L'Abi ci risponde

L'Associazione bancaria italiana replica ai dati del rapporto PiT servizi sui disservizi delle banche segnalati dai cittadini a Cittadinanzattiva. Secondo l'Abi i dati elaborati non rappresentano la situazione reale della intera clientela di tutto il complesso degli intermediari bancari, ma sicuramente meritano la massima attenzione come stimolo a fare di più e meglio per le banche. La risposta di Abi

Quanto costa noleggiare una bici in città?

Secondo una comparazione effettuata da Momondo il motore di ricerca per voli low cost, noleggiare una bici nelle principali città d'Europa è sicuro e conveniente! Vedi l’infografica prodotta da momondo

Divieto di sosta: anche il preavviso è scontato

Anche il preavviso di accertamento, lasciato sul parabrezza dell’auto, soprattutto in caso di divieto di sosta, può essere pagato scontato del 30%, senza dover attendere la formale notificazione. A chiarirlo è una nota del ministero dell’Interno dello scorso 7 ottobre, in risposta ad un quesito della Polizia municipale del Comune di Firenze. Approfondisci

Banche, credito e revolving

Nella puntata di Report dello scorso 28 ottobre si è parlato dei debiti delle banche e degli imprenditori che non vengono protetti perché non hanno garanzie, del credito al consumo che ormai viene utilizzato per l'acquisto dei beni di prima necessità, e delle carte revolving che il più delle volte i consumatori non sanno nemmeno di aver attivato. Intervistati anche due cittadini che si sono rivolti a Cittadinanzattiva per un problema con una finanziaria. La puntata di Report

La lista nera delle etichette alimentari

Le diciture sulle etichette alimentari non sono lasciate alla fantasia degli esperti di marketing, ma devono attenersi ad alcune norme previste nel regolamento europeo (1924/2006). Eppure spesso ci sono frasi incomprensibili per il consumatore. Approfondisci

Anche la Puglia è No Slot

Anche la Regione Puglia ha approvato all'unanimità la proposta di legge sul “Contrasto alla diffusione del Gioco d'azzardo patologico (Gap)”; passano così a 6 le Istituzioni regionali che hanno varato una normativa no slot, dopo Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Lombardia e Lazio. Approfondisci

Osservatorio SOS Tariffe su liberalizzazione energia

In Italia cresce la cultura del cambio di fornitore dei servizi di energia e gas, ma a distanza di diversi anni dalla liberalizzazione i risultati sono ancora modesti. Il 22% delle famiglie italiane ha scelto un operatore del mercato libero dell'elettricità, mentre per il gas la percentuale è dell'11%: ciò nonostante i risparmi potenziali e la facilità di cambio operatore siano simili per entrambe le utenze. E' quanto emerge dall'ultimo studio di SOS Tariffe. Leggi il comunicato stampa

Occhio alla privacy in condominio!

Il vicino di casa può installare una telecamera che riprende l'ingresso del proprio appartamento o il posto auto? Chi può accedere ai dati del conto corrente del condominio? Le informazioni sui morosi possono essere affisse nella bacheca o comunicate a soggetti esterni? Quali dati possono essere pubblicati sul sito web condominiale? Per saperne di più scarica il vademecum del Garante "Il condominio e la privacy".

XIII Rapporto PiT Servizi - Focus su Banche e assicurazioni

Si terrà a Roma il 31 ottobre 2013 dalle ore 9:30 alle ore 13:00 presso il Parlamentino del Cnel, Viale David Lubin, 2, la presentazione del Focus su Banche e assicurazioni del XIII Rapporto PiT Servizi. Scarica l'invito

EconomiAmica

Il progetto, promosso da PattiChiari, nasce per sensibilizzare sui temi dell’economia e della finanza e si rivolge ai cittadini adulti, con l’obiettivo di stimolare, attraverso incontri con esperti qualificati delle banche e delle Associazioni dei Consumatori, una gestione più consapevole delle risorse economiche. Approfondisci

40 anni di codice a barre

Nasce nell’aprile del 1973 e viene utilizzato dalle principali aziende leader nel settore del largo consumo mondiale, come standard unico per l'identificazione dei prodotti, che il mondo oggi conosce come il "codice a barre GS1". Oggi è il linguaggio globale delle imprese. Approfondisci

Liti condominiali? Arriva la conciliazione

Per porre riparo alle liti tra condomini e amministratore di condominio ora è possibile attivare la procedura di conciliazione e risolvere in via bonaria un eventuale contenzioso insorto. E' stato, infatti, siglato il Regolamento per la conciliazione paritetica fra ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari) e otto associazioni nazionali dei consumatori (Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Federconsumatori, Movimento Consumatori, Unione Nazionale Consumatori, Movimento difesa del cittadino, Centro Tutela Consumatori e Utenti). Scarica il modulo di negoziazione

Ricorso multe Giudice di pace: aumenta la marca da bollo?

Se la legge di Stabilità verrà approvata la tassa per fare ricorso al Giudice di pace passerà da 45 a 64 euro. Infatti, oggi, si versano allo Stato 37 euro di contributo unificato, più 8 euro di marca da bollo, pagata dagli utenti della giustizia per l'avvio delle cause. È la "anticipazione forfettaria", il rimborso per le notificazioni richieste all'ufficio giudiziario, a titolo di diritti, indennità di trasferta e spese di spedizione. Quella marca da bollo triplicherà: da 8 a 27 euro. Quindi, contributo unificato di 37 euro, più anticipazione di 27 euro, per una legnata finale di 64 euro. Approfondisci

"Io leggo l'etichetta"..e tu?

Per conoscere ciò che acquistiamo è bene saper leggere le informazioni riportate sull'etichetta dei prodotti. Prodotti di marca o prodotti a marchio della Grande Distribuzione? Quale scegliere? E che differenze ci sono? Per rispondere a queste domande, "Io leggo l'etichetta" chiede il contributo di tutti i consumatori per creare una banca dati. Approfondisci

Una polizza contro il terremoto

Potrebbe diventare obbligatoria per le famiglie la stipula di una assicurazione sulla casa contro le calamità naturali, senza alcun rimborso da parte dello Stato. Quali sarebbero i costi da sostenere per il consumatore? Approfondisci

Legge di stabilità: cosa cambia?

Martedi 15 ottobre il Consiglio dei Ministri ha approvato la legge di stabilità e il bilancio di previsione dello stato per il triennio 2014 - 2016, tra le norme più importanti per determinare quali spese potranno essere affrontate nei prossimi anni e in quali ambiti. Approfondisci

Alimenti pericolosi: vogliamo conoscere i nomi!

Ogni anno centinaia di prodotti vengono ritirati dal commercio perché contengono corpi estranei, perché contaminati da batteri patogeni, o per errori nelle etichette e nelle date di scadenza. I consumatori però raramente vengono informati, anche se si tratta di alimenti in grado di nuocere alla salute. Il Fatto Alimentare ha lanciato una petizione on line per invitare il Ministero della salute e le catene dei supermercati a pubblicare la lista e le foto dei prodotti alimentari pericolosi ritirati dagli scaffali. Approfondisci e Firma anche tu, clicca su www.change.org

Ferrovie: sí a indennizzo per ritardo, no a causa forza maggiore

La Corte di Giustizia Europea, con sentenza n° C-509/11 del 26.9.2013, ha stabilito che in caso di ritardo i viaggiatori dei treni hanno diritto all'indennizzo (quando previsto), anche se il ritardo è stato causato da forza maggiore come maltempo o agitazioni sindacali. Secondo i giudici  “l'impresa ferroviaria non può inserire nelle proprie condizioni di trasporto una clausola che la esoneri dall'obbligo di indennizzo”.  Finora Trenitalia in molti casi ha tentato di evitare l'applicazione corretta dell'art. 17 del Regolamento Europeo 1371/2007 (relativo agli obblighi e ai diritti dei passeggeri nel trasporto ferroviario), ma con la Sentenza della Corte di Giustizia Europea sarà impossibile che continui ad applicare scorrettamente il contenuto delle norme europee.
Gli effetti sono questi: quando il ritardo dei treni sarà compreso tra i 60 e 119 minuti, i viaggiatori avranno diritto ad un indennizzo del 25% del prezzo del biglietto; se il ritardo eccede i 119 minuti, l'indennizzo sarà del 50% .

Bonus mobili

Il decreto legge n. 63/2013 ha introdotto la detrazione del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione. Per questi acquisti sono detraibili le spese documentate e sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2013. Ne ha parlato anche Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva alla trasmissione Uno mattina in famiglia di domenica 6 ottobre. Leggi i consigli utili di Cittadinanzattiva. Uno mattina in famiglia

Diminuisce il potere d'acquisto degli italiani

Secondo l’analisi della Coldiretti 57 italiani su 100 per effetto del crollo del potere di acquisto sono stati costretti a scegliere prodotti più economici nel largo consumo. Il dato è stato reso noto da Coldiretti sulla base dei dati Nielsen relativi al secondo trimestre 2013 dai quali si evidenzia anche che il 68% dei consumatori ha tagliato sull’abbigliamento e il 43% usa meno l’auto. Approfondisci

Primo piano
fasce deboli servizi pubblici locali pp

Fasce deboli e servizi pubblici locali: quali tutele per le famiglie

La famiglia media italiana è diventata sempre più, negli anni, soggetto debole, stretta fra crisi economica e un sistema di welfare non più adeguato ad una società profondamente mutata. Dalle tariffe per i servizi pubblici locali (acqua, rifiuti, asili nido, trasporti) alle utenze di gas e luce, ai mutui, ai servizi sanitari, i soggetti erogatori mettono a disposizione delle cosiddette fasce deboli misure altrettanto deboli, anacronistiche e disomogenee a livello territoriale. Ecco i dati della ricerca di Cittadinanzattiva e il comunicato stampa

Primo Piano