Politiche dei consumatori

  • La pandemia sta producendo una flessione del credito al consumo

    direttiva su credito a consumo copy

    L’effetto del Covid si manifesta anche nel settore del credito al consumo che ha subito una riduzione delle erogazioni dovuta sia al forte calo, o al posticipo, di acquisti impegnativi come auto o abitazioni, sia alla concomitante sospensione dell’operatività degli istituti di credito.
    Più contenuto, invece, il calo per i finanziamenti finalizzati all’acquisto di elettrodomestici/elettronica e per i flussi veicolati dalle carte rateali/opzione anche per il maggiore ricorso, nel periodo di isolamento forzato, ai pagamenti digitali.
    I mutui immobiliari alle famiglie consumatrici, dopo il calo del 2019, nei primi 4 mesi del 2020 risultano ancora in discesa nella componente acquisto - anche a seguito dello stop alle compravendite immobiliari residenziali indotto dall’emergenza sanitaria - mentre mostrano una crescita decisa (+46.3%) nella componente altri mutui, trainata da un vero e proprio boom delle surroghe.

  • I viaggi annullati a causa del Covid devono prevedere rimborsi o vaucher

    viaggio aerporto copy

    La Commissione Europea ha avviato delle procedure di infrazione contro la Grecia e l'Italia per aver concesso alle compagnie aeree e tour operator di non rimborsare i viaggi annullati a causa del Coronavirus, se non con dei voucher.
    Ciò va contro la direttiva sui diritti dei passeggeri, che stabilisce chiaramente che i passeggeri hanno il diritto di scegliere tra avere un rimborso o un buono, spiega il portavoce della Commissione europea.
    Eppure, gia nel maggio scorso l'UE aveva redarguito alcuni paesi dell'eurozona al fine di permettere ai cittadini di scegliere tra il rimborso per i viaggi cancellati o un voucher per recuperare il viaggio in un secondo momento.

  • Luce/acqua/gas: entro il 31 luglio l'ultimo rinnovo per il bonus sociale

    EOZPs3zXkAUX6DU copy

    Ricordiamo che entro il 31 luglio dovranno essere rinnovate tutte le domande per il bonus sociale, lo sconto nelle bollette di luce, gas e acqua, previsto per le famiglie in condizioni di disagio economico e fisico e per i nuclei familiari numerosi.
    L’ARERA - Autorità per l’energia le reti e l’ambiente - ha stabilito infatti che, per i consumatori cui il bonus è in scadenza nel periodo 1 marzo-31 maggio 2020 (la precedente data ultima era il 30 aprile), è data la facoltà di rinnovare la domanda per l'erogazione dei bonus oltre la scadenza originaria prevista, prolungando i tempi fino al 31 luglio. Una volta accettata la domanda, a seguito delle normali verifiche, sarà garantito lo "sconto" in modo continuato e retroattivo a partire dalla data di scadenza originaria. Il rinnovo ha la consueta durata complessiva di 12 mesi.

  • I paesi a cui l’Unione europea apre le sue frontiere esterne

    viaggio aerporto

    Da mercoledì 1 luglio i cittadini di quattordici paesi extraeuropei possono entrare in Europa per la prima volta dal 16 marzo 2020, giorno in cui era stata decisa la chiusura delle frontiere esterne dell’Unione per arginare la pandemia di covid-19. Il consiglio dell’Unione europea ha ufficializzato la lista il 30 giugno. È citata anche la Cina, ma con una clausola specifica.

  • ABI e ASSOFIN prorogano le moratorie per i clienti in difficoltà

    banca digi 2015 02 13

    L’ABI - Associazione bancaria italiana, ha diffuso agli Associati una circolare in cui si comunica che è stata prorogata dal 30 giugno al 30 settembre la possibilità di usufruire delle moratorie che il settore bancario ha attivato per sostenere la clientela in difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19.
    La decisione, assunta dall'ABI d'intesa con le diverse parti firmatarie, riguarda tutti gli accordi sottoscritti in materia da ABI con le associazioni di rappresentanza dei consumatori (tra cui Cittadinanzattiva), delle imprese e degli enti locali.
    L'iniziativa recepisce la decisione dell'EBA di prorogare dal 30 giugno al 30 settembre le facilitazioni nel trattamento delle operazioni di moratoria concesse nell'ambito di iniziative legislative o per accordo conseguenti alla pandemia del Covid-19. In particolare, tali facilitazioni riguardano la possibilità di evitare l'automatica riclassificazione del debitore in relazione alla situazione di difficoltà prodotta dalla emergenza sanitaria.

  • Rifiuti: dal 1° luglio più trasparenza per i cittadini

    piusaipiusei nazionali 08

    Il 1° luglio entra in vigore la delibera 444/2019 dell’ARERA con la quale vengono definiti i contenuti minimi informativi che i gestori del servizio rifiuti devono impegnarsi a fornire attraverso i propri canali. In particolare, l’Autorità specifica con dovizia di particolari le informazioni che i cittadini devono trovare sul sito internet del gestore e in bolletta, nonché i casi in cui devono ricevere specifica comunicazione da parte del gestore. L’applicazione di questa delibera rappresenta un nuovo passo avanti per una maggiore tutela del cittadino che, con più informazioni a propria disposizione, potrà meglio tutelare e far valere i propri diritti di utente del servizio di gestione dei rifiuti.

  • (E)state in sicurezza: cosa sapere su viaggi e bonus vacanze

    ESTATE IN SICUREZZA consigli 02 800x450 1 copy

    Dal 1° luglio sarà possibile chiedere il Bonus vacanze, un incentivo previsto dal Decreto Rilancio nell’ottica di dare una spinta alla ripresa dell’attività turistica nazionale e a tutti coloro che decideranno di passare le vacanze in Italia, soggiornando nelle attività ricettive presenti sul territorio (compresi bed & breakfast e agriturismi). Cosa sapere e come richiederlo?

    Questa settimana la “Guida Covid-19. (E)state in sicurezza di Cittadinanzattiva, dopo l’appuntamento su “spiagge libere e stabilimenti balneari”, fornisce semplici informazioni sul bonus vacanze e tutto ciò che bisogna sapere prima di mettersi in viaggio.

  • Voli cancellati per cause non legate alla pandemia: compagnie aeree sotto tiro

    multe aerei

    L'ENAC - Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha pubblicato un comunicato nel quale segnala di dover presto sanzionare quelle compagnie che continuano a cancellare voli adducendo come causale l'emergenza Covid-19 (fattispecie previste nell'art. 88 bis della L. 24 aprile 2020, n. 27), e riconoscendo ai passeggeri solo un voucher come rimedio. L'ENAC infatti aveva già in passato richiamato le compagnie al rispetto del Regolamento comunitario n. 261 del 2004 che tutela i passeggeri nei casi di ritardi, cancellazioni, overbooking e mancata informativa. L'Enac rimprovera alle compagnie che se viene cancellato un volo per esigenze "non collegate all'emergenza Covid-19", queste devono garantire la riprenotazione oppure, se non è possibile o non viene accettata, il rimborso del prezzo del biglietto e la compensazione, nel caso in cui il preavviso sia stato inferiore ai 14 giorni.

  • Sanzioni per il mercato dei biglietti parallelo, ovvero il secondary ticketing

    agcomtelecomunicazioni copy

    L'AGCOM - Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, comunica di aver sanzionato Viagogo, Stubhub e Mywayticket per un totale di 5.580.000 euro, e diffidato allo stesso tempo tali piattaforme dal porre in essere ulteriori comportamenti in violazione delle disposizioni di legge.
    Il secondary ticketing (o reticketing) è un mercato di biglietti parallelo a quello autorizzato, che si svolge soprattutto su internet. È un fenomeno che non esiste solo in Italia, ma in tutto il mondo. Sui circuiti del secondary ticketing sono venduti biglietti di concerti e altri eventi a un prezzo maggiorato. Questo costringe molti spettatori a rinunciare ai concerti o a pagare l’ingresso molto più del dovuto.
    Dagli atti del procedimento è emerso che le società avevano piena consapevolezza di ciò che veniva venduto/acquistato sui propri canali, palesemente in violazione della normativa in materia

  • I dati dell’Osservatorio Prezzi e Tariffe sul servizio idrico integrato

    giornata mondiale acqua guida copy copy copy copy

    Ciò che emerge dall’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva - realizzato nell'ambito del progetto “Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino” finanziato dal Ministero dello sviluppo economico (DM 7 febbraio 2018) - è che la cifra spesa nel 2019 da una famiglia (famiglia tipo di tre componenti ed un consumo annuo di 192 metri cubi) per la bolletta idrica è 434€, con un aumento del 2% rispetto al 2018.
    Le regioni centrali confermano il primato per le tariffe più alte con €595 annuali (+2,7% rispetto al 2018) ma l’incremento maggiore si rileva nel Sud e Isole (+3,1%).

  • La contraffazione è un reato ancora molto diffuso

    lotta alla contraffazione copy copy copy
    L'EUIPO, l'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale incaricato di gestire i marchi dell'Unione europea, ha recentemente diffuso un rapporto molto interessante sui reati nel campo della proprietà intellettuale: questi coincidono spesso con la contraffazione e la pirateria, confermando i gravi danni economici diffusi nel mercato europeo.
    A risultare contraffatti non sono solo i beni di lusso, ma anche accessori, orologi, riproduzioni musicali, film, borse, portafogli e prodotti farmaceutici.

  • 434€ la spesa media a famiglia per l'acqua: i nuovi dati del nostro Osservatorio

    434: questa la cifra spesa nel 2019 da una famiglia per la bolletta idrica, con un aumento del 2% rispetto al 2018. Grosseto e Siena si confermano i capoluoghi di provincia più cari con una spesa media a famiglia di 781€, Isernia resta ancora la più economica con 130€. Gli incrementi più elevati si registrano a Crotone (+13,5%) e Varese (+12,3%), seguono Roma (+10,7%) e Palermo (+10,5%).
    Le regioni centrali confermano il primato per le tariffe più alte con €595 annuali (+2,7% rispetto al 2018) ma l’incremento maggiore si rileva nel Sud e Isole (+3,1%). A livello regionale, le famiglie più “tartassate” risiedono nell’ordine in Toscana (688€), Umbria (531€), Marche (527€) ed Emilia Romagna (511€). La regione più economica resta il Molise con 163€ l’anno. Il maggior incremento tariffario (+6,3%) si registra in Abruzzo; scende invece dell’1,8% la tariffa media in Veneto. Costi invariati in Emilia Romagna, Liguria, Molise e Puglia.

    La fotografia emerge dall’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva realizzato nell'ambito del progetto “Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino”, finanziato dal Ministero dello sviluppo economico (DM 7 febbraio 2018). Le tariffe sono indicate rispetto ad una famiglia tipo di tre componenti ed un consumo annuo di 192 metri cubi.

  • 434€ la spesa media a famiglia per l'acqua: i nuovi dati del nostro Osservatorio

    I nuovi dati dell’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva

    434: questa la cifra spesa nel 2019 da una famiglia per la bolletta idrica, con un aumento del 2% rispetto al 2018. Grosseto e Siena si confermano i capoluoghi di provincia più cari con una spesa media a famiglia di 781€, Isernia resta ancora la più economica con 130€. Gli incrementi più elevati si registrano a Crotone (+13,5%) e Varese (+12,3%), seguono Roma (+10,7%) e Palermo (+10,5%).

  • Rimborso parziale per le "Polizze Dormienti Prescritte"

    assicurazione sulla vita chi ne ha bisogno

    CONSAP (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici) è stata incaricata dal Ministero dello Sviluppo Economico a ricevere, dal 15 giugno al 15 settembre prossimi, richiesta di rimborso parziale delle polizze assicurative vita prescritte per le quali siano soddisfatte tutte le seguenti condizioni:

    - evento (morte/vita dell’assicurato) o scadenza della polizza che hanno determinato il diritto a riscuotere il capitale assicurato, intervenuto successivamente alla data del 1° gennaio 2006;
    - prescrizione di tale diritto intervenuta anteriormente al 1° gennaio 2012;
    - rifiuto della prestazione assicurativa, da parte dell’Intermediario, per effetto della suddetta prescrizione e conseguente trasferimento del relativo importo al Fondo rapporti dormienti;
    - non aver già ricevuto alcun rimborso, anche parziale, nell’ambito di uno dei precedenti sei avvisi di presentazione delle domande per polizze dormienti.

  • Cosa pensano i cittadini della risorsa e del servizio idrico

    giornata mondiale acqua guida copy copy copy

    Nell’ambito del progetto “Le città e l’uso sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali” (finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e coordinato da CEVI Centro di Volontariato Internazionale) il cui obiettivo è quello di promuovere una maggiore conoscenza e sensibilizzazione dei cittadini nei confronti degli obiettivi di sostenibilità dell’Agenda ONU 2030 a partire dall’uso razionale della risorsa idrica, sono stati pubblicati i risultati della Consultazione civica realizzata da Cittadinanzattiva sulle percezioni e abitudini dei cittadini nell’uso della risorsa e del servizio idrico in Italia.

    Ecco alcune delle conclusioni del lavoro portato avanti da Cittadinanzattiva: scarsa fiducia dei cittadini sulla qualità dell’acqua di rubinetto (solo il 46,4% la utilizza), perché non ci si fida dei controlli sulla potabilità. Il 43,7% degli italiani consuma acqua in bottiglie di plastica, con gravi conseguenze sull’inquinamento del pianeta. L'accesso universale all'acqua da bere e ai servizi igienici: non è ancora risolta la questione della garanzia per tutti di un quantitativo corrispondente al minimo vitale (50 litri al giorno) che secondo i cittadini può essere garantito tramite un prezzo politico definito dall'Autorità (46,9%) o ponendolo a carico della fiscalità generale (32,9%). I razionamenti dell’acqua (13%) interessano soprattutto il Sud.

  • Giornata mondiale ambiente: i dati della nostra consultazione civica sull'acqua

    Presentati oggi 5 giugno, Giornata Mondiale dell’Ambiente, nel corso di un webinar, i risultati della Consultazione civica realizzata da Cittadinanzattiva sulle percezioni e abitudini dei cittadini nell’uso della risorsa e del servizio idrica. “Scarsa fiducia dei cittadini sulla qualità dell’acqua di rubinetto (solo il 46,4% la utilizza), perché non ci si fida dei controlli sulla potabilità. Il 43,7% degli italiani consuma acqua in bottiglie di plastica, con gravi conseguenze sull’inquinamento del pianeta. L'accesso universale all'acqua da bere e ai servizi igienici: non è ancora risolta la questione della garanzia per tutti di un quantitativo corrispondente al minimo vitale (50 litri al giorno) che secondo i cittadini può essere garantito tramite un prezzo politico definito dall'Autorità (46,9%) o ponendolo a carico della fiscalità generale (32,9%). I razionamenti dell’acqua (13%) soprattutto al Sud. La consapevolezza dei cittadini rispetto a quelli che sono i propri consumi di acqua e di conseguenza gli sprechi è davvero molto limitata.

    In tema di cambiamenti climatici i rischi che si avvertono in misura maggiore riguardano il possibile aumento delle zone a rischio siccità e desertificazione, l’intensificarsi di fenomeni meteorologici estremi (es. uragani e tempeste) e l’innalzamento del livello del mare e quindi delle inondazioni. Si collega invece in minor misura la questione dei cambiamenti climatici a quella di fenomeni migratori di massa e diffusione di nuove malattie. Su quest’ultimo punto c’è da dire che l’indagine è stata realizzata nel periodo precedente al COVID 19 e quindi forse adesso le risposte su tale argomento potrebbero essere differenti.

  • Giornata mondiale dell'ambiente: il 5 giugno un webinar sull'acqua

    Webinar 5 giugno ore 12.00 le percezioni sullacqua iscriviti

    Venerdì 5 giugno, dalle 12.00 alle 13.00, in occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente che si celebra il 5 Giugno, parleremo delle percezioni e abitudini dei cittadini nell’uso della risorsa e del servizio idrico, risultanti dalla Consultazione civica realizzata da Cittadinanzattiva. Nella lotta alle pandemie e ai cambiamenti climatici abbiamo una grande alleata: l’acqua. L’acqua è necessaria per produrre ciò che ci serve, ma l’impatto sull’ambiente non è più sostenibile. Le risposte dei cittadini sugli sprechi, i cambiamenti climatici, la qualità dell’acqua di casa, l’accesso al diritto all’acqua, quale modello di economia sostenibile. L’iniziativa è promossa da Cittadinanzattiva, con il supporto di CEVI (Udine), Cafc Spa (Udine), CIPSI (Roma), CICMA (Milano), Comune di Milano, Coordinamento Enti Locali per la Pace e i Diritti umani (Perugia),  GMA (Padova), MM Spa (Milano),  PHP (Palermo),  Università  Udine (DPIA). 

    Al webinar parteciperanno: Tiziana Toto di Cittadinanzattiva, che presenta il Rapporto della Consultazione; Lorenzo Bardelli, Direttore sistemi idrici dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA); Luca Lucentini, direttore reparto di qualità dell’acqua e salute dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS). Modera l’incontro Rosario Lembo, presidente del Comitato Italiano Contratto Mondiale sull’Acqua (CICMA).

    Vi aspettiamo! Per ricevere il link di accesso e partecipare al Webinar clicca QUI

  • In cosa consiste il Bonus Vacanza

    vacenze pacchetti copy

    Il Tax credit vacanze è una delle tante misure inserite all'interno del Decreto Rilancio, l'ultimo strumento previsto dal Governo per rilanciare l'economia colpita dalla pandemia in corso.
    La Tax credit, valida dal primo luglio al 31 dicembre 2020, è introdotta per incentivare le famiglie a passare le vacanze e le proprie ferie nelle strutture turistico-ricettive italiane.
    Il bonus, che spetta alle famiglie italiane con un Isee fino a 40mila euro, viene differenziato a seconda della numerosità del nucleo familiare: per i nuclei di una sola persona è di 150 euro, per quelli composti da due persone 300 euro, 500 euro per le famiglie di 3 o più persone.
    Il pagamento deve essere attestato attraverso fattura elettronica o documento commerciale e deve essere indicato il codice fiscale del beneficiario del credito. Per ricevere il bonus, quindi, non bisogna compilare una domanda ma semplicemente effettuare i pagamenti nella struttura fornendo il codice fiscale.

  • Bannata la pubblicità di presunti prodotti anti-Covid

    corona virus copy copy copy copy copy

    L’Agcm - Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato comunica di aver disposto, in via cautelare, l’eliminazione del riferimento
    all’efficacia preventiva e curativa dei prodotti “parafarmaci” di cui si vantano gli effetti “anti Covid-19” apparsi sul sito web https://www.geolam.info/.
    Tale genere di condotta, sanzionabile dall'Autorità, è tesa a sfruttare la vulnerabilità dei consumatori, specialmente durante la pandemia in corso, per indurli all’acquisto di prodotti anche molto costosi, sul falso presupposto di una loro efficacia preventiva e curativa del Covid-19.

  • Questi 5 siti web offrono polizze assicurative irregolari

    IVASS concorso copy

    L'Ivass - Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni - segnala cinque siti web (www.assicurazioni.altervista.org; www.assicurazionivittoria.com; www.di-marte-assicurazioni.info; www.rcaforyou.it; www.torinoinsurance.it) che offrono polizze web false. Per arginare il fenomeno l'Ivass segnala ai consumatori di controllare, prima del pagamento del premio, che i preventivi e i contratti siano riferibili a imprese e intermediari regolarmente autorizzati e di consultare sul sito www.ivass.it:

  • Sardegna: aperto un nuovo sportello al servizio del consumatore

    call center silhouette

    È operativo a Cagliari, nella sede di Cittadinanzattiva, in via Ariosto n. 24, lo sportello di informazione, consulenza e assistenza ai cittadini consumatori. Il servizio è offerto gratuitamente nell’ambito del progetto “Io Consumatore, informato, assistito, tutelato”, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e approvato con Deliberazione RAS n. 42/10 del 22/10/2019.
    L’operatrice di sportello fornisce assistenza nei settori del servizio elettrico, gas, servizio idrico integrato, telefonia e internet, e-commerce, servizi postali, trasporti, ecc…. Responsabile del progetto è l’Associazione Temporanea di Scopo costituita da Adiconsum Sardegna, Cittadinanzattiva ONLUS Regione Sardegna, Movimento Difesa del Cittadino. Il progetto durerà fino al 31 dicembre 2020.

    Lo sportello è operativo dal lunedì al giovedì dalle ore 9:30 alle ore 12:30.

  • Il Manifesto per l’Energia del Futuro al fianco dei consumatori

    manifesto

    Il Manifesto per l’Energia del futuro, nato per sostenere la liberalizzazione del mercato energetico, ribadisce il proprio impegno verso i consumatori in un momento molto delicato a causa dell’emergenza COVID-19. Le società e le associazioni dei consumatori promotrici dell’iniziativa hanno elaborato uno strumento di facile consultazione che riassume le misure messe in campo dall’ARERA (Autorità di regolazione per l’energia, reti e ambiente) a favore dei consumatori: un vero e proprio vademecum in grado di orientare le famiglie e accompagnarle nella conoscenza degli strumenti di sostegno. Il vademecum, disponibile sui siti delle aziende e delle associazioni dei consumatori, contiene inoltre le molteplici misure aggiuntive che le aziende del settore energetico hanno messo in campo per fronteggiare l’emergenza.

  • Mobilità sostenibile e rimborso abbonamenti dei trasporti nel Decreto Rilancio

    img trasporti copy copy copy

    Un ripensamento della mobilità locale risulta necessario per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19. A tal fine, il governo, nel decreto Rilancio, per incentivare forme di mobilità sostenibile da affiancare al trasporto pubblico locale che garantiscano il diritto alla mobilità delle persone nelle aree urbane prevede il “Programma sperimentale buono mobilità".
    La misura riconosce ai residenti maggiorenni nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia - ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti - un “buono mobilità”, pari al 60 per cento della spesa sostenuta e comunque non superiore a euro 500, a partire dal 4 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020 (ciò vuol dire che il contributo è retroattivo), per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, quali segway, hoverboard, monopattini e monowheel. Il buono mobilità è fruibile anche per l'acquisto di abbonamenti a servizi di mobilità condivisa (bike sharing e così via, esclusi ovviamente le condivisioni di scooter e automobili).
    Attenzione però, potrà essere richiesto per una sola volta ed esclusivamente per una delle destinazioni d’uso previste. Per chiedere e ottenere il contributo - basterà conservare il documento giustificativo di spesa (fattura) - e si dovrà accedere ad una applicazione online in via di predisposizione da parte del Ministero dell'Ambiente, anche attraverso il sito istituzionale. L'applicazione sarà operativa entro sessanta giorni dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale.

  • Nel nuovo decreto legge possibile il rimborso degli abbonamenti ai mezzi pubblici

    img trasporti copy

    Il decreto Rilancio introduce misure di tutela per i pendolari di trasporto ferroviario e Tpl, come di seguito indicato:

  • Sotto inchiesta l'aumento dei prezzi di beni alimentari e detergenti

    prodotti alimentari

    L'Agcm - Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ha comunicato l'avvio di un'indagine per verificare le ragioni dell'aumento dei prezzi dei prodotti alimentari e non solo.
    Si ritiene infatti che l'andamento dei prezzi di vendita al dettaglio e dei prezzi di acquisto all’ingrosso di generi alimentari di prima necessità quali detergenti, disinfettanti e guanti, siano dovuti a fenomeni speculativi.
    LAgcm, mettendo a confronto i dati Istat dei mesi precedenti, ha registrato a partire dal mese di Marzo un aumento dei prezzi del tutto ingiustificato. Peraltro, tale aumento, si riscontra in aree non interessate da “zone rosse” o da misure rafforzate di contenimento della mobilità a causa della pandemia.
    L'indagine copre più di 3800 punti vendita, soprattutto dell’Italia centrale e meridionale.

  • Le Associazioni dei Consumatori incontrano Trenitalia per una corretta gestione della mobilità su rotaia nella fase 2

    Le Associazioni dei consumatori Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Adusbef, Cittadinanzattiva, Federconsumatori, Legaconsumatori, Movimento Dufesa del Cittadino e Movimento Consumatori hanno incontrato, sabato 2 maggio, Trenitalia per condividere e rimarcare le misure di sicurezza necessarie indispensabili a garantire una corretta gestione della mobilità su rotaia in questa fase di emergenza del coronavirus a partire da lunedì 4 maggio e descritte in tutte le stazioni e su tutti i treni.

    Le associazioni dei consumatori sottolineano l’impegno di Trenitalia e di tutto il gruppo FS ad assicurare misure severe per la sicurezza sanitaria e fanno appello a tutti i viaggiatori e pendolari e ai loro comitati di applicare le indicazioni e assicurare un corretto rispetto delle disposizioni in particolare nell’uso obbligaTorio della mascherina e del distanziamento così come predisposto nelle stazioni e sui treni e di segnalare alle associazioni Dei consumatori, raggiungibili sui loro social sui loro siti sui loro telefoni sulle loro mail, qualsiasi anomalia venisse riscontrata al fine di aiutare il monitoraggio in tempo reale delle problematiche che si dovessero manifestare.

  • L'ABI e i consumatori uniti per la sostenibilità finanziaria delle famiglie

    accordo abi

    L’ABI (Associazione Bancaria Italiana) e le Associazioni dei consumatori (Acu, Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Asso-Consum, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Confconsumatori, Centro Tutela Consumatori e Utenti, Federconsumatori, La Casa del consumatore, Lega consumatori, Movimento consumatori, Movimento difesa del cittadino, Udicon, Unione nazionale dei consumatori) hanno raggiunto un accordo che amplia le misure di sostegno alle famiglie e ai lavoratori autonomi e liberi professionisti colpite dall'evento epidemiologico da Covid 19.

  • Covid-19 e mobilità: un decalogo per i cittadini

    img trasporti copy

    Garantire ai pendolari un trasporto pubblico sicuro attraverso l’adozione di nuove misure organizzative che consentano la tutela della salute.
    Con questo obiettivo è stato realizzato dall’INAIL, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, un documento tecnico sull’adozione di nuove procedure organizzative e di prevenzione ma anche semplici regole per i cittadini che usano i mezzi pubblici.
    Per maggiori informazioni sui servizi pubblici locali (trasporti, acqua, rifiuti e asili nido comunali) chiamaci al numero 06 36718040 attivo il lunedì dalle 14:30 alle 17:30 e il mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13.

  • Come fare acquisti online in totale sicurezza

    shoppingonline

    L'attuale pandemia in corso, e il conseguente obbligo di stare in casa, sta dando un notevole impulso agli acquisti online.
    Molti consumatori sono però sguarniti delle semplici ed elementari regole da seguire per poter fare compere in sicurezza.
    A tal proposito, Netcomm (il Consorzio del Commercio Digitale Italiano, che riunisce oltre 400 aziende composte da società internazionali e piccole-medie realtà di eccellenza volte a promuovere lo sviluppo dell’e-commerce e dell’evoluzione digitale delle imprese) e 13 associazioni del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti - tra cui Cittadinanzattiva - hanno siglato un nuovo protocollo d’intesa per rafforzare la tutela di chi acquista online. In che modo? Stilando il decalogo “E-commerce: istruzioni per l’uso” che guida il consumatore a riconoscere l’affidabilità dei siti dove intende effettuare l'acquisto.

  • Prorogato al 3 maggio il blocco dei distacchi per elettricità, gas e acqua

    bollette luce e gas pagamenti eni

    L'Arera - Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, comunica di prorogare almeno sino al 3 maggio il blocco dei distacchi per elettricità, gas e acqua.
    La sospensione dei distacchi per morosità riguarda più nel particolare: per l'elettricità tutti i clienti in bassa tensione, per il gas tutti i clienti domestici e quelli non domestici con consumo non superiore a 200.000 Smc/anno; per il settore idrico si fa riferimento - invece - a tutte le tipologie di utenze domestiche e non domestiche.
    Vengono inoltre introdotte specifiche previsioni in materia di rateizzazione degli importi oggetto di costituzione in mora per gli esercenti i servizi di tutela, esercenti la vendita titolari di contratti PLACET e i gestori del Servizio Idrico Integrato nonché facilitazioni per l'invio della bolletta anche in formato elettronico.

  • Le notizie dai social e su WhatsApp al vaglio di un servizio di fact-checking

    disinformazione online copy copy copy copy

    Al fine di contrastare quanto più possibile le notizie fake che indisturbate e senza sosta circolano lungo lo scambio di messaggi via WhatsApp, l'Agcom - Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha inserito all’interno del monitoraggio delle iniziative di auto-regolamentazione delle piattaforme on-line volte a contrastare la disinformazione sulle tematiche Covid-19, un progetto proposto da Facebook .
    Il Fact-checker selezionato da Facebook è ‘Pagella Politica’, che opererà attraverso un progetto ad hoc denominato ‘Facta’.
    Facta è un progetto ideato e realizzato da Pagella Politica, una Srls (società a responsabilità limitata semplificata) nata a fine 2013 dall’idea di dieci soci con l’obiettivo di monitorare le dichiarazioni dei principali esponenti politici italiani, al fine di valutarne la veridicità attraverso numeri e fatti.
    La disinformazione non è però solo politica. Facta, che ha una squadra dedicata all’interno di Pagella Politica, allarga il suo campo di indagine a tutte le forme di disinformazione, qualsiasi sia il loro argomento.

  • La disinformazione al tempo del coronavirus: lo studio dell'Agcom

    disinformazione online copy copy copy

    L'Agcom - Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha diffuso, per mezzo di un comunicato stampa reso pubblico il primo aprile scorso, di aver avviato la realizzazione di un’edizione speciale dell’Osservatorio sulla disinformazione online dedicata al tema del coronavirus.
    Dai dati che emergono dallo studio risulta che l'attuale mole di notizie ed informazioni riguardante il coronavirus non è certo immune da notizie che possono definirsi non veritiere, cioè fake.
    Si registra infatti in aumento il numero di articoli sul coronavirus prodotti da un sito web di disinformazione in un giorno medio. Da gennaio a febbraio, si passa da meno di un articolo al giorno a 2, per poi arrivare al doppio a marzo. I siti di disinformazione assumono tipicamente un ruolo che consiste nel conferire impulso alle notizie fake. Le stesse, una volta innescate, sono atte a diventare oggetto di propagazione virale attraverso i social network e le altre piattaforme online.

  • Consigli sui servizi di pubblica utilità ai tempi del coronavirus

    call center silhouette

    CittadinanzattivaTerni informa che prenderà in carico le richieste dei cittadini che hanno bisogno di chiarimenti e consigli riguardanti i servizi di pubblica utilità come energia, telefonia, trasporti pubblici, servizi postali, banche e assicurazioni mediante la email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o il numero di telefono cellulare: 333.4615843

  • Novità per il congedo parentale e voucher baby sitter nel decreto Cura Italia

    congedo familiare

    Il governo sta mettendo in campo delle risposte concrete per venire in aiuto alle famiglie. Nel maxi decreto Cura Italia, il congedo parentale è una di queste.
    Il congedo è pensato per i genitori che a causa della chiusura delle scuole per l’emergenza coronavirus sono a casa per prendersi cura dei figli. Prevede la possibilità per entrambi i genitori, in alternanza, di prendere 15 giorni retribuiti al 50% in caso di figli minori di 12 anni, e non retribuiti per chi è genitore di ragazzi con un’età compresa tra i 12 e i 16 anni. La misura è straordinaria perché il congedo parentale classico (che era già stato allargato ai papà) non rispondeva completamente alle esigenze dell’emergenza attuale. Potrà essere retroattivo a partire dal 5 marzo, la data a partire dalla quale sono state chiuse le scuole.
    Un’alternativa al congedo parentale, che inevitabilmente vede il dimezzamento dello stipendio nel caso più favorevole (quello dei figli under 12), è il voucher babysitter, che viene così reintrodotto dopo la sospensione della scorsa legge di Bilancio. Il bonus massimo è di 600 euro, che però sale a mille euro per medici, infermieri, tecnici sanitari e ricercatori impegnati nella guerra al virus e nelle trincee degli ospedali, e anche per i militari.

  • Disposto in via cautelare l’oscuramento del sito web testcoronavirus

    oscuramento sito web

    L'AGCM - Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato monitora costantemente il web per evitare che vengano diffuse informazioni ingannevoli e aggressive, idonee ad alterare la capacità di valutazione del consumatore, specialmente in questo momento di emergenza.
    Da un comunicato stampa visibile dal sito web della stessa autorità, è stato avviato un procedimento istruttorio e, al contempo, disposto in via cautelare sia l’oscuramento del sito web sia la sospensione dell’attività di promozione pubblicitaria e commercializzazione del “Rapid Test COVID-19”, al prezzo di 24,86 €.

  • Sospesa pubblicità ingannevole di prodotti e integratori contro il coronavirus

    pubblicità ingannevole

    L’AGCM - Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, in considerazione del particolare momento di emergenza che stiamo vivendo, continua a porre grande attenzione verso gli operatori attivi nel commercio online che adottano comportamenti scorretti e ingannevoli riguardo a prodotti che decantano infondate capacità “antivirali”.
    Da un comunicato stampa pubblicato sul sito web dell'Autorità, risulta che la stessa abbia in via cautelare disposto l'eliminazione di ogni riferimento all'efficacia preventiva contro la COVID-19 dei detergenti, prodotti cosmetici e integratori pubblicizzati e commercializzati sia sul sito carlitashop.com che sulla relativa pagina Instagram.

  • Giornata mondiale dell'acqua: leggi la nostra guida

    giornata mondiale acqua guida

    "5 consigli per l'uso dell'acqua bene comune" è la prima guida divulgativa sui servizi pubblici locali dedicata ai cittadini.
    La guida contiene informazioni semplici e utili sul servizio idrico integrato, descrive gli attori e i principi alla base del suo funzionamento, fornisce pochi e chiari consigli ai cittadini. L'obiettivo è quello di sensibilizzare ad un uso più responsabile e sostenibile dell'acqua e fornire indicazioni per tutelare i propri diritti, promuovere l'attivismo civico e la partecipazione dei cittadini per il miglioramento del servizio.
    La pubblicazione di questa guida si inserisce nelle celebrazioni avviate in occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua, istituita dalle Nazioni Unite nel 1992. Il tema di quest'anno è il legame tra acqua e cambiamenti climatici. L'obiettivo della giornata è sensibilizzare Istituzioni mondiali e opinione pubblica sull'importanza di ridurre lo spreco di acqua e di assumere comportamenti volti a contrastare il cambiamento climatico. Leggi la nostra guida.

  • “L’Accesso ai servizi bancari nelle aree interne”: l'esito dei risultati finali

    areeinterne

    Si è conclusa la fase pilota del progetto “L'accesso ai servizi bancari nelle aree interne” che Cittadinanzattiva e UniCredit hanno realizzato in partnership nell’ambito di “Noi&UniCredit”, l’accordo di collaborazione fra l’istituto e 14 Associazioni dei Consumatori di rilevanza nazionale a cui Cittadinanzattiva partecipa fin dal 2005.
    Questa prima fase del progetto ha coinvolto le aree interne del Matese (Campania), Valnerina (Umbria) e Alta Carnia (Friuli Venezia Giulia), con l’obiettivo comune di rafforzare la digitalizzazione, la consapevolezza finanziaria e l’imprenditorialità delle aree del paese significativamente distanti dai centri di offerta di servizi essenziali (istruzione, salute e mobilità).
    Il progetto ha previsto: - la creazione di una rete di facilitatori, che a seguito di un’adeguata formazione sui temi bancari e finanziari, sono diventati il punto di riferimento su questi temi per i residenti delle aree interne e limitrofe; - un ciclo di seminari di educazione digitale, finanziaria e sviluppo dell’autoimprenditorialità rivolti a cittadini e micro imprenditori, resi possibili grazie al contributo della “Social Impact Banking” di UniCredit attraverso i propri contenuti formativi e le competenze di dipendenti della Banca e di volontari UniGens; - la realizzazione di una indagine per comprendere e monitorare i bisogni delle popolazioni residenti nei tre territori.

  • Acqua e clima: mettiamo al primo posto la salute delle persone e del pianeta

    acqua abiente citta

    Il progetto “Le città e l'uso sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali” si propone di coinvolgere cittadini, scuole, studenti, associazioni, Istituzioni, aziende, università, per attivare in alcune città e comuni azioni, impegni e buone pratiche sull’acqua che rendano più “vivibili” i nostri territori, secondo gli Obiettivi dell’Agenda 2030 (il programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU)
    A tutt’oggi, l’Obiettivo 6 di garantire l’accesso universale all’acqua e ai servizi igienico-sanitari non è assicurato e non sembra possa essere raggiunto, entro il 2030, da nessuno dei 197 Stati che hanno sottoscritto l’Agenda 2030.

  • Coronavirus: ARERA blocca i distacchi per morosità per elettricità, gas e acqua

    energia aprile calano bollette 

    L’ARERA - Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente - ha deciso di bloccare i distacchi per morosità per le bollette di luce, gas e acqua, nel pieno dell’emergenza da coronavirus.
    Dal comunicato stampa diffuso il 12 Marzo scorso si apprende infatti che tutte le eventuali procedure di sospensione delle forniture di energia elettrica, gas e acqua per morosità - di famiglie e piccole imprese - vengono rimandate dal 10 marzo scorso e fino al 3 aprile 2020.
    La sospensione dei distacchi per morosità delle bollette elettriche riguarda, in particolare, tutti i clienti in bassa tensione e per il gas tutti quelli con consumo non superiore a 200mila metri cubi standard (smc, che è il criterio di calcolo individuato per misurare la fornitura di gas). Per le bollette dell’acqua, invece, si fa riferimento a tutte le tipologie di utenze domestiche e non domestiche.

  • La Conciliazione dell'Autorità di regolazione per luce acqua e gas funziona bene

    energia aprile calano bollette copy copy

    L'Arera - Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, ha diffuso un comunicato stampa che dimostra come nel 2019 il servizio di conciliazione dell'Autorità abbia consentito a clienti e utenti di ottenere o risparmiare oltre 8,5 milioni di euro, risolvendo controversie con i venditori di acqua, luce e gas.

    Come rammenta l'Autorità stessa a margine del comunicato, il servizio Conciliazione è a disposizione dei consumatori per risolvere le controversie con gli operatori e i gestori, gratis e comodamente da casa, online, con l'assistenza di un conciliatore terzo e imparziale, formato sui temi energetici e idrici. Il cliente, per esempio in caso di errori in fattura o altre contestazioni, deve inviare prima un reclamo all'operatore o al gestore e, in caso di risposta non soddisfacente o in sua mancanza, potrà attivare la procedura.

  • Asili nido: informazioni utili per scegliere al meglio

    BONUS NIDO copy copy copy

    Ciascun Comune può far fronte alla domanda di posti negli asili nido organizzando l’offerta secondo diverse forme di gestione, anche integrate tra di loro. Ci possono essere infatti:

    • asili nido comunali a gestione diretta. Si tratta di strutture educative gestite e coordinate dal Comune attraverso il proprio personale;
    • asili nido in concessione (gestione indiretta). Si tratta di strutture educative comunali affidate in gestione a soggetti terzi privati;
    • asili nido privati convenzionati (gestione indiretta). Sono strutture private che, avendo superato uno specifico percorso di accreditamento, sono convenzionate con il Comune e offrono gli stessi standard di qualità.

    Le regole per l’ammissione negli asili comunali sono determinate dall’apposito Regolamento comunale, che prevede criteri, organizzazione e funzionamento del servizio.

    Le domande d’iscrizione sono, per la maggioranza dei Comuni, da presentare in modalità on-line accedendo al portale del Comune di appartenenza della famiglia.

  • L'AGCM sulla commercializzazione di prodotti igienizzanti

    corona virus copy copy

    L'AGCM - L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato - comunica di essersi rivolta alle principali piattaforme di vendita online per chiedere maggiori informazioni riguardo alla vendita di prodotti igienizzanti per le mani e delle mascherine monouso di protezione delle vie respiratorie.
    Nel particolare, sono oggetto dell'approfondimento l’asserita efficacia dei prodotti in termini di protezione e/o di contrasto nei confronti del Coronavirus e, dall’altro, l’ingiustificato e consistente aumento dei prezzi dei medesimi prodotti registrato negli ultimi giorni.
    Le imprese dovranno rispondere entro tre giorni alle questioni sottoposte.

  • Asili nido: informazioni utili per una scelta consapevole

    BONUS NIDO copy

    L’offerta di posti e la domanda di ammissione

    Ciascun Comune può far fronte alla domanda di posti negli asili nido organizzando l’offerta secondo diverse forme di gestione, anche integrate tra di loro. Ci possono essere infatti:

    • asili nido comunali a gestione diretta. Si tratta di strutture educative gestite e coordinate dal Comune attraverso il proprio personale;
    • asili nido in concessione (gestione indiretta). Si tratta di strutture educative comunali affidate in gestione a soggetti terzi privati;
    • asili nido privati convenzionati (gestione indiretta). Sono strutture private che, avendo superato uno specifico percorso di accreditamento, sono convenzionate con il Comune e offrono gli stessi standard di qualità.

    Le regole per l’ammissione negli asili comunali sono determinate dall’apposito Regolamento comunale, che prevede criteri, organizzazione e funzionamento del servizio.

    Le domande d’iscrizione sono, per la maggioranza dei Comuni, da presentare in modalità on-line accedendo al portale del Comune di appartenenza della famiglia.

    La comunicazione di ammissione avviene generalmente attraverso la pubblicazione della graduatoria provvisoria, e trascorsi i termini per gli eventuali ricorsi e richieste di chiarimento, con la pubblicazione della graduatoria definitiva, nella quale è indicata l’assegnazione finale.

    Il costo del servizio per la famiglia

    Gli asili nido comunali rientrano nella gamma dei servizi a domanda individuale resi dal Comune a seguito di specifica domanda dell’utente. Contestualmente all’approvazione del Bilancio di previsione deve essere definita la misura percentuale di copertura dei costi di tutti i servizi a domanda individuale da parte dell’utenza. Chiaramente minori saranno le risorse a disposizione del Comune e maggiore sarà la contribuzione richiesta all’utente del servizio in oggetto.

    Come viene calcolato l'importo della tariffa?Nella quasi totalità dei casi le rette a carico delle famiglie sono determinate in base a degli scaglioni ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente). Tali scaglioni però variano molto da città a città: si passa da casi in cui sono presenti al massimo 3 fasce, a cui corrispondono quindi solo 3 tariffe differenziate, a quelli con anche 40 fasce, che definiscono gli importi a carico della famiglia con maggiore proporzionalità rispetto al reddito familiare.

    Come emerge dal nostro ultimo dossier sul servizio di asilo nido comunale, realizzato dall’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva (disponibile qui), la spesa media mensile per la famiglia tipo individuata, per l’anno scolastico 2019-2020, è di € 303 con una variazione in aumento dello 0,9% rispetto all’anno precedente.

    La figura seguente offre uno spaccato dei costi medi sostenute dalla famiglia tipo da noi presa in considerazione, regione per regione.

    infografiche piuSaipiùSei 02

     

    La regione in cui si registra la spesa media mensile più bassa è il Molise, dove però si rileva l’assenza del servizio nella città di Isernia, mentre sono le famiglie del Trentino Alto Adige a dover sostenere quella più alta.

    Aumenti delle rette hanno interessato prevalentemente le regioni del Sud Italia: Abruzzo, Calabria, Campania, Molise, Puglia e Sicilia. Al contrario, le principali variazioni in diminuzione si collocano nelle regioni del Nord: Liguria e Piemonte.

    Sebbene gli incrementi riguardano le regioni meridionali (+5,1%) la spesa media più elevata continua a caratterizzare città collocate al Nord, come mostra l’immagine seguente.

    infografiche piuSaipiùSei 03

    I capoluoghi di provincia con le tariffe più basse si collocano invece tutti al Sud e sono: Catanzaro €100,  Cagliari €133, Crotone €140,  Ragusa €140, e Trapani €152.

    Il dettaglio dei costi per ogni città capoluogo di provincia è disponibile suINFORMAP - il portale dell'informazione per il consumatore

    Esenzioni - agevolazioni - riduzioni presenti a livello comunale, regionale e nazionale

    infografiche piuSaipiùSei 04

    Secondo le nostre rilevazioni, a livello comunale è stato riscontrato l’esplicito riferimento a possibili esenzioni dal pagamento della retta solo nel 48% circa dei casi.

    Si tratta soprattutto di nuclei familiari che versano in particolare stato di disagio socio economico e già seguiti dai Servizi sociali e dagli stessi segnalati al fine dell’ottenimento della gratuità del servizio.

    Nel 36,5% dei casi è prevista l’esenzione dal pagamento per i nuclei familiari che rientrano nella prima delle fasce ISEE individuate ai fini della determinazione delle rette. La situazione è comunque molto variegata in considerazione del fatto che le fasce differiscono notevolmente per ampiezza (da fasce € 0 - 1.500 a fasce € 0 - 7.500).

    Le rimanenti tipologie, ed in misura più limitata, riguardano l’accesso al servizio di bambini portatori di handicap grave (certificato) e nuclei familiari numerosi. Per quanto riguarda le riduzioni applicate alle rette in determinate circostanze spiccano soprattutto quelle dovute alla contemporanea frequenza del servizio nido o di altri servizi per l’infanzia di due o più bimbi appartenenti al medesimo nucleo familiare.

    Per quanto riguarda il livello regionale, risultano essere dieci le regioni che si distinguono in positivo per aver emanato disposizioni per misure volte al contenimento o abbattimento dei costi a carico delle famiglie per la frequenza dei nidi di infanzia.

     tabella

    Novità bonus nido 2020

    La legge 27 dicembre 2019, n. 160 ha incrementato, a decorrere dall’anno 2020, l’importo del contributo per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati, nonché per l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione in favore dei bambini al di sotto dei tre anni, affetti da gravi patologie croniche.

    Ecco i nuovi importi destinati alle famiglie:

    • un massimo di 3.000 euro su base annua per i nuclei familiari in possesso di ISEE minorenni in corso di validità (riferito al minore per il quale è richiesta la prestazione) fino a 000 euro;
    • un massimo di 500 euro per i nuclei familiari con un ISEE minorenni compreso tra 25.001 e 40.000 euro;
    • fino a 500 euro nell’ipotesi di ISEE minorenni oltre la predetta soglia di 40.000 euro, ovvero in assenza dell’ ISEE.

    Il bonus nido si può richiedere sia online (tramite il servizio on line dedicato accessibile direttamente dal cittadino in possesso di un PIN INPS dispositivo, di una identità SPID o di una Carta Nazionale dei Servizi (CNS) per l'accesso ai servizi telematizzati dell'Istituto), sia tramite patronati o chiamando il Contact Center INPS.

    Per maggiori informazioni, consulta il sito dell’INPS

    La qualità e le tutele del servizio di asilo nido comunale

    Il primo strumento utile a disposizione dei genitori per farsi un’idea della qualità del servizio di asilo nido e delle forme di tutela a propria disposizione è la Carta della qualità del servizio.

    Ogni Comune dovrebbe avere questo documento all’interno del quale si esplicita l’impegno per il buon funzionamento del servizi educativo proposto dal nido nei confronti di tutti i bambini e delle loro famiglie, in un’ottica di corresponsabilità e compartecipazione, con l’intento di tutelare i bambini e di fornire adeguati strumenti di controllo e valutazione, sulla base delle normative in vigore.

    La Carta dei Servizi come strumento di tutela per i cittadini è stata introdotta con la Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 gennaio 1994 denominata “Principi sull’erogazione dei servizi pubblici”.

    Dalle rilevazioni di Cittadinanzattiva condotte in tutti i capoluoghi di provincia italiani emerge che tale documento non solo non risulta essere presente ovunque, ma contiene delle informazioni non uniformi a livello nazionale.

    infografiche piuSaipiùSei 05

    Individuando una serie di informazioni ritenute più significative dal punto di vista del genitore che approccia il servizio, abbiamo rilevato una notevole disomogeneità nei contenuti, come riporta l’immagine seguente.

    infografiche piuSaipiùSei 06

    Rispetto alla fruizione del servizio di asilo nido comunale, il fatto che non esistono, come visto, strumenti uniformi per valutare il servizio e quindi pretendere migliori livelli di qualità, rende più complicato esigere il rispetto dei propri diritti e attivare le necessarie tutele in caso si subisca un disservizio.

    Con riferimento all’indagine da noi effettuata relativamente alle carte della qualità del servizio abbiamo visto come in quasi la metà dei casi non sia presente un’indicazione di contatto per effettuare una segnalazione o un reclamo. Dove presente il contatto, nella metà dei casi non è comunque indicato il tempo massimo entro il quale si ha diritto a ricevere una risposta.

    Il nostro consiglio ai genitori è comunque quello di leggere sempre il contenuto della Carta della qualità del servizio e del Regolamento del servizio.

    Il Regolamento generalmente fissa finalità e compiti delle strutture, regola l’accesso al servizio e l’organizzazione dello stesso, definisce la qualità del servizio e le modalità di partecipazione delle famiglie.

    La Carta dei servizi rende fruibili a tutte le famiglie interessate le informazioni utili e chiare sui diritti degli utenti, sulle procedure per accedere ai servizi e sulle modalità di erogazione dei servizi. Cosa fondamentale per la carta dei servizi, in un’ottica di tutela degli utenti, è quella di individuare obiettivi standard della qualità del servizio e controllare periodicamente il loro rispetto e la loro implementazione.

    Uno strumento di tutela a cui poter ricorrere, nel caso di pubbliche amministrazioni, per verificare ad esempio la trasparenza e la correttezza delle procedure, come ad esempio quella relativa alla pubblicazione della graduatoria di accesso al servizio secondo lo schema di punteggio descritto al momento dell’iscrizione, è l’accesso civico.

    Il 23 dicembre 2016 è entrato in vigore il decreto legislativo 97 del 25/06/2016 inerente l’introduzione dell’accesso civico generalizzato. Il decreto prevede che “chiunque” ha “diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti”, e può farlo attraverso l’accesso civico semplice o attraverso l’accesso civico generalizzato.

    Nel primo caso, chi fa richiesta non deve dimostrare di avere un interesse diretto verso una situazione giuridica e può chiedere informazioni riguardo la mancata pubblicazione di atti.

    Nel secondo caso, invece, “chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione”.

    Alla domanda di accesso l’amministrazione è obbligata a rispondere entro massimo 30 giorni non derogabili.

     

    Campagna informativa realizzata nell’ambito del progetto “Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino” finanziato dal Ministero dello sviluppo economico ai sensi del DM 7 febbraio 2018

    Per maggiori informazioni sul progetto clicca qui

    Visita il sito www.piusaipiusei.org

  • Seggiolini antiabbandono: come ottenere il Bonus

    seggiolino anti abbandono

    Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha finalmente annunciato la firma del decreto concernente l'assegnazione del bonus economico per l'acquisto di questi dispositivi di sicurezza. Il bonus sarà erogato come buono sconto elettronico di 30 euro.

  • Bonus asili nido: al via le domande per ottenerlo

    BONUS NIDO

    Sul sito web dell'INPS è stata pubblicata l'attesa circolare che dà il via alla presentazione delle domande per il contributo relativo al 2020. Essendo una misura ad esaurimento, la circolare Inps (n. 27 del 14 febbraio 2020) precisa che il bonus, essendo erogabile entro il limite di spesa di 520 milioni, verrà accordato "secondo l'ordine cronologico di presentazione telematica della domanda".

  • Mobilità sostenibile: al via nelle città le attività del progetto O.R.A.

    O.R.A. SITO WEB copy copy

    O.R.A. – Open Road Alliance è il progetto di Fondazione Unipolis e Cittadinanzattiva dedicato alla mobilità sostenibile.
    Gli studenti che partecipano al progetto, frequentanti le classi terze nell’A.S. 2019/2020, sono 2.665 e sono guidati da 177 docenti referenti. Cominciano in queste settimane un percorso che dalla terza alla quinta classe li vedrà impegnati sui temi della mobilità sostenibile con momenti informativi alternati a dibattiti, esperienze pratiche e confronti tra i partecipanti. L’obiettivo di O.R.A., infatti, è promuovere una nuova cultura della mobilità, attraverso modelli di sostenibilità innovativi e la partecipazione attiva dei cittadini.

  • Telefonia: come procedere al rimborso per la fatturazione a 28 giorni

    fatturazione 28 giorni copy copy

    La questione della fatturazione a 28 giorni si avvia alle battute finali seppure non sia ancora chiaro come ottenere concretamente il rimborso dagli operatori telefonici.
    Wind Tre, Vodafone, Tim e Fastweb decisero infatti tre anni fa di fatturare i clienti con una scadenza quadrisettimanale, ovvero a 28 giorni. Ciò ha permesso di conseguire alle aziende un guadagno su base annuale di una tredicesima mensilità. Le reazioni non si sono fatte attendere: le Autorità indipendenti sono intervenute indicando di ristabilire il mese solare come periodo di fatturazione. Ma non solo. Hanno anche ritenuto questo comportamento frutto di un accordo (hanno coordinato le proprie strategie commerciali con l’obiettivo di “mantenere il prezzo incrementato, vanificando il confronto commerciale e la mobilità dei clienti”) meritevole di sanzioni.

  • Cellulari e pc: come disattivare servizi a pagamento non richiesti

    telefoni adv

    Può accadere che navigando nel web, cliccando banner pubblicitari, sia da smartphone che da tablet o pc, si attivino servizi a pagamento di intrattenimento (giochi, video, foto, musica, etc.) e di informazione (meteo, oroscopo, news, gossip, etc.).
    L'AGCM - Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha diffuso un comunicato su come disattivare tali servizi a pagamento di intrattenimento che abbiamo attivato dal nostro device mobile.
    L'utente infatti può ottenere la disattivazione del servizio ed il riaccredito di quanto addebitato chiamando il numero verde 800.44.22.99 entro sei ore dalla ricezione del messaggio di attivazione.
    A partire dal 20 gennaio 2020, l'utente potrà ottenere la disattivazione del servizio e il riaccredito di quanto addebitato anche inviando, sempre entro sei ore, un SMS con il testo "annulla" al numero indicato nel messaggio di attivazione.

  • Servizio idrico: restituzione all’utente quota depurazione se il sistema è obsoleto e non funzionante

    A fronte di un sistema di depurazione “obsoleto e notoriamente non funzionante”, la Regione Campania dovrà restituire ad una contribuente la quota pagata per il servizio di depurazione, servizio in realtà non erogato. È quanto stabilisce la sentenza n. 3314-2020 della Corte di Cassazione con la quale viene respinto il ricorso della Regione. 
    Accogliamo con favore questa sentenza in quanto, a fronte del pagamento di un corrispettivo, l’utente ha il diritto di poter fruire di un servizio di qualità, in un quadro generale secondo il quale il gestore può definire l’importo della tariffa anche in base al livello effettivo di servizio erogato”, dichiara Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • Servizio idrico: restituzione all’utente quota depurazione se il sistema è obsoleto e non funzionante

    EOZPs3zXkAUX6DU

    Servizio idrico: restituzione all’utente quota depurazione se il sistema è obsoleto e non funzionante. Cittadinanzattiva accoglie con favore la sentenza della Corte di Cassazione

    A fronte di un sistema di depurazione “obsoleto e notoriamente non funzionante”, la Regione Campania dovrà restituire ad una contribuente la quota pagata per il servizio di depurazione, servizio in realtà non erogato. È quanto stabilisce la sentenza n. 3314-2020 della Corte di Cassazione con la quale viene respinto il ricorso della Regione. 
    Accogliamo con favore questa sentenza in quanto, a fronte del pagamento di un corrispettivo, l’utente ha il diritto di poter fruire di un servizio di qualità, in un quadro generale secondo il quale il gestore può definire l’importo della tariffa anche in base al livello effettivo di servizio erogato”, dichiara Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.
    A beneficio dei consumatori, si ricorda che si ha diritto all’esenzione dal pagamento della quota di depurazione a fronte di un depuratore assente o non funzionante.

  • La Commissione EU chiede a Booking.com più trasparenza

    booking

    La Commissione Europea ha rivolto formalmente l'invito a Booking.com ad impegnarsi a cambiare il modo in cui la società olandese presenta offerte e sconti ai consumatori. Ciò al fine di rendere l'esperienza del consumatore meno complessa e più trasparente.  Uno dei cambiamenti che Booking.com dovrà porre in essere riguarda la dicitura "ultima camera disponibile": si dovrà infatti indicare in modo chiaro che fa riferimento solo alle stanze poste in offerta sulla piattaforma Booking.com e non alla disponibilità di camere in generale della struttura.

  • Che latte beviamo? Rispondono i ricercatori dell'università di Napoli e Valencia

    Latte copy

    Il Salvagente, mensile noto per la pubblicazione di Test di laboratorio contro le truffe al consumatore, ha diffuso uno studio sul latte condotto da alcuni ricercatori dell'università di Valencia e di Napoli.
    Da quanto emerge, nella bevanda più consumata dai bambini e presente anche nella dieta degli adulti, si possono trovare tracce di farmaci, come cortisonici, antinfiammatori e antibiotici. Le quantità rilevate sono tuttavia concentrazioni sempre sotto i limiti di legge.

  • Facebook è gratuito? Non è esattamente così

    Facebook incontra le associazione dei consumatori copy

    L'Agcm - Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato - ha comunicato di aver avviato un procedimento nei confronti di Facebook per aver posto in essere una pratica commerciale scorretta in violazione degli artt. 21 e 22 del Codice del Consumo italiano.
    L'infrazione risulta quella di aver ingannato gli utenti a registrarsi non informandoli adeguatamente. Come noto infatti, inserendo i propri dati per attivare l'account, questi vengono utilizzati per ragioni commerciali e con finalità remunerative per l'azienda americana.
    L'autorità ritiene dunque che Facebook debba chiaramente indicare questo aspetto al momento della registrazione dell'utente, poiché attualmente non appare nessun avviso di quel tenore.

  • Multate Tim, Vodafone e Wind 3 multate dall'Agcom

    antitrust Compagnie telefoniche italiane copy

    Tim, Vodafone e Wind 3 sono state multate dall'Agcom - Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - per aver introdotto alcune variazioni al contratto di telefonia mobile senza tuttavia il consenso degli utenti.
    Le novità contestate, che hanno portato alla sanzione dell'Autorità, riguardano il cosidetto "ius variandi". Le società di telefonia mobile infatti, se l’utente di un contratto prepagato esaurisce il proprio credito e non effettua una ricarica utile al rinnovo dell’offerta, non bloccavano più il traffico in uscita, ma lo rendevano disponibile pur in assenza di una volontà espressa dall’utente. Così facendo però addebitavano un costo aggiuntivo ai clienti che, anche inconsapevolmente o involontariamente, fruiscono dei servizi voce, sms e dati seppure la ricarica fosse terminata. Il costo del traffico erogato veniva poi detratto dalla successiva ricarica.

  • Hai problemi con i servizi pubblici locali? Chiamaci gratuitamente allo 06 36718040

    callcenter piusaipiusei 01 copy copy copy

    Cittadinanzattiva mette a disposizione un call center gratuito dedicato: 06 36718040 attivo il lunedì dalle 14:30 alle 17:30 e il mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13.

    Il servizio nasce per tutelare i diritti dei cittadini che riscontrano difficolta con rifiuti, acqua, trasporto pubblico locale ed asili nido comunali.

    Facciamo qualche esempio.

    La tua bolletta dell’acqua è troppo cara?

    Se consideri la tua bolletta eccessivamente cara, verifica i tuoi consumi (fai un confronto tra quanto fatturato e i consumi effettivi che puoi verificare leggendo il tuo contatore e facendo anche dei confronti con i consumi pagati nelle precedenti bollette). Potrebbe esserci un errore di fatturazione da parte del gestore e puoi chiedere una rettifica, oppure potrebbero esserci delle perdite di cui non sei a conoscenza (perdite occulte), che hanno fatto lievitare in tuoi consumi (in questo caso potrebbero essere previsti degli sgravi in bolletta, in base a quanto definito dal tuo gestore nel Regolamento d’utenza che puoi trovare sul sito del gestore) , o ancora il tuo contatore potrebbe non funzionare adeguatamente. In quest’ultimo caso puoi chiedere una verifica del contatore da parte del gestore.

  • Bollette idriche, dopo 2 anni scatta la prescrizione. Chiama il nostro Call Center!

    callcenter idrico piusaipiusei acqua 02

    L'Arera - Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, rende noto che nei casi di rilevanti ritardi nella fatturazione del gestore idrico, l'utente potrà eccepire la prescrizione e pagare solo gli importi fatturati relativi ai consumi più recenti di 2 anni. La novità che riguarda il settore idrico, riduce la prescrizione da 5 a 2 anni, seppure sia stata introdotta per le forniture elettriche dal 1° marzo 2018 e gas dal 1° gennaio 2019, in attuazione della Legge di bilancio 2018.
    L'Arera, ha introdotto anche la "fatturazione minima mensile" per evitare bollette troppo ravvicinate, e, un meccanismo di premi e penalità "per migliorare gli standard del servizio e il rapporto contrattuale tra gestore e utente": verranno infatti fissati obiettivi annuali di performance a seconda del livello delle prestazioni rese dai gestori.

  • Servizi pubblici locali: vai su INFORMAP e scopri i dati della tua città

    INFORMAP 800X450 01

    INFORMAP (www.cittadinanzattiva.it/informap) è il portale informativo dedicato ai consumatori con l’obiettivo di contribuire ad aumentare la conoscenza sui servizi pubblici locali, al fine di incrementare la consapevolezza dei cittadini circa i propri diritti. Sul portale, grazie ad una cartina navigabile sarà possibile avere informazioni sui servizi pubblici locali per tutti i capoluoghi di provincia italiani. Al momento sono disponibili informazioni su costi, qualità e tutele riguardo al servizio gestione rifiuti e agli asili nido comunali. A breve la piattaforma sarà arricchita anche con le informazioni riguardanti acqua e trasporto pubblico locale.

  • I° trimestre 2020: aumentano le tariffe del gas e diminuiscono quelle della luce

    energia aprile calano bollette copy

    L'Arera - Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, ha reso noto che nel primo trimestre 2020 si registrerà una riduzione del costo per l’energia elettrica per la famiglia tipo (che ha consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all’anno e una potenza impegnata di 3 kW; per il gas i consumi sono di 1.400 metri cubi annui) con una variazione della spesa complessiva del -5,42% rispetto al trimestre precedente. Per quanto riguarda il gas invece, si registrerà un leggero aumento del prezzo del gas naturale per la famiglia tipo, con una variazione della spesa complessiva del 0,8% rispetto al trimestre precedente.

  • Lo scontrino elettronico sostituisce definitivamente quello cartaceo

    addio scontrino fiscale copy

    Come avevamo annunciato in un articolo della newsletter del Maggio scorso è giunta ad un punto di svolta la sostituzione degli scontrini e delle ricevute fiscali cartacee con i corrispettivi elettronici. Se infatti l'obbligo era già scattato per chi nel 2018 ha realizzato un volume d’affari superiore a 400.000 euro, per gli altri operatori economici l'obbligo è dal 1° gennaio 2020. Per il consumatore cambia poco: non riceverà più uno scontrino o una ricevuta ma un documento commerciale, che non ha valore fiscale ma che potrà essere conservato come garanzia del bene o del servizio pagato o anche per un cambio merce ecc.

  • La conciliazione per le controversie R.C.Auto con ANIA

    newsletter dialogando con i consumatori copy copy

    La conciliazione è una soluzione semplice e rapida, studiata da ANIA e dalle associazioni dei consumatori come via alternativa a quella giudiziaria per risolvere un'eventuale controversia sorta a seguito di un incidente d'auto (Visita il seguente sito web nato appositamente a questo fine). L'iniziativa nasce da un accordo tra ANIA ed alcune associazioni dei consumatori, tra cui Cittadinanzattiva. Ogni utente può ricorrere alla procedura di conciliazione dopo aver presentato una richiesta di risarcimento del danno e dopo aver fornito all’impresa assicuratrice competente tutte le informazioni necessarie per il suo accertamento e la sua valutazione.

  • Partecipa alla consultazione civica sulla gestione sostenibile dell’acqua!

    consultazione civica sulla gestione dellacqua

    La gestione sostenibile dell'acqua è un tema di particolare valore: è infatti l’Agenda 2030 contenente i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile proposta dalle Nazioni Unite che riconosce l’importanza delle Città e delle comunità locali per raggiungere gli SDGs e l’acqua, risorsa naturale indispensabile alla vita, è un elemento cruciale di uno sviluppo sostenibile e inclusivo.
    Per questo motivo, nel quadro del progetto “Le città e la gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali”, cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AID 011788), Cittadinanzattiva, a partire dallo scorso lunedì quattro novembre, ha lanciato la consultazione civica che si propone di coinvolgere i cittadini per promuovere buone prassi nei comportamenti per la gestione sostenibile delle risorse naturali, in particolare rispetto ad usi e consumi dell’acqua potabile.

  • Trenitalia lancia la conciliazione paritetica nel trasporto regionale

    Trenitalia

    Sarà esteso anche ai clienti del trasporto regionale di Trenitalia l’istituto della conciliazione paritetica, già adottato con i passeggeri di Frecce e Intercity, per risolvere le piccole controversie con l’azienda di trasporto del Gruppo FS, in maniera facile e senza ricorso a vertenze legali.
    La decisione permette a Trenitalia di essere sempre più vicina alle persone che viaggiano sui suoi treni regionali e accoglie le richieste avanzate in tal senso da numerose associazioni dei consumatori. Nelle prossime settimane si avvierà quindi il percorso per far sì che la procedura diventi operativa e accessibile a tutti i clienti regionali entro i primi mesi del 2020.

  • Più trasparenza a fronte dello slittamento della fine del mercato tutelato

    mercato libero energia copy

    Il Ministero dello Sviluppo Economico ha ipotizzato di posticipare a gennaio 2021 la fine del mercato tutelato dell’energia.
    A fronte di questa ipotesi, Cittadinanzattiva e le altre Associazioni dei consumatori che fanno parte del Manifesto per l'energia del futuro, ribadiscono che è necessaria «una definizione chiara delle fasi del processo, affinché esso possa svilupparsi in tempi certi e nel rispetto delle giuste garanzie per i consumatori».

  • Studenti fuori sede, consigli per risparmiare

    Fra i 10 e i 15 mila euro: tanto costa mantenere un figlio all'università, da fuorisede, per ogni anno scolastico. E le spese aumentano nelle grandi città del Nord e nella capitale.

    Alcuni consigli utili su come risparmiare li mette a punto il Corriere della sera: da alcune app per risparmiare sulla spesa, a trucchetti per non sprecare nulla in casa, a stratagemmi per non cadere nelle trappole degli affitti senza tutele.

  • Al via la campagna Siamo tutti pedoni 2019

    SIAMO TUTTI PEDONI 2019

    Anche quest'anno Cittadinanzattiva aderisce a Siamo tutti pedoni 2019, campagna nazionale per la sicurezza degli utenti vulnerabili della strada e per la vivibilità delle città.
    La campagna, promossa dal centro Antartide, svolge da anni un'azione di sensibilizzazione, formazione e informazione per la tutela degli utenti deboli della strada, con particolare attenzione alle persone anziane. Nelle città italiane si registra il 43% delle vittime della strada, contro una media europea del 34%. Il 42% dei morti in città è un pedone o un ciclista. Il 2018 ha registrato un nuovo preoccupante aumento di pedoni morti (+1,5%) ed un calo di quelli feriti (-2,16%). Circa 6.000 morti e oltre 210.000 feriti negli ultimi 10 anni: sono i dati dell'incidentalità che coinvolge i pedoni. L'immagine di quanto accade nelle strade urbane si fa ancora più nitida se si pensa che circa il 20% dei pedoni perde la vita mentre attraversa sulle strisce e oltre il 50% delle vittime ha più di 65 anni.

  • La fine del roaming internazionale ha portato grandi benefici

    roaming copia

    La Commissione Europea ha recentemente ribadito che la fine delle tariffe applicate al roaming internazionale ha portato grandi benefici ai consumatori dell'Unione Europea. E' infatti dal giugno 2017 che l'uso dei dati mobili all'interno dell'UE permette all'utente di fruire di un trattamento pari a quello del paese di provenienza.
    Tale cambiamento ha fatto registrare un uso dei dati mobili all'interno dei paesi UE superiore di ben 10 volte rispetto all'anno precedente.

  • L'Antitrust sanziona quattro imprese per offerta auto a costo 0

     ivass rcauto

    L'AGCM - Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato - ha sanzionato per un totale di 1 milione e 600 mila euro quattro società per pratiche commerciali scorrette. Le società Vantage Group s.r.l., Pubblicamente s.r.l., Golden Car s.r.l.s. ed Entity Holding Italia s.r.l.s. sono state infatti ritenute colpevoli di aver violato gli artt. 20, 21 e 22 del Codice del Consumo, diffondendo sui rispettivi siti web informazioni ingannevoli nella promozione delle loro offerte commerciali nella promozione e commercializzazione delle proprie offerte di acquisto auto “a costo zero”.

  • La consultazione civica sulla gestione sostenibile dell’acqua è ancora aperta

    acqua 2015 03 11

    La gestione sostenibile dell'acqua è un tema di particolare valore: è infatti l’Agenda 2030 contenente i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile proposta dalle Nazioni Unite che riconosce l’importanza delle Città e delle comunità locali per raggiungere gli SDGs e l’acqua, risorsa naturale indispensabile alla vita, è un elemento cruciale di uno sviluppo sostenibile e inclusivo.

  • Presentata a Roma la "Controfinanziaria" 2020

    Controfinanziaria 2020 web 1

    La Campagna Sbilanciamoci!, a cui aderisce anche Cittadinanzattiva, ha presentato il 26 novembre alla Camera dei Deputati la sua “Controfinanziaria”, giunta alla ventunesima edizione, 102 proposte per "cambiare l'Italia". Il Rapporto di Sbilanciamoci!, intitolato “Come usare la spesa pubblica per i diritti, la pace, l’ambiente”, come ogni anno esamina in dettaglio il Disegno di Legge di Bilancio 2020 e delinea una manovra economica alternativa articolata in sette aree chiave di analisi e intervento.

  • Tim comunica novità sul tema della fatturazione a 28 giorni

    fatturazione 28 giorni copy

    Riportiamo il comunicato n. 11/2019 e il comunicato n. 6/2019 con i messaggi informativi che i clienti TIM, Consumer e Business, riceveranno nella fatturazione di Novembre in merito alla fatturazione a 28 giorni.

    COMUNICAZIONE IMPORTANTE: RIMBORSO DEI GIORNI EROSI PER I CLIENTI DI RETE FISSA OGGETTO DI FATTURAZIONE A 28 GIORNI
    TIM ricorda ai propri Clienti di rete fissa, con linee attive da prima del 31 dicembre 2017 e che sono state oggetto di fatturazione a 28 giorni, che da settembre 2019 è possibile chiedere il rimborso dei giorni erosi di cui alla delibera AGCom n. 269/18/CONS, contattando gratuitamente il Servizio Clienti linea fissa 191, in caso di Professionisti e Clienti con Partita IVA, mentre per le medie e grandi Aziende è a disposizione il numero gratuito 800.191.101. Da novembre 2019, inoltre, è possibile effettuare la richiesta di rimborso anche accedendo all’Area Clienti del sito timbusiness.it. Per ulteriori informazioni sul rimborso dei giorni erosi è sempre possibile visitare il sito timbusiness.it, sezione Comunicazioni Importanti, oppure contattare gratuitamente i numeri sopra indicati.

  • Servizi pubblici locali: attivi il Call Center e il chat bot di Cittadinanzattiva

    LOGO SUSI

    Il servizio di tutela di Cittadinanzattiva sui Servizi pubblici locali (acqua, rifiuti, trasporto pubblico locale, asili nido comunali), è realizzato nell’ambito del progetto "Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino" finanziato dal Ministero dello sviluppo economico (dm 7 febbraio 2018).
    Il servizio è composto dal sistema digitale integrato S.U.S.I., un assistente virtuale a disposizione dei consumatori visibile sulla homepage di Cittadinanzattiva (www.cittadinanzattiva.it/informap) e su Informap e dal Call Center al numero 06 36718040 attivo il lunedì dalle 14:30 alle 17:30 e il mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13.

  • Lanciata il 4 novembre la consultazione civica sulla gestione dell'acqua

    consultazione civica sulla gestione dellacqua

    Nel quadro del progetto “Le città e la gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali”, cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AID 011788), Cittadinanzattiva, a partire da lunedì quattro novembre, ha lanciato la consultazione civica che si propone di coinvolgere i cittadini per promuovere buone prassi nei comportamenti per la gestione sostenibile delle risorse naturali, in particolare rispetto ad usi e consumi dell’acqua potabile.

  • Le città e la gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali

    acqua abiente citta

    Il progetto ha l’obiettivo di contribuire a una maggiore conoscenza e consapevolezza dei cittadini riguardo all’Agenda 2030 favorendo cambiamenti di comportamento e atteggiamenti attivi per la diminuzione dell’impatto antropico sull’ambiente.

    Affrontare il tema dell’acqua in un’ottica diversa che parte dal concetto di accesso alla risorsa idrica come diritto umano fondamentale e bene comune per una gestione più sostenibile delle risorse naturali, è alla base della proposta progettuale.

  • Food Farm: la scuola dove gli studenti fanno impresa

    food farm

    Food Farm 4.0 è il primo laboratorio in Italia inaugurato nei giorni scorsi organizzato in un'azienda agroalimentare dove i giovani imparano a fare impresa. In tutto 3000 mq di estensione e quasi 500 studenti provenienti da 6 istituti Superiori e Comprensivi ma anche 12 aziende, associazioni del territorio ed enti. Un progetto unico nel suo genere, gli studenti guidati dai docenti saranno gli artefici di tutti i momenti produttivi, dalla raccolta alla trasformazione ai controlli di qualità nel rispetto dei protocolli della sicurezza alimentare e la sostenibilità ambientale. La produzioe sarà a regime dall'11 novembre prossimo.

  • Asili nido: i dati del nostro Osservatorio Prezzi e Tariffe

    asili nido i dati del nostro osservatorio prezzi e tariffe

    Una famiglia media italiana, con un bimbo al nido, spende al mese 303 nell’anno in corso 2019/2020, +0,9% rispetto al 2018/19.

    Italia divisa su tariffe, posti disponibili, agevolazioni per le famiglie: al Nord si registrano le rette più alte, ma anche maggiori misure di agevolazione per le famiglie; il Sud invece più contenuto sui costi, seppur in aumento rispetto all’anno precedente, pecca sulla disponibilità di posti.

    La retta più alta in Trentino Alto Adige, pari a 472€ in media, quella più bassa in Molise, 169€. Le regioni settentrionali si caratterizzano per una spesa media per le famiglie più elevata, ma in decremento rispetto all’anno precedente, stabile la spesa al Centro e in aumento invece nelle regioni meridionali (+5,1%).

  • Asili nido: i dati del nostro Osservatorio Prezzi e Tariffe

    Una famiglia media italiana, con un bimbo al nido, spende al mese 303 nell’anno in corso 2019/2020, +0,9% rispetto al 2018/19.
    Italia divisa su tariffe, posti disponibili, agevolazioni per le famiglie: al Nord si registrano le rette più alte, ma anche maggiori misure di agevolazione per le famiglie; il Sud invece più contenuto sui costi, seppur in aumento rispetto all’anno precedente, pecca sulla disponibilità di posti.
    La retta più alta in Trentino Alto Adige, pari a 472€ in media, quella più bassa in Molise, 169€. Le regioni settentrionali si caratterizzano per una spesa media per le famiglie più elevata, ma in decremento rispetto all’anno precedente, stabile la spesa al Centro e in aumento invece nelle regioni meridionali (+5,1%).

  • Parte la campagna di comunicazione “Più sai, più sei”

    piu sai piu sei new

    Nel quadro del progetto “Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino” (finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi del DM 7 febbraio 2018) martedì 22 ottobre scorso è stata lanciata la campagna di comunicazione “Più sai, più sei” che ci accompagnerà per un anno raccontando e promuovendo le iniziative, le attività e gli strumenti che saranno realizzati nell'ambito del progetto.

    I promotori, Cittadinanzattiva, Confconsumatori e Movimento Consumatori, hanno posto come finalità principale la lotta alle disuguaglianze (in linea con il goal 10 di Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile) – puntando sulla maggiore consapevolezza del cittadino come chiave per superare disagi e vulnerabilità: saranno suggeriti infatti percorsi di consapevolezza e informazione per muoversi con maggiore facilità tra i propri diritti.

  • Preoccupa l'Indice Internazionale sulla tutela della proprietà intellettuale

    copyright

    L’International Property Rights Index 2019 (IPRI 2019) ha presentato i risultati sullo stato della tutela della proprietà intellettuale nel mondo. Ebbene l'Italia è solo al 46esimo posto: principalmente perché l'insufficiente stabilità politica italiana, accompagnata ad una scarsa efficacia della giustizia civile, non riescono ad assicurare una corposa protezione in materia.

  • Focus sullo stato del sistema energetico italiano da parte di ENEA

    mercato libero energia

    L'ENEA - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, ha reso nota l'Analisi trimestrale sul sistema energetico in Italia.
    A giudicare dai dati infatti, la transizione energetica, in Italia, sta attraversando una fase di stallo. Le emissioni di CO2 nel corso della prima metà dell’anno sono stimate sostanzialmente sugli stessi livelli del I semestre 2018. Un forte peggioramento delle emissioni è dovuto dalle emissioni medie specifiche delle autovetture di nuova immatricolazione, che risultano notevolmente più elevate rispetto ai livelli dello stesso periodo di un anno fa (+5%).

  • In crescita i redditi delle famiglie, ma non i consumi

    reddito copy

    Secondo il rapporto Istat del terzo trimestre del 2019, il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato dello 0,9% rispetto al trimestre precedente senza però portare ad un incremento dei consumi. Infatti, la crescita della spesa per consumi finali è decisamente meno sostenuta rispetto a quella registrata per il reddito disponibile lordo (rispettivamente +0,1% e +0,9%). Ciò vuol dire che i consumi non decollano seppure le disponibilità per spendere ci sarebbero.

  • Sono aperte le candidature al progetto O.R.A - Open Road Alliance

    O.R.A. SITO WEB copy

    Fino al 20 dicembre 2019 è possibile inviare le candidature al contest del progetto O.R.A. - Open Road Alliance, rivolto agli studenti del terzo anno (in riferimento all’anno scolastico 2019/2020) scolastico degli Istituti superiori di II grado delle 14 città metropolitane, che condurrà alla realizzazione del Manifesto della Mobilità Sostenibile ‑ La Mobilità del Futuro.

  • L'Asvis presenta lo stato sulla sostenibilità in Italia

    alleanza italiana sviluppo sostenibile logo copy

    L'Asvis - Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - che riunisce attualmente oltre 230 tra le più importanti istituzioni e reti della società civile, ha presentato, per voce del Presidente Pierluigi Stefanini, il rapporto annuale "La politica italiana e l'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. A che punto siamo?".

  • Ottobre è il mese dell’educazione finanziaria

    tutela copy

    Il mese dell’educazione finanziaria, che si svolge dal 1 al 31 ottobre, è iniziato. Sono tante le iniziative sparse in tutta Italia e consultabili nel link sotto riportato.

    L'obiettivo, è accrescere le conoscenze finanziaria pianificando più accuratamente il proprio futuro, risparmiare ed investire meglio i propri risparmi gestendo meglio il proprio debito.

  • "Europa quanto mi costi?"

    europa

    La Commissione Ue in collaborazione con ISPI - Istituto per gli studi di politica internazionale lo ha chiesto ad alcuni ragazzi incontrati all'università, per strada, fuori dagli uffici. Quanto costa far parte dell’Unione e quali sono i benefici?

  • Le pensioni dei militari: un problema italiano

    pensioni militari

    Cittadinanzattiva Lazio promuove azioni di tutela dei diritti dei cittadini e sostiene azioni volte alla promozione della partecipazione civica nelle politiche pubbliche. Questi due assi sono imprescindibili nell’agire quotidiano della nostra organizzazione. Tale approccio ci ha portato negli anni a occuparci dei settori più disparati della vita pubblica: la salute, la scuola, la giustizia, i servizi di pubblica utilità, il sociale.

  • Anche Amazon rischia multe per condotte anticoncorrenziali

    amazon copy

    Amazon, la società americana fondata a Seattle, rischia una multa salatissima per comportamenti anticoncorrenziali. I giudici USA della Federal Trade Commission, l'equivalente dell'italiana Autorità garante della concorrenza e del mercato, stanno investigando sulle modalità di vendita dei prodotti sul sito web di Amazon.

  • Auguri di buon lavoro al Presidente del Consiglio e ai Ministri: sfide grandi e urgenti sul tappeto

    GOVERNO CONTE BIS CITTADINANZATTIVA

     

    Cittadinanzattiva: auguri di buon lavoro al Presidente del Consiglio e ai Ministri: sfide grandi e urgenti sul tappeto. Partire da Ambiente, futuro, disuguaglianze e centralità SSN.

    “Facciamo i migliori auguri di buon lavoro al Presidente del Consiglio e a tutti i ministri perché le sfide che ci sono sul tappeto sono grandi e urgenti”. Queste le dichiarazioni di Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

    “I singoli punti programmatici emersi disegnano un’agenda di politiche condivisibile e complessa, ma quello che ci permettiamo di suggerire è la necessità di un radicale cambio di rotta nella gestione della cosa pubblica attraverso l’affermazione di tre primati: il primato dell’ambiente, il primato del futuro, il primato della lotta alle disuguaglianze fra le persone e fra le comunità. Su questi primati andrebbero orientati gli investimenti da fare, a questi primati dovrebbero ispirarsi prospettive innovative di sviluppo economico e creazione di lavoro qualificato”.

  • Progetto O.R.A. – Open Road Alliance

    O.R.A. SITO WEB

    È O.R.A. di muoversi! Di rompere gli schemi, allargare gli orizzonti, immaginare e percorrere nuove strade. Open Road Alliance è l'alleanza dei giovani delle città metropolitane d'Italia, riuniti per progettare le comunità del futuro e costruire il nuovo Manifesto della Mobilità Sostenibile - La Mobilità del Futuro.

  • Sentenza definitiva sulle bollette telefoniche a 28 giorni

    sentenza definitiva su fatturazione ogni 28 giorni

    Il Consiglio di Stato (ultimo grado della giurisdizione amministrativa) ha finalmente preso una posizione riguardo il ricorso in tema di bollette a 28 giorni. Con la sentenza di pochi giorni fa, gli operatori Fastweb, Vodafone, Wind a Tre sono obbligati a restituire agli utenti il dovuto eroso illegittimamente con la fatturazione a 28 giorni nella prossima bolletta utile come stabilito dall'Agcom. Su Tim invece, la decisione sarà presa nei prossimi giorni ma dovrebbe essere la stessa delle altre. L'entità del risarcimento dovrebbe essere compresa tra i 20 e i 60 giorni e spetta agli utenti di telefonia fissa che hanno subito la fatturazione a 4 settimane tra il giugno del 2017 e aprile 2018 e non sono passati ad altri operatori.

  • Airbnb si impegna ad essere più trasparente verso gli utenti

    Airbnb si impegna sulla trasparenza

    La Commissione Europea marca un altro punto a favore dei consumatori. E' notizia di pochi giorni fa che, a seguito dei negoziati con Airbnb, la società americana ha migliorato e chiarito esaurientemente le modalità di presentazione delle offerte di alloggio ai consumatori nel proprio website.
    In particolare, il primo oggetto di cambiamento risulta il prezzo totale che compare nella pagina dei risultati che sarà comprensivo di tutti gli oneri e supplementi obbligatori applicabili (come le spese di pulizia per esempio). Il secondo cambiamento riguarderà chi sta dietro l'offerta proposta: Airbnb farà in modo di far emergere chiaramente se l'offerta di alloggio è immessa sul mercato da un privato o da un professionista.

  • La Banca d'Italia pretende maggiore trasparenza dalle banche

    trasparenze banche

    La Banca d'Italia stabilisce nuove regole sulla trasparenza nei servizi bancari e la correttezza nelle relazioni con i clienti.
    Con un provvedimento appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale (Provvedimento Banca d’Italia del 18 giugno 2019, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 156 del 5 luglio 2019), le modifiche, che entreranno in vigore dal 1° gennaio 2020, prevedono maggiori informazioni e garanzie per i clienti delle banche che hanno rapporti di conti correnti.
    La prima novità riguarda gli obblighi di comunicazione delle banche nei confronti dei propri clienti. Ai correntisti dovranno essere inviati documenti di sintesi esposti in maniera chiara. Per facilitare il compito, il provvedimento della Banca d’Italia ha predisposto un modello tipo al quale le banche dovranno attenersi. L’obiettivo è quello di presentare le condizioni economiche in maniera tale che risulti facilmente comprensibile sia il dettaglio delle singole operazioni sia il loro costo complessivo. La banca dovrà inoltre inviare al cliente un apposito “Indicatore dei costi complessivi” (Icc), che consentirà ai consumatori di effettuare confronti con altre offerte e di conoscere quanto veramente gli costa il conto.

  • "Le città e la gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali"

    gestione sostenibile acqua

    E' opportuno segnalare, specialmente nel periodo estivo, l’inizio del progetto “Le città e la gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali” finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo sviluppo- AICS.

    Il soggetto proponente del progetto è il CeVI, affiancato da un ricco partenariato composto da: CAFC Spa, Cittadinanzattiva, Coordinamento di Iniziative Popolari di Solidarietà Internazionale- CIPSI, Comitato Italiano per il Contratto Mondiale dell’Acqua – CICMA, Comune di Milano – Assessorato all’Ambiente, Coordinamento Nazionale Enti locali per la pace e i diritti umani , GMA Montagnana , MM SpA, People Help the People – PHP e Università degli studi di Udine – DPIA.

  • La tassazione fiscale di alcuni paesi EU danneggia altri

    tassazione articolo

    L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato - Agcm, ha presentato pochi giorni fa la relazione annuale su quanto realizzato nell'anno precedente.
    Alcuni dati: sono state comminate sanzioni alle aziende per un ammontare superiore a 1 miliardo e 277 milioni di euro, di cui oltre 1 miliardo e 192 milioni di euro in sede di enforcement antitrust ed oltre 85 milioni di euro in materia di tutela del consumatore. Per quanto concerne la tutela della concorrenza, sono stati chiusi 13 procedimenti per intese, 11 procedimenti per abuso di posizione dominante e 5 procedimenti per concentrazioni.

  • La lotta alla contraffazione non conosce soste

    lotta alla contraffazione copy

    Si è riunito recentemente il Consiglio Nazionale Anticontraffazione per l’approvazione del Piano Strategico Nazionale 2019-2020 al fine di discutere gli obiettivi futuri della lotta alla contraffazione.
    Dai dati che emergono risulta che i maggiori produttori mondiali di prodotti contraffatti destinati all’Italia sono Cina e Hong Kong mentre il paese più vicino all’area euro che più riproduce illegalmente marchi italiani è la Turchia. In Italia, le aree da dove sono stati registrati maggiori illeciti di prodotti contraffatti sono la zona di Prato, Firenze e Napoli.
    Il genere di abbigliamento appare come il bene più contraffatto, seguito da quello elettronico e quello alimentare.

  • La Relazione annuale dell'Arera mostra dati incoraggianti

    arera

    L'Arera - Autorità di regolazione per energia reti e ambiente – ha pubblicato la Relazione annuale per l’anno 2019. Il documento presenta alcuni dati interessanti.
    Per quanto riguarda il settore idrico, la variazione media delle tariffe, rispetto all’anno precedente, è stata pari allo 0,4% nel 2018 e allo 0,8% nel 2019, confermando una sostanziale stabilità delle tariffe all’utenza. Scomputando le diverse voci che compongono il corrispettivo pagato dagli utenti domestici, il 39% della spesa è imputabile al servizio di acquedotto, per il quale si spendono a livello nazionale 121,1 euro/anno, mentre per i servizi di fognatura e depurazione si pagano rispettivamente 39 euro/anno (il 13% del totale) e 89 euro/anno (con una incidenza del 29%).

  • Trasporti, crescono spostamenti a piedi e in bicicletta

    art rapproto 2019

    L'Art - Autorità di regolazione dei trasporti, attraverso l'intervento del Presidente Andrea Camanzi, ha presentato alla Camera dei deputati la Relazione annuale 2019.
    Dai dati riportati, emerge che nel 2017 l’auto privata è stata utilizzata nel 57% degli spostamenti (pari a 20,7 milioni), mentre solo il 21% di essi (7,6 milioni di spostamenti) sono avvenuti utilizzando servizi di trasporto pubblico locale urbano ed extraurbano via strada e via ferrovia. Molto forte è stato l’incremento degli spostamenti a piedi e in bicicletta (+8,6% nel periodo 2015-2017, registrando nel 2017 un numero di spostamenti pari a 6,9 milioni).

  • Facebook sanzionato per non aver protetto i dati degli utenti

    censura di fb

    Il Garante per la protezione dei dati personali ha multato pochi giorni fa Facebook per un milione di euro per gli illeciti compiuti all'epoca del caso Cambridge Analytica nel 2016.
    Cambridge Analytica è una società di consulenza britannica che attraverso un'app per test psicologici aveva avuto accesso ai dati di moltissimi utenti per influenzare le elezioni presidenziali americane del 2016.
    E' stato accertato che chi aveva scaricato l'app, attraverso il login su Facebook, aveva permesso di acquisire i dati di un'enorme quantità di altri utenti senza che questi fossero stati informati della cessione dei loro dati o avessero espresso il proprio consenso a questa cessione.

  • Il Portale Consumi dell'Arera per consultare quanta energia consumiamo

    ilportaledeiconsumi

    L'Arera - l'Autorità per l'energia e per l'ambiente, ha creato un nuovo portale web dal quale è possible risalire ai dati dei consumi di luce e gas prodotti nel passato. E' una sorta di memoria storica dei consumi, una banca dati a livello nazionale. Sarà utile al consumatore per per tenere d’occhio le spese e capire come risparmiare e sprecare meno. Come si legge sul sito, l’obiettivo principale è “aumentare la consapevolezza delle proprie abitudini di consumo energetico e di conoscere la propria impronta energetica”.
    L'accesso al portale è consentito per mezzo dello SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Lo stesso sitema che si utilizza per accedere al sito dell'Agenzia delle Entrate.

  • Efficientamento energetico: dal 1° luglio più conveniente per il consumatore

    Dal primo luglio con il Decreto Crescita la cessione del credito al venditore

    Con la pubblicazione sul S.O. n. 26/L alla Gazzetta ufficiale n. 151 del 29 giugno 2019 della Legge 28 giugno 2019, n. 58 recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, recante misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi” (c.d. Decreto Crescita) sono state apportate interessanti modifiche alla disciplina degli incentivi per gli interventi di efficienza energetica.
    A partire dal primo luglio infatti si potrà effettuare la cessione del credito al venditore.

Condividi