Trasporti

  • #Mobilitime: da oggi un contest fotografico sulla mobilità sostenibile

    MOBILITIME 800x450 01 copia copia copia

    “Mobilitime, è tempo di muoversi” è il progetto di Cittadinanzattiva per promuovere l’adozione da parte dei cittadini di nuovi modelli di trasporto più sostenibili e responsabili, a partire dalle principali criticità e punti di forza che saranno gli stessi a individuare. Il progetto è realizzato con il sostegno di Eni e il contributo tecnico di Bierò.

    La promozione di una nuova cultura della mobilità rappresenta la strategia più adeguata, nel lungo periodo, per affrontare le questioni connesse alla congestione delle città e aquanto da essa deriva. “Sensibilizzare le persone e le autorità ad adottare un nuovo modello, più sostenibile, basato sull’attenzione ai temi ambientali e la condivisione, con un forte orientamento alla multi modalità e all’interoperabilità dei mezzi e ad un approccio più sostenibile al mondo dei servizi pubblici locali, rappresenta per Cittadinanzattiva una priorità. Siamo convinti che una partecipazione diffusa e consapevole sul tema possa essere il metodo più efficace affinché si cambi marcia rispetto ad oggi, lasciando da parte il trasporto privato e individuale a favore di forme con costi sociali e ambientali minori”, ha dichiarato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • #Mobilitime: gli approfondimenti

     

    Cosa intendiamo per mobilità sostenibile
    Il concetto di mobilità sostenibile ha a che fare sia con soluzioni di trasporto, sia con modalità e abitudini di spostamento di tutti noi, in grado di diminuire gli impatti ambientali, sociali ed economicigenerati dai mezzi di trasporto come ad esempio l’inquinamento atmosferico, l’inquinamento acustico, la congestione stradale, l’incidentalità, ecc.
    Agire nelle proprie città sul fronte della mobilità rappresenta una priorità per favorire una migliore qualità della vita dei cittadini. Sono le comunità locali che pagano i “costi” che derivano proprio dalla (dis)organizzazione del sistema dei trasporti. Spetta al cittadino abbracciare la cultura della mobilità sostenibilespostando le proprie preferenze dall’utilizzo del mezzo privato all’utilizzo dei mezzi pubblici e alle forme di mobilità alternativa (es. car sharing). È così che, insieme ai provvedimenti per limitare e disincentivare l’uso del mezzo individuale, il cuore di tutte le politiche di mobilità sostenibile è rappresentato da sempre dall’obiettivo di modificare i comportamenti delle persone per indurli a un consumo di mobilità più consapevole e sostenibile.

  • #Mobilitime: È tempo di muoversi

    MOBILITIME 800x450 01 copia

    Partecipa alla consultazione sulla mobilità sostenibile 

    Partecipa al concorso fotografico

    Segui le iniziative sul territorio 

     La questione

    • I trasporti stradali producono più di ¼ del totale delle emissioni inquinanti;
    • in Italia l’86,4% degli spostamenti motorizzati urbani avviene con mobilità individuale e solo il 13,6% con mezzi collettivi. Percentuali ben più alte rispetto a quelle delle altre metropoli europee;
    • nel nostro Paese ci sono 62 auto ogni 100 abitanti, molto più della media europea;
    • nel 2015 si sono verificati complessivamente 174.539 incidenti stradali con ben 3.428 vittime e 246.920 feriti;
    • le aree urbane sono sempre più degradate per l’occupazione massiva delle automobili, a discapito dei pedoni;
    • secondo dati Cittadinanzattiva, l’80% dei cittadini dichiara di aver subito disservizi nell’utilizzo del trasporto pubblico locale, considerandolo poco efficiente e affidabile.

    Elementi quali la congestione del traffico, il livello di incidentalità, le emissioni inquinanti, un trasporto pubblico non rispondente alle esigenze dei cittadini, il degrado delle aree urbane e il consumo di territorio (causato dalla realizzazione di strade e infrastrutture chiamate ad ospitare sempre più veicoli) sono le criticità che ruotano intorno al tema della mobilità nei centri urbani.

    È evidente che il comparto dei trasporti genera delle esternalità negative che si trasformano in costi sociali alla lunga sempre meno sostenibili.

    La nostra idea di mobilità

    Per Cittadinanzattiva la mobilità va resa sostenibile da un punto di vista:

    • sociale, contemplando modalità di spostamento accessibili e praticabili da parte delle persone diversamente abili o a mobilità ridotta, prevedendo scelte alternative per la mobilità, contribuendo a risolvere la congestione del traffico e a migliorare la tutela di chi viaggia;
    • ambientale, riducendo emissioni inquinanti e rumore;
    • economico, in termini di costi e tariffe da dover sostenere da parte dei cittadini.

    La nostra idea di mobilità si sviluppa in modo coerente al raggiungimento del goal 11, definito nell’ambito degli Obiettivi di sviluppo sostenibile stabiliti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: “rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili” – con particolare attenzione al target 11.2: “entro il 2030 fornire l’accesso a sistemi di trasporto sicuri, sostenibili, e convenienti per tutti, migliorare la sicurezza stradale, in particolare ampliando i mezzi pubblici, con particolare attenzione alle esigenze di chi è in situazioni vulnerabili, alle donne, ai bambini, alle persone con disabilità e agli anziani”.

    Il progetto “mobilitime – è tempo di muoversi”

    La finalità generale di questo progetto è quella di sensibilizzare i cittadini su questi temi, di educarli a diversi e nuovi modelli più sostenibili e responsabili, nonché interrogarli e coinvolgerli nella individuazione delle eventuali criticità e punti di forza legate alla loro diffusione.

    La promozione di una nuova cultura della mobilità rappresenta la strategia più adeguata, nel lungo periodo, per affrontare le questioni connesse alla congestione delle città e a quanto da essa deriva. A nostro avviso, ruolo centrale ricopre l’educazione ad un nuovo modello, più sostenibile, basato sull’attenzione ai temi ambientali e la condivisione, con un forte orientamento alla multi modalità e all’interoperabilità dei mezzi nel particolare, e in generale ad un approccio più sostenibile al mondo dei servizi pubblici locali.

    Attività previste

    Le attività principali sono:

    1. iniziative di divulgazione e sensibilizzazione in diverse città italiane con distribuzione di materiale informativo gratuito ai cittadini, associati e non, presso le nostre sedi territoriali, a partire da metà settembre (consulta l’agenda appuntamenti). Il pieghevole informativo è disponibile al download;
    2. realizzazione della terza edizione della consultazione civica sulla mobilità sostenibile, con particolare attenzione alla mobilità urbana e alla sharing mobility. Attraverso questa consultazione sarà possibile per noi raccogliere il punto di vista dei cittadini su un argomento che impatta direttamente sulla loro qualità della vita, evidenziare i rischi e le opportunità connesse allo svilupparsi e diffondersi delle nuove forme di mobilità e maturare proposte da portare all’attenzione di stakeholder di settore e decisori politici, così da continuare ad essere presenti nel complesso dibattito pubblico in corso sul tema;
    3. concorso fotografico sui social. Attraverso il concorso sarà possibile mantenere alta l’attenzione sul tema della mobilità sostenibile, coinvolgendo un ampio target attraverso la modalità social. Il concorso si pone come obiettivo una finalità sociale, ovvero svolgere un'azione di sensibilizzazione sul tema della mobilità sostenibile;
    4. evento conclusivo di presentazione dei risultati della consultazione e premiazione dei vincitori del concorso.

     

    Per saperne di più sulla posizione di Cittadinanzattiva in tema di mobilità: Clicca qui

    Anno di realizzazione: 2017

    Per maggiori informazioni: Cinzia Pollio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     

    Progetto realizzato con il sostegno di:

    brand identity2010

     

     

    Si ringrazia   per aver offerto il premio del concorso

    LOGO BIERO LA BICI VERDE

  • Stati Generali della Mobilità Nuova: “Muovere le idee per muovere le persone”

    mobilitaanuova

    Il 15 e 16 settembre prossimi a Pesaro si svolgerà l’iniziativa Verso gli Stati Generali della Mobilità Nuova dal titolo “Muovere le idee per muovere le persone”, promossa da numerose associazioni, tra cui anche Cittadinanzattiva, che agiscono su questi temi. 
    L'evento - che segue gli Stati Generali della Mobilità Nuova a Bologna - si aprirà con un dibattito su ciclabilità urbana e ciclovie lungo i percorsi della Bicipolitana di Pesaro. Nell'arco della due giornate verranno affrontati i temi della qualità dello spazio pubblico e dei Piani Urbani per la Mobilità Sostenibile.

  • Al via "Mobilitime", è tempo di muoversi!

    MOBILITIME 800x450 01 copia copia

    In occasione della Settimana europea della mobilità Cittadinanzattiva lancia "Mobilitime - è tempo di muoversi", progetto volto a sensibilizzare i cittadini sul tema della mobilità sostenibile, ad educarli a diversi e nuovi modelli più sostenibili e responsabili, nonché interrogarli e coinvolgerli nella individuazione delle eventuali criticità e punti di forza legate alla loro diffusione.
    La promozione di una nuova cultura della mobilità rappresenta la strategia più adeguata, nel lungo periodo, per affrontare le questioni connesse alla congestione delle città e a quanto da essa deriva. 

  • Dal 16-22 settembre: Settimana europea della mobilità

    Settimana europea della mobilità copia

    Anche quest'anno l'Europa festeggia la Settimana europea della mobilità che si svolgerà dal 16 al 22 settembre. L'European Mobility Week è un appuntamento che si ripete dal 2002 e che offre alle città l’opportunità di illustrare le sfide che affrontano per indurre un cambiamento nel comportamento dei propri cittadini e compiere progressi verso una strategia dei trasporti più sostenibile. Quest'anno lo slogan è “condividere ti porta lontano”, e il tema sarà la mobilità condivisa, pulita e intelligente

  • La conciliazione nei trasporti

    Trenitalia (Organismo ADR)

     

    Trenord

  • Reclami trasporti

    Trasporto Aereo

    Trasporto Ferroviario 

     

     

  • Tariffe ferroviarie: dal 1 luglio qualche risparmio

    Tariffe ferroviarie

    Dal 1 luglio 2017 è in vigore un nuovo algoritmo che calcolerà le tariffe ferroviarie sovraregionali in modo nuovo, tanto che sono stimati dei risparmi che potrebbero arrivare fino a 300 euro l’anno.

  • "L'Europa in movimento", per una mobilità pulita, competitiva ed interconnessa

    La mobilità è un settore che sta affrontando, a ritmo sempre più sostenuto, numerose trasformazioni tecnologiche, economiche e sociali.

    Con l'iniziativa "L'Europa in movimento", la Commissione europea punta a modernizzare la mobilità e i trasporti a livello europeo. Lo scopo è aiutare il settore a rimanere competitivo nel quadro di una transizione socialmente equa verso l'energia pulita e la digitalizzazione. L'UE guiderà questa transizione con una legislazione mirata e misure di sostegno comprendenti investimenti nelle infrastrutture, nella ricerca e nell'innovazione. In questo modo, in Europa potranno essere sviluppati, offerti e prodotti i migliori veicoli, le migliori attrezzature per i trasporti e le migliori soluzioni per una mobilità pulita, interconnessa e automatizzata.

  • Presentata la road map della mobilità sostenibile

    mobilita sostenibile 2016 copia

    Favorire lo smart working e la mobilità a due ruote, promuovere il car sharing, stimolare l’utilizzo del trasporto pubblico e l’eliminazione dei vecchi veicoli, favorire l’adozione di combustibili alternativi. Queste sono alcune delle proposte emerse nell'ambito della presentazione della road map per una mobilità sostenibile presentate a Roma lo scorso 30 maggio.
    Da tempo Cittadinanzattiva sottolinea la necessità di rendere il sistema dei trasporti e della mobilità sostenibile da diversi punti di vista:

    • sociale, contemplando modalità di spostamento che si dimostrano accessibili e praticabili da parte delle persone diversamente abili o a mobilità ridotta, prevedendo scelte alternative per la mobilità e contribuendo a risolvere la congestione del traffico, nonché a migliorare la tutela di chi viaggia;
    • ambientale, riducendo emissioni inquinanti e rumore. In proposito ricorda l’obiettivo fissato dalla Commissione europea di ridurre per il 2050 i livelli di emissione di CO2 del 60% rispetto al 1990 solo per il comparto dei trasporti;
    • economico, in termini di costi e tariffe da dover sostenere da parte dei cittadini.
  • “Un anno con Johnny”

    un anno con johnny

    Giunti quasi al termine del progetto “Johnny il viaggio di un consumatore tra diritti disattesi sharing economy e nuovi canali di acquisto” le associazioni promotrici vi danno appuntamento per il convegno conclusivo che si terrà l’8 giugno alle ore 9.00 presso il Parlamentino del CNEL in Viale David Lubin, 2 Roma.
    Il convegno “Un anno con Johnny” sarà l’occasione per Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori – ACP e Movimento Consumatori di presentare le attività, le indagini e le ricerche svolte in questo anno e  discutere le priorità individuate in ogni settore (diritti dei passeggeri; servizi pubblici locali; e-commerce e sharing economy) con Istituzioni, Autorità e attori del Mercato.
    Scarica il programma del convegno.

  • Disservizi nei trasporti pubblici? Dillo a Johnny

    Utilizzi i mezzi pubblici locali per i tuoi spostamenti quotidiani e vivi frequenti disagi e disservizi? Sei un pendolare che quotidianamente si sposta con treni regionali o a lunga percorrenza e ti capita spesso di viaggiare in piedi, in carrozze poco confortevoli oppure di subire cancellazioni e ritardi senza nessun preavviso?

  • Referendum Alitalia: ora si dia voce ai cittadini

    alitalia

    In questi giorni abbiamo più volte ascoltato paragoni tra la situazione di Alitalia e l’Ilva: paragoni che consideriamo assurdi e vergognosi. Anzitutto perché l’Ilva riguardava l’economia di un territorio e un tessuto sociale che avevano già subito enormi danni in questi anni. In secondo luogo, paragonare un lavoratore di una acciaieria che guadagna 1500 euro al mese con un pilota che ne guadagna anche 6 volte di più suona davvero come una beffa. Un paragone oltretutto improprio visti i numerosi interventi a favore di Alitalia che abbiamo già visto in questi anni”. Questo il commento di Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva, sul futuro della compagnia aerea Alitalia dopo la bocciatura dei lavoratori del pre-accordo.

  • Mense e trasporti scolastici a Capena: illegittimi gli aumenti del Comune

    Stamattina il TAR Lazio ha emesso la sentenza n. 3831/2017 che ha annullato la delibera della Giunta Comunale di Capena con la quale erano state aumentate le tariffe delle mense scolastiche.

    L’aumento era stato contrastato da un gruppo di genitori di Capena che si sono attivati per tutelare gli interessi di tutta la comunità locale e da Cittadinanzattiva Lazio.

    L’avvocato Gianluca Piccinni, difensore di Cittadinanzattiva e di circa 40 famiglie in tale giudizio, fa presente che “Tale risultato è importante perché rappresenta la prima pronuncia favorevole del Tar Lazio in materia di aumenti indiscriminati delle tariffe scolastiche e ciò a danno di tutte le famiglie in difficoltà economica.”

  • Processo strage di Viareggio, Cittadinanzattiva: finalmente responsabilità chiare

    processo strage di viareggio cittadinanzattiva finalmente responsabilita chiare

    Primo importante riconoscimento per familiari delle vittime. Cittadinanzattiva parte civile.

    Si è concluso oggi, a distanza di più di sette anni , il processo di  primo grado per la strage di Viareggio, in cui Cittadinanzattiva, rappresentata dall’avv. Stefano Maccioni, è stata presente come parte civile accanto ai familiari delle vittime.

    “La  sentenza appena emessa dal Tribunale di Lucca, è una pronuncia importante perché riconosce che all’origine del disastro, che provocò 32 vittime,  vi fu  la violazione delle normative sulla sicurezza ferroviaria”, ha dichiarato Laura Liberto, coordinatrice dei Giustizia per i diritti-Cittadinanzattiva, “e perché attribuisce in modo chiaro le responsabilità a carico degli ex vertici di RFI, Ferrovie e Trenitalia di una strage che poteva essere evitata, accogliendo sotto questo profilo gli argomenti della pubblica accusa e da Cittadinanzattiva come parte civile.

  • JoinJohnny, l’app che ti aiuta per i disservizi nei trasporti

    JoinJohnny, l’app che dà voce a tutti i cittadini che sono stanchi di subire passivamente i disagi cronici che affliggono i trasporti pubblici, ottiene ulteriori riconoscimenti.  È stato infatti proposto come strumento a tutela dei cittadini utenti della Regione Piemonte nell’ambito del Protocollo di Intesa siglato da quest’ultima e l’Agenzia della mobilità con le associazioni di consumatori con lo scopo di favorire un incremento della  tutela e partecipazione dei cittadini. Questa interlocuzione è fondamentale in una fase in cui si stanno ridefinendo i contratti e i servizi di trasporto. Migliorare il trasporto pubblico locale e regionale è l’obiettivo finale del Protocollo appena firmato

  • Il viaggio di Johnny continua in Umbria

    Con il nuovo anno riparte il viaggio di Johnny. A gennaio sarà l’Umbria la regione coinvolta.
    La prima tappa sarà a Perugia presso il Poliambulatorio di Piazzale Europa e proseguirà fino al 3 febbraio a Spoleto presso lo Sportello del Cittadino.
    Al desk di Cittadinanzattiva sarà possibile trovare tutte le informazioni su servizi pubblici locali, acquisti online di prodotti e servizi, sharing economy e diritti dei passeggeri. Sarà anche un'occasione per segnalare eventuali disservizi e problematiche riscontrate nell’ambito delle tematiche oggetto del progetto.

  • Continua il viaggio di Johnny

    Dal 5 al 7 dicembre Johnny è arrivato a Chiaravalle. Presso il Centro Commerciale "La Manifattura", dalle 10.00 alle 16.00, gli operatori di Cittadinanzattiva si sono resi disponibili per fornire informazioni e assistenza in materia di servizi pubblici locali, sharing economy, e-commerce e diritti dei passeggeri. Molte le richieste pervenute al desk del progetto che hanno dimostrato l’interesse dei cittadini e la necessità di approfondire la conoscenza dei propri diritti.

  • Usato sicuro? La Campania investe in bus polacchi usati

    Bus

    In arrivo per i pendolari napoletani che percorrono la tratta Napoli - Pozzuoli nuovi bus pensati per sollevare le sorti dei viaggiatori, ma il fatto strano è che i nuovi pullman pensati per il potenziamento dei servizi napoletani, nuovi non lo sono affatto.

  • Disservizio? Segnalalo a Johnny

    johnny copy copy copy

    Autobus in ritardo, metropolitana interrotta, treni sporchi e affollati? Diventa un cittadino attivo e segnala il disservizio a Joinjohnny! Inviare un reclamo con la nuova app realizzata da Cittadinanzattiva nell’ambito del progetto “Johnny: il viaggio di un consumatore tra diritti disattesi, sharing economy e nuovi canali di acquisto” è semplicissimo: basta scaricare l’app dal proprio smartphone o tablet, registrarsi sul sito www.joinjohnny.it  inserire le informazioni richieste e fare il login.
    La segnalazione, completa dei dettagli, sarà inviata immediatamente al gestore del servizio che poi dovrà rispondere alla segnalazione.

  • XVI Rapporto PiT Servizi: scarica i focus tematici

    pit servizi

    Anche quest'anno Cittadinanzattiva ha presentato il consueto Rapporto PiT Servizi (Progetto integrato di Tutela), giunto ormai alla XVI edizione. Il 27 e 28 ottobre scorso, infatti, si è svolta una due giorni di lavori, con 4 focus tematici nell'ambito dei servizi di pubblica utilità (Energia e ambiente, Mobilità e trasporti, Telecomunicazioni e Servizi postali, Servizi bancari e Servizi assicurativi).

  • Giornata informativa “I finanziamenti dell’Unione europea 2014-2020

    Giornata informativa I finanziamenti dellUnione europea 2014 2020

    Active Citizenship Network presenterà uno dei propri progetti Europei, “Citizenergy - European citizens for renewable”, durante la giornata formativa che lo Europe Direct Roma sta organizzando per il prossimo 9 novembre 2016 a Mentana, su “I finanziamenti dell’Unione europea 2014-2020 e le fonti di informazione europee”.  

  • App-asseggio con i disservizi!

    Una corsa in metro interrotta o annullata, vetture sporche sulle quali si è costretti a viaggiare, continui ritardi dei bus: grazie alla APP di Johnny, da ora in poi  sarà possibile segnalare tutte le difficoltà riscontrate nel quotidiano direttamente al gestore di trasporto interessato dal disservizio, che verrà invitato a fornire informazioni dettagliate.

  • XVI Rapporto PiT Servizi

    Anche quest'anno Cittadinanzattiva presenta il consueto Rapporto PiT Servizi (Progetto integrato di Tutela), giunto ormai alla XVI edizione. Prevista per il 27 e 28 ottobre una due giorni di lavori, con 4 focus tematici nell'ambito dei servizi di pubblica utilità (Energia e ambiente, Mobilità e trasporti, Telecomunicazioni e Servizi postali, Servizi bancari e Servizi assicurativi).

  • Presentato il XV Rapporto PIT Servizi, focus Mobilità e Trasporti

    pit trasporti

    Viaggiatori  tra ritardi , cancellazioni e smarrimento dei bagagli negli aeroporti  e un servizio pubblico locale tra disservizi cronici e nuove opportunità.
    Presentato il XV Rapporto PIT Servizi di Cittadinanzattiva, focus Mobilità e Trasporti

    Ritardi, soppressione di corse, precarie condizioni igieniche e di sicurezza dei mezzi, perdita del bagaglio nei viaggi aerei: sono queste le principali lamentale segnalate dai cittadini nel  settore dei trasporti

  • Sciopero trasporti 21 ottobre. Quali diritti per i viaggiatori?

    home trasporti

    Continuano gli scioperi dei trasporti pubblici che paralizzano le città. Il prossimo 21 ottobre molte le sigle coinvolte nello sciopero generale indetto per l’intera giornata. Un blocco per gli addetti  ai trasporti ferroviari, aerei, marittimi e del trasporto pubblico locale.

    Ma quali sono i diritti dei passeggeri in caso di sciopero? E quali gli strumenti di tutela a disposizione dei viaggiatori?

  • Invito al XVI Rapporto PiT servizi

    invito800 450 PIT SERVIZI 2016 copy

    Cittadinanzattiva è lieta di Invitarti alla presentazione del XVI Rapporto PiT Servizi (Progetto integrato di Tutela), che si svolgerà il 27 e 28 ottobre p.v. con 4 focus tematici nell'ambito dei servizi di pubblica utilità (Energia e ambiente, Mobilità e trasporti, Telecomunicazioni e Servizi postali, Servizi bancari e Servizi assicurativi).

  • Settimana europea della mobilità sostenibile: evento finale e Report

    22 settembre invito

    La settimana europea della mobilità sta per concludersi e Cittadinanzattiva, dopo il grande successo del Gioco dell’oca a Piazza Testaccio lo scorso sabato, le numerose proposte di sensibilizzazione e divulgazione in molte città italiane (consulta l’agenda appuntamenti) e le iniziative di piazza sparse su tutto il territorio nazionale, invita tutti a partecipare all’ultimo evento.    

  • Mobilità sostenibile: la presentazione della consultazione civica di Cittadinanzattiva

    Congestione del traffico, livello di incidentalità, emissioni inquinanti, trasporto pubblico non rispondente alle esigenze dei cittadini, degrado delle aree urbane e consumo di territorio: sono i tanti problemi che abbassano la qualità e la sostenibilità della vita nei centri urbani e un ruolo centrale lo rivestono le amministrazioni locali e i cittadini-consumatori.

    Di questo si è parlato  nell’evento conclusivo promosso da Cittadinanzattiva per la Settimana Europea della Mobilità, in programma oggi dalle 18 a Roma presso il Teatro de’ Servi (il programma). Il tema scelto quest’anno dall’Europa è “Smart Mobility. Strong Economy”. A seguire è andata in scena la commedia teatrale (con ingresso gratuito) “Vita da cittadino (un viaggio nel cuore dei servizi pubblici locali)”.

  • Dal 16 al 22 settembre partecipa alla Settimana europea della mobilità

    22 settembre invito

    L’estate è ormai finita, sei tornato in città, è tempo di tornare a scuola e a lavoro. Non vedi più né il mare, né la sabbia, né i tramonti ma solo macchine, motorini, autobus, il traffico che impazza e l’aria che ritorna a essere irrespirabile. È giunto il momento di pensare “sostenibile”. Perché? Tutti noi cittadini dobbiamo pensare a come poter migliorare il sistema dei trasporti, puntando sui servizi pubblici, su nuove forme di condivisione dei mezzi con un approccio più ecosostenibile oltre che contribuire a rendere più sicure e vivibili le nostre città. Quando?

  • La settimana europea della mobilità è alle porte

    Cittadinanzattiva, partner associato da ben 3 edizioni, continua a promuovere una nuova cultura della mobilità che tenga in considerazione i temi ambientali e la condivisione favorendo la multi modalità e l’interoperabilità dei mezzi.

    Promuovere modelli di mobilità più sostenibili e incrementare la partecipazione dei cittadini sono le parole d’ordine delle numerose mobilitazioni che anche quest’anno coinvolgeranno i cittadini dell’intero territorio nazionale.

  • In Campania abbonamenti gratuiti per gli studenti

    Dal 20 luglio 2016 gli studenti della Regione Campania possono richiedere l'abbonamento gratuito per il percorso che va da casa alla scuola, grazie allo stanziamento di 15,6 milioni di euro da parte della Regione medesima.

  • Una mobilità nuova per una vita di qualità

    2gipsyqueens spreko16

    Continua la consultazione civica sulla mobilità sostenibile e i nuovi modelli di mobilità lanciata da Cittadinanzattiva in vista della Settimana europea della mobilità 2016, di cui l'associazione è associated partner per la quarta edizione.

  • Acquistare un volo online con carta di credito costa caro?

    acquisto online

    La risposta può essere si, se quando si acquista non si presta la dovuta attenzione! Comprare un biglietto aereo online è ormai una prassi per la maggior parte dei consumatori, un pò per mancanza del tempo a disposizione, un pò per la facilità con cui si acquista e altrettanto per il diffondersi di questa nuova cultura dell' e-commerce.

  • Trasporto su gomma: troppi 90 gg per un reclamo

    SCENA 05 0.00.00.23

    Sono troppi 90 giorni di attesa prima di poter inoltrare un reclamo all'azienda del trasporto su gomma, per un disservizio subìto. A sostenerlo è Cittadinanzattiva che ha inoltrato una nota con delle osservazioni specifiche all'ART, l'Autorità di Regolazione dei Trasporti.
    Secondo l'associazione infatti, “dover aspettare almeno 90 giorni, senza aver ricevuto risposta, dalla data di invio di reclamo all’azienda di trasporto prima di poter inoltrare il reclamo all’ Autorità di settore è un tempo eccessivo che rischia di vanificare la validità e l’importanza dello strumento di reclamo e di edulcorare il potere sanzionatorio dell’Autorità stessa in merito a questa criticità”. E' quanto  afferma Tina Napoli, responsabile delle politiche dei consumatori di Cittadinanzattiva, che ha così inviato una lettera all’Autorità di regolazione dei Trasporti per chiedere una revisione del Regolamento sul procedimento sanzionatorio per le violazioni delle disposizioni del regolamento (UE) n. 181/2011 relativo ai diritti dei passeggeri nel trasporto effettuato con autobus.

  • Incidente ferroviario in Puglia: dopo la rabbia, un fronte comune con cittadini

    Non è tempo per far polemiche, perché in questo momento rischiano di essere strumentali o di fare sciacallaggio. Resta però un fatto: non avremmo voluto assistere a un altro episodio come quello di Viareggio.

    «Un episodio che ci ha sconvolti per la sua gravità, adesso ci appelliamo alla magistratura e ai tecnici affinché si faccia chiarezza prima possibile». Daniela Mondatore, presidente di Cittadinanzattiva Puglia, ha scelto poche parole, ma chiare sull'incidente ferroviario sulla linea Andria-Corato.

  • Cittadinanzattiva scrive all'Autorità dei trasporti su procedura reclamo

    Troppi 90 giorni di attesa per inoltrare un reclamo per il trasporto su gomma. Cittadinanzattiva scrive all’Autorità. Online consultazione civica per una mobilità più sostenibile.

    “Dover aspettare almeno 90 giorni, senza aver ricevuto risposta, dalla data di invio di reclamo all’azienda di trasporto prima di poter inoltrare il reclamo all’Autorità di settore è un tempo eccessivo che rischia di vanificare la validità e l’importanza dello strumento di reclamo e di edulcorare il potere sanzionatorio dell’Autorità stessa in merito a questa criticità” afferma Tina Napoli, responsabile politiche dei consumatori di Cittadinanzattiva, che oggi ha inviato una lettera all’Autorità di regolazione dei Trasporti per chiedere una revisione del Regolamento sul procedimento sanzionatorio per le violazioni delle disposizioni del regolamento (UE) n. 181/2011 relativo ai diritti dei passeggeri nel trasporto effettuato con autobus.

  • Mobilità Sostenibile: Cittadinanzattiva lancia consultazione online e video

    A pochi giorni dal via libera delle Commissioni Ambiente e Lavori Pubblici del Senato allo schema di decreto attuativo sulla mobilità sostenibile, Cittadinanzattiva lancia una consultazione civica sul tema, per raccogliere punti di vista e proposte dei cittadini per promuovere l’adozione di un nuovo modello di mobilità più sostenibile per le nostre società.

  • Mobilità sostenibile - Settimana europea della mobilità 2016

    mobilita sostenibile 2016

    Guarda il video

    Scarica la locandina

    Partecipa alla consultazione su mobilità sostenibile e nuovi modelli di mobilità

    Il contesto attuale e gli scenari futuri
    Elementi quali la congestione del traffico, il livello di incidentalità, le emissioni inquinanti, un trasporto pubblico non rispondente alle esigenze dei cittadini, il degrado delle aree urbane (dovuto all’occupazione massiva di automobili a discapito dei pedoni) e il consumo di territorio (causato dalla realizzazione di strade e infrastrutture chiamate ad ospitare sempre più veicoli) pongono al centro del dibattito sulla qualità e sostenibilità della vita nei centri urbani l’interrogativo su come “spostare” persone e merci in un modo più efficace, efficiente e, principalmente, sostenibile.

  • Indagine conoscitiva Antitrust sul TPL

    Una maggiore concorrenza per migliorare i servizi del trasporto pubblico locale: è quanto emerge dalla indagine conoscitiva dell'Autorità Garante della concorrenza e del Mercato, nella quale si mostra come - anche alla luce delle migliori pratiche internazionali - gestioni efficienti e servizi di qualità non dipendono tanto dalla proprietà, pubblica o privata, delle imprese, ma dalla presenza di meccanismi che stimolano le imprese a comportamenti virtuosi.

  • Firma la petizione #Milletrenipendolari

    Lunedi 23 maggio presso la stazione Roma Tuscolana a partire dalle 14,30 i volontari di Cittadinanzattiva saranno impegnati nella promozione della petizione "1000 treni per i pendolari". L'obiettivo dell'iniziativa sarà quello di informare e sensibilizzare i lavoratori pendolari che quotidianamente sono vittime di disservizi e disagi, invitandoli a sottoscrivere e divulgare la petizione #Milletrenipendolari che vede tra i promotori Cittadinanzattiva.

  • Firma la petizione #Milletrenipendolari

    Cittadinanzattiva è tra i promotori della petizione online "1000 treni per i pendolari" che si pone come obiettivo di raccogliere firme per richiedere di incrementare il servizio di trasporto regionale su ferro, oggetto di sempre maggiori tagli negli ultimi anni.

    Cittadinanzattiva invita tutti a firmare e far firmare la petizione! Un maggiore investimento su ferro, anzichè su gomma, contribuisce a ridurre l'inquinamento delle nostre città, sempre più sommerse dall'emergenza smog e a migliorare il servizio offerto a milioni di pendolari, che quotidianamente vivono le vicissitudini di un servizio sovraffollato, spesso oggetto di ritardi e/o soppressioni.

  • Aperte le iscrizioni per la Settimana europea della mobilità 2016

    La prossima edizione dell’evento, che come al solito si terrà dal 16 al 22 settembre, avrà come tema “La mobilità intelligente e sostenibile - un investimento per l'Europa” e sarà un’importante occasione per sottolineare gli stretti legami tra economia e trasporto: lo slogan scelto, a tal proposito, è “Smart Mobility. Strong Economy”.

  • Chiusa consultazione pubblica Autorità dei Trasporti

    Chiusa la consultazione sulle misure concernenti il contenuto minimo degli specifici diritti per gli abbonati AV. Lo scorso 29 aprile si è chiusa la consultazione indetta dall'Autorità di regolazione dei trasporti sulle misure concernenti il contenuto minimo degli specifici diritti per gli abbonati AV. Cittadinanzattiva aveva già offerto un suo contributo in occasione della prima consultazione indetta sul testo originale e più ambizioso che però, nella sua seconda versione, a seguito anche di un parere dell'AGCM, Autorità garante della concorrenza e del mercato, è stato notevolmente dimensionato.

  • Servizi ferroviari e libero mercato: quali diritti per i cittadini?

    stazione

    È di pochi giorni fa lo schema dell’atto di regolazione sul contenuto minimo degli specifici diritti che i passeggeri “abbonati” possono esigere nei confronti dei gestori dei servizi ferroviari ad Alta Velocità.

    L’emanazione di questo provvedimento (in consultazione fino al 29 aprile) potrebbe rappresentare il triste epilogo di una situazione esplosa a partire da giugno 2015: è da allora infatti che per l’unico segmento a libero mercato, quello dell’alta velocità, si è acceso un faro sulla necessità di una riflessione circa i confini del diritto al profitto, da parte di un’azienda che opera seguendo logiche di libero mercato, e il diritto alla mobilità di cittadini che, grazie al progresso della tecnica, reso possibile anche dal contributo pubblico (si pensi alla dotazione infrastrutturale), ha aperto nuove prospettive di vita e lavoro.

  • Arriva il Bonus per i pendolari emiliani del trasporto ferroviario

    Dal prossimo 22 aprile gli abbonati del Tper-Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna, e da domenica 24 aprile gli abbonati Trenitalia, potranno ritirare il bonus per viaggiare gratis in treno per tutto il mese di maggio.

  • Consultazione pubblica dell'Autorità dei Trasporti

    Quali sono i diritti che i passeggeri in possesso di abbonamenti possono esigere nei confronti dei gestori dei servizi ferroviari ad Alta Velocità? L’Autorità di Regolazione dei Trasporti ha posto in consultazione pubblica un documento sulle "misure concernenti il contenuto minimo degli specifici diritti che i passeggeri in possesso di “abbonamenti” possono esigere nei confronti dei gestori dei servizi ferroviari ad Alta Velocità".

  • Mafia capitale, Cittadinanzattiva parte civile nel processo Venafro

    5x1000 dichiarazione dei redditi

    Il 18 aprile prossimo riprenderà il processo a carico di Maurizio Venafro e Mario Monge, uno dei filoni della maxi inchiesta “Mafia Capitale”. I due, rispettivamente ex dirigente della cooperativa Sol.Co. ed ex capo di gabinetto del presidente della Regione Lazio, rispondono dell’accusa di turbativa d’asta in merito alla gara d’appalto del servizio Recup, il centro unico di prenotazione della sanità laziale.  

  • Bus in ritardo? Diritto al rimborso

    CA Malato Stand Laterale LB 800x450

    Diritto al rimborso del biglietto e multe più elevate per chi viaggia senza il ticket a bordo del bus: queste le principali novità previste dalla bozza di decreto Tpl (Trasporto pubblico locale), circolato sui mezzi di stampa nei giorni scorsi. In particolare, il passeggero avrà diritto al rimborso nel caso in cui il bus dovesse superare la mezz'ora di ritardo in area urbana o di un'ora in area extraurbana.

  • Petizione online “Mille treni per i pendolari”

    petition mille treni per i pendolari

    Ache Cittadinanzattiva tra i sostenitore della campagna social di Progressi per raccogliere foto e video dei disservizi ferroviari
    L'emergenza inquinamento degli ultimi mesi ha messo in luce le grandi lacune del trasporto pubblico locale, soprattutto per i tre milioni di persone che ogni giorno usano i treni regionali.
    I pendolari sono costretti a usare sempre di più la propria auto perché i convogli sono spesso insufficienti, affollati, vecchi e sporchi, come denunciano da tempo le associazioni ambientaliste, quelle dei consumatori e i tanti comitati locali.

  • Campagna Social: "Mille treni per i pendolari"

    Parte la campagna social per raccogliere foto e video dei disservizi ferroviari

    Roma, 8 febbraio 2016 - L'emergenza inquinamento degli ultimi mesi ha messo in luce le grandi lacune del trasporto pubblico locale, soprattutto per i tre milioni di persone che ogni giorno usano i treni regionali.

    I pendolari sono costretti a usare sempre di più la propria auto perché i convogli sono spesso insufficienti, affollati, vecchi e sporchi, come denunciano da tempo le associazioni ambientaliste, quelle dei consumatori e i tanti comitati locali.

  • Cotral: tra ritardi e corse cancellate

    Cotral ritardi

    Dal 7 gennaio scorso, sono entrati in vigore i nuovi orari Cotral e per gli utenti del servizio di trasporto pubblico locale della provincia di Rieti sono iniziati numerevoli disagi. Gli autobus pieni, in ritardo e con corse addirittura saltate, non permettono ai tanti pendolari di usufruire di un servizio in linea con gli standard di qualità.

  • Cittadinanzattiva risponde alla Consultazione dell'Authority trasporti

    Si è chiusa il 10 gennaio la consultazione avviata dall'Autorità di Regolazione dei Trasporti, a cui Cittadinanzattiva ha partecipato inviando le proprie osservazioni in tema di contenuto minimo degli specifici diritti, anche di natura risarcitoria, che i passegger,i in possesso di titoli di viaggio prepagati per spostamenti ripetuti tra determinate città e con validità temporalmente definita, ivi compresi gli abbonamenti, possono esigere nei confronti dei gestori dei servizi ferroviari ad Alta Velocità. 

  • Mobilità urbana e sharing mobility: i risultati della nostra indagine

    Bike sharing, car sharing, car pooling: sempre meno gli italiani che non li conoscono. E’ quanto emerge dalla indagine online condotta da Cittadinanzattiva su 473 cittadini e l’uso delle nuove modalità di condivisione dei mezzi di trasporto. Il profilo che ne emerge è di persone che sono costrette ad utilizzare il trasporto pubblico locale pur considerandolo negativamente, e che fa spesso ricorso allo sharing proprio per sostituire il proprio mezzo privato e aggirare le inadeguatezze del TPL.

  • Mobilità urbana e sharing mobility: i risultati della nostra indagine

    sharing mobility

    Trasporto pubblico locale e sharing: noto e apprezzato, ma molto da fare sul fronte delle tutele e della privacy. I risultati della indagine online di Cittadinanzattiva

    Bike sharing, car sharing, car pooling: sempre meno gli italiani che non li conoscono. E’ quanto emerge dalla indagine online condotta da Cittadinanzattiva su 473 cittadini e l’uso delle nuove modalità di condivisione dei mezzi di trasporto. Il profilo che ne emerge è di persone che sono costrette ad utilizzare il trasporto pubblico locale pur considerandolo negativamente, e che fa spesso ricorso allo sharing proprio per sostituire il proprio mezzo privato e aggirare le inadeguatezze del TPL.

    L’89% dei cittadini del campione usa infatti regolarmente i mezzi del Trasporto pubblico locale, che giudica in stragrande maggioranza negativamente (65%), ma sarebbe disponibile, attraverso l’uso delle nuove tecnologie, a monitorare il servizio per contribuire al suo effettivo miglioramento (79%) se fosse possibile.

  • Trasporti: Italia vs Europa

    trasportiurbani

    E' di qualche giorno fa la pubblicazione, da parte della Commissione europea, della seconda edizione dello EU Transport Scoreboard, il quadro di valutazione dei trasporti dei paesi membri risultante dall'analisi di 29 categorie raggruppate in quattro dimensioni (mercato interno, investimenti e infrastrutture, unione dell'energia e innovazione, persone). Nell'edizione 2015 i Paesi Bassi registrano i risultati migliori, con punteggi elevati in 16 categorie, seguiti da Svezia, Finlandia, Regno Unito e Danimarca.

  • Trenitalia: in caso di ritardo, indennizzo in 24 ore

    5x1000 dichiarazione dei redditi

    La società del trasporto ferroviario decide di ridurre da 3 giorni a 24 ore i tempi per richiedere il bonus o l’indennizzo per ritardo e il bonus per mancato funzionamento dell’impianto di climatizzazione. La novità introdotta da Trenitalia vale per i clienti dei servizi nazionali, Frecce e Intercity, che da ora in poi potranno verificare se hanno diritto all’indennizzo o al bonus e richiederne l’emissione, a distanza di 24 ore dal viaggio. Per ciò che attiene alla quantità degli indennizzi in termini di percentuale di bonus cui si ha diritto, continuano a valere le modalità previste finora, in relazione ai minuti di ritardo accumulati dai vettori.

  • Antitrust sanziona Alitalia per limitazioni "no-show rule"

    alitalia aerei

    La sanzione comminata dall'Antitrust - Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato - ad Alitalia è di 320 mila euro. Quello che l'Autorità contesta alla compagnia di bandiera è l'aver messo in atto la pratica commerciale scorretta del no-show rule, che prevede l’annullamento del biglietto di ritorno o del sequenziale in caso di mancata fruizione di una delle tratte di un biglietto a/r o con destinazioni multiple.

  • Una guida per scegliere i migliori pneumatici

    730 2015 03 04

    Con l'arrivo della stagione invernale anche le regole cambiano, e così gli automobilisti dovranno attenersi a delle procedure ben precise in tema di circolazione stradale. In particolare, dal 15 novembre scorso e fino ad aprile prossimo, la maggior parte degli automobilisti italiani potrà circolare solo con gomme termiche o con catene a bordo.

  • AGCM: serve una nuova regolazione su Uber e sul trasporto urbano

    mobilità trasporti pit servizi

    Secondo l’Antitrust, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, occorre al più presto disciplinare l’attività di trasporto urbano che gli autisti non professionisti svolgono attraverso le piattaforme digitali per smartphone e tablet. I servizi di trasporto urbano cui fa riferimento l’Antitrust sono quelli di Uber e delle App che consentono appunto di accedere a tale servizio, in aggiunta o in alternativa ai taxi autorizzati e alle auto Ncc, di noleggio con conducente.

  • Presentato il XV Rapporto PiT Servizi

    primo piano pit servizi copy

    Bollette esose e poco chiare, tanto per l’energia che per la telefonia, difficoltà nell’accedere al credito al consumo, mutui insostenibili, ritardi nei trasporti pubblici. Sono queste fra le principali criticità segnalate dai cittadini che  emergono dal XV rapporto PiT Servizi “Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista”presentato a Roma da Cittadinanzattiva il 28 e 29 ottobre.

  • Caso Volkswagen: inviaci la tua segnalazione

    Volkswagen afp

    In relazione alla nota vicenda Volkswagen, relativa alla commercializzazione di autoveicoli con caratteristiche qualitative e classe di emissione inquinante che sarebbero, di fatto, inferiori ai valori dichiarati, l’Antitrust -Autorità garante della Concorrenza e del Mercato- ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti della società Volkswagen AG e della sua filiale che opera nella distribuzione di autoveicoli del Gruppo in Italia, cui anche Cittadinanzattiva ha avanzato richiesta di partecipazione.

  • Consultazione civica sulle nuove forme di mobilità

    8xmille scuola 2015 02 20

    Cittadini che modificano le proprie abitudini, ripensano le modalità di spostamento aprendosi anche all’utilizzo di più mezzi diversi, condividendo ed utilizzando la macchina, con risparmio in termini di costi e di tempo. Cittadini che non dovranno rinunciare all’esercizio dei propri diritti di utente. Tutto ciò potrà cambiare il concetto stesso di “trasporto pubblico locale”.

  • Presentato il XV Rapporto PIT Servizi di Cittadinanzattiva, focus Trasporti

    plastica

    Viaggiatori  tra ritardi, cancellazioni e smarrimento dei bagagli negli aeroporti  e un servizio pubblico locale tra disservizi cronici e nuove opportunità.

    Ritardi, soppressione di corse, precarie condizioni igieniche e di sicurezza dei mezzi, perdita del bagaglio nei viaggi aerei: sono queste le principali lamentale segnalate dai cittadini nel  settore dei trasporti.
    È quanto emerge dal XV Rapporto PIT Servizi “RAPPORTO PIT SERVIZI SULLA STRADA DEL CONSUMATTORE: DA SPETTATORE A PROTAGONISTA” presentato oggi a Roma da Cittadinanzattiva, sulla base di 9.279 segnalazioni riferite ai seguenti ambiti: energia e ambiente, telecomunicazioni e servizi postali, servizi bancari e servizi assicurativi, mobilità e trasporti, pubblica amministrazione e beni e contratti.
    Nel settore dei trasporti (8,7% delle 9.279 segnalazioni complessive), le maggiori criticità si registrano nel trasporto aereo che continua ad occupare il primo posto in termini di criticità, con un dato percentuale pari al 35,6%, in calo rispetto al 2013. Al secondo posto troviamo le segnalazione relative al trasporto ferroviario con una percentuale pari al 24,4% in lieve aumento rispetto al precedente anno. Il trasporto locale, invece, con una percentuale del 22,2% occupa il terzo posto e registra un lieve calo, di circa 4 punti percentuali. Il picco più evidente è registrato dal trasporto marittimo che passa da una percentuale del 9,2% del 2013, a una percentuale del 17,8% nel 2014.

  • 28- 29 ottobre la presentazione del XV Rapporto PiT Servizi

    PIT SERVIZI eventbrite

    Invito stampa: “Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista”. Il 28 e 29 ottobre a Roma la presentazione del XV Rapporto PiT Servizi di Cittadinanzattiva
    Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista",  questo il titolo del XV Rapporto PiT Servizi che Cittadinanzattiva presenta a Roma i prossimi 28 e 29 ottobre, presso la Sala Perin del Vaga dell’Istituto Luigi Sturzo, Palazzo Baldassini, Via delle Coppelle 35.
    La presentazione del rapporto PiT costituisce un appuntamento fisso da ben 15 anni e rappresenta per Cittadinanzattiva un fondamentale momento di incontro e interlocuzione con i principali attori coinvolti in tutti i settori per i quali il nostro servizio di tutela fornisce gratuitamente ai cittadini informazioni, assistenza e consulenza.

  • XV Rapporto PiT servizi

    invito rapporto PiT Servizi 2015

    "Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista",  questo il titolo del XV Rapporto PiT servizi che si svolgerà a Roma nei prossimi 28 e 29 ottobre. La presentazione del rapporto PiT costituisce un appuntamento fisso da ben 15 anni e rappresenta per Cittadinanzattiva un fondamentale momento di incontro e interlocuzione con i principali attori coinvolti in tutti i settori per i quali il nostro servizio di tutela fornisce gratuitamente ai cittadini informazioni, assistenza e consulenza.

  • Richiamo di 6,5 mln di auto per Toyota

    toyota officina

    Dopo il caso Volkswagen anche Toyota annuncia il maxi richiamo di 6,5 milioni di auto a livello globale per un difetto rilevato all’alzacristalli elettrico,  il cui interruttore sembrerebbe essere a rischio di cortocircuito e di possibile incendio. Dopo aver effettuato il richiamo delle vetture coinvolte da problemi legati all’airbag, l’ulteriore richiamo da parte di Toyota riguarda i modelli degli autoveicoli Yaris, Corolla, Camry e RAV4 prodotti tra il 2005 e il 2010.

  • Indagine dell'Antitrust su Volkswagen

    Volkswagen afp

    Continua lo scandalo della Volkswagen che, a quanto pare, è finita anche nel mirino dell’Antitrust - Autorità garante della concorrenza e del mercato - che ha aperto una istruttoria per pratica commerciale scorretta nei confronti della società Volkswagen AG e della sua filiale che opera nella distribuzione di autoveicoli del Gruppo in Italia.

  • Partecipa alla Consultazione civica sulla mobilità

    Si è appena conclusa la settimana europea della mobilità che quest'anno con il titolo “Choose, change, combine - scegli, cambia, combina”, ha trattato il tema della sostenibilità con un vero e proprio invito all’intermodalità e alla multi-modalità, cioè ad associare l’utilizzo di più mezzi differenti nei propri spostamenti quotidiani, così da contribuire a ridurre la circolazione di veicoli privati o meglio per favorire la loro integrazione con altri mezzi di trasporto.

  • Choose, change, combine - Scegli, cambia, combina

    scegli cambia combina

    Choose, change, combine - scegli, cambia, combina” è lo slogan di quest'anno della Settimana Europea della Sostenibilità. Dall’Europa arriva un invito rivolto ai cittadini europei a mettere in discussione la gamma di opzioni di trasporto disponibili, scegliendo un modo sostenibile per spostarsi e combinando tra loro i differenti mezzi di trasporto, con l’adozione di soluzioni che possono comportare risparmi di tempo e di denaro negli spostamenti urbani. Il filo rosso è quello della multi-modalità: i vantaggi, individuali e collettivi dell’utilizzo di differenti modalità di trasporto sostenibili durante lo stesso viaggio.

  • "Choose, change, combine”

    Settimana Europea della Mobilità

    Questo il tema della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile di quest’anno, che giunta alla sua 13° edizione, si svolgerà dal 16 al 22 settembre 2015. Anche quest’anno Cittadinanzattiva, partner associato della European mobility week, si fa promotrice di una serie di iniziative di informazione e sensibilizzazione in tema di mobilità sostenibile.

  • Settimana europea della mobilità sostenibile:“Choose, change, combine”

    settimanaeuropea della mobilitajpg

    Settimana europea della mobilità sostenibile: con “Choose, change, combine”, Cittadinanzattiva consulta i cittadini sulle nuove  forme di mobilità.
    Anche quest’anno Cittadinanzattiva, partner associato della European mobility week, si fa promotrice di una serie di iniziative di informazione e sensibilizzazione in tema di mobilità sostenibile. Oltre 40 gli appuntamenti organizzati: attività di monitoraggio del trasporto pubblico, distribuzione di materiali informativi, passeggiate a piedi, car free day, momenti di confronto con le amministrazioni comunali che, dal 16 settembre, si susseguiranno in diverse città a partire da Catania, Taranto, Palermo, Potenza, e altre ancora.

  • Che motociclista sei? Indagine sulla sicurezza stradale

    guzzi v12 x

    L'Università della Calabria, in collaborazione con Cittadinanzattiva, lancia un'indagine per studiare la correlazione esistente tra il comportamento di guida dei motociclisti e l'incidentalità stradale.
    Per partecipare all'indagine clicca qui: http://its.unical.it/survey/

  • Fiumicino 2015: odissea nell’aeroporto

    fiumicino caos

    Violazioni dei diritti e disagi nel primo aeroporto del Paese. Enac convochi urgentemente associazioni dei consumatori al tavolo del 6 agosto
    A 10 anni dell’entrata in vigore del regolamento europeo per la tutela dei passeggeri del trasporto aereo continuano le violazioni dei diritti. Questo quello che sta accadendo in questi giorni ai viaggiatori in partenza dallo scalo romano di Fiumicino, primo aeroporto del paese, almeno per traffico di passeggeri ne è la testimonianza.
    Proprio nei giorni di maggiore affluenza i viaggiatori sono protagonisti di cancellazione di voli, imbarchi negati, ritardi clamorosi nelle partenze e continui rinvii, informazione carente e scarsissima assistenza.

  • Diritti dei passeggeri del trasporto aereo e/o turisti pacchetto viaggio

    VOLO

    In caso di imbarco negato/cancellazione del volo a cosa ha diritto il passeggero?
    Per prima cosa, la compagnia aerea deve verificare se vi siano, tra i passeggeri, dei volontari disposti a cedere il proprio posto in cambio di benefici da concordare. Se non ci sono i volontari, il passeggero avrà diritto a ricevere dalla compagnia aerea:

  • Atac: i disagi non finiscono

    disagi atac

    Continuano i disagi causati dal trasporto pubblico locale della Capitale. Si registrano ancora forti rallentamenti su tutte le linee della metropolitana che sta causando non pochi disservizi ai cittadini che quotidianamente utilizzano i mezzi pubblici.  Manca una informazione adeguata per gli utenti, e un pieno rispetto degli standard di qualità e sicurezza.

  • Trenitalia: nessuna sanzione per chi viaggia senza prenotazione

    trenitalia

    Nessuna sanzione fino al 31 agosto 2015 per i pendolari dell'Alta Velocità che viaggeranno senza prenotazione sui treni AV di Trenitalia. Lo afferma l'azienda in un comunicato stampa con cui specifica che questa ulteriore proroga consentirà a Trenitalia di monitorare in modo ordinato le novità introdotte e di sviluppare nuove funzionalità che vengano incontro alle richieste dei pendolari dell'alta velocità.

  • ATAC: Cittadinanzattiva chiede intervento del Prefetto

    atac

    Da giorni il servizio di trasporto pubblico locale della Capitale è al collasso: si registrano, infatti, forti rallentamenti sulla linea metropolitana che sta causando non pochi disservizi ai cittadini che quotidianamente utilizzano il trasporto pubblico. Manca una informazione adeguata per gli utenti, e un pieno rispetto degli standard di qualità e sicurezza. Questi i motivi per cui Cittadinanzattiva Lazio chiede all’azienda interventi immediati per la ripresa di un servizio accettabile, oltre alla identificazione dei responsabili di tutta questa situazione anomala che si sta verificando.

  • Mobilità sostenibile: ANCI apre una consultazione

    mobilita sostenibile

    Città più competitive, attrattive e specialmente più vivibili. Questo l'obiettivo del documento messo in consultazione dall'ANCI, riguardante un decalogo di 15 impegni che dovranno essere rispettati dalle Amministrazioni firmatarie per promuovere una mobilità più sostenibile, da un punto di vista ambinetale, economico e sociale. Mobilità e trasporti rivestono un ruolo centrale per la qualità della vita dei cittadini: la congestione del traffico, il livello di incidentalità, le emissioni inquinanti pongono al centro l'interrogativo su come muovere in ambito urbano persone e merci in un modo più efficace, efficiente e sostenibile.

  • Sicurezza dei viaggiatori nella regione Lazio

    trasporti pubblici locali

    ATAC: Cittadinanzattiva Lazio chiede intervento Prefetto per sicurezza viaggiatori e convoca parti ai sensi del comma 461della Finanziaria 2008.
    “Chiediamo a tutti di segnalarci i disagi. Avvieremo azioni risarcitorie e segnalazioni formali all’Autorità di Regolazione dei Trasporti”
    In merito ai gravi disservizi nel servizio di trasporto pubblico che si stanno registrando da parecchi giorni, Cittadinanzattiva Lazio chiede interventi immediati per la ripresa di un servizio accettabile per i cittadini così seriamente colpiti, l'identificazione dei responsabili ad ogni livello e l'applicazione delle sanzioni previste. Inoltre chiede quanto segue:

  • TAV CHI SI'? Una inchiesta multimediale sulla TAV

    quarta copertina tav chi si

    Un ebook con più di 400 schede e collegamenti per approfondire fonti e informazioni. E' questo "TAV CHI SI", ma anche molto di più. L'inchiesta, curata da un collettivo di giornalisti "Junius I" in collaborazione con Il Fatto Quotidiano, ripercorre le principali tappe di sviluppo dell'Alta Velocità ferroviaria nel nostro Paese, e cerca di andare oltre la solita contrapposizione tra i si e i no fornendo ampi approfondimenti, classici del giornalismo investigativo, anche per invitarci a riflettere sull'uso del nostro suolo e dei fondi pubblici, nonché del percorso con cui si finanziano e realizzano le grandi infrastrutture.

  • Frecciarossa: così bello che non vorresti scendere mai...se riesci a salire!

    frecciarossa by phoenixoriginal d5gpn2u

    Sono molti i cittadini che nelle ultime settimane si sono rivolte a Cittadinanzattiva sulla questione riguardante l’introduzione dell’obbligo di prenotazione per i pendolari dell’alta velocità, “per ragioni di sicurezza”. Le più segnalate per il rischio di “restare a terra” sono le tratte che collegano Torino e Milano, Bologna e Milano, Firenze e Bologna e anche Napoli e Roma. A queste si aggiungono le prime segnalazioni odierne sulle difficoltà o impossibilità ad effettuare acquisto e  prenotazione per i viaggi del mese di luglio, operazione possibile a partire da oggi secondo Trenitalia: “puoi acquistare il tuo abbonamento con un anticipo di 7 giorni rispetto alla data di inizio di validità, presso qualsiasi biglietteria, agenzia di viaggio abilitata, self-service nonché tramite questo sito ed il call center – numero a pagamento”. Purtroppo però, il sito Trenitalia risulta KO; questo il messaggio che visualizza chi cerca di acquistare un abbonamento “Gentile Cliente, siamo spiacenti ma, per un malfunzionamento temporaneo, non è possibile accedere al sistema. Si prega di provare più tardi.”

  • L'Autorità dei trasporti: Uber deve essere regolato

    trasporti pubblici locali

    Una società che diventa sempre più tecnologica, abitudini di consumo che cambiano, e una pluralità di servizi di trasporto, resa possibile in particolare dalla diffusione delle tecnologie mobili. Sono queste le motivazioni che hanno spinto l'Autorità di Regolazione dei Trasporti a inoltrare a Governo e Parlamento, una segnalazione sull’autotrasporto di persone non di linea, dai taxi, al noleggio con conducente e servizi tecnologici per la mobilità.

  • Consumatori che giocano: iniziativa di Cittadinanzattiva, sabato in Piazza Testaccio

    Consumatori15marzo 800x450

    Umaxi gioco dell’oca farà da tappeto a Piazza Testaccio, sabato 9 maggio dalle ore 11.00 alle ore 13.00, per l’iniziativa “Consumatori che giocano” promossa da Cittadinanzattiva nazionale e Cittadinanzattiva Lazio, in collaborazione con la associazione sportiva Dream Team Roma e con il patrocinio del Municipio I di Roma.

    L’appuntamento di mobilitazione, indetto in occasione della Festa dell'Europa, vedrà impegnati piccoli e grandi consumatori sul tema dei servizi pubblici locali, con attività all’insegna del gioco e del divertimento, per coinvolgere e sensibilizzare i cittadini sul tema dei servizi pubblici, in particolare la gestione dei rifiuti, i trasporti e il servizio idrico.

    Inoltre, un campo di pallavolo sarà allestito in piazza dalla Dre

  • In attesa del disegno di legge sul trasporto pubblico locale

    trasporti pubblici locali

    Finalmente il disegno di legge per la riforma del trasporto pubblico locale dovrebbe essere pronto (il condizionale è d'obbligo) per essere vagliato dal Consiglio dei Ministri. Disegno di legge atteso da tempo dai cittadini e dagli enti locali. Da indiscrezioni giornalistiche, si tratterebbe di 13 articoli con  alcune novità importanti: la liquidazione delle società in perdita, l’affidamento dei servizi tramite gara, il costo degli abbonamenti ai mezzi pubblici detraibile dalle tasse. Un ruolo centrale verrà svolto dall’Autorità dei Trasporti: dalla sua costituzione, sta già rappresentando un fattore di garanzia in termini di terzietà nella regolazione e di miglioramento per lo meno a livello di trasparenza e informazione degli utenti e, cosa non da poco, sta rendendo periodiche le consultazioni con le associazioni degli utenti.

  • Cittadinanzattiva risponde alla consultazione dell'Autorità dei trasporti

    trasporti1

    Lo scorso 18 aprile, Cittadinanza ha risposto alla “Consultazione pubblica dell’Autorità dei Trasporti " sull' atto di regolazione recante misure per la redazione dei bandi TPL.
    È  nostra  convinzione  che il sistema dei trasporti e della mobilità vada reso sostenibile da un punto di vista:

  • Consumatori che giocano: iniziativa di Cittadinanzattiva, domenica in Piazza Testaccio, con un grande gioco dell’oca sui servizi pubblici.

    consumatori

    Un maxi gioco dell’oca farà da tappeto a Piazza Testaccio, domenica 15 marzo dalle ore 11.00 alle ore 13.00, per l’iniziativa “Consumatori che giocano” promossa da Cittadinanzattiva nazionale e Cittadinanzattiva Lazio, in collaborazione con la associazione sportiva Dream Team Roma e con il patrocinio del Municipio I di Roma.            

    L’appuntamento di mobilitazione, indetto in occasione della XVII Giornata Europea del Consumatore, vedrà impegnati piccoli e grandi consumatori sul tema dei servizi pubblici locali, con attività all’insegna del gioco e del divertimento, per coinvolgere e sensibilizzare i cittadini sul tema dei servizi pubblici, in particolare la gestione dei rifiuti, i trasporti e il servizio idrico.

  • Se il treno ritarda? Il passeggero ha diritto al Bonus

    Dal 1 marzo 2015 i passeggeri di tutti i treni Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca di Trenitalia, in caso di ritardo del treno compreso fra 30 minuti e 59 minuti, avranno diritto a un bonus pari al 25% del prezzo del biglietto. Il passeggero che ha subito il disservizio potrà richiedere il bonus, trascorsi 3 giorni dalla data del viaggio e fino a 12 mesi successivi.

  • MESE DEL CONSUMATORE – mobilitazione civica sul servizio idrico integrato e sui servizi pubblici locali

    consumatori in rete acqua servizi pubblici locali

    flag eng

    Ogni italiano in media consuma 175 litri di acqua: si tratta di una quantità in diminuzione ma ancora alta rispetto alla media europea. A fronte di ciò è fondamentale adottare comportamenti più responsabili per un uso consapevole della risorsa idrica ma è altrettanto importante garantire ai cittadini un servizio di qualità che consenta loro di soddisfare i propri bisogni.
    Il servizio idrico integrato, come anche gli altri servizi pubblici locali (in particolare trasporti e  rifiuti), è caratterizzato da varie criticità, prima fra tutte la mancanza di coinvolgimento e di partecipazione dei cittadini nella definizione del servizio e nella sua valutazione, come è invece previsto ormai da anni dal comma 461, art. 2 legge 244/2007.
    Infrastrutture obsolete e non adeguate, gestioni frammentate e poco efficienti del servizio sono responsabili di non poche inefficienze che pesano sui cittadini: acqua contaminata in alcune zone del nostro Paese, non adeguato trattamento delle acque reflue in specifiche città, tariffe in aumento per un servizio di acquedotto a intermittenza, specialmente in alcuni periodi dell’anno, ecc. A margine di ciò, si pensi che in media il 33% dell’acqua immessa nelle tubature (per tutti gli usi) viene persa a causa delle perdite di rete.

  • Civic Mobilization on Water Services and Local Public Services

    consumatori in rete acqua servizi pubblici locali

    On average, an Italian citizen consumes around 175 liters of water per day. Although it is decreasing, it is still high compared to the rest of the European Union. This is why it is essential that each citizen adopts a more responsible and conscious behavior towards water resources, but it is equally important to provide citizens with quality services that will enable them to meet their needs.

  • Tariffa low cost ingannevole: Antitrust multa Easyjet

    easyjet 2015 03 04

    Con una multa di 170.000 euro, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato la compagnia aerea Easyjet con sede nel Regno Unito, specializzata in voli “low cost”, per una pratica commerciale scorretta. Continua a leggere. Scarica il provvedimento dell'Antitrust

  • Multa Antitrust di 550.000 euro vs Ryanair

    ryanair 2015 03 04jpg

    Sanzione amministrativa per complessivi 550.000 euro a Ryanair, la compagnia aerea irlandese di voli low cost, per pratiche commerciali scorrette. Sotto accusa, in particolare, le modalità di assistenza fornite ai passeggeri attraverso un servizio di call center raggiungibile esclusivamente tramite numerazioni a sovrapprezzo. Continua a leggere

  • XIV Rapporto PIT Servizi 2014 - Focus Mobilità e Trasporti

    trenitalia 2015 02 19

    flag eng

     

    Sempre meno soddisfatti del trasporto pubblico locale. E scesi dall’aereo la prima preoccupazione è…ritrovare il bagaglio
    Presentato il XIV Rapporto PIT Servizi di Cittadinanzattiva,focus Trasporti

    Ritardi, soppressione di corse, precarie condizioni igieniche e di sicurezza dei mezzi, soprattutto nel trasporto ferroviario e locale, perdita del bagaglio nei viaggi aerei: sono queste le principali lamentale segnalate dai cittadini nel  settore dei trasporti.
    È quanto emerge dal XIV Rapporto PIT Servizi “Consumatori, servizi e utenze: l’era dello scont(r)o” presentato oggi a Roma da Cittadinanzattiva, sulla base di 9.583 segnalazioni riferite ai seguenti ambiti: energia e ambiente, telecomunicazioni e servizi postali, servizi bancari e servizi assicurativi, mobilità e trasporti, pubblica amministrazione e beni e contratti.

  • Focus on Mobility and Public Transport

    trenitalia 2015 02 19

    Satisfaction with the local public transport is decreasing; lost luggage is the first concern for passengers using air transport. Delays, poor hygiene, lack of safety, cancelled flights, suspended trains and suppressed bus routes: these are the main complaints from citizens on national and local transport. 
    There have been growing issues with local transport (total: 26.3%; 8.3% more compared to 2012) and sea transport (total: 9.2%; 6.7% more compared to 2012). Instead there has been a decrease of 13.9% on air travels (total: 43.4%) and no change on the rail transport (total: 21.1%).

  • Consumatori in rete: diamo forza ai nostri diritti

    consumatori in rete trasporti rifiuti

    Ogni anno sempre più cittadini si rivolgono alle Associazioni di consumatori perché vedono leso o addirittura non riconosciuto un proprio diritto. Quotidianamente si confrontano con servizi di pubblica utilità non sempre in linea con le proprie esigenze, pubblicità ingannevoli, pratiche di vendita aggressive, prodotti non sicuri o danneggiati, solo per citare alcuni esempi.
    Per garantire maggiori tutele, partendo da una corretta educazione al consumo, Cittadinanzattiva, Adiconsum (capofila), Associazione Utenti Dei Servizi Radiotelevisivi e CTCU sono insieme a disposizione dei cittadini.
    Il progetto “Consumatori in rete: diamo forza ai nostri diritti” è cofinanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico.

  • Antitrust sanziona e Trenitalia si impegna!

    Nel procedimento aperto dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, su segnalazione di diverse associazioni dei consumatori tra cui Cittadinanzattiva, Trenitalia si è impegnata a ridurre i tempi degli indennizzi a favore dei passeggeri entro marzo 2015. L'Antitrust ha, inoltre, erogato una sanzione amministrativa di un milione di euro sempre a carico di Trenitalia, per “pratica commerciale scorretta” sulle procedure applicate alle “irregolarità di viaggio” in caso di mancanza di biglietto da parte del viaggiatore. Approfondisci

  • Trasporto pubblico locale: dicci la tua e aiutaci ad agire

    La mobilità urbana è considerata un importante fattore propulsivo della crescita e dell’occupazione, oltre ad essere un elemento fondamentale per lo sviluppo sostenibile delle nostre città, e non può essere definita a prescindere dalle reali esigenze e aspettative dei cittadini. Partecipa alla consultazione pubblica. Guarda il video

  • Patente e libretto con stesso nome: Intestazione temporanea

    Dal 3 novembre, chi guida per più di 30 giorni un'auto non sua deve cambiare il nome della carta di circolazione, pena una multa di 705 euro. Ma la regola non vale per i familiari conviventi: interesserà soprattutto le società di autonoleggio. Continua a leggere

  • Trasporto pubblico locale: dicci la tua e aiutaci ad agire!

    La mobilità urbana è considerata un importante fattore propulsivo della crescita e dell’occupazione, oltre ad essere un elemento fondamentale per lo sviluppo sostenibile delle nostre città, e non può essere definita a prescindere dalle reali esigenze e aspettative dei cittadini. Partecipa alla consultazione pubblica. Guarda il video

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.