Consumatori

Il 2016 cambia musica per il canone Rai, in particolare per gli abbonamenti Rai in ambito privato. Cosa cambia? Il canone avrà un costo ridotto pari a euro 100,00 e sarà addebitato nella bolletta dell'energia, con la suddivisione dell'importo con 10 rate mensili. Sarà quindi l'intestatario della utenza elettrica a vedersi addebitata tale imposta direttamente in bolletta.

In occasione dell’ UniCredit Consumer Day 2016, che si è svolto lo scorso 5 aprile, l'istituto bancario ha rinnovato l'accordo con 12 tra le Associazioni dei consumatori di maggiore rilevanza nazionale, tra cui Cittadinanzattiva. Il rinnovo della partnership conferma così l’impegno a proseguire il percorso avviato insieme sul tema della tutela dei consumatori, e in particolare sui temi legati alla trasparenza, alla semplificazione, all’educazione finanziaria, all’inclusione finanziaria nei territori, alla conciliazione paritetica, con un focus particolare su temi di stretta attualità come il risparmio e gli investimenti.

Infrastrutture obsolete e non adeguate, gestioni frammentate e poco efficienti del servizio sono responsabili di non poche inefficienze che pesano sui cittadini: acqua contaminata in alcune zone del nostro Paese, non adeguato trattamento delle acque reflue in specifiche città, tariffe in aumento per un servizio di acquedotto a intermittenza, specialmente in alcuni periodi dell’anno, ecc. A margine di ciò, si pensi che in media il 33% dell’acqua immessa nelle tubature (per tutti gli usi) viene persa a causa delle perdite di rete.

"Manifesto per l’energia del futuro", si chiama così il documento, presentato lo scorso dicembre a Roma, che chiede un mercato energetico aperto e liberalizzato, sostenibile e vicino alle esigenze e ai bisogni dei consumatori, che crede, insomma, in una nuova visione del mercato libero dell’energia. Al Manifesto, oltre a Cittadinanzattiva, hanno aderito le associazioni dei consumatori, Adiconsum, Altroconsumo, Movimento Consumatori e Movimento Difesa del Cittadino che, insieme alle società energetiche Edison, ENGIE, Sorgenia, E.ON, promotrici del "Manifesto" stesso, si impegnano per consentire a cittadini e imprese di riuscire a godere dei benefici di un mercato pienamente competitivo.

contraffazione bando

Questo il titolo del Bando promosso da diverse associazioni di tutela dei consumatori, tra cui anche Cittadinanzattiva, che rientra in un percorso progettuale finalizzato ad informare e sensibilizzare ragazzi e giovani adulti sul fenomeno della contraffazione. Cittadinanzattiva si sta occupando del tema su più fronti, oltre che a livello nazionale con il tour e le attività della campagna "Io sono Originale", anche a livello locale, appunto, con il bando "Originali D'Autore".

giovani gioco azzardo

Un milione di giocatori nel 2015 con un incremento del 3%; fra questi i giocatori con età compresa tra i 15 ed i 19 anni sono stati circa 60 mila in più rispetto al 2014. A giocare nel 2015 sono stati anche minori adolescenti in età compresa tra 15-17 anni con una percentuale pari al 38%. Til 67% dei giovani giocatori partecipa per lo più alle scommesse sportive, a differenza delle ragazze che invece preferiscono il Gratta e vinci (79%). Questi i risultati frutto di uno studio del Cnr, di ESPAD®Italia.

Se si parla di assicurazione auto, in Italia i dati ci raccontano che buona parte della nazione guida ancora senza polizza assicurativa. Questo, oltreché essere di fatto un reato sanzionabile nelle sedi amministrative e penali, mette in serio pericolo anche tutti coloro che l’assicurazione invece ce l’hanno, proprio per tutelare se stessi e gli altri conducenti.
Se quindi ci trovassimo nella sfortunata condizione di avere avuto un incidente con un veicolo non assicurato, come dovremmo comportarci? Nella infografica al riguardo della assicurazione auto di Chiarezza.it, andiamo a vedere tutte le informazioni necessarie e che è bene tenere ben presente in caso di incidente con auto non assicurata.

L'Autorità per la Garanzia della Concorrenza e del Mercato definisce il procedimento avviato per possibili pratiche commerciali scorrette e per informazioni ingannevoli rese al consumatore da parte di Privalia attraverso il proprio sito web, e accetta e rende obbligatori gli impegni della società che attraverso il sito www.privalia.it vende online prodotti di abbigliamento, calzature, cosmetici, prodotti per la casa. Il procedimento dell'Autorità ha focalizzato l'attenzione sulla diffusione, tramite il sito www.privalia.com, di informazioni omissive e potenzialmente ingannevoli sui diritti dei consumatori e, in particolare, sulle informazioni precontrattuali obbligatorie e sul diritto di recesso e alla garanzia legale di conformità.

identita digitale

Il sistema pubblico di identità digitale (Spid) diventa operativo. Da martedì 15 marzo cittadini e imprese possono chiedere una password che rimpiazza migliaia di codici esistenti, per entrare via web da subito nei servizi pubblici e in futuro anche in quelli gestiti da privati: dall'e-commerce ai servizi bancari e assicurativi. L'accesso può avvenire con qualsiasi device connesso a Internet: personal computer, smartphone e tablet.

A rivelarlo è una indagine condotta da SosTariffe.it che ha pubblicato la classifica dei principali Stati europei ordinati in base al costo unitario dei GB compresi nei pacchetti “all inclusive” più economici. L’Italia è sesta con un costo di 5,56 euro per GB, mentre la Finlandia, il Paese dove l'Internet mobile è più economica, vanta un rapporto di 1,67 euro al GB. 

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.