Cosa sono gli screening oncologici? A chi sono rivolti?
Si parla di screening oncologici quando ci si si riferisce alle procedure che il SSN ha realizzato per la diagnosi precoce, e anche per la prevenzione, di alcune forme di tumore molto frequenti nella popolazione: quello della mammella, quello della cervice uterina e quello del colon retto.
I programmi di screening consistono di una serie di esami gratuiti dedicati ad una parte specifica della popolazione, la quale viene invitata attraverso campagne apposite sul territorio o a livello nazionale.

Ogni programma di screening presenta caratteristiche differenti dagli altri, sia per quanto riguarda la popolazione a cui è dedicato, sia per le caratteristiche di erogazione (legate principalmente alle fasce di età):

  • per il carcinoma della mammella, il test di screening raccomandato è la mammografia, da eseguirsi ogni due anni, per le donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni.
  • per il carcinoma della cervice il test di screening raccomandato è l’esame citologico cervico-vaginale, o Pap test, da eseguirsi ogni tre anni per le donne di età compresa tra 25 e 64 anni.
  • per i tumori del colon retto il test di screening raccomandato è la ricerca del sangue occulto nelle feci (Sof) ogni due anni per le donne e gli uomini tra i 50 e i 70 o 74 anni, oppure una rettosigmoidoscopia (Rss) per le donne e gli uomini tra i 58 e i 60 anni (da ripetere eventualmente ogni 10 anni).

Come si eseguono gli screening?
Solitamente le Asl spediscono un invito (tramite lettera personalizzata) con un appuntamento prefissato ai residenti del proprio territorio sanitario, per effettuare il test di screening in uno dei centri di riferimento che vengono indicati; l’appuntamento può essere modificato contattando il numero che viene indicato nella lettera;

Il risultato del test viene spedito a casa per posta, e i cittadini sono chiamati telefonicamente solo nel caso sia necessario ripetere il test o effettuare ulteriori accertamenti in uno dei centri di riferimento della ASL.
Se dai successivi esami si riscontrano patologie, il centro di screening di II livello garantisce assistenza e un percorso di cura qualificato.

Come faccio a informarmi sui programmi di screening attivi al momento nella zona in cui risiedo?
Informati presso il tuo Medico curante o presso gli uffici ASL (solitamente viene attivato anche un numero telefonico dedicato al servizio di informazioni specifiche) del tuo distretto sanitario; le informazioni sugli screening sono anche presenti sui siti web delle ASL, oppure puoi anche contattare gli uffici sanitari (Assessorato) della tua Regione di residenza o domicilio.

Puoi anche consultare il sito internet del Ministero della Salute:
Raccomandazioni su screening oncologici
Informazioni (dati e schede di approfondimento) sugli screening oncologici

Rubrica realizzata grazie a "Rafforziamo la tutela!", progetto realizzato grazie al contributo non condizionato di Johnson & Johnson Medical

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.