Cosa puoi fare | Sostieni il PIT | Payroll Giving e Match Giving
  Aziende partner del 2016 | Agevolazioni fiscali

La Cittadinanza d‘impresa, attraverso la partnership con numerose aziende, è al centro dell’impegno di Cittadinanzattiva fi n dal 1990.

Essa ha a che fare con la promozione di forme di governance in cui anche soggetti non pubblici esercitano responsabilità per la cura dell‘interesse generale.

Noi di Cittadinanzattiva preferiamo parlare di Cittadinanza d‘impresa, anziché solo di Responsabilità sociale, perché nel momento in cui anche i soggetti imprenditoriali si prendono cura di beni comuni, come l‘ambiente o i servizi per la comunità, agiscono da „buoni cittadini“: questo fenomeno è una delle manifestazioni virtuose del principio di sussidiarietà orizzontale, proclamato dall’articolo 118 ultimo comma della Costituzione, nel quale si riconosce la mission di Cittadinanzattiva.

Cittadinanzattiva si è dotata di un proprio Codice di Condotta, al quale si conformano i comportamenti dei suoi aderenti, ma anche di Linee Guida che regolano i suoi rapporti con le aziende. Le aziende che con essa collaborano conoscono, rispettano e accettano i principi contenuti nelle Linee Guida.

L’azienda che fa Cittadinanza d’impresa, oltre a scegliere essa stessa di comportarsi da “cittadino attivo” nella cura dei beni comuni, favorisce la partecipazione diretta di tutti i propri dipendenti, clienti e fornitori.

Le aziende possono coinvolgere i propri dipendenti in programmi di Cittadinanza d’impresa favorendo l‘attivismo diretto, utilizzando strumenti quali, il Payroll Giving e il Match Giving, che permettono di dare luogo ad un circuito virtuoso di creazione di valore: valore sociale per la collettività e valore economico per l’azienda.

PAYROLL GIVING
Il Payroll Giving è una modalità di raccolta fondi rivolta ai dipendenti di aziende di qualsiasi dimensione, che consiste nella donazione del corrispettivo in denaro di una o più ore di lavoro, trattenuto mensilmente dallo stipendio, a favore di Cittadinanzattiva.

MATCH GIVING
L’azienda che aderisce al programma può decidere liberamente di incentivare le adesioni erogando un importo pari a quello donato dai propri dipendenti, attraverso le modalità del cosiddetto Match Giving.

Sulla base della normativa vigente, l’azienda che decide di attuare il Match Giving ha la possibilità di ottenere notevoli vantaggi fiscali.

Infatti, secondo il D.L. n. 35 del 2005, le donazioni alle ONLUS da parte di enti soggetti all’IRES possono essere portate in deduzione dal reddito complessivo nella misura del minore fra i due limiti del 10% del reddito dichiarato e dei 70.000 euro annui.

In alternativa, le aziende possono dedurre un importo non superiore a 2.065,83 euro o al 2% del reddito di impresa dichiarato.

Per ulteriori informazioni: Tel. 06.36.7181
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.