.

  • farmaci 3d

    "Da molti anni per una decisione cervellotica e priva di alcun senso logico, clinico ed economico, la prescrizione dei farmaci innovativi è stata inibita ai Medici di medicina generale sulla base di considerazioni prive di sostanza clinica e sanitaria", considerano Claudio Cricelli, presidente di SIMG e Silvestro Scotti segretario nazionale di FIMMG.

    "Questa decisione perdura tuttora e ha portato danni incalcolabili alla salute dei cittadini, a cui è stato di fatto impedito l’accesso alle cure di patologie importanti come il diabete e le malattie cardiovascolari”. Secondo Cricelli e Scotti “ha ragione Gelli quando afferma che questa situazione è solo italiana. Aggiungiamo – proseguono - che a causa di questa assurdità i medici di medicina generale non hanno più accesso all'informazione scientifica e alla conoscenza sui nuovi farmaci cosiddetti innovativi, molti dei quali sono stagionati e già invecchiati. Addirittura si paventa oggi l’inibizione a prescrivere classi di farmaci per le patologie respiratorie croniche rispetto alle quali la medicina generale è l’unico comparto medico in grado di reggere l’impatto della cronicità crescente”.

  • come scegliere giocattoli sicuri

    Lo scorso 12 marzo, la Commissione europea ha pubblicato il suo rapporto sul sistema di allarme rapido per i prodotti pericolosi dal quale è emerso che nel 2017 tra i prodotti più segnalati i giocattoli occupano il primo posto con una percentuale pari al 29%.
    Il sistema di allarme rapido (ec.europa.eu/consumers/rapid-alert-system) è uno strumento grazie al quale le Autorità nazionali riescono a garantire l’applicazione delle normative consumeristiche di stampo europeo. In particolare questo sistema di allerta dispone di un sito web che consente a tutti i cittadini di essere costantemente aggiornati sulle segnalazioni presentate dalle singole Autorità nazionali che partecipano al piano europeo di informazione e tutela sulla sicurezza dei prodotti.

  • fao warns of famine catastrophe in south sudan 4160ed984b9cc173871a8c82a74f147b

    L'organizzazione delle Nazioni Unite lancia l'allarme sulla contaminazione dei container commerciali. Animali e piante infestanti sbarcano ovunque, provocando più danni dei disastri naturali e delle fuoriuscite di petrolio.

  • Familiari caregiver

    In media i caregiver di famiglia (mariti, mogli, genitori, fratelli o amici) dedicano due ore a settimana in attività legate alla salute del loro caro. Più del 20 per cento degli intervistati ha dichiarato di entrare con il proprio assistito all’interno dello studio medico e di parlare al telefono con il dottore di riferimento. Circa la metà dei partecipanti al sondaggio ha affermato di affrontare insieme al proprio parente con malattia cronica una serie di questioni cruciali sulla sua condizione: gli effetti collaterali delle medicine, i costi delle cure, la gestione del dolore e così via…

  • fasce deboli

    Il 28 settembre si è svolto a Roma presso l’Istituto Luigi Sturzo il tavolo di lavoro “Fasce deboli e servizi pubblici locali – Quali tutele per una vita sostenibile delle famiglie”, iniziativa prevista nel programma di ricerca “Gli scenari del welfare” promosso dal Forum ANIA-Consumatori.

  • Ieri nella puntata della "Gabbia" su La7 si è parlato dello scandaloso problema dei disabili e la nuova legge di stabilità.
    Secondo questa legge le indennità di accompagnamento e la pensione d’invalidità, per i disabili gravi e gravissimi che richiedono assistenza H24, sono inserite nel nuovo ISEE, questi contributi rientrano nel reddito familiare e sono soggetti a parametri di tassazione.
    Questa legge colpisce circa 580 mila disabili gravi, nonostante le 3 Sentenze del Tar del Lazio, che definiscono questa legge illegittima.

  • 730 2015 03 04

    Uno scandalo di grandi dimensioni quello che coinvolge un medico ferrarese, addirittura primario di Ginecologia e Ostetricia,  oggi sessantacinquenne in pensione, che per quasi quarant’anni ha esercitato la professione sanitaria sebbene non possedesse alcun titolo di laurea e alcuna abilitazione. Questo è quanto emerge dalle indagini aperte dalla procura di Venezia, in seguito all’esposto presentato da una coppia di genitori con il supporto della sezione del Tribunale per i diritti del Malato di Dolo, per le gravissime lesioni riportate dal loro neonato in uno degli ospedali dove il medico esercitava.

  • falsa notizia francoforte

    Il 6 febbraio scorso la Bild – il famoso tabloid tedesco e la rivista più venduta in Europa – ha scritto che nella notte di Capodanno c’erano stati a Francoforte numerosi casi di tentata violenza sessuale da parte di alcuni migranti, in un caso che sembrava simile a quello accaduto nella notte di capodanno tra il 2015 e il 2016 a Colonia, sempre in Germania. Si era parlato di un gruppo di richiedenti asilo nordafricani che avrebbe tentato di violentare delle ragazze tedesche durante i festeggiamenti per la fine dell'anno.

  • fake news

    Le piattaforme online e altri servizi internet offrono alle persone nuovi modi di mettersi in contatto, discutere e raccogliere informazioni. Tuttavia, la diffusione di notizie volutamente fuorvianti (le c.d. “fake news”) è un problema sempre più grave per il funzionamento delle nostre democrazie, che incide sulla percezione della realtà da parte dei cittadini. Per affrontare questo tema, che rappresenta una priorità del suo programma di lavoro 2018, la Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica.

  • fake news wikipedia va a scuola

    Questo il titolo della iniziativa lanciata da Wikipedia per sensibilizzare gli utenti del web a un utilizzo consapevole delle notizie che si trovano navigando in rete. Il vademecum realizzato da Wikipedia vuole informare i cittadini che navigano in rete della esistenza delle cosiddette fake news o bufale, che dir si voglia, che altro non sono che informazioni false, il più delle volte considerate attendibili.

  • Fake News codice EU

    Un codice di condotta sulla disinformazione online su base volontaria, è questa l’iniziativa promossa dalle grandi piattaforme online, da Facebook, a Google a Twitter, e presentata alla Commissione europea per contrastare il dilagare di fake news e bufale online. Si tratta di un Codice di autoregolamentazione con una serie di impegni nella lotta al fenomeno sempre più diffuso delle fake news che la Commissaria europea all’economia e alla società digitale Mariya Gabriel ha accolto con favore sollecitando i giganti del web a intensificare gli sforzi per combattere la diffusione della disinformazione online.

  •  IL MIO DONO CA

    Continua fino al 16 gennaio la campagna "Il mio dono" di Unicredit: con un semplice clik puoi sostenere le nostre attività, basta andare sulla pagina "Il mio dono" di Unicredit e votarci! 

    Unicredit offre, alle onlus più votate, un sostegno economico per le loro attività: a Cittadinanzattiva permetterà di continuare a difendere i diritti di tutti i cittadini in maniera gratuita. 

  • bolletta canone copy

    Dagli ultimi dati sembra che gli incassi provenienti dal canone Rai, recentemente introdotto nelle bollette elettriche degli italiani, siano minori rispetto alle aspettative. E continuano le incomprensioni o i piccoli incidenti di percorso per i consumatori alle prese con questa piccola rivoluzione in materia di canone radiotelevisivo.
    Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori – ACP e Movimento Consumatori continuano ad offrire la propria assistenza tramite gli strumenti appositamente attivati.

  • ecobonus condomini

    È iniziata la seconda parte della campagna di comunicazione istituzionale ENEA- Ministero dello Sviluppo Economico che vuole sensibilizzare i cittadini sulle novità degli Ecobonus e dei nuovi meccanismi di cedibilità del credito previsti dalla legge di Bilancio per incentivare la riqualificazione dei condomìni. “Fai il cappotto al tuo palazzo, usa le detrazioni fiscali del 75%” è il titolo della campagna che richiama alla misura del cappotto termico per risparmiare sulle spese per il riscaldamento e raffrescamento degli edifici.
    Queste misure si prefiggono l’obiettivo, oltre che di attivare ingenti investimenti, di rilanciare conseguentemente la filiera edilizia e l’occupazione mantenendo una costante riduzione dei consumi.

  • Facebook incontra le associazione dei consumatori

    Facebook non finisce di destare preoccupazione per le sue condotte anti concorrenziali. La Federal Trade Commission - l'equivalente amercana della nostra Autorità garante per la concorrenza e per il mercato - ritiene possano esserci prove sufficienti per aprire un'indagine per sfruttamento della posizione dominante da parte dell'azienda americana. Ciò, a detta della Federal Trade Commission, per impedire a nuovi attori di farsi largo e per imporre condizioni sbilanciate verso il proprio tornaconto agli inserzionisti pubblicitari.

  • Facebook è uno strumento utilizzato quotidianamente da privati ed aziende. Quest’ultime, per fini commerciali, possono trarre grandi vantaggi dai dati che il social network riesce a generare. Si tratta di informazioni sui gusti, le preferenze, le abitudini dei consumatori che forniscono una preziosa opportunità di conoscere gli orientamenti e le scelte del pubblico.

    Eppure, ai fruitori di Facebook non era mai stato comunicato ne spiegato chiaramente quale uso venisse fatto dei dati degli utenti, per le finalità sopra descritte.

    A seguito di formale richiesta rivolta dalla Commissione Europea alla società americana, questa si impegnerà concretamente a comunicare, in un linguaggio semplice e comprensibile, le condizioni d’uso del proprio servizio.

  • censura di fb

    Il Garante per la protezione dei dati personali ha multato pochi giorni fa Facebook per un milione di euro per gli illeciti compiuti all'epoca del caso Cambridge Analytica nel 2016.
    Cambridge Analytica è una società di consulenza britannica che attraverso un'app per test psicologici aveva avuto accesso ai dati di moltissimi utenti per influenzare le elezioni presidenziali americane del 2016.
    E' stato accertato che chi aveva scaricato l'app, attraverso il login su Facebook, aveva permesso di acquisire i dati di un'enorme quantità di altri utenti senza che questi fossero stati informati della cessione dei loro dati o avessero espresso il proprio consenso a questa cessione.

  • Facebook incontra le associazione dei consumatori

    Lo scorso 24 aprile, Cittadinanzattiva e Unione Nazionale Consumatori hanno incontrato Facebook, discutendo non solo delle informazioni legate al rispetto della privacy, già ottimamente evidenziate dal Garante, ma anche chiarimenti sugli aspetti connessi alla pratica commerciale sottesa alla vicenda Cambridge Analytica, oggetto già di un esposto all'Antitrust.

    "Per le associazioni dei consumatori è una priorità approfondire le modalità con le quali Facebook consente ai fornitori di servizi sulla piattaforma di accedere ai dati degli utenti iscritti, allo scopo di evitare che non possano farlo senza il consenso espresso degli utenti, che devono sempre avere il diritto di prestare o negare il consenso all’accesso dei propri dati personali da parte di soggetti terzi diversi da Facebook..."

  • Facebook incontra le associazione dei consumatori copy

    L'Agcm - Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato - ha comunicato di aver avviato un procedimento nei confronti di Facebook per aver posto in essere una pratica commerciale scorretta in violazione degli artt. 21 e 22 del Codice del Consumo italiano.
    L'infrazione risulta quella di aver ingannato gli utenti a registrarsi non informandoli adeguatamente. Come noto infatti, inserendo i propri dati per attivare l'account, questi vengono utilizzati per ragioni commerciali e con finalità remunerative per l'azienda americana.
    L'autorità ritiene dunque che Facebook debba chiaramente indicare questo aspetto al momento della registrazione dell'utente, poiché attualmente non appare nessun avviso di quel tenore.

  • facebook fakenews

    Facebook comunica di aver chiuso 23 pagine che diffondevano notizie false (fake in inglese). I motivi che hanno convinto la società americana a prendere tale decisione emergono dell'indagine svolta dalla piattaforma Avaaz. Avaaz è una organizzazione non governativa basata negli Stati Uniti che promuove attivismo su varie tematiche, tra le quali il cambiamento climatico, i diritti umani, i diritti degli animali e la corruzione.
    Facebook ha agito dopo che Avaaz ha segnalato numerose violazioni delle Condizioni d'Uso alla stessa società americana, come cambi di nome che hanno trasformato pagine non politiche in pagine politiche o partitiche; l'uso di profili falsi; contenuti d'odio (hate speech); comportamenti non autentici o di spam delle pagine.

  • pacco alla camorra

    Compie 10 anni il progetto attuato dal Consorzio Nco - Nuova Cooperazione Organizzata e promosso dal Comitato don Peppe Diana in collaborazione con Libera, imprese e organizzazioni della società civile - tra cui Cittadinanzattiva - che prevede la realizzazione di un pacco natalizio di generi agroalimentari prodotti grazie al riuso di beni confiscati alla camorra e attraverso l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate.

    Per l'occasione si è tenuto il 28 novembre ad Aversa un incontro tra associazioni, operatori sociali, istituzioni e cittadini alla presenza di don Luigi Ciotti con l'obiettivo di ripercorrere le tappe di questo lungo percorso di impegno civile per la promozione di un nuovo modello di sviluppo locale e lanciare nuove sfide per il futuro.

  • Siamo al primo giro di boa del “nuovo” Canone Rai ed ecco che i cittadini che non detengono un apparecchio televisivo sono nuovamente chiamati a comunicarlo all’Agenzia delle Entrate nel termine massimo del 31 gennaio 2017 o in via telematica.
    Per evitare di richiedere il rimborso della prima rata, addebitata già dal mese di gennaio, è consigliabile anticipare la presentazione della dichiarazione prima della fine di dicembre, in particolare entro il 20 dicembre nel caso in cui la dichiarazione venga presentata per posta.

  • logo800 450 copy

    L’iniziativa finanziata dal Ministero dello sviluppo economico e realizzata da Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori – ACP e Movimento Consumatori offre gratuitamente assistenza e consulenza in materia.
    Un numero verde, sportelli e form on line e 12 sportelli territoriali sono a disposizione per dare informazioni e forme di assistenza sul pagamento del canone radiotelevisivo. Tutte le attività del progetto mirano ad aumentare la consapevolezza dei contribuenti e garantiscono una corretta e ampia diffusione delle informazioni sulle nuove disposizioni e adempimenti connessi alla nuove indicazioni sia relativamente alle modalità di pagamenti che alla presunzione di possesso di apparecchi radiotelevisivi.

  •  failacosagiusta 800x450

    Anche Cittadinanzattiva partecipa a "Fa' la cosa giusta Umbria", la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, in programma a Bastia Umbra dal 30 settembre al 2 ottobre.

    Cinque gli appuntamenti promossi dalla nostra organizzazione.

  • falacosagiusta

    Dal 12 al 14 di ottobre si svolgerà a Bastia Umbria (PG) la quinta edizione di "Fa' la cosa giusta", la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Seminari, workshop, dibattiti, laboratori pratici, con un programma per tutti una tre giorni di eventi gratuiti non stop sui diversi aspetti e le diverse anime della sostenibilità.

  • nuovo modello economia

    Il progetto EyeOnBuy nasce all'interno di NeXT- Nuova Economia per tutti: la rete delle organizzazioni del terzo settore, ambientali, dei consumatori, di imprese, sindacati e università che da anni lavora alla costruzione di una Nuova economia più sostenibile e partecipata, promuovendo nuove forme di dialogo e interazione tra cittadini e imprese.
    Lo strumento per farlo è EyeOnBuy.org, (sito web in costruzione) un portale di reputazione etica, in grado di aggregare informazioni sulla sostenibilità delle aziende attraverso un sistema di segnalazioni da parte dei cittadini e delle organizzazioni.

  • AICH Roma

    Il 28 febbraio 2017, presso il CNR Sede Centrale Aula Marconi in Piazzale Aldo Moro 7 – Roma, nella Giornata Mondiale delle Malattie Rare, ci sarà la presentazione del libro: “AFFRONTARE IL RISCHIO GENETICO E PROTEGGERE LA SPERANZA” Storia e risultati di un modello di collaborazione tra ricercatori, medici e famiglie con Malattia di Huntington.
    Nato da un’iniziativa dell’Associazione Italiana Còrea di Huntington Roma Onlus (A.I.C.H.-Roma Onlus) con il supporto di Biorep, service provider e banca biologica di riferimento a livello internazionale per diversi progetti di ricerca sulla Malattia di Huntington, è prefato dalla Sen. Elena Cattaneo ed è edito da Mondadori.

  • campagna mc

    E’ online il sito web Unhappymealitalia.com, il portale promosso dalle associazioni di consumatori Cittadinanzattiva, Codacons e Movimento Difesa del Cittadino con il quale la Rete si mobilita per contrastare la presunta elusione fiscale del colosso dei fast food McDonald’s. Più di un anno fa è stata presentata dalle stesse associazioni una denuncia contro la multinazionale che avrebbe evaso le imposte per oltre 74 milioni di euro: oggi, anche attraverso il portale, continua l’impegno nel chiedere alle istituzioni italiane, in particolare all’Agenzia delle Entrate, di indagare su questa possibile elusione a vantaggio di una società del Gruppo con sede in Lussemburgo. Se accertata, l’evasione potrebbe portare nelle casse dello Stato fino a 224 milioni di euro.

  • soldi2

    Cittadinanzattiva, insieme al Codacons ed al Movimento Difesa del Cittadino, ha presentato una denuncia contro il gruppo McDonald’s per presunta violazione delle norme fiscali e tributarie vigenti in Italia. La denuncia prende autonomamente le mosse dal rapporto "Unhappy Meal", pubblicato nel febbraio scorso da una coalizione di sindacati americani e europei, che rivela alcuni dettagli della strategia adottata dalla multinazionale del fast food per eludere le tasse.

  • eutanasia

    E’stato Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Coscioni, ad aver aiutato e accompagnato il giovane Fabiano Antoniani - cieco e tetraplegico dal 2014 a causa di un incidente stradale - nel suo ultimo viaggio, dopo aver ottenuto il diritto al suicidio assistito in una clinica svizzera, negato nel nostro Paese.

  • Eurostat

    Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea, ha pubblicato una serie di dati sugli immigrati di seconda generazione, rilevando che essi siano in genere ben integrati nel mercato del lavoro e con un livello di istruzione elevato. Una serie di dati più ampia è disponibile nella base dati di Eurostat.

  • europa 2015 02 16 copy

    I Presidenti di due gruppi parlamentari hanno inviato una lettera ufficiale a tutti gli eurodeputati invitandoli a sostenere il Gruppo di Interesse “Diritti dei pazienti e cure transfrontaliere in Europa”, promosso da Active Citizenship Network in occasione della IX Giornata Europea dei diritti dei pazienti. Scaricala lettera ufficiale e leggi di più

  • consiglio europeo e migranti

    Il 28 e 29 giugno si è tenuto il tanto atteso incontro del Consiglio europeo: grande attenzione per i temi importanti all’ordine del giorno, tra cui quello relativo all’immigrazione. La grande manifestazione di solidarietà #EuropeanSolidarity che si è svolta in tantissime piazze europee il giorno precedente, 27 giugno, ha avuto proprio lo scopo di esercitare pressione sui governi per arrivare ad una riforma del Regolamento di Dublino che potesse garantire solidarietà interna e una condivisione equa delle responsabilità tra tutti i Paesi europei per dare un'accoglienza dignitosa e rispettosa dei diritti fondamentali. Le conclusioni del Consiglio europeo non hanno però dato ascolto alle voci di questa mobilitazione e, purtroppo, si è persa un’occasione storica.

  • impatto economico

    Il 18 aprile, a Parigi, è stato presentato il documento “Trade in Counterfeit and Pirated Goods: Mapping the Economic Impact” risultato del lavoro congiunto dell’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) e dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE).
    In base all’analisi quantitativa dei dati di quasi mezzo milione di sequestri doganali sono stati stimati gli effetti economici della contraffazione e della pirateria sugli scambi internazionali. Il valore del commercio internazionale di merci contraffatte, secondo gli ultimi dati del 2013, raggiunge 338 miliardi di EUR pari al 2,5 % degli scambi commerciali a livello mondiale.

  • etichette alimentari

    A distanza di 9 mesi dall’entrata in vigore del regolamento europeo 1169/2011 che eliminava l’obbligatorietà dell’indicazione dello stabilimento di produzione o confezionamento nelle etichette alimentari, il Governo italiano ha approvato uno schema di disegno di legge chiedendone la reintroduzione. La norma arriverà nel giro di pochi giorni in Parlamento e parallelamente verrà inviata una notifica per la preventiva autorizzazione alle autorità europee.

  • etichetta.alimenti

    Mangiare frutta e verdura fresca, prodotti sani, tradizionali, fatti a mano e artigianali, senza conservanti, quando possibile a km zero, si sa fa bene alla salute, ma davvero sappiamo quello che mangiamo? Siamo sicuri di mangiare i prodotti secondo le previsioni alimentari indicate in etichetta? Secondo l’ultima indagine condotta dal Beuc – l’organizzazione europea dei consumatori – il dato emerso sembrerebbe andare nella direzione opposta. Al supermercato è facile imbattersi in prodotti pubblicizzati con claim che stimolano il nostro desiderio di mangiare cose sane e fatte come una volta. Ma spesso non c’è da fidarsi.

  • sanita 2015 2 17

    Nelle giornate del 10 e 11 giugno, la Federazione Italiana Aziende Sanitaria e Ospedaliere (FIASO) promuove l’evento nazionale “Etica, trasparenza e legalità nelle Aziende sanitarie: il ruolo dei controlli interni ed esterni”.  Alle giornate di studio, dedicate in particolare al ruolo dei controlli interni ed esterni nella prevenzione della corruzione, interverranno Don Luigi Ciotti, Presidente di Libera e del Gruppo Abele, e Raffaele Cantone, Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione.

  • Agenas

    È possibile presentare domanda per l’iscrizione all’Albo degli esperti e dei collaboratori AGENAS (Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali) fino alle ore 18.00 del 15 maggio 2017.

    Anche coloro che risultano già iscritti all’Albo sono tenuti a confermare la propria iscrizione ed eventualmente aggiornare il loro profilo, per evitare che la precedente iscrizione all’Albo decada.

  • SAVE THE DATE

    Active Citizenship Network (ACN), in collaborazione con L'Alleanza Europea per il Mal di Testa" (EHA) realizzerà il prossimo 24 Gennaio 2018 all'interno del Parlamento Europeo l'evento: "Making Visible the Invisible on Headache Pain: Sharing Successful Experiences Across Europe". Il meeting sarà ospitato dall'Interest Group Parlamentare, promosso da ACN, “Diritti del malato e sanità transfrontaliera” e avrà lo scopo di continuare ad esplorare e valorizzare i più recenti risultati e buone pratiche nella lotta al dolore cronico e rafforzare l'impegno civico e istituzionale su questo argomento.

  • partecipazionecivica

    All'indirizzo qui di seguito è possibile inserire esperienze di partecipazione civica promosse a livello locale. Il link

  • canone rai rimborso copia copia copia

    I cittadini intestatari di un’utenza elettrica, ma che non posseggono un apparecchio televisivo, per non pagare il canone Rai 2018 devono inviare all’Agenzia delle entrate il modulo entro il 31 gennaio 2018 al fine di ottenere l’esonero dal pagamento del canone in bolletta per l’intero anno.
    La dichiarazione di non detenzione tv va inviata per posta, di persona o online, entro il 31 gennaio perché solo in questo modo si potrà acquisire l’esenzione per l’intero anno; se invece viene inviata dopo fine gennaio ed entro luglio, l'esenzione riguarderà solo la seconda metà dell'anno.

  • canone rai rimborso

    "I cittadini intestatari di un’utenza elettrica e di una televisione, per non pagare il canone Rai 2018 devono inviare all’Agenzia delle entrate il modulo entro il 31 gennaio, al fine di ottenere l’esonero del pagamento del canone in bolletta per l’intero anno.

    Ai fini di disdetta canone Rai, occorre presentare all’Entrate la dichiarazione di non detenzione tv per posta, di persona o online, entro il 31 gennaio perché solo in questo modo si potrà acquisire l’esenzione per l’intero anno.

  • Dalle cure odontoiatriche alla radiologia alla risonanza magnetica, dai test genetici alla terapia anti colesterolo: sono 208 le prestazioni che potrebbero essere giudicate inappropriate e che il cittadino potrebbe, di conseguenza, dover pagare interamente di tasca propria. Se la prescrizione non risponderà ai criteri indicati dal decreto in preparazione, la Asl potrà intervenire e sanzionare il singolo professionista nel caso in cui non sia in grado di motivare la sua scelta. Il testo del provvedimento sta per essere inviato alla Conferenza delle Regioni.

  • tav

    L’autore napoletano Erri De Luca è stato assolto dall’accusa di istigazione al sabotaggio nel corso del processo che si è svolto a Torino. Lo scrittore era stato imputato per alcune dichiarazioni rilasciate in un’intervista nel 2013 in cui sosteneva che il progetto del treno ad alta velocità andava sabotato.

  • Ergastolo ostativo

    La Corte Costituzionale ha stabilito la parziale incostituzionalità dell’ergastolo ostativo, il c.d. “fine pena mai”, previsto nell’ordinamento penitenziario italiano. L’istituto è regolato dall’articolo 4 bis e prevede che le persone condannate per alcuni reati di particolare gravità, come mafia o terrorismo, non possano essere ammesse ai cosiddetti “benefici penitenziari” né alle misure alternative alla detenzione, a meno che non collaborino con la giustizia.

  • Ergastolo ostativo per la CEDU la dignità umana prima di tutto

    La Corte europea dei diritti dell'uomo per la prima volta nella storia italiana ha affrontato la questione del c.d. ergastolo ostativo riconoscendo la violazione dell'articolo 3 della Convenzione, che vieta trattamenti inumani e degradanti come la tortura. L’ergastolo ostativo, conosciuto come “fine pena mai", si applica a soggetti accusati di reati di particolare gravità, come quelli di mafia o terrorismo ed è destinato a coincidere, nella sua durata, con l'intera vita del condannato. In questi casi, in assenza di una collaborazione, all'ergastolano ostativo possono essere preclusi benefici o misure alternative: per tali motivi, la pena viene considerata da molti incostituzionale perché contrasta con il principio della rieducazione, sottraendo ogni possibile orizzonte di “ritorno alla vita” per il detenuto. La recente sentenza della CEDU, dunque, rappresenta una svolta importante perché il caso, che sta aprendo una profonda riflessione sul diritto penale e penitenziario, arriva dal ricorso di un detenuto rinchiuso in carcere ininterrottamente dal 1992. “Si tratta di una decisione importante, soprattutto perché deve far riflettere sulla pena e sulla sua finalità” - come ha dichiarato il Garante nazionale dei diritti dei detenuti, Mauro Palma - “Anche nei casi in cui si utilizzano regimi forti la finalità non deve essere mai persa, così come deve essere sempre tenuta presente la possibilità che quelle persone nel tempo possano mutare”.

  • Ergastolo ostativo CEDU rigetta il ricorso Italia

    Diventa definitiva la decisione della Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo che, nel giugno scorso, aveva bocciato sonoramente l’Italia sul fronte dell’applicazione dell’ergastolo ostativo, il c.d. “carcere duro” o “fine pena mai” che non prevede l’ammissione a benefici per i condannati per reati di stampo mafioso, a meno che non collaborino con la giustizia. Per i Giudici di Strasburgo l’ergastolo ostativo rappresenta un trattamento inumano e degradante ed è dunque inammissibile privare le persone della libertà senza impegnarsi per la loro riabilitazione e senza fornire la possibilità di riconquistare quella libertà in una data futura. L’Italia, a distanza di quattro mesi dalla presa di posizione della Cedu, che si pronunciò accogliendo il ricorso presentato da un detenuto in carcere da più di vent'anni per associazione mafiosa, chiese che tale decisione fosse sottoposta al giudizio della Grand Chambre della CEDU che ha di fatto rigettato il ricorso. La decisione non è stata recepita affatto bene dal Governo italiano, secondo cui l’ergastolo ostativo rappresenta uno strumento essenziale nella lotta alla mafia e al terrorismo e la sua stroncatura si determinerebbe inevitabilmente nella concessione di permessi premio e benefici a malavitosi e terroristi.

  • erasmus plus

    Il programma Erasmus (chiamato dal 2014 Erasmus+ in quanto raggiunge più persone mediante una più vasta gamma di possibilità) celebra il 30º anniversario con numeri record: nel 2015 ha permesso a 678 000 europei, un numero mai raggiunto prima, di studiare, formarsi, lavorare e fare volontariato all'estero. Nello stesso anno l'UE ha investito 2,1 miliardi di euro in oltre 19.600 progetti, a cui hanno partecipato 69.000 organizzazioni. Inoltre, i risultati indicano che il programma è sulla buona strada per conseguire l'obiettivo di sostenere 4 milioni di persone tra il 2014 e il 2020.

  • Equostop

    Interesssante l’iniziativa promossa da Terre di Lago, l’associazione che fa capo alla rete di economia solidale del Luinese, che tramite uno scambio di un passaggio vuole favorire la riduzione delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera limitando le auto in circolazione.
    Viaggiare senza spendere e senza inquinare, grazie allo scambio basato sulla fiducia reciproca e a un utilizzo più razionale dei mezzi di trasporto, è l'obiettivo di Equostop, il progetto di mobilità sostenibile all'interno della sharing economy lanciato dal mondo dell'economia solidale lombardo e finalizzato alla lotta all'inquinamento.

  • equitalia 2015 03 04

    Dalle pieghe della legge di stabilità 2015, arriva la sorpresa inaspettata per i contribuenti italiani: una nuova mini sanatoria sulle cartelle di Equitalia, che arriva a togliere dal groppone qualche debito di troppo alle famiglie. Continua a leggere

  • eppela

     

    Dopo l'articolo sulla tecnica del crowfunding, vi parliamo di una delle realtà più innovative e creative in Italia: Eppela,  piattaforma di reward-based crowdfunding, fondata nella seconda metà del 2011 da Nicola Lencioni. Al suo quarto anno di vita si è già piazzata fra le prime cinque in Europa. Eppela ha una connotazione creativo/umanistica e punta a far decollare (o meglio “saltare” dal sogno alla realtà, per riprendere la metafora scelta dall’iniziativa) progetti negli ambiti Public&noprofit e  Art&entertainment (arte, letteratura, teatro, danza, musica, cinema, fumetto) e Lifestyle&technology (design, tecnologia, food, moda).

    Guarda il sito

     

  • Questa malattia neurologica colpisce 6 milioni di persone in Europa e circa 65 nel mondo tanto che è stata riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come malattia ‘sociale’. In Italia ne sono affette circa 500mila persone, con un picco nell’infanzia: nei due terzi dei casi la malattia si manifesta prima della pubertà. L’epilessia si esprime in forme diverse, tanto che è più corretto parlare di epilessie al plurale.

    Dal monitoraggio delle scuole formate nell'ambito delle iniziative del Bambin Gesù di Roma, è emerso che 1/3 degli istituti ha avuto a che fare con almeno un episodio di crisi epilettica; dopo la formazione è raddoppiato il senso di sicurezza nel somministrare i farmaci ai bambini/ragazzi in preda alle convulsioni e il 100% delle crisi è stato gestito in classe. Solo in un caso, per la gravità della situazione, si è poi reso necessario il ricovero.

  • 5x1000 dichiarazione dei redditi

    “Epatite, C siamo” è il servizio di Cittadinanzattiva/Tribunale per i diritti del malato, con il contributo non condizionato di AbbVie, che si occupa di fornire informazioni e assistenza per quanto riguarda la patologia Epatite C, le terapie attuali, i nuovi farmaci, i Centri di riferimento e di prescrizione.

  • csiamo mani

    Sarà attivo a partire da lunedì 13 luglio il progetto "Epatite, C siamo!", un Programma nazionale di tutela sociale e legale dei diritti per le persone affette da epatite C. Il progetto è svolto con il contributo non condizionato di ABBVIE.

    Tale Programma avrà lo scopo di fornire gratuitamente informazioni, assistenza e consulenza sui temi legati all’epatite C, all’accesso ai servizi ed ai percorsi di cura, utilizzando la metodologia PIT (Progetto Integrato di Tutela) su cui si basa l'azione di tutela caratteristica di Cittadinanzattiva/Tribunale per i diritti del malato.

  • epatite c programma

    Un sito web dedicato www.csiamo.cittadinanzattiva.it  ed un servizio telefonico di consulenza ed assistenza gratuita per i pazienti affetti dall'epatite C (06.36718216, attivo il martedì e giovedì ore 9.30-13.30 e 14.30-17.30). Sono questi i due servizi del Programma nazionale “Epatite, C siamo!" promosso dal Tribunale per i diritti del malato attraverso le sue 300 sezioni territoriali, con il sostegno non condizionato di ABBVIE, attivi da oggi per tutelare ed informare i pazienti affetti da epatite C su tutti gli aspetti dell’assistenza socio sanitaria, e in particolare anche sui criteri di accesso nazionali e regionali alle nuove terapie farmacologiche per l’eradicamento della patologia. Il programma “Epatite, C siamo” è realizzato con la collaborazione di Società scientifiche e di Associazioni di pazienti e cittadini anche per monitorare, denunciare e ripristinare il rispetto dei diritti.

  • Dal 13 luglio, il sito web dedicato www.csiamo.cittadinanzattiva.it , ed il servizio telefonico di consulenza ed assistenza gratuita per i pazienti affetti dall'epatite C (06.36718216, attivo il martedì e giovedì ore 9.30-13.30 e 14.30-17.30): sono questi i due servizi del Programma nazionale “Epatite, C siamo!” promosso dal Tribunale per i diritti del malato attraverso le sue 300 sezioni territoriali, con il sostegno non condizionato di ABBVIE, attivi da oggi per tutelare ed informare i pazienti affetti da epatite C su tutti gli aspetti dell’assistenza socio sanitaria, e in particolare anche sui criteri di accesso nazionali e regionali alle nuove terapie farmacologiche per l’eradicamento della patologia. Il programma “Epatite C, siamo!” è realizzato con la collaborazione di Società scientifiche e di Associazioni di pazienti e cittadini anche per monitorare, denunciare e ripristinare il rispetto dei diritti.

  • rapporto antigone

    Lo scorso 8 settembre 2016 si è svolto l’evento di presentazione dei principali risultati del Rapporto nazionale “Epatite, C siamo!”, realizzato da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, nell’ambito del programma nazionale svolto con il sostegno non condizionato di ABBVIE. Nel corso dell’evento, Alessio Scandurra, coordinatore dell’Osservatorio europeo dell’associazione Antigone, invitato a partecipare, ha presentato i dati relativi alla situazione dei detenuti affetti da Epatite C all’interno delle carceri italiane.

  •  

    L'azienda Italiana del Farmaco ha emanato due delibere a proposito dei nuovi farmaci e terapie per la cura dell'HCV. Si tratta di farmaci - VIEKIRAX e EXVIERA - che permettono di trattare i pazienti con Hcv di genotipo 1 e 4, compresi anche i soggetti con co-infezione Hcv-Hiv e i trapiantati di fegato.

  • farmaci 2015 02 19

    I NAS dei carabinieri sono stati allertati e inviati dal Ministero in diversi uffici regionali, per via di una sospetta sproporzione fra numero di centri autorizzati all’erogazione del farmaco Sovaldi, per la cura dell’Epatite C, e il numero effettivo di pazienti che al momento ha ricevuto la terapia. I centri sono 242 e i pazienti che hanno iniziato la cura appena 30. Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato: “Possibile problema di liquidità da parte delle Regioni, difficoltà di accesso al fondo messo a disposizione dallo Stato”. Leggi la notizia e approfondisci il tema

  • italicum

    E' arrivato il parere della Consulta sulla Legge elettorale, nel frattempo abbiamo rivolto alcune domande all’ex senatore Enzo Palumbo, componente del Comitato Giuridico che ha promosso numerosi ricorsi presso i Tribunali italiani per sollevare dinanzi alla Corte Costituzionale numerose questioni di legittimità costituzionale della legge elettorale ( “Italicum”),  

    L'obiettivo è provare, attraverso le sue risposte, a fare chiarezza su una materia costituita da procedure complesse che la rendono di difficile comprensione per il cittadino.

  • Mancano meno di 5 anni: entro il 2020 la popolazione globale di specie animali e vegetali potrebbe crollare del 67%. Il peso insostenibile della  mano dell’uomo sulla fauna selvatica  è solo uno dei numerosi segnali che ci manda il Pianeta Terra e che il WWF ha raccolto nel Living Planet Report. 


  • tortura italia copy copy

    L’Indagine si è aperta a seguito della segnalazione del Garante delle persone private della libertà personale di Torino: si tratta di una serie di violenze esercitate sui detenuti nel carcere delle Vallette che ha portato all'arresto di sei agenti della Polizia penitenziaria, ora ai domiciliari, in servizio presso la Casa circondariale Lorusso e Cutugno. Il procedimento è aperto per reati di tortura e di abuso di autorità e, come spiega una nota della Procura, riguarda "plurimi e gravi episodi di violenza" commessi tra l'aprile 2017 e il novembre 2018.

  • bollette luce e gas pagamenti eni

    Nel caso in cui la mancata fatturazione dei consumi entro due anni sia attribuibile all’azienda, Eni gas e luce riconosce “in automatico” la prescrizione dei pagamenti relativi alla fornitura sia di energia elettrica che di gas. In questo modo non è necessario compilare e inviare la richiesta formale di riconoscimento del periodo prescritto da parte dei clienti. Al cliente arriverà direttamente una bolletta con il credito prescritto detratto dall’importo complessivo da pagare. Nel caso di responsabilità dell’azienda di distribuzione invece il cliente deve inviare richiesta formale.

  • email truffa enel

    A quanto pare ci troviamo di fronte a un nuovo caso di phishing che la stessa azienda energetica ci segnala come pratica ingannevole. Secondo Enel le mail inviate ai consumatori provengono da un indirizzo solo apparentemente riferito a una società del gruppo, ma che di fatto con l'azienda non ha nulla a che fare, tanto che la stessa Enel ha avviato tutte le azioni necessarie per la tutela dei propri clienti e delle società del gruppo.
    Come avviene il phishing? In pratica il destinatario riceve una finta bolletta e viene invitato a regolarizzare una morosità sulla fornitura o a scaricare un allegato, che in realtà riporta ad un link contenente un virus informatico che blocca il contenuto del pc. L’obiettivo è chiedere poi un riscatto alla vittima dell’attacco per ottenere lo sblocco del pc e la decifratura dei dati.

  • enel dice basta telemarketing

    Niente più chiamate indesiderate e propsote commerciali per accaparrarsi nuovi clienti nel settore dell'energia. Dal 1 giugno 2017 infatti, Enel non contatterà più telefonicamente potenziali nuovi clienti per stipulare contratti di elettricità e gas, ma tali attività saranno riservate solo ai clienti che hanno già un rapporto consolidato con Enel Energia, la società di vendita di energia del gruppo sul mercato libero al fine di dare informazioni utili sulla gestione della fornitura domestica e di illustrare promozioni commerciali a chi avrà espressamente fornito il consenso.

  •  End Plastic Pollution. Al via la campagna sulla plastica reference

    La plastica è il principale rifiuto prodotto dall’uomo presente negli oceani; un inquinamento che produce danni incalcolabili per ambiente, ecosistemi e specie animali. Considerando esclusivamente il Mar Mediterraneo, ad esempio, si calcolano circa 250 miliardi di frammenti di plastica sparsi nell’acqua. Una situazione divenuta insostenibile e che merita un intervento immediato oltre che una presa di coscienza decisa da parte di cittadini e istituzioni.

  • EMOZIONI IN SCENA

    "Emozioni in scena", al Serafico di Roma l'11 dicembre per la raccolta fondi a favore dell'associazione SOS Alzheimer che svolge attività di formazione di personale specializzato e di assistenza qualificata a persone affette da demenza e ai loro familiari.

    Nell'Aula Sisto V alle 17,30 si terrà la manifestazione a scopo benefico, ideata da Maria Grazia Giordano, presidente fondatore dell’associazione, che vedrà esibirsi molti artisti fra cui il contralto Christine Strevber, il soprano Roberta Polverini, il baritono Maurizio Zanchetti, accompagnati al pianoforte dal Maestro Giorgio Nascetti e dal Maestro Ezio Monti. Seguiranno le esibizioni del maestro Alessandro Severa e le performance di tango argentino dei maestri Marcela Szurkalo e Silverio Valeriani che danzeranno su musiche di A. Piazzolla e J.M. Rodriguez. L'ambassador italiana della Laughter Yoga University Laura Toffolo intratterrà i presenti con una dimostrazione di Yoga della Risata. Madrina dell'evento l'attrice Daniela Poggi che leggerà alcuni passi estratti dal suo libro 'Io, madre di mia madre'. Gran finale con la fanfara della Polizia di Stato diretta dal Maestro Maurizio Billi.

  • Nel 2014 emissioni in calo del 7% rispetto al 2013. Complessivamente meno 20% tra il 1990 e il 2014. Lo rende noto la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in occasione dell'anniversario dell'entrata in vigore del Protocollo di Kyoto. Approfondisci

  • emissionidiCO2inaumento

    Nonostante i buoni propositi, negli ultimi anni si registra un aumento delle emissioni di anidride carbonica nel nostro paese. La lieve ripresa economica italiana va di pari passo ad un altrettanto lieve, ma preoccupante aumento di CO2 pro capite dopo un decennio di forte calo. Lo rivela il nuovo Documento di Economia e Finanza del 2018, e in particolare l'allegato "Indicatori di benessere equo e sostenibile" i cui dati non lasciano dubbi.

  •  Il Tribunale per i Diritti del Malato di Cittadinanzattiva dell’Emilia Romagna e SIMEU (Società Italiana di Medicina di Emergenza - Urgenza) dell’Emilia Romagna stanno conducendo un monitoraggio civico del Pronto Soccorso al fine di rilevare criticità, punti di forza e buone pratiche presenti ed offrire un contributo agli interlocutori politici ed istituzionali nazionali e regionali.

  • Coinvolgere e far partecipare il singolo cittadino o le Associazioni è nell’interesse delle istituzioni medesime, perché contribuisce a qualificare la loro azione, a renderla più efficace e incisiva poiché più rispondente a bisogni e proposte elaborate con il punto di vista (stand point) civico, e, in ultima analisi, garantisce, accrescendo il livello di soddisfazione dei cittadini, il loro consenso nei confronti delle istituzioni stesse.

    La partecipazione promossa da Cittadinanzattiva è quella che risponde a tre requisiti: effettiva, quella in cui i cittadini e i pazienti diventano realmente protagonisti delle scelte; strutturata, cioè inquadrata in un sistema di governance delle politiche sanitarie; strutturale e non legata alle contingenze del periodo o della buona volontà del singolo amministratore.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.