Consumatori

Sempre più numerosi i reclami che giungono a Cittadinanzattiva sulle fatturazioni anomale da parte delle società energetiche che spesso portano al distacco della utenza, con tutti i disagi e le conseguenze che ne derivano per i consumatori.

Accogliamo con soddisfazione pertanto l'intervento dell'AEESI, l'Autorità per l'energia elettrica il gas e il servizio idrico, in merito al fenomeno delle fatturazioni anomale. L'intervento nello specifico estende i casi in cui viene considerata ‘anomala’ una bolletta e per i quali, in caso di mancata risposta al reclamo dell'utente, non può essere inoltrata la richiesta di sospensione della fornitura, e introduce al contempo l’obbligo per i venditori di fornire risposte più complete e trasparenti agli stessi reclami.

Prende il via il progetto Bonus a sapersi – Promozione dell’accesso al bonus energia. Il progetto prevede l’organizzazione di 75 incontri locali che coinvolgono operatori locali di istituzioni, enti e organizzazioni senza fini di lucro che operano con finalità socio-assistenziali. Gli operatori una volta formati avranno modo di diffondere  le informazioni, in merito al regime dei bonus, ai potenziali beneficiari degli sconti sulle bollette di energia elettrica e gas che permettono di ottenere un risparmio per le famiglie in condizioni di disagio economico e fisico e per le famiglie numerose.

La sanzione comminata dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, di oltre due milioni di euro si riferisce in particolare a tre procedimenti, avviati nei confronti dei gestori del Servizio idrico integrato, Acea Ato2, Gori (Gestione ottimale risorse idriche), Citl (Consorzio idrico Terra di Lavoro) e Publiservizi che avrebbero appunto messo in atto diverse condotte contrarie al Codice del Consumo nelle diverse fasi del rapporto di utenza.

"Shot@slot" (spara alle slot), questo il titolo del progetto nato in Lombardia, in particolare nei Comuni della zona di Gallarate, con l'obiettivo di creare attivismo civico e lanciare campagne di sensibilizzazione sui rischi di dipendenza dal gioco d'azzardo, diventato oggi un male sociale.

Anno nuovo, canone nuovo! Quest’anno infatti l'importo del canone Rai sarà ridotto a 100 euro e si inizierà a pagare dal prossimo 1 luglio. Un'altra novità è che il pagamento verrà effettuato mediante addebito nella bolletta elettrica, ma non tutti dovranno pagarlo e allora come dovranno comportarsi gli utenti del servizio radio televisivo?

Philips AGCM

Il procedimento avviato nel giugno scorso dall’Antitrust, l' Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, coinvolge Philips Italia, Philips Consumer Relations e Philips Consumer Lifestyle, e in particolare, afferisce alla diffusione, tramite le pagine dei siti internet www.philips.it e www.philips-shop.it, di informazioni potenzialmente omissive e ingannevoli con riguardo ai diritti dei consumatori. In particolare, le "omissioni" riguardano le informazioni precontrattuali obbligatorie e al diritto di recesso ai sensi degli artt. 49 e ss. del Codice del Consumo, nonché la garanzia legale di conformità, anch'essa prevista dal Codice del Consumo agli articoli 128 e ss.

Cotral ritardi

Dal 7 gennaio scorso, sono entrati in vigore i nuovi orari Cotral e per gli utenti del servizio di trasporto pubblico locale della provincia di Rieti sono iniziati numerevoli disagi. Gli autobus pieni, in ritardo e con corse addirittura saltate, non permettono ai tanti pendolari di usufruire di un servizio in linea con gli standard di qualità.

Dal 1 gennaio 2016 è entrato in vigone anche in Italia il pacchetto di nuove regole comuni a tutti i Paesi Membri dell'Unione Europea per prevenire e gestire le crisi delle banche.
Principale finalità di queste norme è quella di limitare la probabilità che si possano verificare delle gravi crisi bancarie in danno ai consumatori. Nel caso in cui la crisi si dovesse manifestare invece, lo scopo è quello di limitare gli effetti, impedendo che si diffondano tra i vari Paesi dell'UE.

ivass rcauto

L'Ivass, l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, con un comunicato stampa ad hoc, rende noto che è stato segnalato un caso di commercializzazione di polizza r.c. auto temporanea contraffatta, intestata alla società BTA INSURANCE COMPANY SE, con sede in Robert-Bosch-Straße 6 - 64807 Dieburg (Germania), non autorizzata in Italia all’esercizio dell’attività assicurativa.
Al riguardo l’Autorità di Vigilanza tedesca ha comunicato che la polizza in questione non risulta emessa dalla società BTA Insurance Company Se Niederlassung Deutschland.

a notatio

Questo il titolo dell'evento che si terrà a Roma dalle 10,30 alle 12,30, il prossimo 28 gennaio presso l'auditorium del Consiglio Notarile di Roma in via Flaminia 122. Durante l'incontro sarà presentato il progetto "Parlane col notaio", un servizio di consulenza gratuita per i cittadini già attivo presso il Dipartimento di Risorse Economiche in via Ostiense 131/L, che sarà ampliato con l'apertura di un nuovo sportello con sede nel secondo municipio di Roma presso i locali del Consiglio Notarile.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.