Pubblica Amministrazione

  • Recovery fund, l’appello della società civile: vogliamo essere coinvolti subito

    Sta nascendo una coalizione di organizzazioni* che chiedono decisioni trasparenti e inclusive sul piano di recupero per l’Italia. Serve imprimere un'accelerata sulla legge di regolamentazione del lobbying: tutti hanno diritto di sapere chi interagirà con i decisori pubblici per orientarne le scelte strategiche.

    Con l’approvazione del Recovery Fund europeo, assisteremo alla più grossa iniezione di fondi pubblici nel sistema economico italiano dai tempi della Seconda guerra mondiale. Il nostro Paese nei prossimi anni si troverà a spendere oltre 200 miliardi di euro in risposta alle tragiche conseguenze della pandemia. Non possiamo permetterci di sprecare neppure un centesimo di queste risorse vitali e non possiamo consentire l’assalto alla diligenza, con i portatori di interessi più influenti e organizzati, le grandi aziende e le corporazioni, in grado di influenzare le politiche pubbliche di spesa a favore dei loro settori di interesse. Il rischio è che la politica - in questa fase cruciale per il futuro del Paese - finisca per favorire solamente chi è più avvantaggiato nei rapporti con il potere e tutti quei soggetti più pronti ad “accogliere” gli investimenti pubblici, escludendo dal piano di “recupero” per il Paese le categorie maggiormente colpite dalla pandemia e i portatori di interessi generali che hanno più limitata capacità di farsi ascoltare. 

  • Semplificazione nei servizi sanitari: i contenuti della nostra audizione

    Parlamento001

    “E’ necessario puntare su una riforma della pubblica amministrazione per una vera semplificazione a favore dei cittadini, ed intervenire con provvedimenti molto specifici in ambito sanitario, a partire ad esempio dal rafforzamento della assistenza territoriale, con il riconoscimento di un ruolo più centrale ai medici di famiglia, pediatri e farmacie, così come  la adozione omogenea su tutto il territorio della distribuzione per conto dei farmaci e del fascicolo sanitario elettronico. In generale, è importante rendere la semplificazione delle procedure, l’accesso alle stesse e la digitalizzazione un processo organico che duri a lungo ed entri a regime anche dopo l’emergenza. Ringraziamo il Presidente Stumpo per l’indagine conoscitiva che sta conducendo, e che permetterà appunto di evidenziare aree di miglioramento utilizzando le esperienze di questo momento, soprattutto per quanto concerne la qualità e l’accesso al SSN”.

  • Il 28 il webinar di Cittadinanzattiva con il Ministro della PA Fabiana Dadone

    Semplificazione, trasparenza e partecipazione. La Pubblica amministrazione nell’emergenza Covid-19. Si terrà giovedì 28 maggio, dalle 17.30 alle 18.30, il webinar promosso dalla Scuola civica di alta formazione di Cittadinanzattiva (www.scuolacivica.it) “Semplificazione, trasparenza e partecipazione. La Pubblica Amministrazione nell'emergenza Covid-19” con la partecipazione del Ministro della Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone. Il dialogo sarà coordinato dal vice segretario generale di Cittadinanzattiva, Anna Lisa Mandorino. 

  • Più sai, più sei

    piu sai piu sei

    Scarica gratuitamente i risultati della nostra consultazione civica in tema di SDG's e servizi pubblici locali. Presentazionee relazione
    Scarica gratuitamente il nostro dossier sul "trasporto pubblico locale - anno 2020"
    Scarica gratuitamente il nostro dossier sul servizio idrico integrato - indagine annuale su costi, qualità e tutele - anno 2020
    Scarica gratuitamente la nostra guida "5 consigli per l'uso dell'acqua bene comune"
    Scarica gratuitamente il nostro dossier sugli asili nido comunali - indagine annuale su costi, qualità e tutele - 2019
    Scarica gratuitamente il nostro dossier sul servizio di gestione dei rifiuti - indagine annuale su costi, qualità e tutele - 2019

    Per avere informazioni dettagliate su asili, rifiuti, acqua e trasporti pubblici locali di tutti i capoluoghi di provincia é online INFORMAP - il portale dell'informazione per il consumatore.

     

    piu sai piu sei logoL’obiettivo del progetto è quello di realizzare un percorso pensato per garantire al cittadino/consumatore pari opportunità di accesso ai servizi e alle informazioni, l’esercizio dei propri diritti e delle relative forme di tutela, nei settori dei Servizi Pubblici Locali, dei Servizi Digitali della Pubblica Amministrazione e della Tutela della Privacy, del Benessere e della Sicurezza Alimentare. Come? Superando le differenze territoriali, socio-culturali ed economiche e fornendo gli strumenti per colmarle. Con “Più sai, più sei” si vuole rispondere all’obiettivo 10 dell’Agenda 2030 dell’ONU: “ridurre le diseguaglianze” rispetto al quale, come risulta dall’ultimo rapporto AsviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile), non sono stati fatti i passi avanti necessari.

  • Cittadinanzattiva su accordo Stato-Regioni su edilizia scolastica: bene, ma occorre ulteriore impegno

    Edilizia Scolastica

    "Esprimiamo parere favorevole a quanto emerso dall'accordo Stato – Regioni di ieri sull'edilizia scolastica anche se avanziamo alcuni dubbi e perplessità che ci auguriamo vengano chiariti nella prossima riunione dell’Osservatorio dell’Edilizia scolastica di cui facciamo parte", dichiara Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale Scuola di Cittadinanzattiva.

    "L'individuazione di procedure più snelle per l'assegnazione dei fondi statali, specificata nell'accordo, è un tema cruciale per garantire un’accelerazione degli investimenti sugli edifici scolastici date le condizioni in cui versano. Ci auguriamo che, sulla base di questa prima sperimentazione, possano produrre gli effetti sperati in termini di drastica riduzione dei tempi per l’utilizzo effettivo delle risorse a disposizione.

  • Agenzia di Riscossione, debito non dovuto se manca la prova della fondatezza

    equitalia

    Con la sentenza n. 471/18 il Giudice di pace di Cosenza si è pronunciato a favore di una cittadina, emblema del contribuente in lotta, con l’Agenzia delle Entrate Riscossione (Equitalia). La controversia aveva ad oggetto la riscossione di alcune cartelle esattoriali, riferite ad asseriti mancati pagamenti di contravvenzioni a cui la cittadina si è opposta con il suo Team legale.

  • Prosciutto Parma e San Daniele: commissariati Istituti di certificazione

    0001

    Il ministero delle Politiche agricole ha commissariato per sei mesi, a partire dal prossimo 1° maggio 2018, l’Istituto Parma Qualità e l’Ifcq Certificazioni, che svolgono su autorizzazione del ministero le funzioni di controllo sulle filiere di diversi salumi e formaggi Dop (denominazione d’origine protetta) e IGP ( indicazione geografica protetta), tra cui il Prosciutto di Parma e quello San Daniele.

  • Settimana dell’amministrazione aperta

    1000

    Al via dallo scorso lunedì 5 febbraio la seconda edizione della Settimana dell’amministrazione aperta . L' iniziativa promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica, ha l’obiettivo di stimolare un dibattito costruttivo su temi legati alla trasparenza della pubblica amministrazione, sull’accesso ai dati e sulla semplificazione con l’obiettivo di coinvolgere cittadini, amministrazioni, imprese e organizzazioni della società civile.

  • Vitalizi: stop ai tagli e aumenti in vista

    camera deputati

    Con il nuovo anno si brinda a Montecitorio: approfittando della fine della legislatura i parlamentari hanno abbattuto il tetto massimo degli stipendi dei dipendenti di Camera e Senato, cancellando di fatto un provvedimento - quello del 2014 - che aveva prodotto un risparmio di ben 23,4 milioni di euro ogni anno. Ma la pioggia di ricorsi (oltre mille) che ha inondato la Commissione giurisdizionale interna ha fatto sì che si tornasse all’antico.

  • Cittadini vessati da PA poco digitali, ecco i problemi

    "L’Italia sta procedendo a rilento nella digitalizzazione effettiva delle amministrazioni centrali e periferiche. Nonostante la riforma della PA che, rispetto a quelle degli ultimi anni ha dato una svolta su molti aspetti nel nostro sistema dal punto di vista della semplificazione delle procedure, della digitalizzazione, dell’accesso dei cittadini all’informazione – mi riferisco in particolare all’approvazione del FOIA -, siamo purtroppo ben lontani dal poter dire che il nostro Paese stia andando di pari passo rispetto a quanto indicano le norme e agli sforzi profusi per dare un’accelerata al lavoro".

  • Dal 23 al 25 maggio, l’edizione 2017 del Forum PA

    pubblica amministrazione

    Il ruolo che le amministrazioni pubbliche possono e debbono avere nella costruzione di uno sviluppo economico e sociale che garantisca benessere equo e sostenibile è il tema guida dell'edizione annuale del Forum della Pubblica amministrazione che si terrà dal 23 al 25 maggio, presso Roma Convention Center “la Nuvola”.

    Il filo conduttore sarà dato dall’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile e dai relativi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, approvati recentemente dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite con l’impegno di raggiungerli entro il 2030. In questo contesto i temi dell’innovazione della PA e lo stesso obiettivo della PA digitale saranno visti non come obiettivi fini a se stessi, ma come strumenti strategici per dare risposta ai grandi temi che assillano i cittadini: il lavoro che non c’è, la sicurezza percepita come precaria, la tutela della salute che deve tornare ad essere un diritto, la qualità dell’ambiente, le disuguaglianze che crescono a dismisura in un’Italia a molte velocità dove chi è indietro ha oggettivamente poche speranze di salire in un ascensore sociale bloccato.

    Cittadinanzattiva sarà presente a due convegni, in particolare segnaliamo quello del 25 maggio “Riuso e condivisione: gli shared services per l’abilitazione delle comunità territoriali intelligenti” che vedrà la presenza del segretario generale di Cittadinanzattiva Antonio Gaudioso.

  • Chi può rottamare una cartella Equitalia?

    La rottamazione delle cartelle esattoriali di Equitalia è diventata legge grazie al decreto legge fiscale numero 193/2016 collegato alla Legge di Bilancio e convertito definitivamente dal Senato lo scorso 24 novembre. Cosa succede in pratica? E soprattutto, qual è la modalità per presentare domanda di adesione agevolata al fine di ottenere gli sconti su sanzioni e interessi delle cartelle esattoriali Equitalia? E quali le scadenze da rispettare?

  • Come rottamare le cartelle Equitalia

    45428 equitalia

    Dal 7 novembre 2016 i cittadini hanno la possibilità di presentare la domanda per la rottamazione delle cartelle Equitalia. In pratica, entro il prossimo 23 gennaio, potranno inviare la richiesta per lo sconto sulle sanzioni e interessi di mora delle cartelle notificate da Equitalia nell'arco temporale che va dal 2000 e il 2015.

  • Consumatori, Unhappy Meal Italia sbarca sul web: fare chiarezza sulle pratiche fiscali di McDonald’s

    mcdonalds cup tasse4

    “Ogni giorno milioni di cittadini italiani lavorano onestamente e pagano le tasse. Le pagano anche per qualcuno che non lo fa. È un’ingiustizia che deve finire subito”. Questo il messaggio lanciato dal sito web unhappymealitalia.com, da oggi online, con il quale la Rete si mobilita per contrastare la presunta elusione fiscale del colosso dei fast food McDonald’s.

    Il portale è promosso dalle associazioni di consumatori Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Cittadinanzattiva, che da tempo sono impegnate nel chiedere alle istituzioni italiane, in particolare all’Agenzia delle Entrate, di indagare su una possibile elusione fiscale di circa 74 milioni di euro a vantaggio di una società del Gruppo con sede in Lussemburgo. Se accertata, l’evasione potrebbe portare nelle casse dello Stato fino a 224 milioni di euro. Ai 74 milioni vanno infatti aggiunte le multe e gli interessi legati al mancato pagamento delle imposte passate.

  • Canone Rai: consulta la pagina facebook di "Luce sul canone"

    luce sul canone

    In un momento in cui si dibatte sul reale ammontare dell’importo riscosso attraverso il canone in bolletta, Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori – ACP e Movimento consumatori si impegnano a diffondere in maniera capillare tutte le informazioni di cui i contribuenti hanno bisogno. Previste attività di assistenza e di informazione, affiancate da materiali informati e nuovi strumenti per raggiungere i cittadini e soddisfare il loro bisogno di conoscenza in materia di canone Rai.

  • Facciamo "Luce sul canone" Rai

    logo800 450 copy

    L’iniziativa finanziata dal Ministero dello sviluppo economico e realizzata da Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori – ACP e Movimento Consumatori offre gratuitamente assistenza e consulenza in materia.
    Un numero verde, sportelli e form on line e 12 sportelli territoriali sono a disposizione per dare informazioni e forme di assistenza sul pagamento del canone radiotelevisivo. Tutte le attività del progetto mirano ad aumentare la consapevolezza dei contribuenti e garantiscono una corretta e ampia diffusione delle informazioni sulle nuove disposizioni e adempimenti connessi alla nuove indicazioni sia relativamente alle modalità di pagamenti che alla presunzione di possesso di apparecchi radiotelevisivi.

  • La notifica Equitalia è regolare?

    equitalia copy

    Secondo una recente sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Salerno, se il contribuente contesta la corrispondenza tra l’avviso di ricevimento, o meglio della relata, e la cartella di pagamento spetta a Equitalia tenere a deposito la copia della cartella in modo da dimostrarne la correlazione con la ricevuta di notifica.

  • Contrassegno Invalidità: riconosciuto a chi ha ridotta mobilità

    Contrassegno disabili

    Dall'11 luglio scorso sono cambiate le regole per vedersi riconosciuto e ottenere il cotrassegno di invalidità per la propria autovettura. La novità è stata introdotta dal Ministero dei Trasporti che, con il parere n. 1567/2016, ha specificato che il rilascio del contrassegno invalidi non è strettamente legato alla presenza di una patologia degli arti inferiori, ma piuttosto, che chiunque soffra di limitate capacità di deambulazione, per qualsiasi tipo di patologia, può ottenere previo esame medico il certificato.

  • Dove sono posizionati gli Autovelox e i Tutor?

     autovelox

    D'ora in avanti sarà possibile sapere prima con certezza dove sono posizionati autovelox e tutor installati dalla Polizia Stradale.
    Grazie alla collaborazione con Autostrade per l’Italia, la stessa Polizia Stradale fornisce il servizio di informazione gratuita sulla precisa posizione dei dispositivi del controllo della velocità. Gli automobilisti che lo vorranno infatti, collegandosi al sito della Polizia di Stato, potranno accedere all’area dedicata alla circolazione su strada, con specifiche sezioni riguardanti gli autovelox e i tutor.

  • Via libera alla Carta d'identità elettronica

    la carta d identita elettronica

    Dal prossimo 4 luglio entra in funzione la Cie 3.0, la nuova carta d’identità elettronica. La Cie 3.0 non sarà disponibile da subito in tutti i Comuni d’Italia, ma verrà introdotta gradualmente nelle grandi città tra cui Milano, Roma, Napoli, Torino, Bologna e Firenze, per poi raggiungere, entro settembre prossimo, le circa 200 amministrazioni più piccole. A comunicare dell'arrivo della nuova carta è stata una circolare pubblicata dal sito del Ministero dell’Interno.

  • Tassa europea sulle transazioni finanziarie (TTF), il momento è adesso

    Mancano ormai pochi giorni all'Ecofin e la sfida è quella di raggiungere in quell'occasione l’accordo per l’introduzione della Tassa europea sulle Transazioni Finanziarie (TTF) volta a disincentivare finalmente pratiche speculative sui mercati e a far versare al settore finanziario il “giusto contributo fiscale” agli Stati. Dopo tre anni di trattative non è infatti più giustificabile ritardare l’introduzione di quella che è divenuta la "tassa più popolare di sempre" attraverso una petizione globale che nel 2015 ha superato1 milione di firme.

  • Canone Rai da ora in bolletta

    Pubblicate nella Gazzetta Ufficiale del D.M. n. 94 del 13 maggio 2016 le disposizioni sul nuovo pagamento del canone Rai. In pratica, con la pubblicazione in Gazzetta, le nuove modalità di addebito del canone televisivo diventano ufficialmente operative.

  • Forum PA: "Il Paese che cambia la PA, che cambia il Paese…“

    cambiapa

    Dal 24 al 26 maggio pressoil Palazzo delle Esposizioni a Roma, si terrà il Forum PA. “il Paese che cambia la PA, che cambia il Paese…“ Questo il titolo dell’edizione 2016 dell’evento che come di consueto unisce operatori della PA, società civile, aziende e altri stakeholder.

  • Cittadinanzattiva insieme alla rete Italia in Comune a Cerveteri

    italia che cambia

    Sabato 21 e domenica 22 maggio si terrà a Cerveteri la 4° tappa di Italia in Comune, la rete dei sindaci, degli assessori e dei consiglieri comunali che si incontrano per condividere le buone pratiche di amministrazione.
    In occasione del 24° Anniversario della Strage di Capaci, la tappa sarà dedicata in modo particolare ai temi della legalità e della lotta alla corruzione.

  • Canone Rai: qualche chiarimento dall'Agenzia delle Entrate

    Canone Rai si, canone Rai no? Ma soprattutto quando e come? Vista la confusione degli ultimi giorni su chi deve pagarla e con quale modalità, l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato online delle risposte alle domande più frequenti, aggiornate di volta in volta, e altri esempi di compilazione della dichiarazione di non possesso della televisione. Sarà sufficiente a chiarire tutti i dubbi degli utenti televisivi?

  • Consiglio di Stato:criticità sul Canone Rai

    Il prossimo luglio gli utenti del servizio radio televisivo dovrebbero ricevere la bolletta elettrica anche con la parte relativa al canone Rai, ma sarà rispettata tale data? Il Consiglio di Stato è stato, infatti, chiamato a esprimersi sulla questione prima della promulgazione dell'atto normativo, e con un parere ad hoc, ha rilevato diverse mancanze e criticità. Tra tutte, quella più palese afferisce alla assenza di un “qualsiasi richiamo ad una definizione di cosa debba intendersi per apparecchio televisivo”.

  • Canone RAI e sai cosa vedi?

    Il 2016 cambia musica per il canone Rai, in particolare per gli abbonamenti Rai in ambito privato. Cosa cambia? Il canone avrà un costo ridotto pari a euro 100,00 e sarà addebitato nella bolletta dell'energia, con la suddivisione dell'importo con 10 rate mensili. Sarà quindi l'intestatario della utenza elettrica a vedersi addebitata tale imposta direttamente in bolletta.

  • Multe degli Ausiliari del traffico: nulle se fuori dalle strisce blu

    ausiliario traffico

    Gli ausiliari del traffico e/o gli ispettori del Tpl, Trasporto pubblico locale, non possono elevare multe fuori dagli ambiti di loro competenza altrimenti sono considerate nulle. Fuori cioè dalle strisce blu dei parcheggi a pagamento per gli ausiliari, fuori dalle strisce gialle dove passano e si fermano gli autobus per gli ispettori Tpl.

  • Nuovo Canone Rai: chi e come deve pagarlo

    Anno nuovo, canone nuovo! Quest’anno infatti l'importo del canone Rai sarà ridotto a 100 euro e si inizierà a pagare dal prossimo 1 luglio. Un'altra novità è che il pagamento verrà effettuato mediante addebito nella bolletta elettrica, ma non tutti dovranno pagarlo e allora come dovranno comportarsi gli utenti del servizio radio televisivo?

  • Performance tribunali civili: l’indagine civica presentata da Cittadinanzattiva

    Il 23 novembre 2015, a Roma, sono stati presentati i risultati dell’audit civico di sei tribunali civili d’Italia promosso e realizzato dal Dipartimento della Funzione Pubblica e da Cittadinanzattiva, con il supporto dell’Agenzia Nazionale di Valutazione Civica. Sulla scia dell’esperienza pilota del 2012 - in cui furono valutati nove tribunali civili – è  stata attivata una collaborazione tra Cittadinanzattiva e il DFP e progettata un’attività di monitoraggio civico sul funzionamento della giustizia civile, con particolare riferimento ai diversi profili inerenti l’accesso al servizio da parte dei cittadini.

  • Canone Rai in bolletta: chi lo paga?

    Ormai ci siamo quasi, da gennaio 2016 la richiesta di pagamento del famigerato e tanto temuto canone Rai arriverà nella bolletta dell'energia. Sono tanti i dubbi e altrettante le domande che i consumatori si pongono per capire come di fatto avverrà questo cambiamento e come ci si dovrà comportare per eventuali contestazioni, o ulteriori richieste, in attesa di leggere il decreto attuativo che potrà chiarire gli aspetti più pratici.

  • Cartelle esattoriali, per la Cassazione la prescrizione non è solo di dieci anni

    8xmille scuola 2015 02 20

    Una importante e recente ordinanza della Corte di Cassazione (n. 20213/15) smentisce la tesi sostenuta da Equitalia secondo cui la cartella esattoriale scadrebbe sempre dopo dieci anni. La Suprema Corte afferma che non sia così e che la prescrizione dipende invece dal tipo di tributo di cui si chiede il pagamento e, quindi, varia a seconda del caso concreto.

  • Cartelle nulle se notificate da Equitalia?

    equitalia

    Stando ad alcune pronunce della giurisprudenza di merito le cartelle esattoriali notificate a mezzo posta da Equitalia sono da ritenersi nulle se la notifica viene effettuata direttamente dalla stessa Equitalia mediante spedizione di raccomandata, senza avvalersi dei soggetti legittimati ed indicati dall'art. 26 del D.P.R. 602/73. In pratica, anche se l'articolo in questione prevede la possibilità, per gli Agenti della riscossione, di notificare i propri atti mediante l'invio di una raccomandata a/r, allo stesso tempo individua espressamente che agenti notificatori debbano essere gli ufficiali della riscossione, altri soggetti abilitati dal concessionario nelle forme previste dalla legge, i messi comunali previa una eventuale convenzione tra il Comune di appartenenza e il concessionario, ed infine gli agenti della polizia municipale.
    Approfondisci

  • Attenzione ai falsi rimborsi dell'Agenzia delle Entrate

    agenzia entrate

    “Rimborso fiscale per 2014 – 2015”, questo l'oggetto dell' e-mail truffa che i cittadini potrebbero ricevere a totale insaputa dell'Agenzia delle Entrate.
    L' e-mail, con tanto di logo dell'Agenzia delle Entrate,  invita gli utenti a cliccare su un link specifico “accedi al tuo rimborso fiscale”, e inserire tutti gli estremi relativi al proprio conto corrente bancario o della carta di credito.  
    Attenzione perchè questa attività si chiama phishing!
    Approfondisci su blitzquotidiano.it

  • "C'è un nido?"

    asilo martano 004

    Questo il titolo della relazione annuale di Cittadinanzattiva su costi e numero di asili in Italia. 311 euro, a tanto ammonta la retta media mensile per un bimbo iscritto all’asilo nido comunale. Un costo che incide del 12% sulla spesa sostenuta ogni mese da una famiglia media italiana e che varia, anche in maniera consistente, a livello regionale e provinciale.

  • RAI, firma per il contratto di servizio subito

    RAI attenti al canone

    Dopo circa 3 anni, manca ancora il Contratto di servizio della Rai. Si tratta di un documento fondamentale per quello che si definisce “servizio pubblico”. In particolare “La missione di servizio pubblico consiste nel garantire all'universalità dell'utenza un'ampia gamma di programmazione e un'offerta di trasmissioni equilibrate e varie, di tutti i generi, al fine di soddisfare, con riferimento al contesto nazionale ed europeo, le esigenze democratiche, culturali e sociali della collettività, di assicurare qualità dell'informazione, pluralismo, inclusa la diversità culturale e linguistica intesa nel quadro della più ampia identità nazionale italiana e comunque ribadendo il valore indiscutibile della coesione nazionale”, così come riportato nel testo del Contratto di servizio 2010-2012.

  • Il vitalizio nuoce gravemente a....firma anche tu la petizione!

    Con la campagna “Nuoce gravemente a…” Cittadinanzattiva dice basta ai vitalizi degli ex consiglieri regionali e lancia una petizione per chiederne l'abolizione ed il passaggio al sistema contributivo per i consiglieri regionali rieletti e cessati dal mandato. Sono ben 170 i milioni di euro che ogni anno spendiamo per i vitalizi degli ex consiglieri regionali, una cifra che si potrebbe invece utilizzare per servizi e strutture a favore della collettività, nei settori della scuola, dei servizi pubblici locali, della sanità e della giustizia.

  • Il Freedom of Information Act entra nella riforma della PA

    diritto accesso

    Il diritto di accesso all’informazione è regolato da norme conosciute internazionalmente come “Freedom of Information Acts” (FOIA). In base ad esse la Pubblica amministrazione ha obblighi di informazione, pubblicazione e trasparenza ed i cittadini hanno diritto a chiedere ogni tipo di informazione prodotta e posseduta dalle amministrazioni che non contrastino con la sicurezza nazionale o la privacy. La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha riconosciuto l’accesso alle informazioni detenute dai governi come diritto: oggi più di 90 Paesi democratici hanno un FOIA ma l'Italia non è ancora tra questi. Un primo importante passo sembra però essere stato fatto.

  • Spese uffici giudiziari: Ministero o Comuni?

    ministro orlando

    A chi spetta il compito di sostenere le spese obbligatorie che riguardano il funzionamento degli uffici giudiziari? Cambiamenti in vista: su proposta del Ministro Orlando, infatti, il Consiglio dei Ministri ha approvato in via preliminare un regolamento di attuazione della legge di Stabilità, il quale ha prescritto che, a partire dal 1° settembre 2015, le spese obbligatorie dovranno essere sostenute non più dai Comuni, ma dal Ministero della Giustizia. Viene quindi superato il sistema, in vigore dal 1941, che poneva a carico dei Comuni l’onere di anticipare le predette spese, che venivano successivamente rimborsate dallo stesso Ministero.

  • E' attivo "FamilyLine"

    familyline jpeg

    Il Progetto, ideato dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri e attuato in collaborazione con FormezPA - Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l'ammodernamento delle P.A., vuole garantire alle famiglie italiane l’accessibilità ai servizi pubblici. Disponibile per i cittadini un Contact Center con un numero verde gratuito 800.254.009, attivo dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 17.00, e un Portale on line. In entrambi i casi vengono fornite alle famiglie informazioni complete e aggiornate utili a guidare il cittadino nella fruizione di alcune misure specifiche rivolte alla famiglia dal bonus bebè al bonus famiglie numerose, dalle agevolazioni famiglie a basso reddito al divorzio breve, ai congedi parentali etc..

    Approfondiscia questo link

  • Rottamazione dei ruoli Equitalia fino a 2 mila euro

    Stando al decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze pubblicato di recente in Gazzetta Ufficiale, da ora in poi tutte le cartelle Equitalia non riscosse, transatte o dilazionate, dovranno essere annullate. In particolare il provvedimento del Ministero disciplina le modalità operative con cui dovrà avvenire l’annullamento dei ruoli resi esecutivi fino al 31 dicembre 1999 (con conseguente rimborso ad Equitalia delle relative spese sostenute.

  • Se non c'è il nome sul citofono, la notifica è nulla

    citofono

    Secondo l’interpretazione della Commissione Tributaria della Puglia che, con una recente sentenza ha accolto il ricorso di un contribuente contro un atto notificatogli dall’Agenzia delle Entrate, l’avviso di notifica del deposito alla casa comunale, perché sia valido, deve essere affisso solo sulla porta dell’abitazione del destinatario e non su altre parti come ad esempio il portone del palazzo.

  • PMA, sì della Consulta per le coppie fertili con patologie genetiche

    In base alle disposizioni contenute nella legge n. 40 del 2004 viene negata la possibilità di ricorrere alle tecniche di procreazione medicalmente assistita alle coppie portatrici di patologie genetiche, per evitare di trasmettere ai rispettivi figli rilevanti anomalie o malformazioni di cui essi siano portatori sani. Discriminazione o no?

  • Cartelle Equitalia: se non fai ricorso si può rateizzare

    Chi ha ricevuto una cartella esattoriale Equitalia, e ha deciso che non farà ricorso, secondo la sentenza del Tar che dichiara l'illegittimità di 700 dirigenti dell'Agenzia delle Entrate, sarà tenuto a pagare la cartella. La novità è che adesso c'è una opportunità in più per chi dovrà corrispondere una somma richiesta dal fisco, emanata dall'Agenzia delle Entrate, ma trasformatasi poi in cartella esattoriale di pagamento da parte di Equitalia.

  • ISEE e disabilità, cosa c’è da sapere?

    isee calcolatrice

    La dichiarazione ISEE interessa milioni di cittadini italiani poiché viene richiesta per l’accesso a prestazioni sociali o assistenziali agevolate, riconoscendo il diritto a godere di servizi o aiuti economici rivolti a situazioni di bisogno o necessità - dalle prestazioni ai non autosufficienti ai servizi per la prima infanzia, dalle agevolazioni economiche sulle tasse universitarie, asili nido a quelle per le rette di ricovero in strutture assistenziali, alle eventuali agevolazioni su tributi locali.

  • Agenzia delle Entrate: primo atto del "dirigente illegittimo” dichiarato nullo

    agenziadelleentrate

    Con la sentenza n. 15/2015, la Corte Costituzionale aveva dichiarato illegittimi e annullato le nomine di 767 dirigenti dell’Agenzia delle Entrate che erano stati assunti senza concorso, mettendo un punto all'uso distorto nell'attribuzione di incarichi dirigenziali a Funzionari direttivi interni alle Pubbliche Amministrazioni.

  • Comune di Roma, Firmato il protocollo d'intesa

    marino

    Cittadinanzattiva Lazio esprime la propria soddisfazione nel vedere sottoscritto dal Sindaco di  Roma Capitale Ignazio Marino l'importante protocollo di intesa che avvia, per la prima volta a Roma dopo un'attesa di sette anni (il tutto è previsto dal comma 461 della legge finanziaria del 2008, fino ad oggi mai applicato), un processo di confronto e collaborazione sull'importantissimo tema della tutela dei consumatori e degli utenti . E' davvero una svolta per la nostra città.

    Siamo fiduciosi che il percorso porterà a risultati visibili  e concreti anche nei monitoraggi dei servizi di pubblica utilità e nella realizzazione di nuovi contratti di servizio con le aziende municipalizzate.

  • Franco Gabrielli nuovo prefetto di Roma

    Franco Gabrielli

    Cittadinanzattiva su nomina Prefetto di Roma: Franco Gabrielli, persona di grandi capacità ed esperienza.

    “Esprimiamo le nostre felicitazioni a Franco Gabrielli per la nomina a nuovo Prefetto di Roma, una carica di alto profilo e valore per una persona di grande capacità ed esperienza che, durante il suo mandato come Capo del Dipartimento della Protezione Civile, ha saputo unire la gestione di apparati complessi nell’ambito della sicurezza del nostro paese insieme  all’attenzione ai bisogni e alle esigenze della comunità” afferma Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • Agenzia delle entrate, caos dirigenti illegittimi

    Con la sentenza n. 15 depositata lo scorso 17 marzo 2015, la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimi e annullato le nomine di 767 dirigenti dell’Agenzia delle Entrate che erano stati assunti senza concorso, mettendo un punto all’uso distorto nell'attribuzione di incarichi dirigenziali a Funzionari direttivi interni alle Pubbliche Amministrazioni.

  • Riforma Costituzionale: l'ok della Camera

    La Camera di Deputati ha approvato, non senza polemiche, il disegno di legge del Governo di Riforma Costituzionale che ora torna in Senato.
    Le principali modifiche apportate alla Costituzione riguardano il superamento del bicameralismo perfetto, per cui il Parlamento continuerà a essere formato da Camera dei Deputati e Senato della Repubblica, ma i due organi avranno composizione e funzioni diverse.

  • Parlamentari: scopri chi guadagna di più!

    Sul sito del Parlamento sono state pubblicate le dichiarazioni patrimoniali dei parlamentari e dei membri del Governo sui redditi riferiti al 2013, come da prassi iniziata nel 2012 con il Governo Monti.
    Ne viene fuori che i ministri con il reddito imponibile più basso sono le Ministre Maria Elena Boschi e Marianna Madia che hanno dichiarato, rispettivamente, 94.000 euro circa e per questo si collocano nelle posizioni più basse.

     

  • "005": un tesoretto fino a 6 miliardi di euro l’anno

    spesaedenaro copy

    È la stima di un nuovo studio sul gettito della Tassa europea sulle Transazioni Finanziarie. La Tassa europea sulle Transazioni Finanziarie (TTF) raccoglierebbe in Italia tra i 3 e i 6 miliardi di euro su base annua. È quanto emerge dal recente studio pubblicato da uno dei più autorevoli istituti di ricerca economica tedeschi, The German Institute for Economic Research (DIW Berlin).

  • La società civile presenta la legge sull’accesso ai dati #FOIA4Italy

    foiaforitaly 2015 02 20

    Oltre 30 organizzazioni della società civile riunite nel progetto Foia4Italy hanno redatto una proposta di legge, presentata ai parlamentari di tutti gli schieramenti in un incontro alla Camera. Leggi tutto

  • Al via l'Anagrafe Unica della P.A.

    Novità in vista per i cittadini in tema di pratiche amministrative e burocrazia: da gennaio 2015 entra in vigore l’anagrafe unica. Approfondisci

  • Vademecum del nuovo Isee

    730 2015 03 04

    È operativo dal primo gennaio il nuovo Isee strumento che fotografa la situazione economico-patrimoniale di chi intende fruire di prestazioni sociali agevolate. Non cambia il metodo di calcolo dell’Isee né la nozione di Ise (somma dei redditi e quota di patrimoni immobiliari e mobiliari di tutti i componenti il nucleo familiare). Si introducono alcune modalità diversificate di calcolo a seconda dell’utilizzo. Continua a leggere

  • Equitalia, sanatoria 2015 per le cartelle. Salvi evasori del canone Rai

    equitalia 2015 03 04

    Dalle pieghe della legge di stabilità 2015, arriva la sorpresa inaspettata per i contribuenti italiani: una nuova mini sanatoria sulle cartelle di Equitalia, che arriva a togliere dal groppone qualche debito di troppo alle famiglie. Continua a leggere

  • Indagine Conoscitiva su Moneta Elettronica

    norvegia pagamenti elettronici 2015 03 04

    Italian E-Payment Coalition (IEPC) nasce dall'idea di quattro associazioni di consumatori - Movimento Difesa del Cittadino, Cittadinanzattiva onlus, Confconsumatori e Assoutenti - con l'obiettivo di sensibilizzare il cittadino al corretto uso della moneta elettronica, perché la velocità e la sicurezza dei pagamenti, insieme alla possibilità di acquistare ovunque e con più dispositivi, sono tra i fondamenti di un'economia sostenibile. Approfondisci

  • Anagrafe unica

    Novità in vista per i cittadini in tema di pratiche amministrative e burocrazia da gennaio 2015 entra in vigore l’anagrafe unica. Nella Gazzetta ufficiale di giovedì 8 gennaio 2015 è stato pubblicato il regolamento che stabilisce le direttive sulla nuova anagrafe nazionale.Tale misura, almeno sulla carta, dovrebbe facilitare la vita dei cittadini che potranno chiedere un documento di riconoscimento in qualsiasi comune sul territorio nazionale e potranno, inoltre, svolgere una serie di pratiche on –line. Infatti, nello stesso regolamento è previsto anche  che l’Anagrafe contenga  le informazioni sui recapiti digitali del cittadino, in primis la sua casella di Pec (posta elettronica certificata) tramite la quale sarà possibile inviare  documenti e pratiche agli uffici pubblici e questi ultimi saranno a loro volta tenuti ad inviare la documentazione ai recapiti digitali dei cittadini. La riforma dovrebbe introdurre una significativa semplificazione negli scambi di documenti e informazioni tra Pubbliche amministrazioni, spesso sottoposti a lungaggini burocratiche anche tra enti non troppo lontani geograficamente. La possibilità di attingere a un unico grande database per tutte le istituzioni locali e non afferenti al sistema pubblico, dovrebbe rendere le procedure più rapide ed efficienti. La riforma dell’Anagrafe unica, dunque, rappresenta un tassello importante verso il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda digitale che dovranno essere raggiunti entro il 2020 .I vantaggi di questo provvedimento sono quantificabili in termini economici per i Comuni che dovrebbero ridurre significativamente le spese ma soprattutto dovrebbe migliorare la qualità dei servizi offerti ai cittadini che finalmente per chiedere un documento, ad esempio una carta d’identità non saranno più obbligati a recarsi al comune di residenza ma potranno farlo da qualsiasi ufficio di qualsiasi comune d’Italia. Ogni comune, secondo una roadmap stabilita nel Regolamento, dovrà dotarsi di una struttura informatica adeguata che lo metterà in rete e in condizione di effettuare interscambi con gli altri comuni., queste attività dei Comuni rappresentano proprio il punto più “debole” della nuova normativa poichè dovranno provvedere  all’aggiornamento dei propri sistemi per l’adeguamento tecnico ai requisiti di sicurezza e per l’adozione delle procedure di collegamento alla infrastruttura centrale dell’ Anagrafe.

  • Consumatori contrari a taglio ai Patronati

    banconote appese

    Adiconsum, Adoc, Adusbef, Cittadinanzattiva, Federconsumatori e Legaconsumatori, dicono no ai tagli previsti da legge di stabilità,danno anche per pubblica amministrazione, senza lavoro patronati previste maggiori spese per oltre 650 milioni di euro. Leggi il comunicato stampa

  • Equitalia cancella i debiti per cartelle inferiori a 300 euro

    Le vecchie cartelle saranno di fatto “cancellate” se il debito non è superiore ai 300 euro di importo. Da sottolineare che non fa testo la somma delle cartelle ricevute, bensì l’importo singolo di ogni cartella. Per chiarire: chi ha ricevuto un numero X di cartelle da 200 euro l’una (o altro importo inferiore a 300) sarà benedetto dalla sanatoria. Continua a leggere

  • Pignoramenti:cambiano le regole, il creditore deve attivarsi subito

    pignoramento conto corrente

    Cambiano i pignoramenti in Italia in base ad una nuova norma inserita nell’ambito della riforma della giustizia. Le espropriazioni di beni mobili, degli immobili e di crediti potrebbero avviarsi verso una facile estinzione. Continua a leggere

  • Consumatori contrari a taglio ai patronati, danno per 50 milioni di cittadini

    persone consumatori 2015 02 19

    Adiconsum, adoc, adusbef, cittadinanzattiva, federconsumatori e legaconsumatori dicono no ai tagli previsti da legge stabilita’, danno anche per pubblica amministrazione, senza lavoro patronati previste maggiori spese per oltre 650 milioni di euro

    Roma, 10 dicembre 2014 – Anche Adiconsum, Adoc, Adusbef, Cittadinanzattiva, Federconsumatori e Legaconsumatori si oppongono al taglio, previsto dalla Legge di Stabilità 2015, ai fondi destinati ai Patronati. Un servizio utile, fondamentale e gratuito per oltre 50 milioni di cittadini consumatori.

  • Vademecum per i cittadini per una amministrazione trasparente

     

    L'opuscolo, rivolto a tutti i cittadini, ha l'obiettivo di fornire informazioni di base sul tema della trasparenza amministrativa e sugli obblighi di trasparenza che gravano su tutte le pubbliche amministrazioni. Negli ultimi anni sono intervenuti diversi provvedimenti legislativi che di fatto hanno prodotto un cambiamento di prospettiva nel rapporto Pubblica amministrazione cittadini. In Italia, il ruolo che i cittadini hanno avuto sino ad ora nei confronti della pubblica amministrazione è stato condizionato da una forte squilibrio tra le parti.

  • Quali sono obblighi della PA in tema di trasparenza?

    On-line sul nostro sito il vademecum per i cittadini in tema di amministrazione trasparente. Scarica la guida e scopri come attivarti per esercitare il tuo potere di controllo sulle attività della pubblica amministrazione. Scarica il vademecum

  • Dall’Ici alla Local Tax

    Si chiama local taxe sarà la nuova imposta unica comunale che i cittadini italiani cominceranno presumibilmente a pagare già a partire dall’anno prossimo. Continua a leggere

  • Il caso Genova e la valutazione dei servizi pubblici

    genova trasparenza

    La “Legge Brunetta” del 2009 si proponeva di aprire porte e finestre: scommetteva su organismi di valutazione (davvero) indipendenti e lanciava la sfida della “trasparenza totale”. Sembrava proprio la chiave di volta. Misurazione e valutazione sarebbero dovute diventare “cose vere”, rompendo finalmente il cerchio dell’autoreferenzialità, “sciorinando” in piazza, dinanzi agli occhi indiscreti e impertinenti dei cittadini tutto il quotidiano operare dell’Amministrazione.
    Le cronache dei giornali sia locali che nazionali si sono sempre più soffermati all’inizio del 2013 sulle notizie che riguardavano i servizi erogati da Comuni Province, Regioni , ASL e  Aziende di trasporto pubblico.

  • Fondo di garanzia per l’acquisto e ristrutturazione prima casa

    Al fine di favorire l’accesso al credito da parte delle famiglie per l’acquisto e l’efficientamento energetico della casa di abitazione, la legge di Stabilità 2014 (legge 27 dicembre 2013, n. 147, art. 1, comma 48, lett. c), ha istituito presso il Ministero dell’economia e delle finanze, il Fondo di garanzia per i mutui per la prima casa. Scarica la nota del Mef

  • TASI: quanto, quando e chi paga?

    Sarebbero più di 5.000 i Comuni (per l'esattezza 5.220 secondo Confedilizia) che hanno deliberato le aliquote, facendo scattare  l'obbligo di versamento della prima rata sull'abitazione principale entro il 16 ottobre. Approfondisci

  • Incompiute d’Italia

    Sono 671 le strutture, sparse per tutto lo Stivale, appena iniziate, completate in attesa di collaudo, scheletri di cemento che vanno distruggendosi ancora prima d’esser completati e per i quali, in alcuni casi, non c’è più interesse al completamento dell’opera stessa. Sono le incompiute d’Italia entrate nell’anagrafe del ministero delle Infrastrutture. Quanto valgono? Approfondisci

  • Strisce blu: il ricorso contro la multa diventa più semplice

    Da ora sarà molto più facile chiedere l’annullamento della multa! Una recentissima pronuncia della Corte di Cassazione ha stabilito che se il Comune non dimostra l’esistenza di aree a sosta gratuita nei pressi di quelle a pagamento, la contravvenzione può essere annullata dall’autorità giudiziaria. Si tratta di quanto inscritto nell’ordinanza 18575 della Suprema corte uscita questa settimana. Per saperne di più

  • Tasi: chi e quanto paga?

    Un'aliquota media del 2,46 per mille per la Tasi: la nuova tassa sulla casa è ai massimi in molti Comuni. A pagarla saranno i proprietari di prima e seconda casa e gli affittuari, in percentuali dal 10 al 30%, decise dai Sindaci. Per saperne di più

  • Riforma della P.A.: il decreto "Madia" è legge legge

    Ecco le principali novità della Riforma della Pubblica Amministrazione. Approfondisci e consulta l'infografica

  • Cittadini e sicurezza: il dialogo e la collaborazione servono più della forza

    legalita sicurezza 2015 02 13

    Nel novembre del 2011 un senzatetto fu trovato morto in un accampamento di dimostranti, improvvisato presso il Pioneer Park di Salt Lake City (USA). La morte fu causata da un mix di droghe e monossido di carbonio, le cui esalazioni provenivano da una stufa portatile; l’incidente rese evidente alle forze dell’ordine che non era più sicuro per i dimostranti rimanere nel parco durante la notte.
    Chris Charles Burbank, capo della Polizia di Salt Lake City dal 2006, incaricato dello sgombero, decise di utilizzare metodi completamente diversi da quelli adottati in casi simili, dove l’uso della forza sembra essere la miglior garanzia possibile di un risultato certo.

  • "Il servizio s'è rotto"

    E' il titolo della trasmissione radiofonica in onda su RadioArticolo 1 dove è intervenuta Tiziana Toto, responsabile del settore energia per Cittadinanzattiva, evidenziando che nei servizi pubblici spesso accade che la qualità scenda mentre i prezzi salgono. Ascolta la trasmissione

  • Tasi e Imu 2014: ecco come si calcola

    Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al Decreto-ponte che conferma ufficialmente il rinvio del primo versamento Tasi al prossimo 16 ottobre ma solo nei Comuni che non hanno deciso le nuove aliquote. Per gli altri Comuni che hanno deliberato aliquote e detrazioni i cittadini dovranno presentarsi all'appuntamento dell’acconto il 16 giugno, come fissato inizialmente. Per maggiori info

  • Bonus mobili e ristrutturazioni:ecco i chiarimenti dell'Agenzia Entrate

    L'Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 11/E del 21 maggio 2014, fornisce una serie di chiarimenti sugli incentivi fiscali per le ristrutturazioni e l'acquisto di mobili ed elettrodomestici. Per maggiori info

  • Tasi 2014, aliquote comunali in ritardo: si pagherà a luglio

    Torna di stretta attualità la questione Tasi 2014, con il governo alle prese con il problema aliquote. E’ risaputo, infatti, che la decisione finale su quanto far pagare ai proprietari di immobili spetterà ai Comuni.Il termine ultimo sarebbe il 23 maggio, e allora cosa accadrà visto che i tempi tecnici sono davvero stretti? E’ possibile, anzi più che probabile, un rinvio del pagamento della prima rata Tasi, che dovrebbe slittare a luglio ma potrebbe essere spostata addirittura a ottobre. Per maggiori info

  • Presentata la ricerca di Cittadinanzattiva su Fasce deboli e servizi pubblici locali

    flag eng

    Famiglie soggetti deboli, spese in aumento e agevolazioni irrisorie e limitate.
    Presentata la ricerca di Cittadinanzattiva su “Fasce deboli e servizi pubblici locali: quali tutele per una vita sostenibile delle famiglie”

    333 euro per l’acqua, 308 per i rifiuti, 512 euro per la bolletta elettrica, 1.162 per il gas, 290 per il trasporto pubblico. A questi si aggiungono 8184 euro per il mutuo della casa, e, per chi ha figli, 3.090 euro annuali per l’asilo nido comunale. Siamo ad una stima totale di 13.879 euro di spesa media annua nel 2013-2014 per una famiglia “tipo” italiana, secondo i dati rielaborati dall’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva e presentati nel corso del convegno che si tiene oggi a Roma “Fasce deboli e servizi pubblici locali” promosso da Cittadinanzattiva in partnership con Forum Ania Consumatori.
    Ci sono poi le spese sanitarie, quantificate dall’Istat in circa 900 euro nel 2012 per farmaci e visite specialistiche, e ancora i cosiddetti contributi volontari per la scuola, in media 70euro ad anno scolastico per ogni figlio studente.
    Dunque, calcolando le cosiddette spese fisse, ormai una famiglia media italiana spende circa 14.845 euro l’anno, a cui dovrà aggiungere le spese per il cibo, l’abbigliamento, il tempo libero, sempre più accessori. Sempre dai dati Istat 2014 risulta che il reddito familiare annuale netto è di 29.956 euro e che il 39,5% delle famiglie non riesce a far fronte a spese impreviste e il 65,2% non riesce a risparmiare. Il 12% ha bollette arretrate, il 5% è in ritardo con la rata del mutuo o dell’affitto, il 12% ancora è in ritardo con il pagamento di altri debito diversi dal mutuo.

  • A study by Cittadinanzattiva on weak social groups and local public services

    Families: the weak social groups. Increasing expenses. Inadequate and limited relief.
    A research presented by Cittadinanzattiva on “Weak Social Groups and Local Public Services: means to ensure families a sustainable standard of living”

    € 333 for water, €308 for refuse collection, €512 for electricity bills, €1.162 for gas, € 290 for public transport. To all these expenses €8.184 should be added for house mortgage and, for those who have children, an extra €3.090 per annum are paid for nursery schools. This adds up to a total estimate of €13.879 for annual average expenses in 2013-2014 for an “average” Italian family.These data were produced by Cittadinanzattiva’s Observatory on Prices and Tariffs together with the Ania Consumer Forum.

  • Parcheggio sulle strisce blu: interviene il Ministero dei trasporti

    Una nota del ministero dei Trasporti spiega, che per la sosta oltre l'orario pagato "la sanzione potrà essere irrogata solo in presenza di specifica previsione del Comune". Approfondisci

  • Redditometro 2014: come funziona e chi rischia

    Il nuovo strumento riuscirà realmente a combattere l'evasione fiscale come si prefigge? Approfondisci

  • Il nuovo redditometro è realtà!

    L’Agenzia delle Entrate «sblocca» il redditometro, accogliendo in una circolare le osservazioni avanzate dal Garante della Privacy: non si utilizzeranno le medie Istat per il calcolo di alcune spese, per il nucleo familiare si farà riferimento ai dati del Comune. Approfondisci

  • Equitalia proroga i tempi per il pagamento senza interessi

    E' stata prorogata al 31 marzo 2014 la possibilità di pagare le cartelle e gli avvisi esecutivi senza gli interessi di mora e gli interessi per ritardata iscrizione a ruolo. Approfondisci

  • Guida alle agevolazioni fiscali per i disabili

    E’ stato pubblicato dall’Agenzia delle entrate l’aggiornamento della “Guida alle agevolazioni fiscali per i disabili”. L’aggiornamento è del Dicembre 2013 e sostituisce il testo di Marzo 2013. Approfondisci

  • Equitalia: guide per il contribuente

    Equitalia ha realizzato opuscoli in cui sono presenti alcune notizie utili per il contribuente con un linguaggio di facile comprensione. Scarica gli opuscoli

  • Equitalia: sospensione della riscossione

    Se la riscossione di un credito è indebita, perchè ad esempio è già stata pagata, o c'è una sentenza che annulla in tutto o in parte la pretesa dell’ente creditore, il contribuente può richiederne la sospensione, anche online, direttamente a Equitalia, secondo quanto previsto dalla legge di Stabilità 2013. Approfondisci

  • Sanatoria Equitalia: vale anche per le multe

    Entro il prossimo 28 febbraio i contribuenti, infatti, potranno scegliere se pagare in un'unica soluzione, senza interessi di mora e di ritardata iscrizione a ruolo, le cartelle esattoriali e gli avvisi di accertamento esecutivi affidati entro il 31 ottobre 2013 a Equitalia. Approfondisci

  • Arriva il Bonus bebè

    Per il 2014 la Legge di Stabilità ha previsto un fondo per i nuovi nati, che dovrebbe avere lo scopo di ''contribuire alle spese per il sostegno di bambini nuovi nati o adottati appartenenti a famiglie residenti a basso reddito''. Approfondisci

  • Fisco: saldo Imu 2013 a rischio errori, ecco come rimediare

    La scadenza del 16 dicembre si avvicina, e il saldo Imu 2013 è a forte rischio di errori nei calcoli vista la complessità della materia ed i tempi incredibilmente stretti. Il 9 dicembre è scaduto il termine per le amministrazioni locali per la pubblicazione delle aliquote Imu 2013. Sette giorni esatti quindi tra la pubblicazione delle aliquote ( 9 dicembre) e il pagamento (16 dicembre). Approfondisci

  • Imu o non Imu?

    Il taglio della seconda rata dell'Imu rischia di diventare un boomerang per circa 600 comuni e innesca la rivolta dei sindaci. Secondo quanto stabilito nella misura correttiva della tassa nei centri dove l'aliquota era aumentata nel 2013, il governo ha infatti previsto che l'extragettito venga coperto solo per metà dallo Stato e il restante 50% rimanga a carico dei cittadini. Approfondisci

  • Strisce blu? No grazie

    Gran parte delle multe elevate sulle strisce blu, per mancato pagamento del ticket, sono illegittime e possono essere annullate facendo ricorso al Giudice di Pace. Ma quali sono i motivi di illegittimità cui appellarsi? E come fare ricorso? Approfondisci

  • Ricorso multe Giudice di pace: aumenta la marca da bollo?

    Se la legge di Stabilità verrà approvata la tassa per fare ricorso al Giudice di pace passerà da 45 a 64 euro. Infatti, oggi, si versano allo Stato 37 euro di contributo unificato, più 8 euro di marca da bollo, pagata dagli utenti della giustizia per l'avvio delle cause. È la "anticipazione forfettaria", il rimborso per le notificazioni richieste all'ufficio giudiziario, a titolo di diritti, indennità di trasferta e spese di spedizione. Quella marca da bollo triplicherà: da 8 a 27 euro. Quindi, contributo unificato di 37 euro, più anticipazione di 27 euro, per una legnata finale di 64 euro. Approfondisci

  • Legge di stabilità: cosa cambia?

    Martedi 15 ottobre il Consiglio dei Ministri ha approvato la legge di stabilità e il bilancio di previsione dello stato per il triennio 2014 - 2016, tra le norme più importanti per determinare quali spese potranno essere affrontate nei prossimi anni e in quali ambiti. Approfondisci

  • Aumenta l'IVA

    Dal 1° ottobre, infatti, l'imposta sul valore aggiunto è aumentata di un punto percentuale, passando così dal 21% al 22%. In concreto, cosa comporta per i consumatori? Un rincaro dei prezzi di beni e servizi a essa collegati, dall'abbigliamento alla benzina, a mobili ed elettrodomestici, etc. Approfondisci

  • Cosa cambia con la service tax?

    Con l'addio all'imu entrano però in azione la service tax e la Tasi, ma cosa cambia per gli inquilini? E quanto pagherà, alla fine, chi non è proprietario di case ma è in affitto? Per saperne di più

  • Paghi entro 5 giorni? La multa costa il 20% in meno

    La proposta di legge, avanzata da Michele Meta, presidente della Commissione trasporti della Camera, dovrebbe diventare operativa entro l’estate. Ok dal Ministro Lupi che rilancia "scontiamole del 30 per cento". Approfondisci

  • Fine corsa per i furbetti dell'Isee

    Nasce la Banca dati delle prestazioni sociali agevolate, soggette a Isee. In Gazzetta Ufficiale le nuove regole per smascherare chi ne usufruisce senza diritto. Approfondisci

  • Bonus baby sitter

    L'Inps ha finalmente pubblicato il bando per il cosiddetto "bonus baby sitter", gli assegni mensili che le madri lavoratrici dei bimbi fino a un anno di vita possono richiedere in alternativa al congedo parentale.  C'è tempo fino al 10 luglio per partecipare al bando e la domanda è online. Approfondisci

  • Attivo il Grande Fratello fiscale

    Da lunedi 24 giugno è attivo il Sid, Sistema Interscambio dati, che autorizza l'Agenzia delle Entrate a entrare nei conti correnti dei cittadini e controllare movimenti bancari, deposito titoli, risparmi, acquisti e vendite. Approfondisci. L'Anagrafe in pillole

  • Decreto del fare: Impignorabilità della prima casa

    Un decreto del fare recante misure urgenti per rilanciare l'Italia, questo lo strumento messo a punto dal Governo in materia di crescita. Importante la novità introdotta dalla norma sulla impignorabilità della prima casa da parte dell'agente di riscossione, tranne nel caso in cui il debito superi i 120 mila euro o la casa sia di lusso. Focus sulla semplificazione fiscale

Condividi